-------------------------------------

Doppia recensione tra perle e fragole ...

lunedì 29 luglio 2013







---oOo---
Quello che 
mi piace 
di te
di Beth Kery
Pagine 374
Euro 14,90
Sperling & Kupfer
già disponibile
--o--






La Serie  Because you are mine è composta da:

- Because you are mine - Quello che mi lega a te
romanzo su Ian e Francesca

- When I’m With You - Quello che mi piace di te
romanzo su Lucien ed Elise

- Because We Belong - inedito 
romanzo su Ian e Francesca

 
Lucien Sauvage è bello, ricco e affascinante. 
È anche il proprietario di un ristorante alla moda di Chicago. 
Quando Lucien scopre che in cucina il suo chef flirta spudoratamente con una giovane apprendista, va su tutte le furie. 
cover originale
Ma c’è una sorpresa: l’apprendista è la giovane e mozzafiato Elise Martin, che Lucien aveva conosciuto quando viveva a Parigi e di cui aveva perso le tracce.  
Elise è una ricca ereditiera con il pallino della cucina: è chiaro che la sua presenta a Chicago, nel ristorante di Sauvage, non sia un caso. 
È una provocazione.
Lucien farà di tutto per rendere impossibile l’apprendistato di Elise: comincerà così, tra estenunati scaramucce e solenni dichiarazioni di reciproco odio, una guerra senza esclusione di colpi. 
Fino a quando verrà a galla il segreto che lega Lucien e Elise fin dai tempi di Parigi. 
Un segreto molto pericoloso. 
Quasi quanto l’amore.
Considerazioni.
Vi confesso che questo secondo romanzo mi è piaciuto. Molto. Per due ragioni.
La prima è la storia stessa, che ho trovato ancor più piacevole della prima (che già mi aveva preso molto, ma non quanto questa). Inoltre la Kery, che nell'ambito erotico è molto brava a mescola una storia con un certo mordente che non delude mai (incrocio le dita, ma almeno fino a questo momento...) e le scene erotiche non sono mai fuori posto o squallidamente proposte e vissute dal lettore. Non mi sono mai sentita una guardona fuori posto e vergognosa. 
La secondo ragione è che intreccia davvero molto bene la trama ed i personaggi della prima storia - del romanzo Quello che mi lega a te - con questa secondo - Quello che mi piace di te - riuscendo poi a farmi rimanere di stucco per la fine, che mi ha fatto anelare spasmodicamente per la storia successiva, del terzo romanzo - che ovviamente deve ancora uscire - e riguarderà di nuovo o personaggi de Quello che mi lega a te, che vedremo alle prese con una relazione che deve nuovamente ricostruire e che invece davamo per scontata. 

Ma cosa mi è piaciuto di Quello che mi piace di te? Un po' tutto, la trama in fin dei conti si presentava proprio benino, ma soprattutto i personaggi. Molto diversi sa quelli della storia precedente e sicuramente molto distanti da loro - non viene infatti ripreso lo schema precedente, e per questo ringrazio moltissimo la Kery . 
Elise poi è una forza della natura nel porsi in un modo ed essere poi totalmente differente e in questo inganna anche Lucien, che la conosce fin dall'infanzia ma che non l'hai pienamente compresa o colta nella sua fragilità, bellezza e sostanza.
Viceversa Lucien è un personaggio che è difficile non odiare sin dalle prime battute, ma in grado di riscattarsi a pieni voti sia  a parole che con i fatti, soprattutto quando, verso la fine del romanzo, si vengono a comprendere diversi segreti e verità che sconvolgeranno a tal punto gli equilibri del suo rapporto con Ian che questi prenderà e sparirà senza nulla dire a Francesca, che sentendosi tradita e affranta avrà il cuore in milioni di frantumi. Sperando che ovviamente la cosa si risolva nel terzo volume.

A parte la seconda storia di Ian e Francesca, Quello che mi piace di te è un romanzo che mi sento di consigliare perché mi è proprio piaciuto, il tempo è volato, e mi è rimasto un senso di piacevolezza a posteriori. Bello.

Beth Kery vive a Chicago dove si destreggia tra la carriera, l’amore per la città e l’arte, e una famiglia molto impegnativa. E la sua scrittura riflette esattamente la passione per tutte queste cose. Con Sperling & Kupfer ha pubblicato Quello che mi lega a te.
Il suo sito internet è www.bethkery.com


--o--






---oOo---
 La Ricetta Segreta 
dell' Amore
di Beth Ciotta
Pagine 385
Prezzo  € 9,90
Sperling & Kupfer 
già disponibile
--o--







La serie Cupcake Lovers è così composta:

- Fool for love - La ricetta segreta dell’amore - su Chloe
- The Trouble with love - Inedito -  su Rocky
- Anything but love - Inedito - su Regan

 Fool for Love (Cupcake Lovers, #1)The Trouble with Love (Cupcake Lovers, #2)Anything But Love (Cupcake Lovers, #3)


Chloe Madison ha trent'anni, un fisico da modella e un diploma di chef. Peccato che abbia anche una grossa delusione d'amore da dimenticare. 
È l'occasione perfetta per mollare tutto, lasciare New York e ripartire da zero. Con una nuova vita e un nuovo lavoro... a Sugar Creek, un paesino sperduto nel Vermont. 
Che cosa c'è di più dolce che cucinare per Daisy, una simpatica vecchietta che va matta per i cupcake? Che cosa c'è di più seducente della pasticceria? Solo una cosa: Devlin Monroe, l'uomo più sexy e inaccessibile del paese... 
Al contrario della nonna, l'eccentrica e gaudente Daisy che ha dato ospitalità a Chloe, Devlin è tutto casa e azienda: ha troppo da fare per lasciarsi tentare dai piaceri dell'esistenza. Almeno fino a quando conosce la nuova arrivata. 
Come può resistere di fronte a una ragazza così piena di passione, e non solo tra i fornelli? 
Ma vecchi segreti di famiglia rischiano di stroncare sul nascere la storia tra Chloe e Devlin, che deve decidere se i suoi sentimenti sono la ricetta di un disastro oppure un delizioso peccato che durerà per sempre...

Considerazioni.
Quest'altro romanzo - non badate tanto alla copertina - è stato proprio una bellissima scoperta. Il romanzo non è un erotico ma la storia dolce e tranquilla di Chloe che perso il fidanzato per una più giovane - C. ha 30 anni - segue il consiglio di un'amica e si rifugia nella cittadina di Sugar Creek per ricostruire la propria esistenza come pasticcera, incominciando a fare da dama di compagnia di un'anziana signora.

Voi direte, cosa tranquilla... più o meno, se la signora in questione non è proprio la classica nonnina casa, chiesa e presine fatte a maglia. Si perché Chloe, grazie a Dasy verrà coinvolta in un'avventura dietro l'altra con l'apprensione e la tensione della famiglia di Dasy che non crede che lei possa badare adeguatamente all'anziana signora. In particolar modo sarà Devlin a non dare fiducia a Chloe, ma al contempo ad innamorarsi perdutamente di lei proprio per la sua sfacciataggine.

Storia che ricorda una di quelle cittadine molto carine, familiari, dolci, un po' romantiche e molto amichevoli, dove tutti si conoscono e si proteggono, come in una famiglia allargata.

Qui Chloe dovrà affrontare i suoi fallimenti e capire le sue possibilità future per la sua realizzazione personale e professionale. Meraviglioso il fatto che la storia non si propone come un cammino triste ed eccessivamente profondo di ricerca interiore, quanto una commedia spassosa, ironica e molto carina e dolce su cosa volgiamo dalla vita nonostante un passato ingombrante.

 

E' stato molto bello che la Ciotta abbia voluto costruire un rapporto così bello, spontaneo, libero tra Chole e Dasy, che la libera dalle sue ottuse sovrastrutture interiore e la permette di ricostruirsi interiormente e sentimentalmente facendola tornare a capire quella persona che vuole essere e non quella che gli altri - come su padre, il suo moroso, ecc.. - vorrebbe che fosse.

Io ve lo stra consiglio, perché ho amato moltissimo questa storia, così sentita, allegra, spensierata e dolce.

Beth Ciotta è un’apprezzatissima autrice di commedie romantiche, nelle quali, come dice lei, «tutti meritano un lieto fine (tranne il cattivo, naturalmente)». Vive nel New Jersey con il marito, due cani pigri e un gatto un po’ pazzo.

Nessun commento: