Recensioni intorno alla luna di gennaio...

mercoledì 13 gennaio 2016

Questo gennaio 2016 vede tante novità, una delle quali è l'assorbimento, da parte della Harper Collins Italia della Harlequin, che non sarà più (forse lo avrete sentito) Harlequin Mondadori, ma diventerà una collana della Harper Collins italiana.
Devo dire che sono parecchio curiosa sia del nuovo sito (attivo tra qualche giorno), che delle nuove proposte, che se sono interessanti e davvero molto piacevoli come questo "assaggio" che ho ricevuto dalla Casa Editrice in questione, non sarà difficile davvero comprare molto di quanto verrà proposto dalla HC.
Nei giorni scorsi ho ricevuto due romanzi interessanti da parte della HC, tutti e due facente parte della serie "House of Crime" di Marie Force, la quale mi ha davvero stupito, tanto che ho letto i due romanzi in pochi giorni ... fumandoli letteralmente. 
Prima però di darvi parere circa la mia opinione sui primi due romanzi, ecco che vi presento la serie con il calendario delle uscite e i titoli dei romanzi: 

Serie 
"House of Crime/Fatal Series" 
di Marie Force 


--o- 15 Gennaio -o--

Vol. 1: INVESTIGATION 
Vol. 2: JUSTICE

--o- 15 Aprile -o--

Vol. 3: CORRUPTION
Vol. 4: CONSPIRANCY

--o- 15 Giugno -o--

Vol. 5: MISSING
Vol. 6: FATALITY

--o- 15 Settembre -o--

Vol. 7: RISK
Vol. 8: SCANDAL











---oOo---
House of Crime
Investigation
di Marie Force
Pagine 400 circa
Prezzo 7,50€ 
Harper Collins Italia
dal 15 Gennaio in edicola
dal 18 gennaio sullo store online
voto:
★★★★☆
--o-- 





Washington è la città del detective Samantha Holland. 
Le "scene del crimine" sono sempre state la sua passione fin da bambina e il suo intuito l'ha aiutata in più di un'occasione nel risolvere anche i casi più ostici. 
Almeno fino all'ultima indagine dove qualcosa è andato storto e lei si è vista portare via carriera e credibilità. Per questo ha bisogno di riscattarsi e di un caso nuovo in cui tuffarsi anima e corpo. 
L'occasione si presenta quando il senatore John O'Connor viene trovato brutalmente ucciso nel suo letto e l'indagine viene assegnata proprio a lei. La situazione è davvero complicata anche perché Sam si trova a dover collaborare con Nick Cappuano, amico fraterno e capo dell'ufficio stampa del senatore, ma anche sua vecchia conoscenza. 
Lei deve far forza su se stessa per rimanere concentrata sul caso, nonostante si senta in bilico tra ciò che vorrebbe fare e ciò che è giusto fare. 
Sam sa che anche il più piccolo errore potrebbe risultare fatale, soprattutto alla luce dell'inarrestabile scia di cadaveri che trova sulla propria strada.

Considerazioni.
Signori e Signore eccomi dopo una settimana - a dir poco di fuoco - a recensire i primi due romanzi di una serie che, come avrete intuito dalla premessa, mi ha decisamente colpito (e positivamente).

Devo confessarvi che - come inizio di serie - non è perfetto, ma compensa quanto difetta con un'entusiamo travolgente e con dei personaggi che sono decisamente empatici e interessanti.
Al suo romanzo di debutto in questa serie la Force - che a mio parere ha scritto il finale di "House of Crime - Investigation" un pò troppo precipitosamente - è riuscita, nonostante questa pecca, a farmi voler dare quattro stelline perchè ha scritto un romanzo davvero coinvolgente, ben congegnato e p.i.a.c.e.v.o.l.i.s.s.i.m.o. Credetemi.

Partendo da Sam Holland, la protagonista femminile della storia, devo confessarvi questo personaggio mi è proprio piaciuto moltissimo. Sam, sin da subito, appare come una donna forte, risoluta, difficile da impressionare e creata appositamente per diventare poliziotta (senza orari e con una vocazione da anteporre sempre e comunque alle circostanze) ... in realtà poi si scopre che in realtà cela un cuore ferito, una fragilità con cui ha convissuto per molto tempo traendo da essa forza e non debolezza e un padre poliziotto molto malato ma della sua stessa (forte) tempra.

Sam si troverà decisamente in difficoltà nel momento in cui dovrà cercare di trovare l'assassino del senatore John O'Connor - morto in modo decisamente orrendo - per il quale (guarda caso) lavora(va) un certo Nick Cappuano, ex breve fiamma della nostra protagonista (non del tutto sopita) e per il quale prova ancora qualcosa ...

Quest'ultimo è un personaggio che poche donne non ricorderanno con particolare interesse, in quanto è perfetto (tanto da credere che le probabilità di incontrarlo "in natura" siano vicine allo 0 assoluto), sia per come si comporta con la famiglia e i colleghi di John O'Connor, sia per come decide di affrontare il sentimento per (e con) la scettica e indurita Sam. Lo amerete (e vi illuderete che esista) seriamente.

Sin da subito appare evidente che le due linee narrative principali siano:
  •  il rapporto tra Nick e Sam 
  •  le indagini che portano a conoscere l'identità del killer del senatore.
ma non sono assolutamente scontati come potrebbe sembrare.

La Force è stata brava a mescolare e bilanciare bene tutti gli elementi che ha messo "sul piatto" creando suspance laddove occorreva e portando avanti la storia romantica tra i due protagonisti in modo credibile, sensuale e coinvolgente.

Il mix creato è davvero piacevole, a volte un pò prevedibile, ma irresistbile al punto di voler affrontare una serie anche mediamente lunga (per il momento otto titoli) e che ci accompagnerà, come candelarizzato dalla HC, fino a settembre 2016.

Consigliato a chi piacciono i thriller, ma che vuole leggere un romanzo dove quest'ultimo non sia l'assoluto protagonista e che vorrebbe (preferibilmente) dormire al notte...

--o--








 ---oOo---
House of Crime
Justice
di Marie Force
Pagine 400 circa
Prezzo 7,50€ 
Harper Collins Italia
dal 15 Gennaio in edicola
dal 18 gennaio sullo store online
voto:
★★★★☆
--o--











In piedi davanti al cadavere di Julian Sinclair, esponente della Corte Suprema, il tenente Sam Holland è notevolmente turbata. Il fatto che lei sia stata una delle ultime persone a vederlo in vita la sera prima, alla festa per la nomina a senatore di Nick Cappuano, non gioca a suo favore. 
Sam non può non considerare che Julian è la seconda persona, dopo il senatore John O'Connor, legata a Nick a essere trovata brutalmente uccisa. 
Per questo deve relegare i sentimenti che prova per lui e non perdere l'obiettività e la freddezza necessari per portare avanti l'indagine. 
Se non fossero sufficienti le altalene emotive che Sam sta vivendo, le ombre di un caso irrisolto che coinvolgono suo padre si allungano su di lei mettendola in serio pericolo.
Segreti sepolti e verità non dette rischiano di far naufragare tutto il suo mondo per la seconda volta. 
La giustizia può essere cieca, ma mischiare le emozioni con la politica è di sicuro una scelta fatale.
Considerazioni.
Questo secondo romanzo, meglio strutturato per quanto riguarda la parte thriller, è coinvolgente e piacevole quanto il primo.

Se nella prima storia occorreva trovare l'assassino di un senatore amico di Cappuano, in questa nuova storia proposta dalla Force, a trapassare in modo violento e non proprio spontaneamente è un membro della Corte Suprema, un certo Julian Sinclair.
Questa volta però a turbare Sam non è solo il fatto di trovarsi di fronte ad un cadavere, quanto piuttosto il fatto di essere stata una delle ultime persone ad averlo visto vivo e vegeto  e che Nick sia nuovamente una delle persone più vicine a Sinclair...

Pur vivendo una certa tranquillità sentimentale con Nick, Sam viene coinvolta nelle indagini che cercano di trovare il colpevole, e proprio durante queste ultime verranno a galla anche alcune problematiche a riguardo del rapporto con Nick ...

"Justice" è un romanzo che tiene testa all'ambizioso progetto di scrivere una lunga serie con questi due "incasinatissimi" protagonisti senza dar segni di cedimento (ho letto molti secondi romanzi proprio deludenti) sapendo rinnovare tanto la trama che i personaggi delle sue storie. 
Sam è sempre la tosta professionista (ma con il grado di tenente) che si prende a cuore la risoluzione dell'omicidio di turno e Nick è il cavaliere dalla fulgida armatura che cerca di deviarla da traiettorie pericolose politiche cercando, in contemporanea, di schivare i nuovi amici e i vecchi nemici che la nuova nomina a senatore, in politica, si è tiraro addosso ... Ce la faranno i nostri eroi?

Proprio carino anche questo secondo capitolo, che ci permette di avere qualche conferma in più sull'accoppiata Holland - Cappuano e che conferma la bravura della Force nel gestire il mix romantico - thriller.

Non aggiungo tanto a quanto detto per "Investigation" in quanto i due romanzi sono una la prosecuzione dell'altro, ma sono davvero contenta della crescita apportata dalla Force sia sulla sua stessa scrittura quanto alla storia e quindi Sam e Nick. 

Piccolo appunto per chi ha apprezzato i personaggi secondari: tornano tutti ed in gran forma, da Gonzo a Freddie, dal padre di Sam alla sua infermiera personale/amata, dai principali di Sam sino ai colleghi di Nick nulla è trascurato o lasciato al caso in questa serie, solo affrontato con meno crudeltà evidente (che mi spaventa moltissimo e non mi lascia riposare del tutto la notte).

Consigliato. Tanto, tanto.

Nata e cresciuta a Rhode Island, Marie Force ha girato il mondo e intrapreso numerosi lavori al seguito del marito, ufficiale di Marina. Ha iniziato a scrivere seriamente nell’inverno del 2003 per trovare una via di fuga dalla sofferenza della madre, malata di cancro.  Da lì è stato un vorticoso susseguirsi di personaggi meravigliosi, di storie sempre più convincenti e di un successo fatto di milioni di copie vendute e di una folla di fans e sostenitori.

Nessun commento: