-------------------------------------

Recensione: "Seeker 2. La ribelle" di Arwen Elys Dayton

martedì 14 giugno 2016











---oOo---
Seeker 2
La Ribelle
di Arwen Elys Dayton
Pagine 384
Prezzo 18.90€
Ebook 9.99€
Sperlin Kupfer
già disponibile 
voto:
★★★★
--o--










La trilogia di "Seeker" è composta da:
01. Seeker - Seeker
02. Traveler - Seeker la Ribelle
03. Disruptor - ancora inedito
 --


Traveler (Seeker, #2)
cover originale

Quin Kincaid è una Seeker. 
La sua missione è un privilegio, un onore antico, che si tramanda da generazioni. 
O almeno questo è ciò che ha sempre creduto, fin da bambina, quando suo padre le raccontava di Seeker che avevano spodestato malvagi re, ricercato assassini, scacciato malfattori e compiuto azioni buone e imprese gloriose in ogni parte del mondo. Poi, però, è arrivata la notte del giuramento e il mondo di Quin è crollato. 
Per sempre. 
Perché essere Seeker non ha nulla a che vedere con la lealtà e il coraggio come lei si era immaginata. Tutta la sua vita è stata solo una terribile impostura. 
Suo padre si è rivelato un assassino. 
Suo zio, un bugiardo. 
Sua madre, una vittima. 
E il ragazzo che amava è assetato solo di vendetta, verso la sua famiglia. Ora che ha scoperto la verità, Quin potrebbe lasciarsi tutto alle spalle, andare altrove, essere semplicemente se stessa e finalmente vivere... come una persona normale. Invece no. Vuole sapere la verità, vuole capire quando tutto è cambiato. E non è la sola. Come lei, anche Shinobu, il suo compagno di sempre, è alla disperata ricerca di risposte e ora più che mai sembra l'unica persona di cui potersi fidare. 
Ma sono troppi i segreti nascosti in un passato oscuro e spietato... 
Tra colpi di scena e personaggi epici, il secondo, imperdibile capitolo della serie Seeker.

Considerazioni.
A pochissima distanza dal primo romanzo, che ho recensito poco tempo fa (la mia recensione la potete trovate QUI) la Sperling (più che prontamente) pubblica il seconda capitolo di questa serie che personalmente, pur non amando follemente - a parte qualche eccezione - il genere fantasy rivolto al pubblico YA (per via delle poche e monotone tematiche affrontate), mi ha appassionata a questa storia e a questa protagonista, che mi ha saputo sorprendere nel primo capitolo e che ha saputo intrattenermi altrettanto gradevolmente in questo secondo romanzo, redendendolo coinvolgente, seppur trattando tematiche non del tutto originalissime.

"Seeker - La Ribelle" riprende pressochè da dove avevamo lasciato il primo romanzo, presentandoci una Quin e uno Shinobu sconvolti e spiazzati dagli eventi che li avevano travolti, con la consapevolezza amara e crudele di quanto accaduto. I nostri due protagonisti si trovano a Londra, a seguito dello scontro sul Traveler, a rimettersi dalle ferite che hanno riportato alla fine del primo tomo e con un bagaglio alquanto pesante di domande che cercano una risposta ...

Devo dirvi che a prescindere dalla trama - la quale pur mantenendo un ritmo decisamente serrato nella prima parte, man mano diviene più introspettivo e riflessivo, focalizzato più sui personaggi che non negli accadimenti - questo secondo libro della serie trova una maggiore identità, matura sia nelle intenzioni che nell'evoluzione della storia e dei personaggi. 

Normalmente accadde che un autore o un'autrice ci presentino i personaggi, ci introducano allo loro personalità, il loro vissuto, i loro obiettivi, e così facendo ci immergano alla storia stessa. Per la Dayton invece accade il contrario, nel primo romanzo ci viene raccontato il minimo indispensabile per comprendere il contesto, la vicenda principale e sembra che questo sia quello che ci attende anche per il futuro: tanta avventura ma poca introspezione. Incece no. La Dayton in un certo senso mi ha stupito, cambiando le carte in tavola per "Seeker - La Ribelle" e ne sono stata felice, perchè ho avuto modo e tempo per compredere meglio Quin, John e Shinobu.
Ecco quindi che rinunciando a un pò al gusto dell'adrenalina, dell'avvenutura il romanzo trova maggiore impatto emotivo, una rinnovata profondità e sicuramente più spessore, per coloro che come me preferiscono una solida base giustificazionista agli eventi intavolati.

La Dayton con pochi, ma nuovi elementi: il diario della madre di John, Catherine, nuove armi (es. lo scudo e l'elmetto del chaos) e aggiungendo alle "razze" deii Seeker, e ai Dread i Watcher, rende il noto in qualche modo ancora non del tutto prevedibile e scontato, mantenendo vivo l'interesse e la voglia di scoperta da parte del lettorie. Piacevole anche il fatto che la Dayton abbia voluto introdurre ex novo due nuovi personaggi: Nott e Wilkin, due ragazzi particolari tanto nell'aspetto quanto nella personalità.

Complessivamente molto piacevole e avventuroso, consiglio assolutamente questa storia, sia che abbiate già letto il primo romanzo sia che vogliate iniziarlo, nel secondo troverete sorprese e avventure.


Some of waters qualities are creativity, sensitivity, reflection, persuasion, effectiveness , and desire for life and sex.:

Arwen Elys Dayton ha condotto accurati studi per mesi prima di scrivere i suoi romanzi. Le ricerche l'hanno portata in giro per il mondo, dalle grandi piramidi d'Egitto a Hong Kong, passando per la Scozia e i suoi castelli. L'autrice vive con il marito e i tre figli sulla costa occidentale degli Stati Uniti.


Nessun commento: