Recensione: "La lista dei miei desideri" di Lori Nelson Spielman

mercoledì 19 giugno 2013





 ---oOo---
La lista dei
miei desideri
di Lori Nelson Spielman
Prezzo 17.90 €
Pagine 360
Sperling & Kupfer
già disponibile
--o--








E si mette al lavoro.A trentaquattro anni, Brett Bohlinger ha tutto quello che vuole: un lavoro invidiabile nell'azienda di famiglia, un loft arredato da un designer molto trendy, un fidanzato irresistibile e una mamma affettuosissima che è anche la sua migliore amica.
Perciò, quando l'adorata madre Elizabeth muore, Brett è devastata per aver perso il suo punto di riferimento.
The Life List: A Novel
cover originale
E il dolore si trasforma in rabbia nel momento in cui si ritrova anche con un pugno di mosche.
Perché alla lettura del testamento, invece di nominarla nuova amministratrice della Bohlinger Cosmetici, Elizabeth le lascia soltanto una lettera.
Ed è una lettera strana, che la esorta a riconsiderare la sua vita, partendo dalla «lista dei desideri» che aveva stilato da ragazzina, vent'anni prima. Solo se nell'?arco di un anno realizzerà tutti gli obiettivi di allora - innamorarsi, salvare il mondo, essere felice, desideri semplici e assoluti al contempo - l'azienda sarà sua. 
Inizialmente riluttante, a Brett non resta che seguire le istruzioni materne: mese dopo mese, ogni volta che Brett spunta una voce della lista, riceve dal notaio una nuova lettera della mamma.
Affettuosa, comprensiva, protettiva e piena di una fiducia senza riserve. Come una carezza che la spinge, fra una lacrima e un sorriso, a non mollare e ad aprirsi al domani.
A scoprire l'affetto di una famiglia vera e a esplorare il terreno dei sentimenti più teneri. Perché la vita è fatta per essere vissuta, sempre.
 

[...] 1. Go to Paris
2. Perform live, on a super big stage
3. Have a baby, maybe two
4. Fall in love
[...]

Considerazioni.
 Bello, bello, bello. Prendete una ragazza più o meno semplice, dico più o meno perchè dalla vita ha avuto molto: madre benestante non le ha mai fatto mancare nulla, ogni desiderio se non le è stato assencondato non le è stato certo fatto rimpiangere; inoltre lavora per la compagnia di cosmetici di cui la madre è fondatrice e proprietaria. 

Cosa potrebbe ansare storto a Brett? Bhè, dopo un lungo periodi malattia la madre al lascia e lascia senza un soldo, senza il titolo di nuova proprietaria dell'azienda e solo con una lista ... di desideri. I desideri sono quelli Brett, della Brett adolescente però e la madre, prima di darle la sua eredità vuole che lei li completi in un anno a partire dalla sua morte, altrimenti non avrà nulla.
Brett allora prima piange la madre, poi si arrabbia con lei, ma poi prende e incomincia a realizzare i desideri che aveva lasciato in sospeso fino a realizzarne uno ogni mese per tutto l'anno.

Sicuramente avrete già letto libri con una trama simile o film con un canovaccio probabilmente rassomigliante, ma non credo che abbia letto un libro così splendidamente descritto nelle profondità dell'animo. 

 

Sebbene si proponga come un libro leggero e senza pretesa di modifica della propria e della vostra esistenza, in base ad esso ... è un romanzo avvincente, delicato e scritto con un pathos e un sentimento tale da far assurgere questa storia ad una delle più belle storie lette nell'ultimo periodo.

Credo infatti che la Spielman abbia avuto in mente questa storia per un pò di tempo - me la immagino girovagare per le stanze della sua casa in cerca dell'ispirazione giusta per comprendere come meglio stendere questo romanzo nel modo più giusto - per scriverla nel modo più delicato e profondo possibile, che prendesse il lettore e raccontasse a occhi curiosi una storia semplice con parole dolci e serene parole scelte con cura per donarle, per rasserenare nella speranza di un cambiamento, per far comprendere come l'amore sia possibile e sia rintraccaibile nel più disparato nei modi, anche se dopo un dolore che non credavamo possibile e che annulla tutto quanto, inebetisce e azzera ogni possibile sentimento che nasce dal cuore e riempie la testa.

Bella la descrizione della protagonista, bella la tridimensionalità della sua persona. Bella inoltre l'idea della lista dei desideri, che anche se non particolarmente originale è sfruttata veramente molto bene e con credibilità fino alla fine. Inoltre ho molto apprezzato il fatto che si alternino in modo convincente sia i momenti più tragici e commoventi con quelli più ironici e spassosi senza però perdere di vista la credibilità della storia, che rimane intatta e particolarmente intrigante per lo stesso motivo.


Io ve lo consiglio. A me è paiciuto veramente molto, per cui se amate le storia dell'animo romantico, ma anche profonda e commonvente, avete trovato il romanzo che fà per voi!!



Lori Nelson Spielman vive a East Lansing, Michigan, con il marito e un gatto molto viziato. Ex logopedista e consulente di orientamento, attualmente lavora come insegnante a domicilio. Ama l’aria aperta, il fitness, viaggiare e leggere, anche se la sua vera passione è la scrittura. Trascorre i suoi inverni maledicendo il terribile maltempo del Michigan, e le sue estati a vela, tra le rive del lago Michigan. La lista dei miei desideri è il suo primo romanzo.
Sito dell’autrice: Lori Nelson Spielman

Nessun commento: