-------------------------------------

Recensione: "Dolcezze al miele di lavanda" di Susan Wiggs

giovedì 3 settembre 2015


  ---oOo---
Dolcezze 
al miele
di lavanda
di Susan Wiggs
pagine 400 circa
prezzo 12.90€
ebook 6.99€
Harlequin Mondadori
già disponibile
voto:
4/5
--o--




La serie "Bella Vista Chronicles" è composta da:

1. The Apple Orchard - Il Profumo Delle Mele Rosse
2. The Beekeeper's Ball - Dolcezze al miele di lavanda
 
Isabel Johansen, chef di talento cresciuta nella sonnacchiosa Archangel, nella Sonoma Valley, vive da sempre a Bella Vista, l'idilliaca e assolata tenuta di famiglia, che vuole trasformare in una scuola di cucina.
Tra alberi di mele, orti e l'allevamento di api, Bella Vista è il posto perfetto per il suo progetto di trasformare gli amanti della buona tavola in esperti nell'arte culinaria. Ed è anche il posto perfetto per dimenticare il passato...
cover originale
Ma i suoi piani cominciano a incrinarsi quando lo scrittore e giornalista Cormac O'Neill arriva ad Archangel per indagare su una vecchia storia e scrivere una biografia sul nonno di Isabel. Cormac è sempre stato bravo a raccontare le vite degli altri, molto meno invece a parlare di sé e aprire il proprio cuore, ma i piaceri della vita tranquilla di una piccola città e la sensualità della cucina di Isabel, lo portano piano piano a lasciarsi andare. L'arrivo di Cormac rischia però di far emergere il segreto che lei nasconde e, inoltre, la fortissima attrazione che provano l'uno per l'altra non può condurre a nulla di buono. Entrambi sono riluttanti a iniziare una relazione, per motivi diversi. E il motivo di Isabel si presenta alla tenuta in carne e ossa: il rinomato chef televisivo Calvin Sharpe.
La dolcezza sognante dell'estate e un matrimonio in famiglia riusciranno a far superare a Isabel il passato e a guidarla verso un futuro inatteso?


Considerazioni.
Come al solito la Wiggs è riuscita a confezionare un romanzo davvero commovente e romantico.
Da un pò seguo questa autrice e devo dire che sebbene la sua direzione drammatico/emotivo/romantica non vi aveva inizialmente colpito, ha saputo, con il tempo, alternare romanzi profondamente drammatici a romanzi meno drammatici, ma sentimentalmente evocativi, piacevoli, ma pur sempre toccanti, che ho letto volentieri.

In questa sua ultima opera devo dire che rispetto al primo romanzo, decisamente più struggente anche se non meno intenso, la storia di Mac e Isabel che è stata davvero una gradevolissima sorpresa.
Non so perchè ma questo secondo capitolo della serie mi è piaciuto maggiormente - vuoi per i personaggi, vuoi per la storia in se stessa - e sono contenta di proporvela in lettura perchè ha tutte le caratteristiche per piacervi senza riserve.

Tutto riprende avvio - sempre nella stupenda cornice di Bella Vista - a seguito di quanto narrato nel primo romanzo (che si può benissimo leggere separatamente) e quindi con l'organizzazione del matrimonio di Tessa - una delle due sorelle protagoniste della serie - e con il concretizzarsi del sogno di Isabel: l'apertura di una scuola di cucina proprio in quel di Bella Vista.
In questo quadretto familiare arriva un personaggio nuovo di zecca a crepare un pò l'idillio che si era creato al termine di "Il Profumo Delle Mele Rosse" e rimettere in gioco le prospettive un pò inquadrate e scontate di Isabel: Mac O'Neill, scrittore e giornalista di origini irlandesi che deve scrivere la biografia (e quindi indagare nel passato) del nonno Magnus.

Isabel non prende bene che l'amico irlandese di Tess indaghi sulle radici della propria famiglia, in quanto estraneo ed in quanto giornalista, ma quando incomincia  a conoscere meglio Mac e trascorre con lui più di qualche momento ecco che incomincerà ad apprezzare l'uomo e anche ad aprirsi.

