Astoria tra fragole e torri insieme alla Thirkell!

martedì 29 settembre 2015


Ciò che rende i romanzi della Thirkell 
assolutamente irresistibili è il loro umorismo

 




---oOo---
Pomfret
Towers
di Angela Thirkell
pagine  300 circa
prezzo 17€
Astoria Editore
dal 29 settembre
--o--









La serie "Barsetshire" è composta da:

1. High Rising - ancora inedito
2. Wild Strawberries - Fragole selvagge
3. The Demon in the House - ancora inedito
4. August Folly - ancora inedito
5. Summer Half - ancora inedito    
6. Pomfret Towers - Pomfret Towers
7. The Brandons - ancora inedito
8. Before Lunch - ancora inedito
9. Cheerfulness - ancora inedito
10. Northbridge Rectory - ancora inedito
11. Marling Hall: A Barsetshire... - ancora inedito    
12. Growing Up - ancora inedito
13. The Headmistress - ancora inedito
14. Miss Bunting - ancora inedito    
15. Peace Breaks Out - ancora inedito
16. Private Enterprise - ancora inedito
17. Love Among the Ruins - ancora inedito
18. The Old Bank House - ancora inedito
19. County Chronicle  - ancora inedito
20. The Duke's Daughter - ancora inedito
21. Happy Returns - ancora inedito
22. Jutland Cottage - ancora inedito
23. What Did It Mean? - ancora inedito   
24. Enter Sir Robert - ancora inedito
25. Never Too Late - ancora inedito
26. A Double Affair - ancora inedito  
27. Close Quarters - ancora inedito   
28. Love at All Ages - ancora inedito
29. Three Score and Ten - ancora inedito
Il secondo romanzo della serie pubblicato da Astoria
Pomfret Towers, la dimora dei conti di Pomfret nel Barsetshire, fu costruita con gran pompa e nessuna attenzione al comfort.
Abitata dal vecchio lord Pomfret, burbero e spesso di cattivo umore, e abbandonata da lady Pomfret, che dalla morte del figlio ha deciso di vivere in Italia, è destinata ad andare in eredità a Giles Foster, primo in linea di successione.
cover originale
Le cene che ogni tanto organizza lord Pomfret sono note per la loro rarità e per la loro noia, ed è quindi con un certo stupore che la famiglia Barton, architetto lui, scrittrice di bellissimi libri storici lei, riceve un invito per trascorrere un weekend alle Pomfret Towers indirizzato ai due figli.
Inizia così una deliziosa commedia romantica piena non solo di battute fulminanti, ma anche di personaggi spassosi, che si incrociano, si fraintendono, litigano, si corteggiano, si innamorano parlando di lavori nei campi o improbabili performance artistiche.

 


---o- Estratto -o---
Un fine settimana alle Towers avrebbe potuto essere appena tollerabile se non ci fossero stati altri ospiti, o se una avesse potuto, riparandosi dietro una folla di adulti, rimanere in un cantuccio, tranquillamente ignorata. Ma se devono esserci altre ragazze, pensò Alice, preferisco morire. Avrebbero avuto vestiti fantastici e scarpe elegantissime, e i capelli con la permanente e un trucco impeccabile, e sarebbero state orribilmente intelligenti e avrebbero saputo tutto di tutto sulle persone famose e sul teatro e sul cinema, e avrebbero disprezzato Alice, e come era possibile che la mamma non capisse che le coetanee erano la cosa più spaventosa che una ragazza potesse essere costretta ad affrontare?


Angela Thirkell, oggi relativamente sconosciuta, non è certo familiare ai lettori come lo sono Anthony Trollope, Nancy Mitford o Barbara Pym, ma in vita i suoi libri furono dei best seller. Tuttavia non solo per questo la ripubblicazione delle sue opere merita tutta la nostra attenzione.
Vissuta tra il 1890 e il 1961, donna inquieta, cominciò a scrivere per ragioni economiche mentre viveva in Australia con il secondo marito: articoli, racconti, pezzi per la radio. Nel 1929 abbandonò il marito (“Senza mariti la vita è più semplice”), tornò in Inghilterra e là si diede alla narrativa, scrivendo romanzi ambientati nel Barsetshire, la contea inventata da Trollope quasi cent’anni prima.
Il mondo che descrive è la campagna inglese degli anni venti. Per le classi medio-alte era ancora un buon periodo: vivevano in grandi case, avevano ancora servitù, sebbene non numerosa come prima della guerra, e si intrattenevano con commenti buttati là con stile, in cui l’esagerazione giocava un gran ruolo.
Ma ciò che rende i romanzi della Thirkell assolutamente irresistibili è il loro umorismo. I problemi che occupano le menti dei suoi personaggi sono tipici della vita di campagna: antipatie e faide, ambizioni romantiche, raduni sociali durante i quali le persone hanno scambi folgoranti. Nel leggerli siamo presi dalle stesse questioni che illuminano i romanzi di Jane Austen: chi sposerà chi? Quale uomo verrà catturato e quale riuscirà a scappare? Quali fraintendimenti sorgeranno?

Nessun commento: