Recensione: “L’amore che viene” di Lisa Kleypas

mercoledì 30 luglio 2014

 
 ---oOo---
L'amore
che viene
di Lisa Kleypas
pagine 400 circa
prezzo 14€
Leggereditore
già disponibile
voto:
4/5

 --o--














Dopo la fine della Guerra civile americana, Heath Rayne, affascinante e volenteroso uomo del Sud, decide di trasferirsi a Concord, Massachussets, e di rifarsi una vita.
cover originale
Quando vede per la prima volta Lucinda Caldwell e se ne invaghisce, non può immaginare che di lì a poco i loro destini si sarebbero incrociati indissolubilmente.
Allontanatasi da casa dopo un litigio con il suo promesso sposo, Lucinda rischia di affogare nelle acque gelide di un fiume.
Sarà Heath a salvarle la vita e a prendersi cura di lei durante la tempesta di neve che impedisce loro di tornare a casa.
Lucinda capisce subito che Heath non è come gli altri uomini che ha incontrato nella sua vita: è impetuoso, ironico, sensuale.
Sa che è in grado di strappare ogni brandello di resistenza che lei stessa oppone al desiderio che le arde dentro e che può regalarle sensazioni che non ha mai provato.
Ma sa anche di essere promessa a un altro uomo…

 

Considerazioni.
Mi è piaciuto moltissimo, sinceramente. Anche se è uno dei primi romanzi della Kleypas, scritta negli anni '80 - a volte con un pò di troppo pathos che guida e trascina la storia - trovo che sia i personaggi che la trama sono coinvolgenti, appassionanti, generosi, tumultuosi e valgono una lettura sincera e coinvolgente.

La storia narra di Lucy, una giovane ragazza di Concord (Massachussetts) che vive da sola con il padre - essendo orfana di madre - con il quale gestisce l'eporio del paese ed ha un fidanzato di nome Daniel (che imparerete ad odiare, come è giusto che sia). Proprio cercando di far pace con quest'ultimo, a seguito di una lite (lei lo vuole sposare, lui vuole aspettare), tornando a casa, cade nel fiume gelido, ed incontra Heath, un uomo del Sud appena trasferitosi lì e non troppo ben visto dai cittadini di Concord (sono appena tre anni che è finita la guerra civile americana e e quindi l'odio tra yankee e confederati è ancora molto forte) che la salva. Sebbene siano pochi giorni trascorsi insieme (solo due, giusto il tempo di far passare la febbre a Lucy), non saranno però questi giorni a condurli al matrimonio, ma lo scandalo di trovarli insieme ad amoreggiare qualche tempo dopo. Man mano la storia si trasferisce a Boston, dove Heath cerca fortuna comprando (per metà) un giornale e portare al Nord - e al successo - un pò del Sud. Tra scontri nella società del tempo e schermaglie d'amore, Lucy e Heath scopriranno di non poter far a meno l'uno dell'altro e mettere da parte un pò d'orgoglio per vivere insieme, cosa di cui non riescono a fare a meno.

Complesso dirvi le tante cose che accadono in questo romanzo, ma credetemi che in quanto a svolte narrative e intrecci non vi occorre sapere molto, visto che stiamo parlando di un'autrice brava e altamene affidabile - oltre che empatica - e quindi vi consiglierei, in questo caso, di affidarvi alle sue mani, in quanto non rimarrete deluse.

Posto ciò,
 vorrei dirvi che in questo romanzo
 è interessante sottolineare due cose


La prima attiene ai personaggi e alle loro evoluzioni, che non solo sono notevoli, ma sono davvero notevoli per essere una delle prime opere romantiche della Kleypas.

Una volta letto “L’amore che viene” sarà innegabile non notale la strada percorsa da Lucy e Heath, la mutata comprensione di se stessi, delle loro singole identità, la presa di coscienza di quello che sono e vogliono essere come singoli individui e quello che invece sono come coppia. In questo senso è bellissimo arrivare alla comprensione, soprattutto da parte di Lucy, che grazie all'altro, ad un compagno di vita che non si conosce profondamente, ma si impara a conoscere con calma e con il tempo - anche se non propriamente voluto inizialmente e molto diverso dalla propria persona - e conduce ad essere una persona non solo migliore, ma anche ad essere quello che si era destinati a divenire, con la propria natura esplosa nei dedideri e delle volontà.
E' stato bello leggere di due persone che si comprendono poco, litigano molto, soprattutto quando sono insieme, ma poi (un pò da soli, un pò grazie anche con il rapporto con altri comprimari) comprendano la necessità dell'altro. Bellissimo il discorso del socio di Heath, nel finale, a Lucy, che rende perfettamente l'idea di quanto io vi stia dicendo ora.

In secondo luogo occorre sottolineare lo stile della Kleypas in questo romanzo. Spassionato, incontenibile, appassionante e appassionato. Qui troviamo una Kleypas che, rispetto ai suoi romanzi successivi, rompe gli argini del sentimento, quasi non riuscisse ancora ben a  gestirlo, a veicolarlo nel crescendo che occorre dosare per accrescere man mano il pathos. Questa non è una critica, ma anzi una constatazione che rende il romanzo della Kleypas ancor più pregevole, perchè è tutto molto intenso, molto vissuto come romanzo. Ogni personaggio vive in una girandola di sentimenti che sono assoluti, provati e convogliati al lettore in modo perfetto, con totale abbandono.

Proprio bello. Non userò altri aggettivi, promesso, perchè pur avendo apprezzato moltissimo quest'opera a volte descriverla troppo poi ... toglie qualcosa alla storia stessa.

Dovete leggerla. Solo questo. Se in fondo al vostro cuore abita un animo romantico che ama sciogliersi alle storie d'amore intense, che non volgano al melenso, questo sarà il romanzo romantico dell'estate per me. E' stato perfetto, e quando qualcosa è perfetto, non può che essere riconosciuto.


Lisa Kleypas. Laureata in scienze politiche ed ex reginetta di bellezza, Lisa Kleypas è una delle scrittrici di romance e di women's fiction più famose e vendute al mondo. Sempre ai vertici delle classifiche, è tradotta in quattordici lingue e ha ricevuto numerosi riconoscimenti, tracui il prestigioso premio RITA con il romanzo Tuo per sempre. Vive a Washington con il marito Gregory e i due figli.

4 commenti:

Lady Debora ha detto...

La Kleypas è sempre meravigliosa *_* ormai prendo i suoi libri senza neanche leggerle le trame perchè so che li amerò al 100%

Endimione Birches ha detto...

Acquisto la Kleypas con la medesima consapevolezza!!!!!! ^ ^
Buona estate!!!!!
Endi

Licia Vichi ha detto...

Adoro la Kleypas!! un altro libro da aggiungere in wishlist!!!

Endimione Birches ha detto...

Devi leggerlo Licia!! E' bellissimo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
xoxoxo
Endi