Recensione: "Con un poco di zucchero" di Chiara Parenti

mercoledì 10 dicembre 2014


---oOo---
Con un
poco di
zucchero

di Chiara Parenti
pagine 160 circa
prezzo 2.49€
YouFeel Rizzoli
già disponibile
voto: 

4/5

--o--



A trent’anni suonati Matteo Gallo, aspirante scrittore senza soldi e senza speranze, è costretto a vivere con la sorella Beatrice e “loro”, Rachele e Gabriele, i due scatenatissimi nipotini. 
Nessuna delle tate finora ingaggiate è riuscita a domarli. Ma ecco che, come per magia, un pomeriggio di fine settembre, un forte vento che spazza le nubi dal cielo porta tata Katie. 
Beatrice e i suoi bambini restano subito incantati da questa ragazza inglese un po’ stravagante e scombinata, che fa yoga, mangia verdure, va pazza per i dolci... e che con le sue storie fantastiche e i suoi giochi incredibili è in grado di cancellare l’amaro della vita. 
Matteo invece cercherà (o crederà) di sottrarsi al suo influsso: ma sarà tutto inutile, perché Katie compirà su di lui la magia più grande. Quella dell'amore.


Considerazioni.

Vento dall'est
la nebbia è là
qualcosa di strano fra poco accadrà
Troppo difficile capire cos'è
ma penso che un ospite arrivi per me.
(Mary Poppins, 1964)

 
Delizioso. Con lo zucchero filato, o un film d'amore o ancora l'odore dei biscotti di primo mattino. Ecco l'aggettivo principe che mi viene in mente pensando a questo romanzo che si è proposto, per poi essere davvero un romanzo carinissimo, dolce e zuccheroso (ma non porta alla carie)!

La storia - che rimane impresa per essere narrata dal punto di vista maschile (e davvero in modo estremamente ironico e brioso) - è semplice, ricca di simpatici siparietti, di metafore comiche, di battute frizzanti che strappano un sorriso nel più inaspettato dei momenti, ed ha il pregio, per merito dell'autrice, di riuscire a imbastire una trama un pizzico surreale calandola perfettamente nelle due esistenze, assolutamente normali, dei due protagonisti. Tanto da rendere il tutto una commedia irresistibile e tale da garantire, a conclusione, una sorta di benvenuto al buon umore.

Nel romanzo, che conta poco meno di 150 pagine, troverete la storia di (Mat)Teo, nella cui mente vi immergerete facilmente, il quale è un trentenne a dir poco sfortunato: ha perso fidanzata, la casa, il lavoro e non riesce proprio a uscire dalla situazione di stallo (e sfiga) in cui è finito.

Come se la sfortuna non avesse modo di cessare il suo influsso su Teo, egli deve vivere forzosamente (senza lavoro scegliere diventa molto difficile) convivere con la sorella divorziata e i suoi due figli (che comicamente chiama "Loro") che sono una vera forza della natura.

La vita di Teo, che procede monotamente e disastrosamente, è un vero proprio pasticcio fino a quando non incontra Katie, ragazza solare e brillante di origini inglesi, la quale cambia non solo il modo di vivere (e di mangiare) della sua famiglia allargata, ma gli permette anche di vivere e di vedere la vita in modo profondamente differente dal quale si è abituato: più positivo, più coraggioso, più leggero e divertente (anche esilarante).

Merito della riuscita del romanzo è sicuramente della verve della Parenti, che ama quello che racconta e vivendo della sua passione e realizzando (in parte) i suoi sogni, scrivendo, "passa" questo suo diletto e questa sua gioia anche ai lettori, che se la godono nel leggere la commedia che ha in mente e che è riuscita a imbastire sulla carta, divertendo e dilettando con il suo stile infarcito di ironia e buon umore.

E' una storia che vi consiglio di leggere, in particolar modo se volete sedervi sul divano dopo una giornata faticosa e leggere qualcosa di estremamente leggero, gradevole, divertente e ironico. Ultimo appunto. La copertina rispecchia decisamente bene il romanzo, per cui doppia promozione!!



Chiara Parenti è laureata in Filosofia, è giornalista pubblicista e lavora nell’ambito dell’editoria e della comunicazione. Appassionata di scrittura creativa, è autrice di un manuale di scrittura e coautrice di diversi saggi. Il suo blog personale, Il giardino d’estate è online all’indirizzo chiaraparenti.blogspot.it.

2 commenti:

Licia Vichi ha detto...

anche io ho trovato la storia veramente deliziosa!!

Endimione Birches ha detto...

si si si bella bella!!!