Anteprima tra fate, folletti e sottobosco ... siccome piove!

mercoledì 16 luglio 2014


 VINCITORE DEL
BRITISH FANTASY AWARD 2013 

Nuova ed interessante uscita della Gargoyle che propone un'uscita interessantissima. Il titolo? "Vita di Tara" e si ispira alle leggend nordiche dei changeling, i cosiddetti "bambini delle fate", i quali venivano rapiti dal popolo fatato in fasce per poi essere sostituiti da sovrannaturali potenti,esponenti della stirpe degli essere fatati, ovvero fairy.
Questo romanzo è stato davvero molto apprezzato, tanto che nel 2013 è stato candidato a premi importanti, quali il World Fantasy Awardvicendo anche il British Fantasy Award.
Che dite, vediamo la trama (intrigantissima!!) di questa storia che è stata opzionata anche per una trasposizione cinematografica.


 


---oOo---
Vita di Tara
di Graham Joyce
pagine 368
prezzo 18€
Gargoyle
già disponibile
--o-- 









Dopo il pranzo di Natale Peter Martin riceve una telefonata concitata dal padre che gli chiede di raggiungerlo subito perché qualcosa di sorprendente è accaduto alla loro famiglia.
Al suo arrivo, Peter ritrova Tara, la sorella adolescente scomparsa misteriosamente vent’anni prima.
Cosa le è accaduto?
E dove è stata in questi lunghi anni?
cover originale
La storia di Tara ha dell’incredibile: ha conosciuto uno straniero nella foresta degli Outwoods ed è stata con lui per mesi in un… mondo parallelo.
Per la sua famiglia è impossibile crederle, ovviamente, eppure il cor­po di Tara non è invecchia­to affatto nonostante siano passati vent’anni. L’uni­co che sembra essere dalla sua parte è il suo primo amore, Richie, ma un uomo misterioso la pedina tentando in tutti i modi d’impedirle di riavvicinarsi a lui.
Spetterà allora allo psichiatra, il dottor Underwood, scoprire quali segreti nasconde la mente di Tara e riportare così ai Martin la ragazzina che avevano perduto.
Con una scrittura vivace e coinvolgente, Graham Joyce ci racconta una storia che, come un incantesimo, ci rapisce e ci porta in un mondo dove la realtà incontra la leggenda.
Graham Joyce è scrittore e insegnante. Con i suoi romanzi ha vinto numerosi premi, tra cui il World Fantasy Award nel 2003, il British Fantasy Award (di cui è stato insignito per sei volte) e il Grand Prix de l’Imaginaire. Nel 2000 il suo Indigo è stato inserito nell’elenco dei New York Times Notable Books. Insegna scrittura creativa alla Nottingham Trent University e vive a Leicester con la moglie e i due figli.

3 commenti:

Ludo ha detto...

La copertina originale è splendida! Mi farebbe subito venire la voglia di prendere in mano il libro e leggere la sinossi.

Quella italiana, invece, mi fa venire la voglia di lasciare il libro sullo scaffale.

Come mi capita di constatare spesso, in questi casi, si vede:

1. che sto invecchiando;

2. che il genere young adult (o quello spacciato per tale) tendenzialmente - e sottolineo il tendenzialmente - non incontra il mio gusto personale.

Endimione Birches ha detto...

Ahahaah!!
No, no che invecchiare! Secondo me dopo un pò si raggiunge un livello oltre il quale non si riesce più a leggere YA, soprattutto se legati a un certo filone di cui si fa ingordigia.
Per me almeno è stato questo ad avermi un pò allontanato dal genere.
Poi ci sono le eccezioni, certo!!
Cmq rispetto a questa cover, a me quella italiana non dispiace, ma è sicuramente più "fanciullesca" dell'originale ;D

xoxoxo
Endi

Endimione Birches ha detto...

Ahahaah!!
No, no che invecchiare! Secondo me dopo un pò si raggiunge un livello oltre il quale non si riesce più a leggere YA, soprattutto se legati a un certo filone di cui si fa ingordigia.
Per me almeno è stato questo ad avermi un pò allontanato dal genere.
Poi ci sono le eccezioni, certo!!
Cmq rispetto a questa cover, a me quella italiana non dispiace, ma è sicuramente più "fanciullesca" dell'originale ;D

xoxoxo
Endi