Come anche il precedente volume, la storia ha come protagoniste le tematiche familiari con tutti i segreti, i risvolti e le conseguenze a cui esse conducono quasi come pegno per averle evocate e disseppellite, ma per controbilanciare il tutto ecco che l'autrice ha anche creato una storia romantica apprezzabilissima per la gentilezza e la profondità con la quale viene narrata.
E' infatti soprattutto lo stile della Wiggs, quanto piuttosto la trama che racconta, che mi ha colpito, in quanto l'autrice in questione è come se dovesse entrare in assoluta empatia con i suoi protagonisti per poterne scrivere e questo porta a delle vicende narrative profondamente vissute, analizzate e riportate che sembrano essere passate attraverso la Wiggs stessa che riesce a riportarle pregevolmente sulla carta e dipingerle come stuggenti ed emozionanti.

In questo caso il passato è dato dalla storia di Magnus (e Annelise), che vi lascio scoprire per intero (ma vi anticipo che ha a che fare con la  resistenza danese e con i nazisti), e la storia romantica è quella di Isabel - la solida, abitudinaria, irreprensibile Isabel, che ha le radici ben piantate nella terra di Archange, Bella Vista, che ama con tutta se stessa e per la quale farebbe qualsiasi cosa - e Mac - un'anima vagabonda senza un minimo appiglio che lo ancora in qualche modo o per qualche ragione - che costituisce una bella storia tra opposti che da modo di vedere come l'amore nasca nei modi e nei momenti più inaspettati.

Decisamente apprezzabile la storia cupa, dura, insopportabile a momenti di Magnus, di Annelise, ma ancor più lodevole il bilanciamento con la storia svolta nel presente, che attenua il tutto, che permette di digeriri i colpi inferti dal primo. 
In questa seconda storia gli ambienti confortevoli, le atmosfere quasi ovattate, le stanze bagnate di luce, i personaggi pervasi di amore (in qualsiasi forma) e i dialoghi brillanti non possono che condurre ad una storia piena di intenzioni positive che non vedono l'ora di riverberare nella vita dei suoi lettori e portare un pò di magia, speranza e redenzione come solo la Wiggs è in grado di fare. 

Nota di riguardo alle citazioni che attengono le api ed il miele.






Scopri (e magari sperimenta) 
le ricette del romanzo 
"Dolcezze al miele di lavanda
1) Bee Sting Cake
Il tradizionale dolce Bienenstich (Bee Sting Cake – letteralmente “Puntura d’ape”) è un dolce fatto di pan brioche e crema pasticcera, sormontato da uno strato di caramello croccante a base di mandorle, miele e burro. Questa versione semplificata è altrettanto deliziosa, in particolare per la colazione, con il caffè del mattino.
Ingredienti
  • 3/4 cucchiaini di sale
  • 2 uova
  • 1/4 tazza di acqua tiepida o latte
  • 2 tazze di farina
  • 4 cucchiai di burro
  • 2 cucchiai di miele
  • 1-1⁄2 cucchiaino di teaspoons instant yeast
Mescolare tutti gli ingredienti fino ad ottenere un compost elastico. Trasferire l’impasto in una terrina oliata, e impastare per 5/7 minuti fino a renderlo liscio. Mettere l'impasto in una ciotola unta con il burro fuso, girare a ingrassare tutti i lati; coprire la ciotola con un canovaccio umido o pellicola e lasciare lievitare per circa un'ora. Trasferire l'impasto ad una teglia leggermente unta d'olioe formare una palla con l’impasto. Metterlo l'impasto in una teglia imburrata 10 pollici. Lasciare riposare in modo che l'impasto sia più malleabile. Dopo circa 30 minuti, stendere delicatamente la pasta verso i bordi della teglia. Mentre la pasta riposa, preparare la glassa.
La glassa
  • 6 cucchiaini di burro
  • 1/3 tazza si zucchero
  • 3 cucchiai di miele
  • 2 cucchiai di panna
  • 1-1⁄2 tazza di mandorle a pezzi
  • Un pizzico di sale
Sciogliere il burro in una padella a fuoco medio. Aggiungere lo zucchero, il miele e crema. Portare la miscela a ebollizione e cuocere per 3-5 minuti per ottenere uno sciroppo dorato. Mescolare le mandorle, lasciare che la miscela raffreddare leggermente, poi diffuso delicatamente sopra l'impasto della torta. Cuocere la torta in forno a 350 gradi per circa 25 minuti, fino a quando la crosta di mandorle ha un colore dorato profondo e le prove torta fatte con uno stuzzicadenti. Situato su una rastrelliera per raffreddarsi completamente. Mentre la torta si raffredda, preparare la crema pasticcera.
La crema pasticciera
  • 2 cucchiai di panna montata
  • 2 tazze di crema alla vaniglia o budino alla vaniglia.
  • 1 cucchiaio di miele
  • 1 cucchiaio liquore al miele
Servite la torta a spicchi o in porzioni quadrate, da un lato mettere la crema pasticciera e un bicchierino di liquore o una tazzina di caffè o tè.

2) Frutta ricoperta di miele
Se possibile, scegliere sempre prodotti locali e freschissimi. Il cibo ha un sapore migliore quando si sa da dove proviene!
Ingredienti
  • 1/3 tazza di miele
  • 2 tazze di melone a cubetti
  • 1/3 di tazza di limone o succo di lime
  • 2 tazze di uva senza semi
  •  6 foglie di menta fresca, finemente sminuzzate
  • 1 tazza di mirtilli
  • 1 tazza di pezzetti di ananas
Utilizzare il mixer o la frusta per il miele, fino ad ottenere una consistenza spessa e opaca. Aggiungere il limone o lime e le foglie di menta. Unire la frutta in una grande ciotola di vetro o di ceramica. Versare il composto di miele e mescolare. Servire subito con un flute di Prosecco o acqua frizzante freschissima.

Limonata al miele di lavanda
Il miglior miele proviene sempre da un fornitore fidato e viene elaborato senza calore. Il miele “crudo” non filtrato, ad esempio, mantiene le proprietà della pappa reale, polline e propoli, fonti principali di antiossidanti, vitamine e minerali.
Ingredienti:
  • 1 tazza di miele biologico crudo
  • 1/2 tazza di acqua
  • 1 cucchiaio di lavanda essiccata ad uso culinario
  • 1 tazza di succo di limone fresco spremuto
  • acqua supplementare
  • 2 tazze di ghiaccio tritato
Unire il miele e l’acqua in una pentola e portare ad ebollizione, mescolando bene. Quando l'impasto  inizia a bollire, aggiungere la lavanda e togliere dal fuoco. Lasciare la miscela in infusione per 20 minuti. Filtrate la lavanda, quindi aggiungere il succo di limone fresco e due tazze di acqua. Usare acqua frizzante, se lo si preferisce. Versare in bicchieri pieni di ghiaccio e servire, guarnito con un rametto di lavanda o menta.

3) Pierniki (biscotti o pan dolce al miele)
È un dolce al miele, delizioso servito tostato con un po' di burro e una tazza di tè. Grazie agli aromi intensi, il pane ha una lunga durata. È una ricetta di tradizione polacca, l’usanza vuole che sia fatta per accogliere la nascita di una bambina; la pagnotta viene poi sepolta sottoterra per conservarla fino al giorno delle sue nozze, per essere condivisa con gli invitati. Ma … vi consiglio quest’ultima parte!
Ingredienti
  • 1/2 tazza di burro morbido
  • 1-1/2 tazze miele, scaldato in padella o nel forno a microonde
  • 1-3/4 tazze di zucchero
  • 1/2 bicchiere di olio vegetale
  • 6 uova
  • 1 cucchiaio di cannella separato
  • 1 cucchiaino di noce moscata
  • 1 tazza di birra scura
  • 2 cucchiaini di bicarbonato di sodio
  • 1 cucchiaio di zenzero
  • 1 cucchiaino di chiodi di garofano
  • 3 a 3-1/2 tazze di farina
  • 2 tazze di frutta secca e frutta secca: uvetta, scorza di arancia candita, noci, albicocche secche
Sbattere insieme il burro, olio e miele caldo. Aggiungere i tuorli d’uovo uno alla volta. Aggiungere lo zucchero e le spezie, quindi aggiungere birra e farina alternatamente. Infine, sbattere insieme gli albumi,  e frutta e noci. Cuocere in padella il composto per circa un'ora: potete ricavarne tre pagnotte o sei piccoli panini.

4) Hummingbird Cake – Torta colibrì
Ingredienti
  • 3 tazze di farina
  • 2 tazze di zucchero
  • 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • 1 cucchiaino di sale da tavola
  • 1 cucchiaino di cannella
  • 2 tazze dadini banane stramature
  • 3 uova sbattute
  • 1 tazza di noci tritate tostate
  • 2 cucchiai di olio vegetale di miele
  • Ananas disidratato a pezzi
Preriscaldare il forno a 350 gradi. Unite i primi 5 ingredienti in una ciotola capiente, dopodiché aggiungere i restanti, mescolando fino a quando gli ingredienti secchi risultano essere bagnati. Versare in 4 stampi imburrati e infarinati. Cuocere per 20/ 25 minuti: per avere la prova della cottura, lasciare in forno finché uno stuzzicadenti inserito nell’impasto non viene estratto pulito. Far raffreddare per circa 10 minuti e poi rimuovere dalla teglia.
Crema di burro
  • 1 tazza di burro
  • 1/4 tazza di latte
  • Una spolverata di zucchero a velo
  • 1 cucchiaio di miele
Fate sciogliere a fuoco medio il burro, mescolando per 8/ 10 minuti fino a quando il burro non inizia a diventare dorato. Togliere dal fuoco e versare in una piccola ciotola. Far riposare per un'ora, dopodiché montare il burro a neve, aggiungere lo zucchero e il latte. Aggiungere il miele.
Una volta terminata la crema, mettere il tutto in frigorifero. Ricordarsi di toglierla almeno un’ora prima di essere servita agli ospiti.
5) Vincotto
È una tradizione che risale all'epoca romana, come modo per conservare il vino. Le sue proprietà dolci hanno recentemente attirato l'interesse culinario, facendolo diventare un’alternativa ai condimenti tradizionali.
Ingredienti
  • 4-5 bicchieri di vino rosso – ad esempio il Primitivo può essere una buona scelta
  • 2/3 tazza di miele
  • 3 bastoncini di cannella
  • 3 chiodi di garofano interi
Combinare il tutto in una casseruola dal fondo pesante e portate a ebollizione. Far cuocere, mescolando, per circa 30 minuti, fino a quando il liquido è ridotto a circa una tazza. Rimuovere i bastoncini di cannella e i chiodi di garofano, versare in un contenitore. È delizioso spruzza sopra insalate, salumi, verdure grigliate o ricotta.

6) Il cocktail Bella Vista
Ingredienti
  • 30 ml. / 15 ml  bicchiere di bourbon di qualità
  • 15 ml     Calvados 
  • 30 ml   sidro di mele
  • Sciroppo di miele *
  • 1 fetta di buccia d'arancia
*Per fare lo sciroppo di miele, far bollire 1/2 tazza di acqua insieme ad una tazza di miele fino a quando si scioglie.
Miscelare tutti gli ingredienti in uno shaker e aggiungere un po’ di ghiaccio. Agitare energicamente e poi filtrare la bevanda in un bicchiere, aggiungendo un cubetto di ghiaccio. Strofinare la buccia d'arancia intorno al bordo del bicchiere. Guarnire con una fetta di mela.
7) Pollo fritto con salsa al miele
Salamoia:
Latte fermentato misto con 2 cucchiaini di sale e ½ cucchiaino pepe
Pollo
  • 1 tazza di farina
  • pepe nero
  • 1 pollo tagliato in pezzi
Salsa
  • 4 cucchiai di burro
  • ¼ coppa limone succo
  • 2 cucchiaini sale
  • 2 cucchiaini paprica
  • ½ coppa burro
  • ¼ coppa miele
Preparare la salamoia unendo latte fermentato, sale e pepe in una busta di plastica. Aggiungere il pollo freddo e lasciare riposare tutta la notte.  Preriscaldare il forno a 400 gradi F., mescolare la farina e le spezie – sale, pepe, paprika – al pollo, dopodiché  far sciogliere un po’ di burro in una teglia da forno e aggiungere la carne. Lasciare cuocere per 30 minuti, facendo rosolare il pollo. Prendere il burro rimanente e farlo sciogliere in una padella, aggiungendo miele e limone. Aggiungere questa salsa al pollo già in forno e lasciare cuocere per altri 20 o 30 minuti. Servire con salsa aggiuntiva e pane tostato.
  




Susan Wiggs Autrice di fama internazionale da 17 milioni di copie, Susan Wiggs ha vinto numerosi premi letterari, tra i quali 3 volte il RITA Award per il miglior romanzo dell’anno.
I suoi romanzi, spesso comparsi nelle classifiche di Usa Today e del New York Times, sono stati tradotti in più di 12 lingue. Vive su un'isola nel vasto paesaggio di terra e acque del Puget Sound, nel Nord Ovest degli Stati Uniti.
Harlequin Mondadori ha pubblicato in libreria Accadde un’estate e Il Profumo delle mele rosse.

Nessun commento: