☆ I POST PIU' RECENTI DEL BOSTONIAN LIBRARY ☆
Il meglio ... scelto per voi!

Recensione: "Le ore lunghe" di G.S. Colette

martedì 31 marzo 2015




 ---oOo---
Le 
Ore lunghe
di G.S. Colette 
pagine 240 circa
prezzo 14€
DelVecchio Editore
già disponibile
voto:
4/5
 --o--







Nel 1914 il marito di Colette, il barone Henry de Jouvenel des Ursins, parte per il fronte. 
Lei, al tempo redattrice per “Le Matin”, lo segue. Saint–Malo, Verdun, Parigi, l’Argonne, Roma. 
Nella corposa sezione Impressioni d’Italia, il genio di Colette offre un delizioso quadro di Venezia e pagine suggestive dal lago di Como. Composto tra il 1914 e il 1917, mai tradotto finora in italiano, Le ore lunghe è un reportage obliquo sulla Prima Guerra Mondiale. 
Mentre i quotidiani nazionali d’Europa si coprono di cronache di guerra, la scrittrice più stravagante di Francia si concentra sui giardini, sulle donne, sui colori, sul mare, sulle gonne, sulla vita. Il risultato è un resoconto delle lunghe, lente ore della guerra raccontato da chi sa filtrare il senso dell’attesa e della fantasia. 
Le ore che un ferito impiega a guarire, in cui una donna partorisce il figlio del nemico, ma anche ore in cui la sua Bel–Gazou assale i polli in un’aia, o le signore provano vestiti. 
Ore coraggiose nella bellezza, perché “la gioia è dappertutto, inevitabile”, e in tempi così bui, coglierla è un atto rivoluzionario.
  




Considerazioni.
Il volume che vi presento oggi non è tanto un romanzo, quanto piuttosto il racconto di un'attesa.

Colette, famosissima autrice de "Chéri" , in questa specie di diario, proprio in attesa del marito Henry de Jouvenel des Ursins partito per il fronte, parla della lunga attesa e delle eterne ore che la separano dalla sua metà che si trova in pericolo, in mezzo a una guerra e una battaglia tra le più dure e saguinose della Prima Guerra Mondiale: quella di Verdun sur Meuse.

Colette è in uno stato d'animo di turbazione, di paura e di angoscia, da un lato perchè ha lasciato una figlia piccola a Parigi per correre al fronte e documentare al giornale per cui scrive il momento storico che sta vivendo il suo paese e dall'altro perchè suo marito corre un rischio enorme al fronte, esposto alla morte. Ma Colette è una donna forte, determinata e cerca di trovare la forza di un equilibrio mentale tenendosi occupata con il lavoro e la scrittura, e mette per iscritto le sue lacrime, i suoi affanni, le sue preoccupazioni e la descrizione di un paese, delle persone che incontra, degli umori che vive, rileva e incontra, dei sentienti che prova, di quanto la circonda (sia la moda, le donne, gli uomini, i bambini, ecc...).

Colette in questo periodo, in questo suo "giornale" personale annota tanto, anche in modo molto puntuale, tutto quanto le salta all'occhio, ne descrive i suoi pensieri, le sue considerazioni e spiega la situazione politica, morale e sociale dell'epoca ed effettua paragoni con la situazione precedente, con quella che vorrebbe ci fosse, con quella che invece, purtroppo, non è.

Mi è piaciuto leggere questo libro perchè Colette oltre ad argomentare in modo fluido e intelligente, descrive una sorta di sua visione del periodo e questo fa si che non vi sia la classiva visione "sul campo di battaglia", in mezzo alle trincee, ma quello che generalmente non viene trattato nei romanzi storici: il cambiamento di usi e consumi, la descrizione precisa e vividissima di come la dilatazione del tempo, almano quando si è in guerra, sia possibile. 

E' come se finalmente una donna, anche se non strettmente legata al focolare domestico come voleva il tempo e il momento, bensì si muoveva, guardava, studiava e lavorava attivamente per comprendere, desse un suo punto di vista personale e soggettivo su uno spaccato di storia di vita di un periodo particolarmente duro e complicato.

Questo libro, scritto sotto forma di articoli tra il 1914 e il 1917, è davvero uno sguardo privilegiato sul periodo della guerra, sugli influssi di ques'ultima sulla gente, senza però parlare direttamente di essa, tralasciando le trincee, la bruttura fisica della lotta e del massacro, ma non per questo non parlarne sotto altri punti di vista più quotidiani, semplici e raccolti.

Bello anche il ritratto che Colette lascia nelle sue pagine, del periodo Italiano, trattato lungamente in questo scritto (occupa più di metà dell'opera) scrivendo di Roma, della sua misera condizione, della condizione dei suoi abitanti, prostrati e stanchi dal conflitto, ma nonostante ciò parla anche della sua immortale bellezza, della profondità dei suoi cittadini, della forza che gli viene dall'aver affrontato tutto, in ogni tempo.

Mi sento di consigliarvi la lettura di questo libro perchè getta uno sguardo fugace, ma preciso, di una realtà ostica ma decisamente interessante per i risvolti della quotidianità che ho letto poco e che sempre mi intriga approfondire. Non vi dico di più in quanto questo libro va goduto momento per momento ed è meglio che "lo tocchiate con mano" da voi. Sicuramente troverete realtà, storia, una bella narrazione e soprattutto l'occasione di ripercorrere i passi di un periodo storico molto tragico, ma dal punto di vista differente di una donna con qualcosa da raccontare. Da provare.

 

G.S. Colette Ricordata soprattutto per i suoi romanzi, fu una vera e completa artista e intellettuale: mimo, attrice, giornalista, imprenditrice, sceneggiatrice, drammaturga, modella. Visse le sue relazioni con le persone e con il mondo con l’intensità, la libertà, la tenerezza e la sincerità di chi sa che il suo sguardo è più acuto, e per questo non può accettare imposizioni. A partire dalle storie sentimentali con protagonista Claudine, scritte a quattro mani con il non geniale e poi abbandonato marito, fino ad arrivare alle sue opere più mature come La fine di Chéri, Il kepì, Il puro e l’impuro, tutti i suoi libri sono stati letti e tradotti in ogni parte del mondo. Alla sua morte la Chiesa cattolica rifiutò i funerali religiosi, e Colette fu la prima donna, in Francia, a ricevere le esequie di Stato.

Tracce e serial killer ...

lunedì 30 marzo 2015



Altra tornata di romanzi quelli che vi propongo in questo post, che si tinge dei toni del giallo e del genere thriller. Vi consiglio di stare molto attenti in quanto questa settimana vi farò prendere nota di tanti titoli molto validi da acquistare, tra cui questi due che hanno attirato il mio interesse per ragioni diverse.

Linda Castillo ormai, per me, è diventata un must in quanto questa serie (giunta al sesto capitolo, per il momento, di sette) è veramente molto, ma molto bella, inoltre la Castillo è bravissima a costruire thriller (che lasciano con il fiato sospeso ad ogni volta) e a intrecciare a questo (che rimane il filone narrativo principale) anche altre sottotrame orizzontali che si seguono con piacere e non lasciano mai cadere l'attenzione del lettore (come la storia romantica della protagonista). Molto interessante è anche l'ambientazione, che avviene nell'ambito della comunità americana Amish, che caratterizza tutti i volumi e che riesce a indagare nei meandri di questa comunità che evoca sempre un certo fascino (in positivo o in negativo che sia).

Non consco invece Kuhn, il quale ha però il pregio di costruire una trama mi ha intrigato e che mi incuriosisce parecchio, per cui vederemo...

A voi interessa uno di questi titoli?



 ---oOo---
Tracce
dal passato
di Linda Castillo
Pagine 320
Prezzo 9,90 euro
ebook 4.99€
Time Crime
già disponibile
--o--










La serie "Kate Burkholder" è composta da:

01. Sworn to Silence - Costretta al silenzio
02. Pray for Silence - La lunga notte 
03.  Breaking silence - In un vicolo cieco
04. Gone Missing - Scomparsa
06. Her Last Breath - Il suo ultimo respiro
05. The Dead Will Tell - Tracce dal passato
07. After the Storm - ancora inedito
Tutti a Painters Mill sanno che sulla fattoria degli Hochstetler aleggia un tragico mistero.
Ma solo in pochi ricordano il terribile segreto tramandato dal sospiro del tempo, e ora ne sono perseguitati.  
18404195
Cover originale
Il detective Kate Burkholder è chiamata a intervenire sulla scena di quello che sembra un suicidio: un anziano uomo trovato impiccato alle travi del suo fienile diroccato. Ma gli indizi portano piuttosto a pensare a un omicidio. 
Quando viene rinvenuto un secondo cadavere, Kate capisce che il caso è direttamente collegato a ciò che accadde in una terribile notte di trentacinque anni prima, quando un padre amish e i suoi quattro figli morirono e la loro giovane madre scomparve senza lasciare traccia.  



Linda Castillo  è una delle più note autrici statunitensi di thriller. Tradotti in quattordici Paesi, i suoi romanzi sono stati insigniti di numerosi premi, tra i quali il Daphne du Maurier Award of Excellence e l’Holt Medallion; è stata inoltre finalista al prestigioso Rita Award per il miglior esordio. Costretta al silenzio è il primo volume della serie dedicata a Kate Burkholder, a cui hanno fatto seguito La lunga notte (Timecrime, 2012) e Breaking silence (In un vicolo cieco, di prossima pubblicazione). Vive con il marito in Texas.

--o--


 

 ---oOo---
Il manuale
dello stagista
killer
di Shane Kuhn
Pagine 320
Prezzo 9,90 euro
ebook 4.99€
Time Crime
già disponibile
--o-- 





John Lago non è un tipo raccomandabile. Eppure, nel suo mestiere è il migliore. Lavora come stagista presso un prestigioso studio legale di Manhattan e passa le sue ottanta ore settimanali portando caffè, rispondendo al telefono e occupandosi di quelle incombenze che per gli altri impiegati sono solo perdite di tempo.
Cover originale
Ma non è questa la sua specialità: John Lago è al soldo della Risorse Umane s.r.l., un’agenzia di collocamento che funge da copertura per una rete di killer professionisti da infiltrare nelle aziende. Il loro obiettivo è eliminare i dirigenti corrotti, e a soli venticinque anni John è già uno dei migliori sicari di New York.
Gli stagisti, si sa, sono invisibili, il che garantisce la copertura perfetta per raccogliere informazioni e portare a termine un lavoro pulito.
Il compito di John è far fuori uno dei partner dello studio legale, tra gli uomini più inavvicinabili della città, ma le cose si complicano più del previsto. Sulle tracce del suo obiettivo c’è anche Alice, un’altra stagista dello studio, che si dimostrerà essere la rivale più dura – e seducente – che John abbia mai affrontato.

Shane Kuhn è un produttore, regista e scrittore con ben 15 anni di esperienza lavorativa nell'intrattenimento. E' anche uno degli originali co - fondatori del prestigiosissimo Slamdance Film Festival.

Anteprima tra i ciliegi in fiore

Un amore che vincerà
 la sfida del destino

 



---oOo---
L'artiglio 
del Drago
di Alexandra J. Forrest
pagine 384
prezzo 2.99€
 Autupubblicato
già disponibile
--o--







Giappone, seconda metà del XVII secolo.

Tokugawa Ieyasu, lo Shogun vincitore di Sekigahara, ha imposto la pace, ma non è riuscito  a porre fine alle congiure e alle lotte di potere.
In questo scenario complesso si intrecciano  le storie di Hana-Ogi, misteriosa e affascinante, scelta per essere addestrata ad antiche e  segrete tecniche di combattimento, Yoshiro, il samurai in lotta contro i soprusi, Christian  van Damme, capitano e trafficante d’armi che si troverà, suo malgrado, coinvolto in una travolgente vicenda in un ambiente misterioso come il Giappone del XVII secolo, dove gli odi e le passioni si fondono all’interno di una cultura raffinata che conosce profondament.


   
Nata ad Asti, dove risiede tuttora, Angela Pesce Fassio è un’autrice versatile, come dimostra la  sua ormai lunga carriera e la varietà della sua produzione letteraria. Questo romanzo, uscito nel  1996 nella collana “Romantica” dell’Editrice Nord, col titolo di Mikado, era stato pubblicato sotto lo  pseudonimo di Alexandra J. Forrest, l’alias senz’altro più usato dall’autrice. L’autrice coltiva altre passioni, oltre alla scrittura, fra cui ascoltare musica, dipingere, leggere e,  quando le sue molteplici attività lo consentono, ama andare a cavallo e praticare yoga. Discipline che  le permettono di coniugare ed equilibrare il mondo dell’immaginario col mondo materiale. I suoi libri hanno riscosso successo e consensi dal pubblico e dalla critica in Italia e all’estero.

Dal 23 marzo
disponibile in formato eBook su Amazon e nelle principali librerie
online www.angelapescefassio.it

Recensione del racconto "A letto con il nemico" di Angela D'Angelo

sabato 28 marzo 2015



---oOo---
A letto con
il nemico
di Angela D'Angelo
pagine 129
prezzo 2.49€
Rizzoli YouFeel
già disponibile
solo Ebook
voto:
3/5

--o--






Cristina De Santis è una donna pratica ed equilibrata, ma quando segue le partite della Stars Roma, la squadra di pallacanestro in cui gioca suo fratello Edoardo, si trasforma in una sostenitrice appassionata, aggressiva e sanguigna.  
Soprattutto con gli avversari arroganti, presuntuosi e un po’ duri. Come Nicola Zanini, capitano della squadra rivale e nemico storico di Edoardo: sguardo magnetico e un fisico che toglie il fiato più di una pallonata allo stomaco. La rivalità tra i due uomini non ferma Nico, che inizia a fare una corte spietata a Cristina. Con lui, lei ritroverà se stessa, anche se sarà difficile abbandonarsi completamente. 
Una donna che ha già visto fallire i propri sogni può fidarsi di un uomo? 
A maggior ragione se è il nemico? 
Quando l’attrazione diventa incontrollabile, la passione supera qualsiasi rivalità sul campo.


Considerazioni.
Recensione veloce veloce come il romanzo di cui vi sto per parlare, visto solo il centinaio di pagine che lo compongono. Inizio subito con il dirvi che ho apprezzato il romanzo della D'Angelo, che volto cavalcare l'onda - tipicamente a stelle e strisce proprie di questo periodo - di inserire uno sport in una commedia dai toni romantici. Da un pò, infatti, non leggevo di un romanzo che unisse non solo la passione tra un uomo e una donna, ma anche la coppia che è "in formazione" ad un sport, che in questo caso è la pallacanestro.

I protagonisti di questa storia romantica sono infatti coinvolti nel mondo della pallacanestro in quel di Roma e il loro idillio incomincia con una schermaglia (che nasconde dell'attrazione) ironica, divertente e particolarmente frizzante in quanto si trovano in posizione contrapposte: lei, Cristina, una tifosa con i paraocchi nei confronti della squadra del fratello e lui, Nicola, che invece è un giocatore importante della squadra opposta, decisamente testardo, egocentrico, presuntuoso e molto, molto bello. Sin da subito i due si prendono di petto, ma poi le cose evolvono in qualcosa di diverso e la pallacanestro diviene solamente un mezzo per raggiungere il cuore dell'altro.

Passione, desiderio, lotta e tanta ironia, queste sono le caratteristiche di questo romanzo che è scritto in modo frizzante, piacevole e gli scambi di battute, situazioni ed accadimenti sono molto veloci e ben ritmati. Certo la trama non porta con sè una storia decisamente innovativa e in alcun modo scontata, ma è una commedia ironica, piacevole con cui trascorrere un paio d'ore e lasciar vagare la mente.

Carino anche lo stile dell'autrice, che riesce a creare un'atmosfera gioviale, allegra, spensierate e con quella dose di piccante da rendere il romanzo una godibilissima storia romantica che non potrà non portavi buon umore.

Angela D’Angelo è nata a Napoli. Laureanda in Biotecnologie mediche, fin da bambina scopre la  passione per la lettura grazie alle fiabe di Andersen. Ha esordito nel 2014 con “Finalmente mio”, un  racconto erotico che è stato per oltre un mese ai vertici della classifica Amazon della sua categoria.  È una delle founder di Insaziabili Letture, un importante blog che si occupa di lettura e scrittura.

Un autore dal cuore meccanico ... venite anche voi?

venerdì 27 marzo 2015

Oggi vorrei proporvi - in occasione della scoperta da parte della sottoscritta dell'uscita del suo ultimo romanzo - un autore che da sempre mi colpisce molto per la sua geniale e toccante capacità di empatia delle storie che racconta.

Malzieu da sempre elabora idee molto particolari, fantasiose e soprattutto brevi che rimangono impresse nella mente per lungo tempo e per la sua fantasia benevola che cade sul lettore con una certa voglia di favola per adulti che non lascia indifferenti nemmeno a volerlo.

Ad oggi sono tre i romanzi che sono stati pubblicati qui da noi e che possiamo leggere grazie alla Feltrinelli, la quale continua a credere alla magia delle parole di Malzieu. Vi lascio le trame sperando che possano piacervi come sono piaciuti - e stanno piacendo - anche a me.




 ---oOo---
 Il bacio
 più breve 
della storia
di Mathias Malzieu
pagine 128
prezzo 12€ 

Feltrinelli

già disponibile
--o--








Parigi, una sera al Théâtre du Renard, l'orchestra suona "It's Now or Never".
Una ragazza misteriosa e sfuggevole si aggira, lui la nota, cerca in ogni modo di avvicinarla e, quando ormai tutto sembra impossibile, si trovano faccia a faccia e si baciano. Un bacio minuscolo, il più breve mai registrato, e lei scompare. Invisibile, si allontana.
cover originale
Un mistero anche per un inventore come lui che, seppur di indole tendenzialmente depressa, è determinato a rivedere l'eterea e vulnerabile creatura che lo ha ammaliato. Inizia così una ricerca serrata in cui sarà affiancato da due bizzarri personaggi: un detective in pensione, che ha tutto l'aspetto di un orso polare, e il suo stravagante pappagallo. Le invenzioni si susseguono e qualcosa di molto goloso e originale aiuterà il protagonista nel suo scopo.
Ormai è chiaro, fra i due è scoccata una scintilla, si è prodotto un cortocircuito. Ma in amore gli artifici non bastano, servono coraggio e temerarietà, doti che entrambi dovranno conquistare se vorranno trovarsi e abbandonarsi l'uno all'altra.
Riusciranno i due a superare ostacoli e paure e a vivere il loro amore?


--o--

 



 ---oOo---
L'uomo 
delle nuvole
di Mathias Malzieu
pagine 144
prezzo 14€ 

Feltrinelli
già disponibile
--o--









Tom Cloudman sogna di volare, la volta celeste è per lui un richiamo irresistibile, gli uccelli lo ipnotizzano. Per questo, diventa il peggior acrobata del mondo. Con le sue peripezie involontariamente comiche, a bordo di uno strabiliante marchingegno, si lancia da altezze vertiginose, attirando folle di curiosi. Ferite e contusioni non lo spaventano né lo frenano. Un giorno, all’ennesimo incidente, Tom finisce in ospedale, dove gli scoprono un male incurabile.
cover originale
Tutto sembra irrimediabilmente compromesso, quando, all’improvviso, a illuminare questa nuova vita appare un’affascinante creatura: metà donna metà uccello, intrigante e seducente, gli proporrà un patto. Se Tom si unirà a lei, abbandonandosi a un’estrema metamorfosi in riva al cielo, potrà salvarsi.
Piume lievi ed evanescenti, magiche ascensioni nelle notti stellate e una macchina capace di catturare i sogni muovono un universo fiabesco in cui l’amicizia e soprattutto l’amore possono sconfiggere anche le situazioni più tragiche. Con onirica levità e fervida immaginazione, Mathias Malzieu ci invita a rompere le catene della razionalità, a guardare lontano, a guardare in alto.
L’uomo delle nuvole è un incantevole romanzo sulla lotta contro la morte, un delicato inno all’amore e alla vita, è un antidoto alla tristezza, che ammalia e fa sognare il lettore.

--o--





 ---oOo---
La meccanica
del cuore
di Mathias Malzieu
pagine 160
prezzo 15€ 
Feltrinelli
già disponibile
--o--








Nella notte più fredda del mondo possono verificarsi strani fenomeni. È il 1874 e in una vecchia casa in cima alla collina più alta di Edimburgo il piccolo Jack nasce con il cuore completamente ghiacciato.
La bizzarra levatrice Madeleine, dai più considerata una strega, salverà il neonato applicando al suo cuore difettoso un orologio a cucù. La protesi è tanto ingegnosa quanto fragile e i sentimenti estremi potrebbero risultare fatali. 
cover originale
Ma non si può vivere al riparo dalle emozioni e, il giorno del decimo compleanno di Jack, la voce ammaliante di una piccola cantante andalusa fa vibrare il suo cuore come non mai. L'impavido eroe, ormai innamorato, è disposto a tutto per lei. Non lo spaventa la fuga né la violenza, nemmeno un viaggio attraverso mezza Europa fino a Granada alla ricerca dell'incantevole creatura, in compagnia dell'estroso illusionista Georges Méliès.
E finalmente, due figure delicate, fuori degli schemi, si incontrano di nuovo e si amano. L'amore è dolce scoperta, ma anche tormento e dolore, e Jack lo sperimenterà ben presto. Intriso di atmosfere che ricordano il miglior cinema di Tim Burton, ritmato da avventure di sapore cavalleresco, una favola e un romanzo di formazione, in cui l'autore, con scrittura lieve ed evocativa, punteggiata di ironia, traccia un'indimenticabile metafora sul sentimento amoroso, ineluttabile nella sua misteriosa complessità.


Mathias Malzieu, nato a Montpellier nel 1974, è cantante e scrittore, leader dei Dionysos, uno dei migliori gruppi rock francesi. Vive a Parigi. Con Feltrinelli ha pubblicato il bestseller internazionale La meccanica del cuore (2012), adattato poi al cinema d’animazione dallo stesso Malzieu e da Stéphane Berla, e L’uomo delle nuvole (2013).