Recensione: "Tuo per sempre" di Lisa Kleypas

domenica 21 luglio 2013









---oOo---
Tuo per sempre
di Lisa Kleypas
Pagine 128
Prezzo 4,90€
Leggereditore
già didponinbile
--o--







La serie "Capital Theatre Series" comprende:

1. Voglio ritrovarti
2. Perché sei mia!
3. Tuo per sempre
(sono tutti leggibili separatamente)
Andrew, lord Drake, è un famigerato libertino che non ha nessuna intenzione di ravvedersi, almeno fin quando il padre, sul letto di morte, non lo disereda per la sua condotta scandalosa. 
Timoroso di perdere fondi e posizione sociale, Andrew architetta un audace piano per convincere il genitore che è cambiato: corteggerà la rispettabile zitella Caroline Hargreaves, una donna che fino a quel momento non aveva degnato neppure di uno sguardo e che lo disprezza profondamente. 
Ma ciò che nessuno dei due ha messo in conto è che le bugie a volte possono trasformarsi in verità e che la passione può scoppiare quando meno lo si aspetta… 
Un romanzo coinvolgente, che trascinerà le lettrici nella Londra del 1833, dove ogni altezzoso contegno può essere perduto e ogni dissolutezza può trasformarsi in promessa d’amore.


Considerazioni.

Prima considerazione: se amate le storie appassionanti, romantiche, un po' tormentate e che facciano scendere goccioloni grossi e potenti dai vostri occhi (e non avete mai letto Lisa Kleypas) ecco che dovete prendere l'occasione al balzo e non perdere questo romanzo. Seriamente.



Amo questa scrittrice. La amo perché quando leggo un suo romanzo percepisco la sensazione che la Kleypas sia nata per fare quello che fa: scrivere storie romaniche che restino nel cuore, che viaggino nella testa e che ci facciano volare via, in qualsiasi situazione uno sia.

Torni a casa, volente o nolente, con questa storia, torni a casa ... con il cuore; senti che quei sentimenti che descrive sono giusti perché sono dannatamente vicino ai tuoi, a quello che vuoi o che vorresti per te. Adoro i momenti che la Kleypas crea con una descrizione semplice, con un dialogo brillante, con una situazione giusta, con le parole adatte. Insomma prendiamo questo romanzo, che originariamente era inserito in un'antologia di Natale: 128 pagine. Cosa si può scrivere in 128 pagine - nemmeno fitte fitte - che scuota il corpo e faccia sobbalzare l'animo? Una storia potente, sentita, vicina a quello che più sensibilmente è l'animo, sincera e assolutamente imperfetta, non per lo stile narrativo, bensì per le persone che si amano in questo romanzo, che vengono coinvolte nella storia, che si vogliono, che si cercano e alla fine si conquistano nel più sincero, goffo, disperato e più degno nei modi.


Perchè è proprio il fatto di essere degni l'uno dell'altro, la questione di fondo che separa gli amanti amanti di "Tuo per sempre". Andrew non si sente degno di Caroline e viceversa, me per il più amaro e triste dei motivi, se vogliamo: il pregiudizio.

Pregiudizio che nasce dalla società che li etichetta rispettivamente come un libertino impenitente e squallido ed un'algida zitella. Ma le cose non sono così semplici, e con il bisturi delle parole e la grazia di una leggiadra maestria la Kleypas indaga nell'animo dei due, così comprendiamo mano a mano le motivazioni delle stringenti definizioni che cercano di delineare l'animo dell'uno e dell'altra, fino a  farci comprendere il perché sono assolutamente perfetti e degni l'uno dell'altra. A dispetto di tutto e di tutti.

Dai tempi di "Addicted" della Featherstone non leggevo un romanzo che mi appassionasse a tal punto e mi inducesse a volerne di più, pagina dopo pagina, riga dopo riga. Ho amato moltissimo entrambi i personaggi, che hanno incredibilmente spessore, personalità e originalità.

Ho amato il fatto che sia tutto semplice, almeno formalmente, nella storia, ma che siano le personalità, il rispetto ed il passato di Andrew e Caroline, che complicano il tutto, che ostacolano la loro stessa felicità e certezza, sempre per l'altro e mai per se stessi.



Tutto andrà a buon fine per carità, ma non è quello che importa, perché il bello di questo romanzo è il viaggio, è la passione che si assapora, l'agonia del non posso, non devo, ne ho bisogno fino a farmi male che mi ha profondamente intrigato e reso pazza della storia.

Io lo consiglio vivamente, lo stra consiglio di tutto cuore. Vale ogni parola letta e non esiste frase che non avrei voluto leggere. Questo romanzo è perfetto!


Lisa Kleypas. Laureata in scienze politiche ed ex reginetta di bellezza,Lisa Kleypas è una delle scrittrici di romance e di women's fiction più famose e vendute al mondo. Sempre ai vertici delle classifiche, è tradotta in quattordici lingue e ha ricevuto numerosi riconoscimenti, tra cui il prestigioso premio RITA proprio per questo romanzo. Vive a Washington con il marito Gregory e i due figli.

Nessun commento: