Doppia recensione: "Le regole degli amori imperfetti" di Mara Roberti e "Parlami di te" di Monique Scisci

sabato 27 dicembre 2014


---oOo---
Le regole 
degli 
amori imperfetti
di Mara Roberti 
pagine 183 circa
prezzo 4.99€
già disponibili
Emma Books
voto:
--o--






Se il segreto dell’amore fosse
racchiuso in una tazza di tè?
È quello che scoprirà Elisa, partita per trascorrere un fine settimana in un borgo arroccato e fuori dal tempo, alla ricerca del romanticismo perduto.
Fra gli aromi del tè, antiche leggende e i segreti di una misteriosa camelia gialla che fiorisce solo una volta all’anno, si inseguono amori ostinati e impossibili, le storie di due donne che amano troppo e sfuggono alla felicità per paura di essere ferite.
L’amore però non accetta regole ed Elisa imparerà a riconoscerlo nei posti più impensati. Nei fiori, nei silenzi di una madre o nelle ferite del cuore.
Le regole degli amori imperfetti è un viaggio fra i sapori, i sogni e la magia delle piccole cose, per chi ha bisogno di ricominciare a credere che la felicità non solo è possibile, è necessaria.


Considerazioni.
Se avete voglia di un romanzo molto carino, di quelli vecchio stampo, che si sofferma sulla dolcezza delle situazioni, delle persone, sulle atmosfere accoglienti, intime, raccolte allora avete trovato ne "Le regole degli amori imperfetti" di Mara Roberti il romanzo atto a prendervi tra le braccia per qualche momento, anche perchè si tratta di un romanzo di breve durata.

Il romanzo narra delle vicende un po' intricate di Elisa, che è la protagonista, la quale ha una storia vissuta a distanza con Diego, ma in realtà lei ama Daniele - nel silenzio - da ben nove anni, che è irraggiungibile per lei, visto che è fidanzatissimo con la sua migliore amica Alessandra. 
Elena non deve solo gestire i sentimenti discordanti che prova per due uomini molto diversi tra loro, ma anche il dolore di una perdita, quella della madre, da cui non è ancora del tutto guarita. In questa giostra di sentimenti Diego, ad un certo punto, per trascorrere un po' di tempo con Elisa, la porterà fuori per un week end romantico che si rivelerà illuminante sotto vari punti di vista, non ultimo quello che attiene sua madre e la persona che le manda un fiore ogni anno in ricordo di quest'ultima...

E' un romanzo che non vive tanto di trama quanto di dettagli, di cui è ricca la narrazione, che si sofferma sull'interiorità dei personaggi, che li nutre riccamente i riflessioni e descrizioni di stati d'animo, ma che rinuncia a soffermarsi anche sui dettagli che sono all'esterno, come per equilibrare il tutto.
Proprio per il fatto di aver scelto un certo di tipo di narrazione, quella introspettiva e rievocativa, la Roberti trascura un po', di fatto, la parte "misteriosa" della storia, che si intuisce e svela quasi subito al lettore, ma non per questo lo lascia amaramente scoperto alla delusione, in quanto è soddisfacente sia per il finale che riserva alla fine delle lettura, che per quanto consegna dei personaggi, della loro interiorità, delle loro riflessioni e del loro vissuto.

Non ho apprezzato alcune scelte dei personaggi nella storia, che personalmente non ho capito, nè tanto meno apprezzato, ma è questione del tutto soggettiva, quindi potrebbe non risutarvi così odiosa alla fine come è apparsa a me.
Complessivamente posso dirvi che si è rivelato un libro che anche se breve è stato decisamente intenso e scritto bene, con un'eleganza che nasce spontanea nell'autrice, è cosa percepibilissima e evidente sin da subito, vedrete non appena vi accosterete al romanzo, qualora vogliate. Ve lo consiglio. Lascia indenne un bel ricordo.


Mara Roberti è il lato “in rosa” di una traduttrice che un giorno si è accorta di aver trascurato le proprie emozioni. Per la fretta, le aveva cacciate tutte da qualche parte dentro di sé, proprio come si fa con gli oggetti che non si ha il tempo di rimettere in ordine. Le emozioni però non le freghi come i calzini, prima o poi tornano a galla, e le sue lo facevano cogliendola alla sprovvista e commuovendola nei momenti meno opportuni. Ha iniziato a scrivere per questo, per vivere le proprie emozioni e tornare a credere nei sogni, quei sogni per cui ci sembra di non avere mai tempo, e per cui invece dovremmo trovarlo, sempre. 

--o--



---oOo---
Parlami  
di te
di Monique Scisci
pagine 136 circa
prezzo 2.49€
già disponibili
Rizzoli Youfeel 
voto:
--o--







Ci si può innamorare di qualcuno
 senza averlo mai visto?
Accusata di plagio, l’autrice di bestseller Sofia Leone cade in una profonda crisi personale e professionale e decide di allontanarsi per un po’ dalla scena. Una sera, però, scopre un concorso letterario in rete e rimane particolarmente colpita dal racconto Parlami di te di Christophe Martin. 
Come in un gioco senza regole e confini i due iniziano una relazione a distanza “virtuale e letteraria” , che notte dopo notte si trasforma in qualcosa di molto più reale e passionale. 
Christophe è perfetto, la capisce in tutto, ma come reagirebbe se sapesse che dietro quel nome di fantasia, Becca, si nasconde una delle più famose scrittrici del momento? La situazione precipita la sera di Natale quando Sofia riceve la foto di Christophe.  
Ma in amore l’unica regola valida è che non esistono regole. Tutto è possibile, basta solo crederci.


Considerazioni.
Decisamente diversa questa opera, che riporta al moderno, alla tecnologia e alla scoperta, da parte di Sofia, la protagonista, di essere stata accusata di plagio.
Sofia è infatti una scrittrice che dopo questa accusa, che si diffonde veloce nell'etere diviene da affermata autrice a scrittrice condannata alla gogna mediatica. E allora Sofia abbandona tutto. Non scrive più, si lascia andare con sogni e speranze e si abbatte nel profondo.

Fino a quando non arriva Valeria, aspirante scrittrice che le chiede aiuto per un concorso letterario. Cercando il racconto di Valeria, Sofia scopre il racconto di un altro partecipante, di nome Christophe Martin il quale la coinvolge e commuove a tal punto, con la storia d'amore narrata, che la rianima da quello stato catatonico in cui era finita. Sofia contatta Christophe e dapprima si messaggiano assiduamente, ma poi in qualche modo scatta qualcosa tra i due e il coinvolgimento da entrambe le parti diventa inevitabile e inzia così una relazione virtuale. E prorpio quando tutto diventa surreale Christophe decide di inviarle una foto, come regalo di Natale. E Sofia incomincia a farsi domande circa la possibilità concrete di una relazione al di fuori della rete, nel reale.

Come potete vedere è l'esatto opposto del romanzo precedente. Ove l'altro s'imponeva per tradizione e riflessione, qui veniamo catapultati nel mondo contemporaneo, ove tutti ci approciamo con il web e dove alcuni vi lavorano e  si innamorano, anche.
Sofia è una scrittrice che si raffronta spesso e volentieri con la rete per pubblicizzare i romanzi che scrive, per farli conoscere, ma che le si ritorce contro molto presto e la fa precipitare nella desolazione più totale. Ma anche il mezzo tramite il quale conosce poi una splendida persona di cui non conosce nulla ma di cui si innamora perdutamente, arrivando a non comprendere più quale si la fantasia e quale sia la realtà... fino a che le viene in mente un piano geniale ...

Romanzo estremamente piacevole, che in un numero di pagine perfetto narra di una commedia che mescola delusioni, amori, incomprensioni, cavolate fatte per non soffrire più, ma che ovviamente falliscono, momenti divertenti, piacevoli, godibilissimi e che si congedano benevolmente con il lettore.
Insomma, la Scisci scrive (e molto bene) di una risalita di china da parte di una donna che si sente affogare nella sfortuna e nella delusione e che lo fa benissimo. Ve lo consiglio se volete immetgervi in una lettura che vi dia  soddisfazione, ma che non vi trattenga nel suo mondo troppo lungo, una specie di lettura mordi-e-fuggi che si concluda facilmente in un pomeriggio e che regali dei bei momenti.


Monique Scisci vive a Milano dove è nata e cresciuta.  Da sempre coltiva la passione per i viaggi, la musica rock, l’arte e soprattutto la scrittura. Con CIESSE Edizioni ha pubblicato il romanzo urban fantasy “L’ampolla scarlatta” e “Il segreto dell’Ordine”. A luglio del 2014 è stato pubblicato il suo primo romanzo romance "Se un giorno ci rincontreremo" edito da RIZZOLI per la collana rosa digital Youfeel. 

2 commenti:

Mara Roberti ha detto...

Grazie, una bellissima recensione, che coglie molto bene lo spirito del romanzo. Benvenuti a Roccamori!

Endimione Birches ha detto...

Grazie mille Mara!! E altrettante grazie per essere passata!! Xoxo