Recensione: "Appuntamento con l'amore" di Jules Stanbridge.

giovedì 7 novembre 2013






---oOo---
Appuntamento 
con l'amore
di Jules Stanbridge
pagine 
prezzo
Leggereditore
già disponibile
--o--






Arrivata alla soglia dei trent’anni, Harriet Peel sa sicuramente il fatto suo quando scrive di cose in o out sulla rubrica della rivista per cui lavora, ma la sua vita sociale è un autentico disastro:
Aggiungi didascalia
il fidanzato l’ha lasciata, il capo vuole rimpiazzarla con una novellina tutto pepe e le è persino arrivato l’invito al matrimonio dell’ultima amica non ancora sposata, dove incontrerà il suo ex, Jason, con la nuova ragazza!
È il momento di darci un taglio.
Determinata a dare una svolta alla sua vita, si iscrive a un sito di incontri e riempie l’agenda di appuntamenti con candidati di tutti i tipi, nella speranza di trovarne uno così sexy e affascinante da far ingelosire Jason.
Ma invece di serate romantiche non fa che accumulare un episodio esilarante dopo l’altro…
Tutto ottimo materiale per un blog, che diventa subito di straordinario successo!
Adesso che è una star della rete, sarà più facile trovare l’uomo giusto o le toccherà ancora presentarsi al matrimonio tutta sola?

 
Considerazioni.
Prendete una trentenne un pò sfigatella che di nome fa Harriett Peel, e che conduce una vita molto tranquilla, abitudinaria e quasi sonnacchiosa per una ciovane donna che dovrebbe divertirsi (ipoteticamente) ogni momento. Harriett, però ha un grosso problema, sebbene sia particolarmente brava e determianta nel suo lavoro (scrive presso un giornale), purtroppo non è soddisfatta (per nulla) della sua vita privata, che è un vero disastro, detto tra di noi, in quanto langue tra un fidanzato - pessimo - e la voglia di una storia passionale con la P maiuscola.
Noi lettori la conosciamo nel periodo migliore della sua vita: mollata infatti dal fidanzato Jason (io oserei dire, grazie al cielo!) doppo anni che stavano insieme, e continuamente prevaricata dal capo che la vuole sostituire con una donna più ciovane, tanto per cambiare, decide di scrivere della sue disavventure amorose sul gioranle per cui lavora, e condividendo con il pubblico le sue problematiche in campo sentimentale (senza che qualcuno ne sia a conoscenza).
Oltre a ciò, Harriett, decide di trovarsi un compagno con cui far ingelosire il suo ex, ed in grado di farlo tornare a casa. Scrive dunque a Date Mate, sito onlin di incontri (che dato gli incontri che propone, eviterei come la peste!!!), ma gli appuntamenti a cui si reca non sono per nulla soddisfacenti, e sogna di poter vivere l'appuntamento perfetto, appassionato e passionale che vorrebbe.
In ballo, per la conquista del cuore di Harriett ci saranno però diversi pretendenti: Ed, Alec ed infine Nate. Quest'ultimo da tenere d'occhio ...

Ho letto anche il romanzo precedente della Stanbridge, che mi era immensamente piaciuto, confesso! Poi c'era di mezzo il cibo, per cui scattava la sana e natura affezione alla storia ... Questo secondo romanzo pubblicato da poco mi è altrettanto piaciuto, per diverse ragioni: la protagonista, la storia spumeggiante, la fresca e scanzonata ironia che emerge dalla storia e dai dialoghi. 
Inolte ho apprezzato il fatto che la Stanbridge decida di prendere un personaggio femminile, fondamentalmente molto depresso, che non riesce più a vivere a colori, per via della rottura con il fidanzato e non riesca nemmeno più a sorridere, e fare di lei un personaggio che furbescamente appronti soluzioni particolarmente interessanti e alternative ad un cuore infranto come gli appuntamenti al buio. Proprio il fatto che questi appuntamenti al buio siano particolarmente terrificanti e drammatici permetto alla Stanbridge di utilizzare tutte le bizzarre sotuazioni che derivano per far evolvere - e migliorare anche in termini di vita - il suo personaggio. Mi è proprio piaciuto vedere l'evoluzione di Harriett, come impara dai suoi errori, dai suoi pasticci sentimentali, come trova se stessa e finalmente si piace, si accetta per i suoi pregi ed i suoi difetti ed allora, trova il suo compagno.

Ho molto apprezzato Harriett, davvero, ma comprendo anche, come letto in qualche opinione sui vari social americani, quando dicono che lo hanno trovato, sebbene molto dilettevole e fresco, in quanto è una commedia estremamente carina, in alcuni punti, poco appassionante. 

La Stanbridge infatti, si è concentrata troppo, a mio parere, su alcuni aspetti del personaggio, sul blog (i cui post sono molto arguti e piacevoli), sugli appuntamenti (oddio, che orrore!!) ma, alla, fine manca qualcosina, manca quel poco che permetta di appassionanrsi totalmente, non chiedetemi del perchè ...gli elementi sembrano esserci tutti, ma alla fine sembra mancare la ciliegina sulla torta che ti faccia spalancare le fauci e sussurrare: WOW!!
Rimane una lettura piacevole, molto leggera e dilettevole.

 

Jules Stanbridge è una giovane autrice inglese, appassionata di storie romantiche e di cucina, che vive a Bath. Sin da piccola adorava confezionare torte e delizie per la vista e il palato. Ora ha riunito le sue due passioni scrivendo libri in cui il cibo ha una parte importante.

Nessun commento: