Racconti come mele ... tre recensioni d'emblée!

sabato 15 marzo 2014







---oOo---
Paradisi Neutrali
di Leonardo Longanesi 
Pagine 213
Prezzo 0,89€
Self-Publishing
già disponibile

voto:

--o--




New York, oggi. 
Thomas Fimm è un designer di automobili: la maggior parte della sua vita la passa seduto davanti ad una scrivania di legno in un piccolo ufficio al quarantesimo piano del grande grattacielo Chrysler ad esaminare pratiche e ricevere chiamate interne dai piani più alti e da quelli più bassi. 
Il poco che gli resta è appena sufficiente per trascinarsi sulla metropolitana, ritirare il cibo take away dal Thailandese sotto casa e cenare velocemente con la moglie per poi cadere stremato sul letto senza neanche togliersi i vestiti. 
Da quando il suo collega ed amico Roger Simmons è improvvisamente impazzito, salvandosi da una vita in manicomio solamente grazie all’intervento della nuova dirigenza russa subentrata da pochissimo a quella americana, niente sembra essere più come prima. A partire dai soffitti degli ascensori del grattacielo: c’è qualcosa, nei soffitti degli ascensori che è improvvisamente cambiato. 
C’è qualcosa nella stessa New York che è cambiato. Tutto improvvisamente è più rosso, più oscuro, più malvagio, più surreale di prima. E’ come se, nell’ombra, qualcuno cospirasse per spingere, un passo dopo l’altro, il povero ed innocente Thomas Fimm verso la follia.
Considerazioni.
Libro particolare, un pò filosofico, dall'elemento psicologico preponderante (cosa che lo discosta dal thriller classico) con qualche accenno nell'onirico che segna un punto di rottura con molte letture in voga in questo momento, che prediligono un fascino più intrigante, velato di mistery, ma privo di quell'elemento psicologico che invece risulta molto evidente in questa storia.

Devo dire che tutta la storia è incardinata sul protagonista, Thomas Fimm, il quale conduce il lettore dritto dritto nell'esplorazione della sua psiche, nella sua concezione di vita e di filosofia rispetto a quanto pensa, a quanto concepisce nella sua vita, percepisce nellarealtà, nella sua coscienza.
Seguiamo, infatti, per tutta la narrazione il flusso (quasi coscienza) di Thomas, il quale procede con le sue elucubrazioni mentali fino a coinvolgere la realtà esterna e rendere inscindibile la percezione sfalsata della realtà da parte di Thomas, il quale si troverà al punto di non distinguere quanto pensato, concepito e rielaborato da quello che è in realtà è, fino alla fine, dove tutte le domande troveranno, state tranquilli, una spiegazione soddisfacente.

Ho trovato questo romanzo molto complesso. Sebbene abbia capito l'intenzione di Longanesi, nel narrare una storia complessa, sia per il thriller stesso, che per la percezione psicologica del protagonista, rendendo tanto complessa la scrittura quanto lo è Thomas, per permettero al lettore di poter entrare nel pesonaggio a 360°, il tutto è volutamente troppo "arzigogolato" e reso difficoltoso (come lettura e come comprensione della storia) da una scelta stilistica che non permette al lettore di trovare fluidità, di giacere in perdiodi brevi, intensi e asciutti, ma bensì di perdersi (senza sapere dove conduce la lettura) in periodi lunghissimi, complessi, con una certa ricchezza, sontuosità, fastosità e grandiosità che rende piccolo il lettore e non gli permette di salire alle alte vette che li conduce alla comprensione del testo e dell'autore, ma anzi di prendere l'uscita più prossima per la perdizione e l'allontamemento dalla storia. Almeno a mio gusto, certo.

Non è un brutto romanzo, in quanto c'è una storia alla base, anche abbastanza intrigante, ma lo scrittore, a mio parere ha scelto una via di narrazione troppo complessa e troppo poco immediata per giungere al pubblico. Longanesi mi ha fatto rimanere fuori dalla sua storia, lontano dal suo mondo per una scelta stilistica troppo artificiale e pomposa, che ha minato la mia considerazione finale del romanzo.

Lo consiglio a chi vuole leggere qualcosa di molto diverso, anche se occhio alla non immediatezza della narrazione.

Leonardo Longanesi ha ventun anni e vive in Svizzera dove porta avanti i suoi studi di fisica teorica al politecnico di Zurigo. Da sempre interessato alla fisica, alla matematica e alla filosofia, ha anche una un grande passione per la scrittura, che l’ha condotto al compimento della sua prima opera: Paradisi Neurali.
 --o--




---oOo---
Patto con 
il vampiro
di Tiziana Cazziero
Pagine108 circa
Prezzo 5.00€
in ebook 3.99€
Libro Aperto Edizioni
 già disponibile
voto:
 
--o--


 


Sonia vive apparentemente una vita tranquilla, è una giornalista che ama il suo lavoro e che punta al successo e alla carriera. Il suo passato però è ombrato da un vecchio episodio che ha gettato del mistero sulle sue origini e la sua esistenza. 
Comincia così un percorso a ritroso nel tempo, dove si ritroverà a scoprire le sue vere origini. 
Una storia ricca di magia che vive la sua realtà nell’era moderna. 
Un segreto avvolto nel mistero che potrebbe essere la soluzione di tutto.  
Un amore impossibile e condannato dal mondo magico, una storia destinata a finire ancor prima di iniziare.
Considerazioni.
Questa storia, prettamente Urban Fantasy, racconta di streghe e vampiri, di sogni e incubi in una notte di Halloween, con una protagonista, di nome Sonia Imperiale, che è una giornalista che decide di occuparsi di una vicenda strana e particolare in cui lei stessa era stata coinvolta da giovane: la morte di giovani donne che paiono morire nel sonno.

Sembra infatti che nella notte in cui il piano dei vivi incontra quello dei morti, la notte di Samhain (ovvero Halloween) qualcosa di demoniaco rapisca nei sogni giovani donne che poi muoiono anche nella realtà.

La storia narrata dalla Cazziero ha un'idea interessante, intrigante che è riuscita a sviluppare con una certa intrigante evoluzione sino alla fine, cercando di coinvolgere personaggi umani (come nel caso di Sonia) con altri personaggi paranormali (come Ivan, il vampiro cavaliere/assassino, che costituisce la presenza maschile più intrigante del romanzo) e personaggi semplicemente molto interessanti e collegate alle culture degli esseri umani e/o immortali (come Ettore, il migliore amico di Sonia, appassionato della mitologia, di Halloweenm, e custode di un segreto alla base della storia).

Tra scoperte che hanno al centro proprio la protagonista (che si scopre essere una discendente diretta di una strega e di un vampiro) e misteri che coinvolgono la storia del "rapitore/assassino" nel sonno, si sviluppa una storia che mi sento di consigliare, anche se non ho sempre del tutto apprezzato a livello di dialoghi, ma che ha saputo davvero appassionarmi per trama e per caratterizzazione di personaggi,nonchè per evoluzione della sottotrama thriller, davvero molto carina!

--o--




--oOo---
Sensazioni
dell'anima di Tiziana Cazziero
Pagine 108 circa
Prezzo 1.43€
Libro Aperto Edizioni
 già disponibile
voto:
 
--o--



Sensazioni dell’Anima è una raccolta di quattro racconti: Il Coraggio d'Amare ancora, Un Angelo di nome Maya, Ritrovarsi, Quell'Amore portato dall'Africa. I protagonisti delle storie devono rapportarsi con la morte e il dolore provato per aver perso qualcuno che amavano. Confrontarsi con la sofferenza e trovare la giusta strada per affrontare un cammino non è facile, tutto sembra incomprensibile; vivere sembra inutile.
Come si può superare il lutto profondo per una famiglia perduta? Per quello di un figlio strappato dall’amore di una madre in tenera età? Come si può sopravvivere con la consapevolezza che l’uomo della tua vita non potrà più far parte della tua esistenza?

Questi sono gli interrogativi racchiusi in queste storie. L’autrice affronta un viaggio nel dolore, nella solitudine, nella voglia viscerale di trovare una soluzione anche quando questa non esiste. Sensazioni dell’Anima cerca di dare una risposta: avete mai provato la strana sensazione di essere osservati nell’ombra? Vi siete guardati intorno senza vedere mai nessuno: che cos’è? Ma soprattutto, chi è?
 
Qualcuno ci osserva. Sensazioni: qualcuno che ci spia alle spalle, nel silenzio di una vita vuota, come un'ombra, un fantasma.
Considerazioni.
Secondo romanzo molto diverso dal paranormal appena recensito, in quanto oggetto di questa storia non è una sola protagonista, ma sono diverse persone, ed in secondo luogo, si parla di persone che sono a contatto si con l' amore, ma soprattuto con la morte.
"Sensazioni dell'anima" racconta infatti di un mondo con delle anime che una volta lasciato il mondo terreno, sono ora nel mondo dell'aldilà, nel cielo, e devono venire a confrontarsi con il dolore e incominicare ad intraprendere un nuovo cammino.

Quattro i racconti:
In “Il Coraggio di Amare Ancora, c'è Elga, la quale è una madre che è distrutta e provata dalla morte dell'amato marito e della figlia piccola; i ricordi riempono di dolore l'esistenza di Elga, che malinconica non riesce a lasciare andare i suoi cari e continuare a vivere la sua vita, nonostante l'immensa perdita subita. Se da un lato il racconto procede ricordandoci la vita della protagonista prima della tragedia, dall'altro si pocede al presente, e si assiste alla nuova vita di Elga con l'incontrocon un uomo misterioso e affscinante che le permetterà di andare oltre e di ricostruirsi una nuova vita.

In “Un angelo di nome Maya”, il secondo racconto, incontriamo invece Eliana, la quale ha perso una persona cara e che al momento vede nella sua vita solamente un cagnolino di nome Mya, la quale le permetterà - facendole da Cupido "canino" - incontrare Lorenzo, che le permetterà di procdere oltre e vivere una vita diversa, senza dimentare i morti, ma senza venire seppelliti con essi, almeno moralmente.

In Ritrovarsi”, conosciamo invece una donna di nome Elisa, la quale viene mollata brutalmente e senza tante spiegazioni dal fidanzato Marco. Marco infatti è malato e non vuole che Elisa soffra standogli vicino e preferisce essere odiato da lei sin da subito piuttosto che imporle una sofferenza inutile visto che dovrà morire. Elisa da splendente, gioviale e allegra ragazza ovviamente perde l'ilarità, la felicità, ma dopo un pò di tempo, e dopo essersi ripresa, i due si incontrano nuovamente e si chiariscono (anche se Elisa continua a non perdonarlo del tutto per il modo in cui l'ha lasciata) e decideranno di vivere insieme per i brevi momenti che il destino concederà loro.

Nell'ultimo raccontoQuell’Amore portato dall’Africa”, la protagonista è invece Cristina, la quale è appassionata dell'Africa, tant'è che soffre di quel male che viene chiamato "Mal d'Africa", che è una specie di malinconia per i luoghi africani. Cristina soffre di maliconia però non solo per i luoghi africani, quanto piuttosto per un bambino che aveva incontrato là i nun viaggio e che non è riuscita mai davvero a dimenticare, insieme all'Africa, alla quale ritornerà soprattutto dopo aver conosciuto Roberto, un volontario le farà capire diverse cose importanti e che è meglio non dimeticare.

Come vi dicevo sono racconti molto diversi tra loro ma legati appunti dall'amore e dalla morte, tutti infatti nascono dal dolore di una perdita, ma cercano di modificare la perdita, il dolore con l'affetto ed il superamento della sofferenza con l'amore, di qualunque tipo.
Ho trovato questi racconti molto intensi, profondi, toccanti, in un certo senso mi hanno compito di più rispetto al paranormal "Patto con il vampiro" che sebbene sia una storia molto godibile, manca dello spessore introspettivo di questa seconda prova. Devo dire che è stato bello leggere queste piccole storie, anche se accumunate da una storia triste, ma con un risvolto sempre di speranza, di positività.
Ve lo consiglio in quanto è una bella lettura, non lasciatevi ingannare dalla copertina un pò bruttarella, è una lettura (anche se non priva di imprecisioni o difetti stilistici, che non durano mai più di qualche momento) che lascia un buon sapore alla fine!

Tiziana Cazziero Durante gli studi scolastici, terminati con il diploma di Ragioniera, ha collezionato una raccolta di poesie che ha iniziato a scrivere in età adolescenziale. Nel 2005 comincia a scrivere il suo primo romanzo "Voltare Pagina" pubblicato nel 2011 con BookSprint Edizioni.
Ha collezionato diversi racconti brevi e partecipato a diversi concorsi letterari ricevendo segnalazioni e riconoscimenti.
Nel 2010 ha cominciato la sua attività di web writer: articolista free lance, collaborando con diverse redazioni on line trattando diversi argomenti. Ha iniziato recensendo libri gratuitamente, con il tempo ha intrapreso diverse cooperazioni; oggi segue diverse rubriche e gestisce un blog personale sull’editoria.
Ha collaborato come addetta ufficio stampa con l'Associazione Libro Aperto e la casa editrice Libro Aperto Edizioni. Si è classificata seconda al concorso letterario a tema "Streghe e vampiri" indetto dalla casa editrice Giovane Holden nel 2010. Oggi quel testo è diventato la sua seconda uscita editoriale - Patto con il Vampiro Edito da Libro Aperto Edizioni.
Per sette mesi questo romanzo fantasy è sempre stato uno tra i tre ebook più venduti dal sito della casa editrice. Diverse volte ha scalato la classifica dei bestseller dello store on line Amazon; è stato bestseller anche nelle classifiche di altre librerie on line.
Dopo aver svolto diversi lavori, ha deciso che scrivere era la strada che voleva intraprendere e che continua a seguire tutt'oggi.
Si dedica alla promozione di autori emergenti ed esordienti che cercano un supporto nel complesso mondo editoriale. A tal riguardo ha anche pubblicato un manuale.

Nessun commento: