Intervista esclusiva a Lorena Bianchi

martedì 23 febbraio 2016



  





---oOo---
Il profumo
dell'oro

di Lorena Bianchi
Pagine 400 circa
Prezzo 19.00€
8.99€ ebook
Rizzoli
già disponibile
Mia recensione
QUI
--o--












Fiamma ha diciott’anni, è impulsiva, determinata e negli occhi nasconde una forza che ancora non conosce. Insieme a Menico, apprendista di casa Giraldini, è cresciuta imparando l’arte di suo padre, messer Vincenzo, uno degli orafi più famosi di Roma.
Ma un giorno i committenti dei Giraldini cominciano a preferire gli ori raffinati di Benvenuto Cellini. Fiamma, decisa a scoprire i segreti di quell’artigiano, corre alla bottega di Cellini.
Lì conosce se stessa, il proprio corpo e una passione travolgente: nell’attimo in cui incontra gli occhi smeraldo dell’orafo Lorenzo de Luna capisce che non potrà più tornare indietro. Lorenzo le insegna un nuovo modo di forgiare i gioielli, incastonando nel metallo non solo le pietre preziose, ma anche i sentimenti e i desideri più nascosti.
L’intensità dei loro incontri, però, ben presto si interrompe. Fiamma ricomincia la sua vita dall’inizio e torna a lavorare l’oro, questa volta da sola; e ogni giorno, mentre perfeziona la sua arte, ricorda i tempi in cui Lorenzo la rendeva felice. 
È convinta dell’eternità dell’oro, ma anche di quella dell’amore…


---o- L' Intervista -o--- 


1. Da cosa nasce il "Il Profumo dell'Oro”? Da un pensiero frequente, un’illuminazione istantanea, un personaggio che si delineava involontariamente o piuttosto un tema che da po’ abitava la tua mente?
“Il Profumo dell’Oro” nasce dalla passione per la storia, per l’arte e per i grandi sentimenti. Racconta di una donna solo apparentemente lontana nel tempo, ma in realtà vicina a noi donne di oggi nel suo desiderio di affermarsi nel mondo, nell’amore che prova per gli uomini della sua vita, nel modo in cui affronta le avversità senza arrendersi mai.

2. Descriveresti con cinque aggettivi la protagonista de "Il Profumo dell'Oro" Fiamma?
Fiamma è appassionata, caparbia, intelligente, solitaria e coraggiosa. Non accetta schemi prestabiliti da altri, e sa che per ottenere riconoscimento dovrà sempre dimostrarsi più scaltra e più abile di qualunque uomo. Nel corso del romanzo il lettore la vede trasformarsi come l’oro che forgia: da giovane ragazza a donna.

3. La storia che narri ne "Il Profumo dell'Oro" ti ha permesso di incontrare un mondo passato legato all’oro, cosa ti ha intrigato di più di esso?
Sicuramente l’eccellenza di un’arte, quella orafa, che ancora oggi è presente nella nostra quotidianità: basta pensare al dono per celebrare la nascita di un bambino o gli anniversari, ai regali tra innamorati e agli anelli di fidanzamento. I gioielli non sono semplici ornamenti, ma esprimono la personalità di chi li indossa e i sentimenti di chi ha voluto farne un dono.

4. Cos’hai voluto comunicare, di fondo, al lettore, con questa storia?
Belle emozioni. Spero che il lettore possa sentire il calore del fuoco nella fucina di Fiamma, camminare nelle strade di Roma e Firenze, ammirare le meraviglie e le tragedie di un’epoca splendida come il Rinascimento Italiano.
5. Quale personaggio ti è ti rimasto più a cuore con questa storia?
Sicuramente sono molto legata a Fiamma: mentre scrivevo, sentivo le sue speranze, vivevo i suoi sogni e ho provato il suo dolore.

6. Quale, potendo, avresti voluto essere?
Amo i miei personaggi, ma preferisco che il mio ruolo e il loro siano sempre distinti. 

7. Ho trovato "Il Profumo dell'Oro" una storia decisamente improntata sulla crescita personale, sull’evoluzione personale e professionale. C’è qualcosa di te in questo senso, in questa ricerca?
Sono convinta che in ogni pagina e in ciascun personaggio ci sia qualcosa di me, siano luci oppure ombre.

8. Hai già in mente nuove e avventurose storie per i lettori?
Tantissime! E spero di cuore di continuare ad avere la fortuna di poterle condividere con lettori meravigliosi come te e i visitatori di Bostonian Library.

Lorena Bianchi è nata e vive in una città che si affaccia sul mare. Dopo gli studi liceali, si è laureata in Economia Bancaria. E’ appassionata di arte, storia e teatro. Ama leggere e ha cominciato a scrivere per gioco, come momento di evasione dalla quotidianità. Per lei la scrittura è un viaggio emozionante in epoche passate, dove rivivere le atmosfere e le passioni di altri luoghi e tempi. Ha pubblicato diversi libri per I Romanzi Mondadori con lo pseudonimo di Angela White.

Nessun commento: