Consiglio alla lettura in pillole: "Vertigine senza fine" di Cornell Woolrich.

lunedì 27 gennaio 2014

 
 



---oOo---
Vertigine 
senza fine
di Cornell Woolrich
pagine 300 circa
prezzo 3.68€
Mondadori
in edicola
--o-- 







New Orlens, 20 maggio 1888: sole e cielo terso.
12399727
cover originale
Il grande giorno è finalmente arrivato.
Louis Durand, ricco importatore di caffè, è pronto per l'arrivo di Julia Russell, contattata a distanza per scopo matrimoniale.
Al porto, Louis ha una straordinaria sorpresa: Julia non è affatto la donna sciupata della foto che ha ricevuto per posta, ma una giovane dalla bellezza abbagliante.
La loro felicità sembra completa e il loro matrimonio viene celebrato.
Ma ben presto si insinua l'ombra del dubbio: perchè Julia sembra adorare il caffè, quando aveva scritto di detestarlo?

Considerazioni.
Siccome l'ho amato moltissimo, non potevo e non volevo non dirvi che "Vertigine senza fine" di Cornell Woolrich, quasi spuntato fuori dal nulla per dirmi "leggimi, leggimi!!!",  è da leggere!

Da questo stupendo thriller/giallo/romance (che nel romanzo ha una fine differente da quella del romanzo, ma non vi dirò di più!) sono anche stati tratti due film, uno francese (La Siréne du Mississippi - La mia droga si chiama Julie di François Truffaut) e uno americano, non avendo visto il primo vi parlo del secondo, che prende il nome di "Original Sin" ed è stato interpretato da Antonio Banderas e Angelina Jolie nel lontano 2001 - la trama ve la lascio leggere QUI - e pur non essendo un film memorabile (tanto che la Jolie si guadagnò per questo ruolo una nomination ai Razzie Awards del 2001, come peggior attrice, nomination un pò eccessiva a mio gusto, ma comprensibile) è però uno di quei film, insieme al libro, che sebbene siano stati visti o letti da pochissime persone, non so bene perchè - e per come - mi gira ogni tanto in testa per alcune frasi, alcuni momenti ...  soprattutto perchè dice cose che mi prendono e stritolano il cuore, tipo queste:




Lo so, sono solo parole, ma esprimono ciò che, almeno personalmente, si vuole, si pretende per il proprio cuore fragile, per il proprio sentimento denso, e che si vorrebbe leggere negli del proprio compagno, della propria anima gemella.
In questa profondità si esprime perfettamente un amore che paradossalmente vede un uomo soccombere al proprio cuore, inaspettatamente e nel più fragile dei modi e nel più astuto degli inganni. 

Considerate poi due elementi di questa storia e ricordateli:

- che è un uomo a scrivere, è un uomo, ancora, a descrivere un'ossessione, una passione, che fonde e lega la sua vita a quella di un'altra persona che lo inganna per il più spregevole dei motivi: il denaro; e difficilmente troverete tanto coinvolgimento in un romanzo scritto con tanta profonda passione e da un uomo.

- inoltre tenete sempre presente che l'amore è ingannevole e prende a volte strade particolarmente strane, difficili, che a volte ribalta le situazioni e poi affonda quello che aarentemente è il più forte, e proprio per questo troverete una storia stupenda.

E' uno di quelle storie a cui mi sono legata in modo quasi personale e per cui domandarmi oggettività è praticamente impossibile, ma posso dirvi che è un romanzo profondamente coinvolgente, sia a livello amoroso - il quale esprime una passione totale, assoluta, di quelle per cui occorre ringraziare il cielo ogni giorno per averla potuta vivere con tale totalizzante passione - sia a livello di mistery - il quale è ben dosato, coinvolgente e si amalgama bene con la storia d'amore, diventando entrambi inestricabili, inscindibili - creando, grazia anche alla fine narrativa sottile ed elegante di Cornell Woolrich, una storia stupenda che rimane nel cuore e nella mente.

Se cercate una narrativa sollecita, poetica e toccante, avete trovato un romanzo per i vostri denti.

Consigliato!

1 commento:

michele cinti ha detto...

Ciao ma nel libro c'è anche il personaggio del detective che poi si rivela essere il complice della donna ?