Recensione: "Dopo la Tempesta" di Linda Castillo

mercoledì 27 aprile 2016











---oOo---
Dopo
la Tempesta
di Linda Castillo
pagine 400 circa
prezzo 14.50€
Timecrime
già disponibile
voto:
★★★★
--o-- 









La serie "Kate Burkholder" è composta da:
-- 


01. Sworn to Silence - Costretta al silenzio
02. Pray for Silence - La lunga notte
03. Breaking silence - In un vicolo cieco
04. Gone Missing - Scomparsa
06. Her Last Breath - Il suo ultimo respiro
05. The Dead Will Tell - Tracce dal passato
07. After the Storm - Dopo la Tempesta
08. Among the Wicked - ancora inedito

--
cover originale

Quando un tornado si abbatte su Painters Mill dissotterrando dei resti umani, spetta al capo della polizia Kate Burkholder la responsabilità di effettuare i primi rilievi e comunicare il ritrovamento delle ossa alla famiglia. 
Da subito la vicenda appare più complessa di quanto non sembri: emergono alcuni dettagli inquietanti, indizi che portano a pensare che quella morte non sia stata accidentale. Dietro al macabro rinvenimento si nasconde qualcosa d’indecifrabile, un mistero che risale a molti anni prima e affonda le radici nel cuore della comunità amish cui anche Kate una volta apparteneva: la stessa comunità che ora sembra fare di tutto per proteggere il proprio segreto. 
Nel frattempo, anche la vita privata di Kate è scossa da un evento inaspettato: il suo equilibrio mentale e la fragile relazione tra lei e l’agente John Tomasetti saranno messi a dura prova e subiranno un punto di svolta. 
Perseguitata da un killer efferato quanto evanescente e dai demoni del passato, Kate riuscirà infine a scavare tra le prove di un orrore inimmaginabile e a scoprire una catena di segreti familiari che custodiscono qualcosa di inaspettato e sconvolgente...Un’investigazione serrata, asfissiante. Una storia che indaga nel profondo delle atrocità umane e ne rivela il lato più oscuro.

 Just south of Groom Texas:

Considerazioni.
"Dopo la Tempesta" è il romanzo che chi segue da un pò di tempo la storia di Kate Burkholder, ovvero la protatonista di questa serie, stava aspettando.

Non tanto per il fatto che alcuni risvolti del passato saltano fuori e ritornano a far paura a Kate, quanto piuttosto perchè ci vengono dati degli elementi in più circa il suo rapporto con Tomasetti, cosa che si era vista meno nei romanzi precedenti a questo.

Ovviamente il romanzo non parlerà solamente del risvolto sentimentale di questa dura quanto appassionante eroina nei nostri giorni - scissa non solamente nell'animo, diviso tra due culture e due modi di vivere profondamente diversi (quella inglese e quella amish), ma anche tra una vita che potrebbe essere e le paure che fanno parte del suo passato - ci porterà, come al solito, a sondare il male puro impersonificato da un assassino spietato e crudele.

Painters Mill è infatti scossa dal ritrovamento, a seguito di una tempesta, di resti umani di cui dovrà dare notizia, ai giornali ed alla famiglia il capo della polizia in carica: Kate Burckholder.

Kate, per coloro che non hanno potuto ancora leggere nulla di questa serie di libri, è un donna apparentemente molto forte, quasi fredda, che da quando è poco più di una bambina è abituata a nascondere i suoi sentimenti, a celarli dietro un'apparenza algida e distaccata: sia cercando giustizia facendo il suo mestiere, sia con Tomasetti, con il quale condivide un passato tragico ed infelice, ma un presente interessante e in sintonia (quasi sempre).

In "Dopo la Tempesta" il caso principe, quello delle ossa ritrovate, da subito sembra un caso di ritrovamento accidentale, ma poi emergono particolari inquietanti che conducono Kate a pensare quelle ossa raccontino una storia piuttosto tragica che appartiene a qualche anno prima, alla comunità amish.

Questi ultimi, come sempre, non collaborano con "gli inglesi" e quindi le indagini subiranno rallentamenti e lungaggini impreviste, ma mano a mano la verità troverà il modo di farsi strada e arrivare fino al capo della polizia, determinata più che mai a difenderla. Ma Kate non ha tenuto conto del fatto che il killer potrebbe perseguitarla, volerla morta ...

A tutto questo si aggiungeranno, come vi avevo prannunciato, i problemi personali tra Kate e Tomasetti, che dovranno affrontare un grosso cambiamento nel loro rapporto, che obbligherà Kate ad affrontare una tra le più grosse paure che nella vita temeva di affrontare e che la costringerà a rimettere tutto "in prosepettiva", ma non per questo in negativo.

Devo confessarvi di aver apprezzato moltissimo la scelta della Castillo, per una volta, di prediligere (come preponderanza) le questioni personali a quelle investigative, in quanto c'era proprio la necessità di porre Kate in difficoltà da un punto di vista personale, vederla messa alle strette, non tanto dall'altra persona, Tomasetti, quanto dalla situazione e dalle decisioni che deve assumere psicologicamente e concretamente.

Certo stiamo parlando della Castillo, quindi non aspettatevi una commedia, i toni continuano ad essere prevalentemente cupi, oscuri e introspettivi. In "Dopo la Tempesta" tutto è un confrontarsi - per Kate - con le proprie scelte, il proprio passato e il male che proviene dall'esterno, in questo caso un criminale particolarmente crudele.

Al cardiopalma il finale che incalza senza lasciare scampo, fino all'ultima scena, che sconvolge tutto, lascia un segno dentro tutti, in particolar modo dentro Kate, che sebbene alla fine perde qualcosa, comprende anche motissimo di se stessa, cerca e trova una riappacificazione con il passato e nuova prospettiva con Tomasetti, che è sempre li per lei, sempre li a sostenerla e prenderla per mano.

Se non avete ancora iniziato questa serie, vi consiglio di farlo, se amate il thriller, il mistero, le vicende lineari, ma ben articolate, se volete lggere qualcosa di diverso, che si divida tra la cultura e le regole amish e quelle moderne, in un posto molto lontano da qui ma ai nostri giorni, ecco che la Castillo non vi deluderà. Consigliatissimo.

 


Linda Castillo  è una delle più note autrici statunitensi di thriller. Tradotti in quattordici Paesi, i suoi romanzi sono stati insigniti di numerosi premi, tra i quali il Daphne du Maurier Award of Excellence e l’Holt Medallion; è stata inoltre finalista al prestigioso Rita Award per il miglior esordio. Costretta al silenzio è il primo volume della serie dedicata a Kate Burkholder, a cui hanno fatto seguito La lunga notte (Timecrime, 2012) e Breaking silence (In un vicolo cieco, di prossima pubblicazione). Vive con il marito in Texas.

Nessun commento: