Recensione: "Beautiful Creatures. La Sedicesima" Luna Kami Garcia & Margaret Stohl

giovedì 8 agosto 2013

 



---oOo---
Beautiful Creatures.
La Sedicesima Luna

Kami Garcia & Margaret Stohl
Prezzo: 14.00€
Pagine: 519
Mondadori
già disponibile

--o-- 

Le notti di Ethan sono tormentate da strani sogni che hanno per protagonista una misteriosa e bellissima ragazza. 
cover originale
Un giorno, nel cortile della scuola, Ethan se la ritrova davanti.
È Lena Duchannes, "la ragazza nuova" appena arrivata in città, nipote di Macon Ravenwood, il vecchio eremita pazzo che vive ai confini di Gatlin. 
Lena è diversa da qualsiasi ragazza Ethan abbia mai incontrato, talmente diversa che a scuola viene subito emarginata. 
Solo lui assecondando l'inspiegabile connessione che sembra legarli, la avvicina e se ne innamora perdutamente. 
Ma Lena nasconde un segreto: la terribile maledizione che da generazioni perseguita la sua famiglia e che si compirà il giorno del suo sedicesimo compleanno.
 
  • Considerazioni.
A prescindere dalla trama, che non vi svelerò. Infatti è un punto sul quale non mi scucirete praticamente nulla - anche sotto tortura. Perchè?
1. Perchè è molto complessa e articolata, non in modo confuso e negativo, ma con un'accezione assolutamente positiva. Le due autrici infatti inanellano, nel corpo della storia, una scoperta dietro l'altra - caratteristica che ha un fascino che va scoperto al momento opportuno e con i tempi che dettano le due autrici - e non si spiegano se non con lo svelare buona parte della trama;

2. Perchè il romanzo è lungo, non ci si accorge perchè piacevolissimo, ma è lungo e succedono davvero moltissime cosa che non si possono raccogliere in poche righe; ma fidatevi, non c'è da saltare nemmeno una pagina, un paragrafo, una riga.
Invece posso parlarvi, e lo faccio con facilità, pur essendo uno YA, di ciò che il romanzo è nei suoi elementi essenziali: personaggi, autrici e quello che non è facilmente vedere e percepire tra le righe della storia per le tematiche sottese.

 
  • Personaggi.
I personaggi sono molti ed ognuno ben delineato e con un proprio preciso ruolo all'interno della storia, ma i protagonisti principali, che vi legheranno, da lettori, al romanzo, sono due Ethan Wate e Lena Duchannes. Ethan, tra i numerosi romanzi che ho letto è forse uno dei più bei personaggi descritti e fatti vivere sulla carta in ambito YA.

C'è un motivo per cui dico questo, non vi preoccupate, infatti, Ethan - che è sempre un adolescente alla soglia dei 16 anni almeno quando lo consciamo nel primo romanzo -  è un ragazzo sveglio, intrappolato in una città troppo piccola e tradizionalista in cui ogni persona ha un ruolo ben definito dal quale nessuno uscirà mai, fondamentalmente, e che lo vende vivere senza una madre, con un padre scrittore piuttosto assente e Amma, la domestica/amica/zia/tuttofare che vuole ad Ethan un bene da morire e che lo veglia come se fosse figlio suo. Ethan, inoltre, proprio per come ragiona e che come agisce (il libro è scritto in prima persona, dal punto di vista di Ethan) nel corso del romanzo, è molto più maturo e posato della sua età, forse anche per la sua condizione familiare ed è stato veramente piacevole indagare questa sua personalità a strati. Non troverete infatti un personaggio banale e scontato in Ethan, le autrici ne hanno creato una pesonalità a strati che man mano si fa scoprire a volte profonda, a volte tenera, a volte innamorata, a volte troppo sedicenne, a volte commovente, a volte scherzosa e chi più ne ha più ne metta!

Lena a sua volta ha le sue peculiarità e le sue catatterizzazioni che la rendono al contempo diversissima e compatibilissima con Ethan. Lena è misteriosa, intrigante, assoltamente impaurita ed ha una bellezza immensa di significati al suo interno che nasconde con tutta la forza che le appartiene, per non soffrire. Lena infatti combatte da tutta una vita per essere quello che la famiglia vuole che lei sia e quello che deve apparire all'esterno di essere. Lena è una strega ma purtroppo non può esserlo nel mondo reale, ma solo quando è a casa, tra le mura che da sempe la proteggono.

 

Insieme Ethan e Lena formano e danno vita a un rapporto molto tenero, dolce e sicuramente avvincente perchè capitano loro cose che non vi faranno riposare fino a che non leggerete la fine del romanzo. Il rapporto tra i due è poi particolarmente interessante quando vengono in contatto con i parenti di Lena che ostacolano in modo deciso e perentorio il rapporto (non che quelli di Ethan lo facilitino eh ...) con le relative esplosioni di magia!

Come vi dicevo ci sono anche altri personaggi che ruotano intorno ai protagonisti, come:

- Ridley, la cugina, strega, di Lena - che dovete assolutamente tenere d'occhio!!
- Link, il miogliore amico di Ethan
- Amma, la dolcissima abitante di casa Wate
- Macon, lo zia di Lena, che la ama più di ogni altra cosa al mondo
- Marian, Del, etc...
- ed anche Gatlin, la città nel profondo sud degli USA, in cui tutto è possibile.
  •  Le tematiche

Questo YA si distingue davvero moltissimo dagli altri, ve lo garantisco, mi ha davvero colpito, affascinato e mi proprio piaciuto per gli elementi che introduce sia a livello di trama che di argomentazioni sottese a questa.
Anche se non in assoluto innovativi, infatti, questi elementi sono introdotti in modo arguto, intelligente e accativante.

Beautiful Creatures colpisce per due elementi, la scrittura e l'invvetiva nella trama. Proprio quest'ultima è realizzata in modo geniale, tutto è costruito con pazienza e con artifici che creano un mondo in cui è facili gettarsi perchè lo si vuole vivere, lo si vuole davvero e con tutta la curiosità che si possiede, che verrà soddisfatta, nelmio caso almeno è stato così, in modo accurato e piacevole.
Inoltre non risultano mai banali le tematiche con cui le due autrici volgiono far riflettere il lettore sull'amore, sulla famiglia, sull'amizia, sulla fiducia, ecc...
  • Le autrici
Brave. Davvero molto brave.
Non era facile gestire una trama tanto complessa, con tanti elementi tra loro collegati indissolubilmente e piena di spunti ed intrecci che rendono la storia molto intrigante ma facilmente dispersiva se non narrata nel modo giusto.  

Garcia e Stohl invece sono incredibilmente brave nel viaggiare sulla stessa lunghezza d'onda, non facile cosa, e scrivere un romanzo che non sembra scritto a 4 mani, ma sembra invece partorito da un'unica mente che sapientemente avvince, anche per il linguaggio che utilizza. Non hanno mai un tentennamento, la loro scrittura è risoluta, decisa, determinata a raggiungere lo scopo che si prefigge, non c'è mai un pensiero che non sia ben inserito, ben posto nei confronti di chi legge, mai scontato o futile alla trama. Davvero davvero brave!!

Io vi consiglio questo romanzo perchè è un romanzo che non troverete essere il duplicato di nulla di ciò che avete letto sino ad ora, inoltre non risulta un romanzo banale o scontato, le scrittrici hanno elaborato una storia e dato vita ad un universo molto ben architettato e strutturato sia nella trama che nei personaggi. Inoltre non troverete la solita storia del colpo di fulmine, ma di un'amore che nasce e proprio perchè viene conquistato e si evolve in tempi scanditi con realismo vi troverete affascinati e sentimentalmente legati ad esso.Vi dirò di più io lo ho amato.

Consigliato!!!




Kami Garcia è un’insegnante part-time. È molto superstiziosa e possiede una montagna di amuleti.Ama i film catastrofici e potrebbe vivere di pizza e Diet Coke.
Margaret Stohl si è laureata a Stanford in Letteratura Inglese e ha lavorato per più di dieci anni come designer e sceneggiatrice di videogame. Entrambe vivono a Los Angeles, in California, con le loro famiglie.

Nessun commento: