Recensione: "Principe Azzurro Per Un Giorno" di Kasie West

giovedì 8 ottobre 2015

---oOo---
Principe  
Azzurro
per un giorno

di Kasie West
Prezzo  € 17,00
E-Book: € 9,99
Mondadori
già dsiponibile
voto:
4/5

  --o--







Se il tuo ragazzo ti lascia all'improvviso, trovare un ripiego può avere conseguenze inaspettate!

«Ora balliamo» disse il mio cavaliere. E mentre mi portava verso la pista, mi resi conto di non sapere come si chiamava.
cover originale
La sera del ballo di fine anno, quando sta per entrare con il suo ragazzo e presentarlo finalmente ai suoi amici, Mia litiga con Bradley, che se ne va e la lascia sola nel parcheggio.
La serata, però, è troppo importante per lei: è candidata a essere eletta reginetta della scuola, ma soprattutto deve dimostrare a tutti che Bradley esiste veramente.
La sua amica Jules, infatti, la accusa di essere una bugiarda e di aver mentito sulla sua storia. Così Mia chiede a un ragazzo fermo in auto nel parcheggio di farle da cavaliere per la serata, fingendosi Bradley.
L'esito di quella scelta avrà risvolti imprevedibili per Mia, che dovrà districarsi tra bugie e finti appuntamenti in un viaggio alla scoperta dell'amore e di se stessa.




Considerazioni.
Avevo voglia di leggere un romanzo leggero, senza una trama particolarmente articolata o complessa, uno Ya non troppo limitato e limitante dall'età e quel tanto carino da essere piacevole, allegro e romantico. Ho trovato il romanzo giusto con la West.

"Principe Azzurro Per Un Giorno", nel suo contenuto, è carino come la sua copertina.
La trama narra di Mia, una ragazza americana che ha terminato le scuole superiori e sta per andare all'Università Californiana dell'UCLA, una ragazza solare, amica di tutti con mille prospettive avanti a sè, ma che pur essendo bella, biona e bravissima (le tre meravigliose B) viene inspiegabilmente mollata dal fidanzato, Bradley, poco prima del ballo di fine anno (praticamente imperdibile per una "reginetta" come lei) nel parcheggio di quest'ultimo.

Mortificata dalla cosa, vergonandosi perchè nessuna delle amiche lo ha mai visto e pensano addirittura che lei se lo sia inventato e sentendosi una perdente per essersi fatta scappare il fidanzato sotto gli occhi, ecco che Mia "ingaggia" un finto fidanzato per l'occasione, arruolandolo accidentalmente e all'ultimo minuto ... tanto velocemente da conoscerne neppure il nome!

Bugia dopo bugia (perchè è quello che implica avere un fidanzato finto di cui non si conosce nulla) l'incontro con Hayden (che convince a farsi passare come Bradley) le farà conoscere un ragazzo non solo da stimare e apprezzare come persona e amico, ma anche come possibile interesse amoroso... ma le sue bugie rovineranno tutto?

La storia che la West che ci racconta è davvero una storia semplice, fresca e leggera, di quelle che si legge per rinfrancarsi da una lettura pesante e spossante, di quelle che si vuole leggere quando si è adolescenti e si crede possibile un'incontro di questo tipo o si è belle che adulte, nonchè vaccinate, ma si spera, nel profondo intimo, che cose del genere accadano ancora.

Tutti personaggi (da Mia a Hartley, a Bec) creati sono piacevoli, interessanti e godibilissimi in ogni sfaccettatura che ci viene proposta e rappresentata è gradevole, ammantata dalle fascinose aspettative create dalla giovinezza e dalle possibilità che si vedono quando ancora tutto è nuovo e bellissimo, in procinto di essere esplorato, cercato e raggiunto.

E il lato che ho apprezzato maggiormente è stato quello di scegliere di narrare una storia che non abbia al centro della vicenda la storia romantica, ma che questa rappresenti solo uno degli archi narrativi, avendo la West deciso di intraprendere una storia con al centro una ragazza e la sua crescita, il suo passaggio all'età adulta con annessa relazione amorosa decisamente inaspettata.

Ho letto con assoluto piacere questo romanzo, che ho anche finito in un tempo record perchè è bello da concludere in un solo tiro, per vedere Mia dove ci condurrà e quali casini e bugie architetterà per coprire quelli che stanno venendo a galla.

E' uno dei pochi romanzi YA che mi sono proprio piaciuti e che ho letto stra volentieri e senza rimpianti, spingendomi addirittura a consigliarvi!!



Kasie West vive con i quattro figli in California, dove ogni anno l'estate attenta alle loro vite con i suoi 115 gradi. Si è laureata alla Fresno State University ma i suoi studi non hanno nulla a che fare con l'arte dello scrivere. Ama le ballate rock sdolcinate e leggere prima di addormentarsi.

2 commenti:

Ariel DeFog ha detto...

Dalla trama sembra carino :D

Endimione Birches ha detto...

si, lo è molto !!!
Xo
Endi