Recensioni a pioggia ... e fiocchi di presentazioni.

mercoledì 2 dicembre 2015

 
 ---oOo---
Norsemen 
di Valerio Sericano 
pagine 190 circa
prezzo 2.99€
già disponibile
Autopubblicato
voto:
 4/5
 --o--








Il romanzo nasce da un'elaborazione personale delle leggende presenti nella mitologia norrena, legate alle classiche figure dei miti nordici.
Non si tratta, tuttavia, di una rivisitazione delle tipiche avventure di Thor e degli altri personaggi più in vista, perché l'autore reinterpreta in chiave personale le vicende dei personaggi legati alla Profezia della Veggente, anteponendo alle figure classiche quelle di alcuni personaggi meno famosi presenti nelle saghe nordiche.
Odino, Thor e Loki, pur presenti nella storia, sono relegati a ruoli secondari, elevando al rango di protagonisti del romanzo nomi poco conosciuti ma non per questo meno interessanti.
Tutto ruota intorno all'avvento dei Ragnarok, in altre parole l'Apocalisse della mitologia nordica, il cui mito rappresenta il filo rosso della storia. La trama è ricca di azione e avventura, ma i temi della forza e della virilità tipici del genere vengono stemperati da una narrazione orientata più all'aspetto umano che non eroico dei vari protagonisti, i quali vivono le loro vicende nel mondo di oggi, calati in una realtà parallela a quella dei comuni mortali e presentata alla maniera del genere urban fantasy. 
Le ambientazioni, molto diverse tra loro, spaziano da Tokyo a Copenaghen, passando per le Alpi svizzere e le lande innevate della Scandinavia. 
Le vicende d'azione sono accompagnate da intrecci sentimentali, flashback storici, indicazioni enigmatiche e false piste, fino a giungere ad uno scenario finale capace di sorprendere gli stessi protagonisti della vicenda e, si spera, anche il lettore

Considerazioni.
Devo dire che l'idea di fondo per questo romanzo non è originale - ed infatti è lo stesso autore ad informarci che attinge ai miti nordici - ma è assolutamente ben sfruttata e resa l'idea di visionare quanto contenuto dei miti norreni in un'ottica del tutto diversa dal solito. Nel suo complesso, infatti, il romanzo funziona e il suo avvicendamento risulta molto gradevole e interessante da seguire.

Norsemen pur partendo, come appena indicato, da vecchi miti - come quello di Thor, per intenderci - vuole leggere in chiave personale (dell'autore) queste vicende, ma anzichè proporci come personaggi principali i consueti Odino, Thor, Loki and Co. fa di questi ultimi i personaggi secondari di una storia che porta alla luce figure che solitamente si vedono solamente sfumate in secondo piano...

Ecco dunque che la storia contenuta in "Norsemen", mettendo radici nel passato e raccontandoci dell'equivalente nordica dell'Apocalisse - ovvero il Ragnarok - arriva fino ad oggi, passando per regioni molto diverse tra loro - come quelle nipponiche, quelle scandinave o ancora quelle delle Alpi svizzere - passando per città diverse tra loro - come Tokyo o Copenaghen - ci vengono narrate gesta epiche, di coraggio e onore che cercano di scongiurare la terribile ipotesi di partenza.

Tutto è in mano ad un antico Norse (ovvero cacciatore) di nome Adam, il quale oltre ad avere una certa particolarità fisica (altro circa due metri e con un occhio blu e uno verde) deve individuare le Nixie, ovvere delle entità di genere femminili che vivono dei dolore del patimento degli esserei umani.

Adam, da secoli e secoli, si reincarna nel medesimo corpo, con la medesima memoria e consapevolezza del suo destino e della sua missione: sedurre e uccidere Nixie. Ciò che fa, al servizio di Lokie, è qualcosa che lo rende un uomo privo di sentimenti e rema dalla parte contraria rispetto al buono ed al bene. Loki vuole sottomettere e distruggere il genere umano tutto, ed è il suo primo obiettivo è proprio trovare la Nixie che ha in mano la possibilità di sconfiggerlo e aiutare gli umani a salvarsi.

Non è che Adam non abbia mai cercato di ribellarsi al suo destino, tuttavia Loki non è un Dio di cui sia facile ribellarsi, ma nel momento in cui conosce Vanadis, una Nixie, anzi La Nixie, niente sarà più come prima ... neppure il suo rapporto con Loki.

"Norsemen" è un buon romanzo, davvero molto ricco di elementi che seppur pesca nel lontano passato nordico, riesce a trovare una chiave di lettura capace di apporare nuova linfa alla storia e piacevolezza cambiando non tanto la storia, ma il punto di vista da cui questa viene narrata.  
Anche la scrittura scivola via fluida, semplica e diretta, inoltre non posso non sotolineare il fatto che si vede che Sericano ama scrivere questa storia che ama alla follia e che ha studiato nei dettagli.

Non posso dunque che promuove questa storia che mantiene la promessa di intrattenere nella vecchia maniera grazie ad un autore che è in grado di maneggiare bene la materia di cui parla, si sente che Sericano è appassionato dalla mitologia norrena, si sente che vuole far capire che la mitologia europea non ha nulla a che invidiare a quella fantasy della nuova generazione americana.


Valerio Sericano Nato a Novi Ligure l'8 marzo 1962, mi sono laureato in Storia con indirizzo Moderno e Contemporaneo presso l'Università degli Studi di Genova. Mi piacciono le ricerche storiche con particolare riguardo a quella locale, nel cui ambito ho preparato diverse relazioni in ambito  universitario. Nel campo della narrativa ho scritto alcuni racconti brevi e pubblicato due romanzi, uno classificabile come fantasy e l'altro come narrativa generica. Il terzo sarà presto in arrivo.

--o--


 
  ---oOo---
La Battaglia
di Aquirama
Giorno e Notte
di Andrea Zanotti
pagine 190 circa
prezzo 2.99€
già disponibile
Scrittoridipendenti
voto:
 3/5
 --o--







Orde di cavalieri selvaggi del Quarto dell’Aria da una parte, Legioni del Quarto della Terra dall’altra e Aquirama nel mezzo. 
La città Stato capace di mantenersi indipendente dalla sua fondazione, che la leggenda vuole sia avvenuta per opera del divino Dragone Rosso Stige, è sull’orlo del baratro. 
Riuscirà il Drakoi, suprema guida spiritale e militare, ad avere la meglio sui nemici esterni e su quelli che tramano all’interno stesso delle mura cittadine? 
In un giorno e in una notte la storia millenaria della città potrebbe essere sconvolta.
 --o--
La battaglia di Aquirama è uno spin-off tratto dal Mondo Due, trilogia inaugurata da "Il Nuovo Quarto", romanzo in download gratuito.  
Protagonista di questa trilogia sarà la Centuria e le vicende che svolgeranno una decina di anni dopo l'epica battaglia. Ritroverete i vai Yorik, il Capitano Rovers, ma anche altri personaggi quali il Sarto e il Bairo, divenuto effettivamente Re del Quarto dell'Aria.

Considerazioni.
Altro giro, altro fantasy. 

In quest'opera Zanotti, ovvero l'autore di questo romanzo, ci porta ad Acquirama, una città fondata da Stige, il Dragone Rosso, al centro di una contesa in cui cerca di non perdere la libertà di cui ancora, precariamente, gode.

Tutto, dall'inizio alla fine, in questo romanzo, è dedicato o ruota intorno alla città di Acquirama che  è in assoluto la vera protagonista della storia.

Acquirama era una bella e fiorente città, ma a causa di una serie di eventi, non ultimo l'evidente fallimento della diplomazia e di una serie di potenti incapaci di governarla con sicurezza e giustizia, ecco che si trova ad essere in scacco tra il Quarto della Terra e il Quarto dell'Aria. Questi ultimi, sempre in conflitto tra di loro, ecco che trovano terreno comune in Acquirama per convogliare le loro mire belliche. Ovviamente Acquirama non starà a guaradare ...

Questo romanzo narra gli avvenimenti di cui sopra (e molto, molto altro) avvenuti nell'arco di ventiquattro ore, tanto che il volume è diviso in due parti (giorno e notte) ed è scandito da capitoli che rendono presente di che ora si tratti, tanto per non perdere l'orizzonte...
E come precisamente viene scandito il tempo, tanto precisamente viene descritta la battaglia, di cui si descrive tutto, dal posizionamento delle varie armi e dei vari plotoni alle manovre compiute dagli eserciti.

Ovviamente, scendendo così nel particolare ogni azione e manovra, Zanotti ha deciso di rivolgersi prevalentemente ad un pubblico appassionato di tattiche e manovre militari, non prettamente storiche (essendo un fantasy) o comunque di rimando ad avvenimenti storici realmente accaduti, tagliano un pò fuori coloro che non amano queste descrizioni così accurate.

Io sono una di queste. Io sono una di quelle lettrici che non ama moltissimo leggere di come - ad esempio - un'arma viene caricata/posizionata/assemblata o come si svolge una certa azione militare, perchè preferisco vederlo cinematograficamente, per me di maggiore impatto, in quanto dopo un pò, a livello di lettura mi viene, da una parte, a noia il gergo e, dall'altro, perdo il senso dell'orientamento e di interessamento alla storia.

In questo caso non mi è dispiaciuta la lettura del romanzo, nel suo complesso, però non posso dire rientri nel mio genere preferito, in quanto in più di un momento mi perdevo nelle descrizioni troppo puntuali, davvero troppo particolareggiate per i miei gusti letterari, in quanto mi resta meno della storia e più del tecnicismo, e questo rientra nel gusto soggettivo dei lettori.

"La Battaglia  di Aquirama - Giorno e Notte", che muove tra i meandri politici per approdare poi ad una vera e propria guerra di intrigo e tattica per espugnare/difendere Acquirama è, per me, un romanzo scritto bene e decisamente ben diretto che, potrebbe assolutamente fare al caso vostro se amate leggere di guerre e azioni eroiche.


Andrea Zanotti é nato a Bolzano l'11 Maggio del 1977.  Appassionato lettore, amante di wargames,  giochi di società e di universi fantasy ha iniziato a scrivere avventure per sessioni di giochi di ruolo e per gestire un gioco play-by-mail ambientato nell'universo fantasy delle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco di George R.R. Martin.  Nel 2012 ha fondato il sito www.scrittorindipendenti.com al fine di promuovere gli autori indie meritevoli e desiderosi di percorrere la via dell'autopubblicazione in modo professionale.

--o--


 

  ---oOo---
Il Bivio
di Arrico Geroli
pagine 100 circa
prezzo 0.49€
già disponibile
Lettere Animate
voto:
 3/5
--o-- 








Questa, non è solo la storia di Achille e di Christian: è uno sguardo sul freddo scorrere della vita, in un viaggio tra Lione, Bruxelles e Milano, le intuizioni di Stanislavskij e la rabbia di una casa vivente; la preghiera di un vecchio magnate e il ricordo di una sposa sepolta. 
Il presente non è che un respiro, tra il bivio passato e quello seguente.

Considerazioni.
Libro decisamente molto diverso è quello di Geroli, il quale ci porta nella vita di due uomini diversissimo tra loro e alla conoscenaa della psicologia che li contraddistingue e rappresenta coinvolgendoli in un thriller particolarmente mentale.

Se, infatti, Achille è da sempre insoddisfatto della sua esistenza, che lo vede commesso, con una moglie e un rapporto matrimoniale che non lo rendono felice e sempre alla ricerca di evasione (come un corso di sceneggiatura) mentre l'altro, di nome Christian è un uomo distrutto dalla morte della moglie che avendo un padre decisamente ossessivo sta vivendo un periodo decisamente particolare della sua vita.

Detto ciò non spingo a narrarvi molto di più, a livello di trama, in quanto è qualcosa che è bello scoprire man mano che si legge.
Posso dirvi invece che è un romanzo che vive essenzialmente per i risvolti psicologici che portano con i sè i suoi protagonisti e sono interessanti da sconprire e approfondire man mano che vengono svelati.
Se infatti Achille e Christian sembrano apparentemente due tipologie di persone, molto presto si viene a scoprire che in realtà la normale e pacata esistenza di Achille è decisamente solo apparenza e che gli sbalzi emotivi di Christian nasconodo qualcosa di diverso e forse preoccupante.

Non è male questo romanzo di Geroli, ma devo confessare che sebbene il romanzo sia piacevole per i risvolti sorprendenti della trama e per il colpo finale, ho trovato nel complesso "Il bivio" abbastanza frettoloso.
Sia nell'incedere della trama che nell'approfondimento dei personaggi principali che secondari (molti, forse troppi) ho riscontrato una troppa fretta da parte dell'autore, forse anche data dalla scelta dell'utilizzo di frase molto brevi, nel narrare di questa vicenda che voleva e necessitava, a mio gusto, un climax ascendente un meno veloce, con qualche gioco psicologico in più.

Complessivamente è un romanzo che sorprende per i bei risvolti narrativi, ma che purtroppo non mi ha preso come avrebbe potuto in quanto, sempre a mio personalissimo gusto, avrebbe potuto essere maggiormente incisivo nella parte psicologica, anche la più massiccia e rilevante nella storia.

Arrigo Geroli è nato a Milano nel 1968 e lavora nell’ambito delle telecomunicazioni. “Il bivio” è il mio primo romanzo.

 --o--
 

 



  ---oOo---
  Nella fine... 
Il principio
di Paolo Santamaria
pagine 170 circa
prezzo 1.49€
già disponibile
Lettere Animate
--o--


 




Adam Calden, diventato ormai un uomo e padre di famiglia racconta quella che è stata la sua vita dalla nascita fino ad oggi. 
Nel corso della storia ci presenterà la sua famiglia,i suoi amici e ci renderà partecipi degli eventi lieti e non che hanno caratterizzato la sua crescita e che lo hanno lentamente aiutato a diventare, dopo varie difficoltà e momenti bui,nell'uomo sereno e felice che è adesso.


Paolo Santamaria nasce il 4 Giugno 1987 in un paese in provincia di Fermo (nelle Marche) ma vive e risiede in un altro paese vicinissimo a quello in cui è nato. Attualmente disoccupato e in cerca di lavoro,vive ancora in famiglia e si è diplomato all'Istituto Statale d'Arte di Fermo.


--o--


 


  ---oOo---
  L'altra metà
della divisa
di Carlotta Fornara
pagine 140 circa
prezzo 0.49€
Lettere Animate
già disponibile
--o-- 








Il cattivo contro il buono, l’ossessione contro la sicurezza, l’amore contro l’odio…
 
Cesare Viale, un giovane dal passato difficile e dalla personalità fragile, commette un furto che dovrebbe garantirgli un futuro finalmente certo e la riconciliazione con una vita normale. 
Il suo viaggio però dura poco: prima si ritrova in carcere e poi viene ucciso durante un trasferimento. 
Si prendono cura del caso i Carabinieri del posto e la giovane e spericolata Sonia Rosti. Le loro indagini si intrecciano con gli agenti genovesi e la psicologa imperiese Silvia Fontana. 
In breve si scoprono imbrogli e truffe di uomini potenti, abusi e sfruttamenti di minori da parte di insospettabili. Personaggi e caratteri all’apparenza rispettabili, le cui immagini rimarranno macchiate per sempre dai crimini compiuti. 
Il tutto si intreccia in una sottile e trasparente storia d’amore tra Sonia e Max che prelude ad un finale lieto e portatore di serenità ritrovata.

Carlotta Fornara  nata a Sanremo il 31 ottobre 1986. Nel 2007 ho vinto il concorso letterario “Il Giallo Ligure” con il romanzo “La Stanza dei Sospetti” edito da Ennepi libri. Nel 2010 ho pubblicato con Albatros il noir “Sola”. Nel 2013 ho creato Sonia Rosti, protagonista di “Vendetta” edito da Atene Edizioni, che riappare al centro delle indagini de “L’altra metà della Divisa”.

Nessun commento: