Recensione: "La Seduzione della Notte" di Sherrilyn Kenyon

martedì 22 ottobre 2013







 ---oOo---
La Seduzione 
della Notte
di Sherrilyn Kenyon
Pagine 288
Prezzo € 9,90
Fanucci 
già disponibile
--o--








Per chi non conoscesse la serie "Dark-Hunter Series" essa è composta da :


1. Fantasy Lover - Fantasy Lover 
 2. Night Pleasures - Notte di piaceri
3. Night Embrace - L’abbraccio della notte
4. Dance with the Devil - Danza con il diavolo
5. Kiss of the Night - Il bacio della notte  
6. Night Play - Il gioco della notte
7. Seize the Night - L’eternita della notte  
 8. Sins of the Night - Le colpe della notte
9. Unleash the Night  - Seduzione della notte 
 - sottoserie Were-Hunter
10. Dark Side of the Moon - sottoserie Were-Hunter
11. The Dream-Hunter - sottoserie Dream-Hunter
12. Devil may cry - Anche i diavoli piangono
13. Upon The Midnight Clear - sottoserie Dream-Hunter
14. Dream Chaser - sottoserie Dream-Hunter
15. Acheron
16. One silent night
17. Dream Warrior - sottoserie Dream-Hunter
18. Bad Moon Rising - sottoserie Were-Hunter
19. No Mercy - sottoserie Were-Hunter
20. Retribution
21. The Guardian - sottoserie Dream-Hunter
22. Time Untime  
 23.Styxx 
24. Annunciato, ma ancora senza titolo.


Wren Tigarian è un orfano, il figlio di un legame proibito tra una tigre bianca e un leopardo delle nevi.  
cover originale
Nessun clan dei Cacciatori oscuri lo vuole tra i suoi membri, ed è cresciuto suscitando timore e diffidenza, col suo cuore animale, feroce e indomabile, in un corpo umano che a malapena riesce a contenerne gli slanci.  
Wren non ha mai dato ascolto a nessuno quando c’era qualcosa che voleva. E ora vuole Marguerite. In tutta la sua fragilità e delicatezza.  
Anche Marguerite, turbata e affascinata dalla sua forza misteriosa, desidera Wren, ma lei è un’umana, la figlia di un importante senatore americano, imprigionata nella gabbia dorata della mondanità e del conformismo da cui vorrebbe fuggire.  
Braccato non solo dagli esseri umani che non accetteranno mai la sua natura animale, ma anche dai suoi simili che temono i suoi poteri, Wren dovrà essere capace di difendere il suo amore a ogni costo, perché ‘ogni uomo e ogni animale ha in sé il desiderio eterno di un porto, di un luogo libero da persecuzioni, in cui nessuno possa dargli la caccia o ferirlo” e per lui è Marguerite.  
Un nuovo, affascinante capitolo della serie Dark Hunters.

 "Per i Were-Hunters questo è un mondo in cui 
 i predatori mangiano altri predatori.
 Il pericolo tormenta ogni giorno.
 Non c'è nessuno di cui fidarsi. 
 Nessuno da amare.  
No, se vogliono vivere ... "

 

 
Considerazioni
E siamo a nove!!! Ecco che al nono romanzo la Kenyon si rinnova, cambia il tiro e ci narra, con questa sotto - serie dei Dark Hunters, dei Were - Hunters, creature metà animali e metà umane [a nessuno viene in mente a questo punto la somiglianza con Lora Leigh?? Solo spuria del troppo hot-sex?]. 
Queste creature, infatti, sono dei cacciatori, che per cacciare, si trasformano in animali, con un potenza ulteriore rispetto agli umani e ai cacciatori oscuri, inoltre hanno caratteristiche speciali il fatto di essere possessivi, giocherelloni, teneri e molto, molto dolci, quando s'impegnano!
Questo primo romanzo attinente i Were-Hunters ci fa conoscere Wren Tigarian, il quale è un incrocio rea una tigre bianca e un leopardo delle nevi (!) con annesse loro peculiarità e forze: indomabile, molto forte, letale, bellissimo. Wren è un orfano che cresciuto in cattività cercando però una propria identità nella solitudine, priva, il più possibile, del contatto con gli altri e da quando abita a New Orleans vive o continua vivere nella diffidenza, nella solitudine e nella sfiducia per il prossimo. 

... Fino a quando nella sua vita non entra nella sua vita Marguerite (Maggie), una donna che èmolto fragile, bellissimo e molto affascinante agli occhi di Wren.

Ovviamente tra i due scoppierà la passione, anche dovuta al fatto che il passato di Wren tornerà inaspettato minacciando anche Marguerite, l'unica pià vicina al suo cuore, e l'unica, quindi, a costituire il suo tallone d'achille.
Come al solito le armi vicenti della Kenyon saranno il poter di fare crescere il desiderio, piano a piano, far tramutare il sentimento della passione in qualcosa di meno fino a se stesso e più legato al fatto del soddisfacimento del bisogno consapevole della persona altrui.

Qui è molto brava la Kanyon, ed è per questo, che se anche la trama a volte e banalotta  e nulla parrebbe condurci ad esplosione di stupore, leggiamo comunque e inastancabilmente i suoi romanzi. La Kenyon crea la possibilità in te, di far divenire qualcosa si impossibile, in qualcosa di fattibile, concreto e sincero.

Questo episodio della sua serie, in particolare, mi è molto piaciuto perchè ci troviamo di fronte adue persone molto simili, e forse per questo più facile da avvicinare, sono soli, amano la solitudine, sentono il bisogno di stare lontano, da parte rispetto alle altre persone, con cui non si sentono integrati. Tuttavia, hanno scelto due strede molto differenti per vivere ed affrontare questa solitudine, questo bisogno. E questa è stata la parte molto tenera che ha introdotto la Kenyon e che me l'ha fatta amare.

La storia che vi troverete a leggere è sicuramente la più leggera, almeno dal primo romanzo a questa parte, e molto ironico, divertente. E' stata proprio una bellissima lettura che consiglio a tutti, troppo carina, troppo romantica, troppo dolce per lasciarvela mettere da parte.

Consigliatissima!!!!!!

 

Sherrilyn Kenyon è un’autrice ormai di culto in Germania, Inghilterra e Australia. Il suo sito internet registra 120.000 contatti la settimana. Fanucci Editore ha già pubblicato: Anche i diavoli piangono, Infinity e i primi otto romanzi della serie dei Dark Hunters: Fantasy Lover, Notte di piaceri, L’abbraccio della notte, Danza con il diavolo, Il bacio della notte, Il gioco della notte, L’eternità della notte e Le colpe della notte.

Nessun commento: