Occhi verdi e luci viola ...

mercoledì 16 novembre 2016


Oggi vorrei proporvi un romanzo, precisamente un thriller, interessante quanto inquietante scritto da una scrittrice versantile, in grado di scrivere tanto romanzi romantici quanto avventurosi piuttosto che ironici o thriller. Questa volta ecco che arriva in Italia - non esclusivamente in edicola, ma per tutte le librerie - con una storia che non vi permetterà di dormire sonni tranquilli, che vi porterà laddove mente, psicologia e animalesco istinto omicidio s'incontrano e le paure reconditepiù recondite trovano realizzazione.

Ci troviamo ai confini del mondo, in Alaska, dove una psicologa di nome Evelyne Talbot, insieme ad un suo collega, dirige la clinica Hanover House, la quale a scopo scientifico si occupa di osservare e studiare i più feroci killer d'America, ospitati proprio dalla clinica.

La clinica non è ben vista, dagli abitanti del luogo, i quali hanno paura di vivere vicino ad un centro che ospita tante menti criminali, ma con l'arrivo di una tempesta di neve e l'omicidio di una giovane donna le cose potrebbero decisamente precipitare ...

 










...oOo... 
Alaska
di Brenda Novak 
Pagine 416
Prezzo 14.90€
ebook 8.99€
Giunti
già disponibile
..o.. 










La serie "The Evelyn Talbot Chronicles" è composta da:
-- 
0. Hanover House - nevella inedita
1. Her Darkest Nightmare - Alaska
2. Hello Again - non ancora pubblicato in Italia
3. ancora senza titolo


Stanno accadendo strane cose nel piccolo villaggio di Hilltop, remota località dell'Alaska dove l'inverno è così gelido da ottenebrare le coscienze. 
Da quando, tre mesi prima, è stata aperta Hanover House, una clinica psichiatrica di massima sicurezza che ospita con finalità scientifiche i più feroci serial killer d'America, nessuno dorme più sonni tranquilli e a nulla servono le rassicurazioni di Evelyn Talbot, la psichiatra trentenne e determinata che dirige l'istituto insieme al collega Fitzpatrick. 
Her Darkest Nightmare (The Evelyn Talbot Chronicles, #1)
cover originale
Soprattutto quando nella neve avviene un macabro ritrovamento: i resti di una donna, orrendamente martoriata. 
Per il giovane sergente Amarok è la conferma di ciò che ha sempre temuto: portare un branco di efferati assassini a pochi metri dalle loro case e dalle loro famiglie è stata una decisione estremamente pericolosa. Ma la sua fermezza si scontra con il fascino fragile e misterioso di Evelyn, il cui passato nasconde il più nero e atroce degli incubi. 
E mentre una violenta tormenta di neve si abbatte sul paese rendendo impossibili i collegamenti e le comunicazioni, la psichiatra ha più di un motivo per pensare che quel primo omicidio sia un messaggio destinato proprio a lei e che l'ombra del passato la stia per raggiungere ancora una volta.

...o. Estratti .o...
 "Prologo

Quando riprese i sensi, Evelyn Talbot non sentiva nulla. Non riusciva neanche a vedere. Era buio, e il capanno in cui giaceva sul pavimento freddo e sporco non aveva la corrente elettrica.
O forse… non era più nel capanno?
I suoi pensieri erano confusi…
Magari era già morta. Era quello che si aspettava: sentiva che a differenza di molti altri non sarebbe sopravvissuta abbastanza a lungo da finire il liceo. Se fosse stata ancora viva, avrebbe dovuto sentire dolore. Aveva sofferto parecchio nei tre giorni in cui Jasper Moore l’aveva tenuta prigioniera in quel posto. Eppure in quell’istante non provava più nulla.
Non aveva senso.
A meno che non si fosse sognata tutto quanto. Era stato solo un terribile incubo? Presto si sarebbe svegliata, sarebbe andata a scuola, avrebbe trovato Jasper a cazzeggiare fuori dall’aula prima delle lezioni, addossato al muro insieme a qualche compagno della squadra di baseball, a discutere su dove cenare la sera del ballo di fine anno?
Immaginò di dirgli che lo aveva sognato mentre uccideva Marissa, Jessie e Agatha, tutte e tre le sue migliori amiche. Ci avrebbero riso su, avrebbero dato la colpa al film dell’orrore che avevano visto insieme poco tempo prima e lui le avrebbe fatto scivolare il braccio attorno al collo e l’avrebbe stretta a sé per baciarla: questo avrebbe sistemato tutto, e ogni cosa si sarebbe aggiustata.
Ma quel lampo di speranza che l’aveva attraversata durò poco... [...]"

"Capitolo 2

[...] Evelyn cercava di non lasciarsi turbare dalle minacce che riceveva. Considerato quanto i detenuti potevano essere espliciti e terrificanti, resisteva abbastanza bene a ciò che ascoltava. C’era da aspettarsi qualche intimidazione quando si affrontavano i peggiori criminali d’America. E di solito lei poteva comprendere i loro comportamenti, anche se capire non significava giustificare. Molti degli uomini con cui aveva a che fare ceravevano, incutendo terrore negli altri. Questo conferiva loro un
certo potere. Altre volte la minacciavano semplicemente perché se non potevano più essere ammirati volevano solo essere disprezzati, almeno così avrebbero contato qualcosa.
Ciò nonostante, anche dopo aver lasciato Hanover House, a fine giornata Evelyn non riusciva a cacciar via dalla testa l’immagine inquietante di Anthony Garza e del suo sorriso malvagio. Se in prima battuta poteva aver espresso il suo disappunto per un trasferimento indesiderato nell’unico modo che sentiva di avere a disposizione, le parole «la mia prossima vittima» celavano certo qualcosa di più del mero desiderio di metterle paura. Qualcosa in lui, e nel loro breve colloquio, era sintomo di una crudezza che confermava i sospetti avuti fin dalla prima volta che ne aveva guardato il dossier. Forse Garza aveva ucciso le tre mogli per evitare le battaglie dei divorzi, per vendicarsi delle loro intenzioni di lasciarlo o per le modeste polizze sulla vita che avrebbe potuto incassare. Ma nel profondo era un lust
killer, uno che uccideva semplicemente per il piacere di farlo.
E questo la spingeva a chiedersi se avesse ucciso altre donne oltre alle mogli.
Era pronta a scommettere di sì.[...]"
Pubblicato da Giunti Editore
Traduzione di Stefano Bortolussi 
"Her Darkest Nightmare"
Text Copyright © 2016 by Brenda Novak
Published by arrangement with St. Martin’s Press, LLC.
All rights reserved.



Brenda Novak autrice bestseller del New York Times e di Usa Today, vive a Sacramento e ha scritto numerosi thriller e romanzi femminili. Alaska è il primo volume di una serie con protagonista l’affascinante psichiatra Evelyn Talbot.

Nessun commento: