-------------------------------------

Recensione: "Fuga da Villa del Lieto Tramonto" di Minna Lindgren

mercoledì 20 aprile 2016









 ---oOo---
Fuga
da Villa
del Lieto
Tramonto
di Minna Lindgren
pagine 320 circa
prezzo 17.50€
Sonzogno
già disponibile
 voto:
★★★★☆
--o--











La trilogia "Villa Lieto Tramonto" è composta da:

1. Kuolema Ehtoolehdossa - Mistero a Villa del Lieto Tramonto
2. Ehtoolehdon pakolaiset - Fuga da Villa Lieto Tramonto
3. Ehtoolehdon tuho - ancora inedito


Pareti abbattute, tubature divelte e trapani che spaccano i timpani. Villa del Lieto Tramonto, la tranquilla residenza per anziani nella periferia di Helsinki, è sottosopra per massicci lavori di ristrutturazione, e alle inseparabili Siiri e Irma non resta che cercare un modo per fuggire. E alla svelta: loschi individui – sono davvero muratori? – si aggirano nell’edificio, e il portagioie della loro compagna Anna-Liisa è scomparso. Tutto sotto gli occhi della direzione della struttura. 
Ehtoolehdon pakolaiset
cover originale
Perché allora non affittare un appartamento in centro, lontano da disagi, furti e calcinacci? Meglio però allargare l’invito agli amici della canasta: la puntigliosa, cara Anna-Liisa e l’ambasciatore, il suo distinto consorte, oltre all’infelice Margit alle prese con la grave malattia del marito.
La convivenza nello stravagante alloggio – raso rosso alle pareti, un letto rotondo e un improbabile palo da lap-dance in soggiorno – in uno dei palazzi più antichi della capitale finlandese, è per il gruppo di anziani un avventuroso nuovo inizio: la spesa al pittoresco mercato coperto, il bucato, i pasti da cucinare, amicizie inaspettate e giri in tram tra vecchi ricordi e scoperte entusiasmanti.
Eppure, qualcosa non quadra.
Per il fiuto investigativo di Siiri e Irma, la ristrutturazione nasconde ben altre, criminose attività, e quando il mistero comincerà a dipanarsi tra comici passi falsi, inattesi colpi di scena e irriverenti quanto umane opinioni sulla morte, le ostinate vecchiette toccheranno con mano quanto sia facile lasciarsi ingannare dalle apparenze. Anche alla loro non più tenera età.
Il nuovo episodio della Trilogia di Helsinki, irresistibile commedia gialla che mescola sapientemente suspense, umorismo e acute riflessioni su temi sociali di rilevante attualità.




Considerazioni.
Irma, Siiri e Anna-Liisa ... come si fa a non amarle, a non seguire le loro avventure, a non unirsi alle loro imprese folli, a non divertirsi con le loro disquisizioni sulla vecchiaia, la morte, la vita in generale e alla loro voglia di programmare il futuro?
Infatti eccomi, a brevissimo tempo dall'uscita del primo romanzo di questa trilogia, a tuffarmi nello splendido seguito.

"Fuga da Villa del Lieto Tramonto" vede la struttura che ospita le nostre eroine in via di ristrutturazione, con muri che cadono, altri che vengono innalzati, progetti di ampliamento, di condivisione di spazi, di previsione di loft, e quant'altro.
Se fosse solamente per questi progetti le nostre amiche potrebbero anche sopportare la situazione, ma gli operai che devono mettere a posto Villa Lieto Tramonto fanno sparire gli oggetti degli ospiti della casa di riposo e questo non va bene ... per nulla. Ecco perchè il nostro trio progetta (giustamente) la fuga ...

Affittano dunque un alloggio nel centro di Helsinki dove iniziano la convivenza, insieme alla dolce metà di Anna-Lisa, l'Ambasciatore e la triste Margit. Tutto inizia con molto entusiasmo e la voglia di divertirsi, come se fossero in vacanza, lontano dalla solita e noiosissima routine e in un appartamento in centro (anche se il palo da lap dance, il letto circolare e gli specchi ovunque lasciano piuttosto perplessi i nuovi pensionanti) con la possibilità di godersi la città al meglio e a qualsiasi ora godendo di tutte le liberà del caso.

Ma

Per Siiri e Irma c'è sempre un ma. Ma c'è qualcosa che non quadra. Le due, infatti, dovranno tornare a unirsi per risolvere i problemi che si creano ...

Questo secondo romanzo è stato un piacere da lggere. Non solo la scrittura della Lindgren scorre via che è un piacere e calibra bene i momenti in cui è bene soffermarsi con calma, intelligenza e tatto, ovvero i momenti in cui è giusto ironizzare e schernire al meglio la vita stessa con tutte le sue magagne.

Oltre a ciò la Lindgren è in grado, come poche autrici, di trattare tematiche profondamente dure e drammatiche con un tatto, un'arguzia nei modi e una serenità e normalità che le invidio fare. Siiri e Irma (ma anche Anna-Liisa) devono confrontarsi in questo capitolo con tematiche quali la morte, ma anche l'eutanasia, la perdita, l'accettazione del dolore e dell'abbandono, il precariato nelle strutture ospedaliere, o comunque con lungo degenti, l'assistenza domiciliare e la condizione degli anziani in queste strutture che a volte sono asettiche e prive di amorevolezza e dolcezza. 
Da dire, e da leggere, così come ve le ho esposte queste tematiche sembrano decisamente deprimenti, ma con la Lindgren non è così, de ne parla, se ne discute, vengono esposte le varie posizioni e le varie opinioni con naturalezza, scherzandoci anche un pò su per sdrammatizzare e esorcizzare l'argomento di questi argomenti.

Lieto Tramonto è un luogo in cui si vive, si parla della vita, si parla della morte, dell'amore, degli affetti, di rimorsi, di rimpianti, di bei momenti, si trovano e si perdono amici fondamentali. E' un romanzo che va letto per vedere come andrebbe affrontata la vita in generale e per osservare i pensieri, su determinati argomenti, di un paese non troppo lontano ma come mentalità, usi e consuetudini talvolta molto diversi da noi.

Date un'occasione a questo romanzo, anche se non avete letto il primo, anche se non conoscete nulla delle sue protagoniste. Non importa, è davvero un romanzo stupendo, con personaggi che si vorrebbe incontrare, conoscere e vivere.
Lo consiglio assolutamente.


Minna Lindgren è giornalista, melomane e vive a Helsinki. Dopo Mistero a Villa del Lieto Tramonto (2015), Fuga da Villa del Lieto Tramonto è il secondo episodio della fortunata trilogia finlandese, tradotta in molti paesi tra cui Germania, Inghilterra, Francia e Stati Uniti.
Pareti abbattute, tubature divelte e trapani che spaccano i timpani. Villa del Lieto Tramonto, la tranquilla residenza per anziani nella periferia di Helsinki, è sottosopra per massicci lavori di ristrutturazione, e alle inseparabili Siiri e Irma non resta che cercare un modo per fuggire. E alla svelta: loschi individui – sono davvero muratori? – si aggirano nell’edificio, e il portagioie della loro compagna Anna-Liisa è scomparso. Tutto sotto gli occhi della direzione della struttura. 
Perché allora non affittare un appartamento in centro, lontano da disagi, furti e calcinacci? Meglio però allargare l’invito agli amici della canasta: la puntigliosa, cara Anna-Liisa e l’ambasciatore, il suo distinto consorte, oltre all’infelice Margit alle prese con la grave malattia del marito. La convivenza nello stravagante alloggio – raso rosso alle pareti, un letto rotondo e un improbabile palo da lap-dance in soggiorno – in uno dei palazzi più antichi della capitale finlandese, è per il gruppo di anziani un avventuroso nuovo inizio: la spesa al pittoresco mercato coperto, il bucato, i pasti da cucinare, amicizie inaspettate e giri in tram tra vecchi ricordi e scoperte entusiasmanti. Eppure, qualcosa non quadra. Per il fiuto investigativo di Siiri e Irma, la ristrutturazione nasconde ben altre, criminose attività, e quando il mistero comincerà a dipanarsi tra comici passi falsi, inattesi colpi di scena e irriverenti quanto umane opinioni sulla morte, le ostinate vecchiette toccheranno con mano quanto sia facile lasciarsi ingannare dalle apparenze. Anche alla loro non più tenera età.  Il nuovo episodio della Trilogia di Helsinki, irresistibile commedia gialla che mescola sapientemente suspense, umorismo e acute riflessioni su temi sociali di rilevante attualità.  
- See more at: http://www.sonzognoeditori.it/novita/libro/4542612-fuga-da-villa-del-lieto-tramonto#sthash.CBVr2ZNL.dpuf

3 commenti:

Mery ha detto...

L'ho visto in libreria e sono stata tentata di comprarlo perché la copertina era accattivante, poi ripensando alla pila di libri sul comodino ho desistito... adesso leggendo la tua recensione credo che andrò a prenderlo!
Mery

Mery ha detto...

L'ho visto in libreria e sono stata tentata di comprarlo perché la copertina era accattivante, poi ripensando alla pila di libri sul comodino ho desistito... adesso leggendo la tua recensione credo che andrò a prenderlo!
Mery

Endimione Birches ha detto...

Credimo Mery ... non te ne pentirai!!!!
xoxo
Endi