-------------------------------------

Recensione: "Glass Magician" di Charlie N. Holmberg

venerdì 1 aprile 2016


 





---oOo---
Glass
Magician
 di Charlie N. Holmberg
pagine 220 circa
prezzo 14.90
Fanucci
già disponibili
voto:
★★★★☆
--o--













La seire "The paper magician" è composta da: 

The Paper Magician - The Paper Magician
The Glass Magician - The Glass Magician
The Master Magician - ancora inedito

conver originale

Tre mesi dopo aver restituito il cuore di Emery Thane, maestro di arti magiche, al suo legittimo proprietario, Ceony Twill è sulla buona strada per diventare una Piegatrice. 
Adora dare vita alle forme che disegna e creare esseri inanimati da semplici pezzi di carta. Non tutte le sue attenzioni, però, sono rivolte allo studio della magia; i suoi pensieri più dolci sono per il suo giovane maestro, a cui Ceony spera di avvicinarsi sempre più anche se sa di non essere riuscita a rompere la barriera che ancora li separa. 
Nel frattempo una nuova minaccia è in arrivo: un mago in cerca di vendetta è convinto che Ceony custodisca un importante segreto e sarà disposto a tutto pur di venirne a conoscenza... anche se per farlo dovrà mettere e repentaglio l’esistenza stessa del mondo magico. 
Di fronte a pericoli spaventosi che metteranno a repentaglio la vita di coloro che le stanno più a cuore, Ceony dovrà affrontare una nuova prova, confrontandosi con i limiti delle sue paure e scoprendo la reale misura del proprio valore.



*possibili spoiler del primo romanzo

Considerazioni*.
A brevissio tempo dall'uscita del primo romanzo - uscito solo qualche mese fa - ecco la pubblicazione, dal parte della Fanucci, del secondo romanzo della Holmberg. 
 
Se il primo mi aveva sorpreso per trama e personaggi, questo secondo - oggettivamente il secondo romanzo è sempre il più difficile, a livello di aspettative - è riuscito splendidamente:
 
a)  nel realizzare gli intenti del primo capitolo della trilogia 
b) a non farmi rimpiangere la decisione di dividere questa storia in tre parti.
 
In "Paper Magician" la vicenda si era conclusa con Ceony - maga della carta - che era riuscita a trovare il cuore del suo amato/maestro Thane, sconfiggendo la moglie malvagia di quest'ultimo, Lira. Nel romanzo avevamo potuto comprendere tante cose: il fatto che Thane non provasse un semplice sentimento di protezione nei confronti della pupilla, ma qualcosa di più profondo, unico e avevamo scoperto che Lira non era una maga assimilabile agli ordini conosciuti (vetro, carta e metalli) bensì una maga escissionista, la quale vede attingere i suoi poteri dalla magia del sangue (ecco perchè molto potente e molto malvagia).

In "Glass Magician" sebbene la vena romantica sia sempre presente, il lettore viene travolto dagli avvenimenti che attengono i protagonisti e sono davvero molti e significativi. Ceony, infatti, sin da subito si trova alle prese con un attentato, un tentativo di rapimento e i poteri del vetro...
Non voglio dire molto altro della trama di questo romanzo, in quanto è davvero bello scoprirlo man mano che si procede nella storia, a cui si viene introddotti dalle situazioni, dalle problematiche e dagli approfondimenti dei personaggi.
 
Questo secondo (mini)volume ci porta nelle ambientazioni e nei meccanismi che a cui ci aveva abituato e introdotto "Paper Magician" ma con l'aggiunta di approfondimenti, di ampliamenti, di aperture verso l'esterno e  qualche altra differenza non irrilevante.
 
Ci sono molti più avvenimenti, che incrementano il movimento e l'azione, senza permetterci di riprendere la storia che ci è stata raccontata nel primo libro (inutile dire che sarebbe buona cosa e giusta leggere questi romanzi in ordine). 
C'è anche una maturazione evidente di Ceony, davvero rilevante e significativa, nonostante persistano ragionamenti e sentimentalismo tipici della sua giovane età. 
Ci sono cambiamenti di ambietazione che rispecchiano quanto avviene anche nei personaggi: mentre in "Paper Magician" tutto avveniva in un contesto più ristretto, raccolto, destinato a focalizzare la nostra attenzione su quanto avveniva di nuovo a/in Ceony e nel cuore e nell'animo di Thane (il suo amore per lei e l'essere collegato a Lira), "Glass Magician" si apre e ci mostra Londra, ci mostra l'esterno e quanto proviene da esso di benigno e maligno. Non gira più tutto intorno a Ceony, sebbene sia sempre la protagonista, ma vengono coinvolte maggiormente le classi dei maghi e il loro conflitto con gli escissionisti.

Crescono i dubbi, le lotte e ci si deve esporre in un senso o nell'altro. E' un libro che pone la protagonista di fronte a delle scelte, a fronte della quale Ceony deve darsi delle risposta o comunque compredere qualcosa di se stessa, in quanto sono cose da cui dipende il suo essere, la sua esistenza, il suo amore e la sua mente. Deve capire chi vuole essere, cosa vuole diventare, se amare un uomo che non può amare è la lotta giusta da intraprendere, se l'amore c'è da quell'uomo e per quell'uomo e se è quello che realmente vuole.

Certo questo romanzo è una storia rivolta ad un pubblico giovane, senza una particolare complessità di trama, con uno stile non troppo complesso, che si tiene sul semplice, sul lineare, non propendendo per il prolisso o il descrittivo, diretto a mantenere l'attenzione sempre viva e sempre concentrata sugli avvenimenti che accadono. Ma secondo me è una buona lettura per tutti, per prendere fiato da una lettura molto complessa, difficile e strutturata, ma è ideale anche per qualche semplice momento di svago. Consigliato.
 
 


Charlie N. Holmberg Nata a Salt Lake City, Charlie N. Holmberg è cresciuta guardando Star Trek insieme alle sue tre sorelle che, come lei, hanno nomi maschili. Laureatasi alla Brigham Young University, suona l’ukulele, possiede tantissime paia di occhiali e ha sempre desiderato avere un cane. Paper Magician è il suo romanzo d’esordio, primo volume dell’omonima trilogia. 

2 commenti:

Ale Pedace ha detto...

Bella recensione! Anche a me è piaciuto, ora aspettiamo il terzo :)

Endimione Birches ha detto...

Grazie mille ;)
Vero, aspettiamo il terzo con ansia !!!
buon proseguimento ;)
Endi