-------------------------------------

Recensione: "Seeker" di Arwen Elys Dayton

domenica 22 maggio 2016









 ---oOo---
Seeker
di Arwen Elys Dayton
pagine 400 circa
prezzo 18.90€
ebook 9.99€
Sperling Kupfer
già disponibile
voto:
★★★★
--o-- 














La trilogia di "Seeker" è composta da:

01. Seeker - Seeker
02. Traveler - Seeker la Ribelle disponibile dal 7 giugno 2016
03. Disruptor - ancora inedito
 --
--
Benvenuti nel mondo di Seeker!
Essere Seeker è un onore, una missione, un destino, che la giovane Quin Kincaid, oltre ad averne diritto per nascita, ha saputo conquistare e meritarsi. 
È tutta la vita che si prepara a questo momento e finalmente è arrivato. A mezzanotte, alla Pietra Sacra, Quin pronuncerà il giuramento, come molte generazioni della sua casata prima di lei.
Allora sarà una Seeker, condividerà con i suoi antenati i nobili doveri che questo comporta e potrà combattere al fianco dei suoi compagni, Shinobu e John - il ragazzo di cui è innamorata nonché suo migliore amico - per rendere il mondo un posto migliore.
Insieme, porteranno la luce nel cuore delle tenebre e le loro imprese entreranno nella leggenda.
Il futuro di Quin è già scritto. Ed è semplicemente glorioso.
Ma, subito dopo la cerimonia, cambia ogni cosa. Perché essere un Seeker non è quello che Quin credeva. E non lo è nemmeno la missione, la sua famiglia, i suoi amici, il ragazzo che ama... 
È tutto una terribile menzogna. Ormai però è troppo tardi per tornare indietro.
Il primo, adrenalinico capitolo di una straordinaria serie, Seeker, contesa dagli editori di tutto il mondo e in corso di pubblicazione in 16 Paesi.

 

Considerazioni.
Ecco, oggi vorrei proprio consigliarvi uno di quei libri fantasy che si vogliono leggere quando si ha necessità e sentimento di qualcosa di nuovo, di nuovo e di leggendario.

Arwen Elys Dayton (che mi suona quasi come il nome di una fata), al suo primo romanzo, ci porta qui nel mondo dei Seeker.
Quin Kincaid, intelligente e volitiva ragazza quindicenne, sa meglio di tutti che essere un Seeker è un'onore, qualcosa che deve essere guadagnato, meritato, ed è proprio così che si è guadagnato il titolo: con il sudore e la determinazione. Noi la conosciamo nel giorno in cui deve prestare il giuramento di Seeker, a mezzanotte, presso la Pietra Sacra, posto in cui è tradizione pronunciare le parole che le permetteranno di combattare per i nobili scopi affidatele e tramandatele dai suoi antenati, al fianco degli amici di lungo corso, quelli che le stanno più a cuore.

Quin, prima dell'investitura di Seeker, crede di sapere a cosa sta andando in contro nutrendo le fila dei Seeker, crede di aver compreso quale incarico sia quello di difendere i più deboli, vivere in ragione della verità e della giustizia, ma la realtà è ben diversa.  

E Quin lo scopre una volta pronunciato il giuramente al suo ordine
Certo ci sono due amici a cui Quin può affidare la sua vita - uno è Shinobu e l'altro è John: il primo è l'amico a cui si confida per tutto, il cugino sincero e amico confidenziale, il secondo e quello a cui Quin ha donato il suo cuore - ma la vita da Seeker è comunque difficile e diversa dallo sperato, diverse sono le persone su cui deve fare affidamento, diversi gli amici, diverse le prospettive.

Che sia tutta una menzogna? Che quello che Quin ha visto come uno scopo nella vita sia in realtà soltanto un'altra prigione?

"Seeker" si presenta sin da subito come un romanzo decisamente dinamico (per via dei diversi punti di vista utilizzati per narrare la storia), interessante (per via dell'intreccio), impregnato di magia, piacevole e adatto ad essere lettore da un gruppo eterogeneo di lettori - non badate troppo alla collocazione YA, può essere letto davvero da chiunque, purchè voglia abbandonarsi ad una storia semplice ma avvincente - e che consiglio a coloro che vogliono leggere una storia in breve tempo - che scorra velocemente, che lasci un segno e dia una ragione per continuare a leggere i seguiti (il secondo romanzo, grazie alla Sperling verrà pubblicato il 6 giugno, quindi non dovrete attendere molto).

La cosa che ho apprezzato maggiormente è il fatto che l'autrice abbia saputo sfuttare al meglio l'elemento caratteristico del genere, ovvero l'elemento magico. In realtà La Dayton non inventa niente di nuovo, abbiamo già visto in altri libri la presenza dell'elemento magico inseriti nei più svariati oggetti: come prugnali, ecc..., ma qui è piacevole vedede come la magia, in un modo o nell'altro sia sempre presente, in piccole dosi, ma sempre pronto a spuntare qua e là nel momento più opportuno, in modo tale da aggiungere qualcosa in più alla scena, o al personaggio o ancora alla situazione. E credetemi quando vi dico che vi troverete di fronte agli oggetti più disparati, ci sono pugnali o amuleti magici fino ad arrivare alle Athame, ovvero oggetti pià complessi che permettono di trasportare le persone nel tempo.

Complessivamente è dunque un romanzo davvero piacevole, che sa intrattenere e lo fa con mestiere e convincimento. Devo confessarvi che grazie alla scrittura semplice e lineare della Dayton è facile seguire questa storia mutevole (sia per situazioni, che per ambientazioni), non così prevedibile come ci si attende, caratterizzata da personaggi che non si sprecano in troppi virtuosismi e che si buttano nell'azione cercando di sopravviverea situazioni e momenti critici.

E' inoltre facile affezionarsi ai personaggi, che entrano nel cuore e sono gradevole da incontrare. Decisamente Consigliato.


Let's Go See The Stars print from original by JessicaIllustration:

Arwen Elys Dayton ha condotto accurati studi per mesi prima di scrivere i suoi romanzi. Le ricerche l'hanno portata in giro per il mondo, dalle grandi piramidi d'Egitto a Hong Kong, passando per la Scozia e i suoi castelli. L'autrice vive con il marito e i tre figli sulla costa occidentale degli Stati Uniti.

2 commenti:

Sophie ha detto...

Questa settimana ho intenzione di andare a caccia di libri in vari negozi... Se riesco a trovare anche questo, lo prendo senz'altro! ^^

Endimione Birches ha detto...

Sono contenta!!!
Xoxo
Endi