-------------------------------------

Anteprima da non perdere!

sabato 11 ottobre 2014

 

 Dovevo assolutamente farvi notare questa uscita un pò fuori dal coro, perchè Lena Dunham, giovane star premiata con due Golden Globe per Girls, prolifica e intraprendente (attrice, sceneggiatrice e ora anche scrittrice) è pazzesca in tutto quello che fa, e questo libro, ultima prova del suo estro, lo dimostra ampiamente.

 

In "Non sono quel tupi di ragazza" troverete la storia di una ragazza:
-  che si sente sola (e si inventa la condivisione del letto senza sesso per scaldare le notti al college)
- che è in perenne lotta contro la ciccia (e riesce a conservare il proprio sovrappeso anche mangiando sano)
- che si prende una cotta per una ragazza (e poi vomita)
- che produce elenchi delle frasi più stupide dette nei momenti meno opportuni o deile cose che ha imparato dal papà.


Ecco un esempio di quello che troverete proprio dall'introduzione del romanzo:
"Già prevedo la vergogna futura che proverò al pensiero di non aver avuto niente da offrirvi, ma anche il vanto per avervi impedito di provare un costosissimo succo disintossicante o di addossarvi la colpa se il tipo con cui state uscendo di colpo si tira indietro, intimidito dalla chiarezza della vostra missione personale qui sul pianeta terra. No, non sono una sessuologa, una psicologa o una dietologa. Non sono una madre di tre figli né la proprietaria di una florida catena di negozi di collant. Sono una ragazza mossa dalla brama di «avere tutto», e le pagine che seguono sono dispacci pieni di speranza dalla trincea di questa battaglia."
 ---oOo---
Non sono
 quel tipo 
di ragazza
di Lena Dunham
pagine 288
prezzo 16.90€
Sperling & Kupfer
già disponibile
cartaceo/ebook
--o--








Dalla geniale e irriverente creatrice, produttrice e protagonista della serie tv Girls la raccolta di verità sulle giovani donne di oggi più divertente, cinica, spietatamente sincera che avete mai letto. 

cover originale
Con lo spirito graffiante che l'ha resa un'autrice culto a soli 28 anni, in questo libro Lena Dunham ci racconta delle sue esperienze fin troppo simili alle nostre: innamorarsi, sentirsi sole, essere in sovrappeso di quattro chili mangiando solo cibi sani, dover dare prova di sé in una stanza piena di uomini che hanno il doppio dei tuoi anni, tenersi vicine le amiche, perdere pessimi fidanzati, trovare il vero amore, ma soprattutto avere il coraggio di essere se stesse. 
Nella speranza che ammettere i suoi errori – accettare un lavoro sottopagato e umiliante, invaghirsi dei bad boys, trovarsi a letto con tipi da cui vorresti scappare alla velocità della luce – impedirà a noi di farli. Tra lotte con la moda e con l'ipocondria, tra pianti sul lavoro e prime volte deludenti, scopriremo che Lena non è un personaggio da copertina (anche se Vogue gliene ha dedicata una), ma è «una di noi». E grazie alla sua onestà, candida e brutale, è diventata la voce simbolo della nuova generazione. 
Non sono quel tipo di ragazza è una serie di dispacci dalle trincee della guerra del diventare adulti, un libro tanto rivelatorio da essere pericoloso, tanto schietto da lasciare a bocca aperta, tanto vero che farà esclamare alle lettrici: «Ehi, ma questa sono proprio io».
Lena Dunham è la creatrice di Girls, la serie tv HBO (in Italia in onda su MTV) acclamata dalla critica, della quale è anche produttrice esecutiva, sceneggiatrice, regista e protagonista. Per Girls ha ricevuto nomination per otto Emmy Awards e ha vinto due Golden Globe, incluso quello per migliore attrice. È la prima donna a vincere il premio della Directors Guild of America per i risultati ottenuti nella regia di commedie. Dunham ha anche scritto e diretto due lungometraggi (uno è Tiny Furniture del 2011) e collabora spesso con il New Yorker. Vive e lavora a Brooklyn. 

2 commenti:

Ludo ha detto...

Questo pare davvero molto sfizioso. Posso dire una cosa, però? 4 chili di sovrappeso sono pressoché niente a meno che il tuo corpo sia fondamentale nel tuo lavoro (ballerina, modella, etc...)

Endimione Birches ha detto...

Vero!!! Cmq mi pareva un bel romanzo di cui parlare perché affronta i temi per è su ragazze in modo particolare e divertente ... mi ispira moltissimo!!!! 😆😆😆😆😆