-------------------------------------

Recensione: "Il trono di ghiaccio" di Sarah J. Maas

martedì 9 luglio 2013

 




 ---oOo---
Il trono 
di ghiaccio
di  Sarah J.Maas
       Pagine 492
prezzo 17 euro
Mondadori
già disponibile
--o--








La Serie Il trono di ghiaccio è così composta:


0.1 The Assassin and the Pirate Lord - L’assassina e il signore dei pirati - prequel*
0.2 The Assassin and the Desert - L’assassina e il deserto -
prequel *
0.3 The Assassin and the Underworld - L’assassina e il male - prequel *
0.4 The Assassin and the Empire - L’assassina e l’impero - prequel*
1. Throne of Glass - Il trono di ghiaccio
2. Crown of Midnight - inedito
3.  inedito
+ altri romanzi

* I quattro racconti prequel sono disponibili gratuitamente nei negozi online in formato ebook.

Per una volta Celaena, la migliore assassina nel regno di Adarlan, non deve uccidere su commissione, ma per guadagnarsi la libertà. 
Throne of Glass (Throne of Glass, #1)
cover originale
Il figlio del tirannico re del Paese sta cercando un nuovo sicario che elimini i nemici di suo padre. 
Celaena, strappata ai lavori forzati cui era condannata, deve riuscire a sopravvivere tra ventiquattro contendenti. 
Se vincerà, diventerà la paladina del re e, dopo quattro anni di servizio, sarà infine libera. Il Principe Ereditario è il suo maggiore alleato. 
Il Capitano delle Guardie la protegge. Entrambi la amano. 
Ma l'amore e il talento non bastano per vincere. 
Quando gli altri candidati iniziano a morire uno dopo l'altro, Celaena capisce che la sua vita è sempre più in pericolo, e le persone di cui fidarsi sono sempre meno... 
A lei spetterà il compito di estirpare il male, prima che distrugga il suo mondo.

Considerazioni.
Innanzitutto lasciatemi dire che dovete a.s.s.o.l.u.t.a.m.e.n.t.e. leggere i prequel in ebook. Va bene si può leggere anche separatamente, ma è sicuramente e decisamente meglio leggere gli ebook prima, perchè si comprendono meglio i personaggi ed in particolar modo la protagonista, che secondo me emerge benissimo in tutte le sue sfaccettature nei racconti in ebook.

La storia. La storia è presto detta: ragazza giovane - 17/18 anni - forte, coraggiosa, una dura dal cuore tenero e impavida assassina viene incarcerata [e non ve lo dico perchè cosi leggete gli ebook: sono crudelissssssssssssssssssssssssssima ahahahahah!!!] e messa ai lavori forzati per un anno, fino a quando un giofane attaente principe scende dal suo cavallo bianco e non le fa un'offerta irrifiutabile per una ex assassina che risiede in pianta stabile da un anno in posto dove torture, lotte e violenza sono all'ordine del giorno.
Il principe di Adarlan, infatti, le propone una via d'uscita alla sua prigionia: se riesce a vincere il torneo che ha indetto suo padre, contro 23 tra ladri, assassini e altra feccia del genere, allora sarà nominata Assassina di Corte e dopo quanttro anni agli ordini del Re, senza mai mai mai disobbedire, ecco che potrà acquistare la libertà! Voilà...semplice, no?

Bhè, semplice no, perchè gli altri, chiamiamoli concorrenti,  non sono proprio delle  anime gentili e non rancorose, anzi, per cui lei di deve tirare su le maniche e lottare per la vita come non mai, come se ogni giorno del torneo fosse l'ultimo e combattere combattere combattere.

Nel suo cammino in salita troverà però degli aiuti come un fantasma gentile, un'amica inaspettata e due, dico due, uomini pronti a concerdersi ai suo favori e al suo cuore di ghiaccio che dentro e morbido morbido!!!

 

1. Il principe Aldarlan - poverina, un principe....
2. Il capo delle Guardie del Re, un certo Chaol Westfall, che secondo vederemo emergere maggiormente nei prossimi episodi ... molto intrigante!!

Non solo, ma alla linea narrativa personale di Celaena, quella amorosa e triangolare tra il principe e la guardia, si aggiunge il mistero che si aggira tra le pareti ghiacciate del castello che vede sparire paladini e che non vede soluzione e in questa oscurita l'unica che possa gettare una luce di verità sembra essere proprio Celaena.
Il primo romanzo, dopo averci immerso in un clima fantasy molto piacevole, ci lascia con una certa soddisfazione, ma con una certa voglia di leggere il seguito che vedremo tra qualche tempo...
Ho letto con vorace attenzione intrigante appagamento questo romanzo che ha si dei lati molto positivi, ma anche dei lati negativi, a mio gusto. Vediamoli entrambi.

I Lati positivi. Sono parecchi, ammetto. Le atmosfere innanzitutto che ci propongo e porgono molte immagini vivide e sempre ben delineate, descritte, rimarchevoli e mai stucchevoli o contorte, non è possibile non immaginarsi i luoghi che la Maas dipinge con tanta cura e tanto amore che penetra in ogni pagina, in ogni riga ed in ogni spazio.

Altra caratteristica molto positiva sono i personaggi che sono ben delineati e hanno profondità, sprigionano passione e sono calati perfettamente per il ruolo che a loro è stata affidato dalla scrittrice. Ho apprezzato moltissimo Celaena, ch eè un personaggio complicatissimo che emerge molto bene sempre e comunque, belli anche i personaggi secondari che sicuramente sono ben sfruttati nella narrazione.
Maas che è l'altro punto a favore del romanzo che non manca mai di stupire per l'invettiva, per le descrizioni, per il pathos che riesce a far trasparire. 
Infine sebbene le tematiche trattate non siano moltissimo, nelle sottotrame, ecco che ciò ci lascia maggiormente il retrogusto affascinte di questo romanzo sono i contrasti che sono sempre evidenti per gli sguardi attenti, per coloro che guarderanno con maggiore attenzione più in generale il romanzo.
I contrasto partono dalle descrizioni (luce e buio, dentro e fuori), per andare ai luoghi (il bianco del ghiaccio e il freddo impenetrabile della pietra scura), per raggiungere i personaggi (duri e teneri, morti e vivi e fantasmi che siano) per controbilanciare un romanzo che è un opporsi di tutti gli elementi per creare un qualcosa di ancor più compleso agli occhi del lettore. 


I lati negativi. A mio parere ce ne sono fondamentalmente due. Il primo sono i dialoghi, non sempre centratissimi sempre o brillanti, a volte si appiattiscono su loro stessi e sembrano semplicemente banalotti ... non sempre ma in alcuni casi si, purtroppo...
In secondo difetto che ho trovato risiede proprio le tematiche, che secondo me potevano essere affrontate anche in modo più accattivante, non che si debba per forza comunicare qualcosa di profondo, ma se accade e con garbo ed intellegenza è tutto di più, no?
La Maas invece ha scelto di narrare una storia di puro intrattenimento che poteva essere meglio sfruttata anche per fini più profondi, ma non mi lamento, alla fine la storia mi ha proprio intrigato e piaciuto quindi non mi è dispiaciuto!!


Sarah J. Maas è nata e cresciuta a New York, ma dopo essersi laureata nel 2008 si è trasferita nel sud della California. Ha avuto sempre una passione smodata per le storie di fate e il folclore, anche se preferirebbe essere quella che fa a pezzi il drago (anziché la damigella in difficoltà). Quando non è impegnata a lavorare, si perde tra le sue passioni: Han Solo, sgargianti smalti per unghie e la danza classica

Nessun commento: