-------------------------------------

Recensione: "Il Fuoco della Notte" di Larissa Ione

mercoledì 19 marzo 2014


 
---oOo---
Il Fuoco 
della Notte
di Larissa Ione
Pagine 384
Prezzo € 12,00
Ebook € 6,99 
Leggereditore  
già disponibile
voto:
4/5
--o--















La serie "Moonbound " è composta da:

1. Bound by night - L'abbraccio della notte
2. Chained by Night - ancora inedito 
+ eventuali altri

Nicole Martin aveva solo otto anni quando i vampiri insorsero ribellandosi alla schiavitù e uccisero la sua famiglia. 
cover originale
Per questo ha dedicato la sua vita alla ricerca di un vaccino contro il vampirismo, sapendo che l’unico modo per liberarsi dal dolore dei ricordi è spazzare via quei maledetti succhiasangue dal pianeta. Ma non può sfuggire alla bruciante attrazione per il vampiro che dovrebbe odiare e temere più di tutti: Riker.  
Membro di un clan di vampiri allo stato brado, il MoonBound, anche Riker è perseguitato dal demone della vendetta: Nicole appartiene alla famiglia che rese schiavi i suoi cari. Eppure, la sua nemica mortale diventerà la sua ossessione, la sua tentazione e forse la sua salvezza. Due cuori che bruciano di risentimento e desiderio di vendetta riusciranno a trasformare quel fuoco in amore?  
Dopo aver conquistato migliaia di fan con la serie Demonica e I Cavalieri della Libertà, Larissa Ione porta i suoi lettori in un nuovo ed eccitante mondo, dominato dalla sensualità e dalla furia dei vampiri, senza mai far mancare il suo tocco d’ironia.
 

Considerazioni.
Davvero non so come faccia la Ione, ma non c'è volta che non mi convinca della sua scrittura - che dai tempi del primo romanzo della serie Demonica ne ha fatta di strada! - che risulta sempre semplice ma efficace nel narrare una storia articolata quanto basta per attrarre, ma non tanto complessa da confondere il lettore.

Questa nuova serie non fa eccezione e risulta essere godibilissima fin dalle prime battute. "Il fuoco della notte" si discosta dalle letture che ho precedentemente letto della Ione non tanto per i suoi protagonisti (sempre vampiri) o della caratterizzazione di questi ultimi (forti, sicuri, molto mascolini e sensuali) o ancora per via delle tematiche (conflitti tra vampiri e un livello di sensualità ed erotismo abbastanza elevato) quanto piuttosto per un complesso di vicende che intrigano e rendono una trama apparentemente già sentita, una nuova avventura dalla quale ma volentieri se ne discosta.

In un tempo indefinito, ma non troppo lontano, troviamo Nicole Martin, la quale, dopo aver assistito alla morte dei suoi familiari, per mano dei vampiri, da bambina, ha deciso - gestendo l'azienda di famiglia - di occuparsi della lotta ai vampiri conducendo esperimenti scientifici su di essi, cercando di capire le loro capacità, le loro abilità e sottoponendo gli immortali a tutti gli esperimenti necessari per studiarli.

Nel mondo di Nicole il considerare i vampiri come semplici cavie è normale, in quanto essi sono schiavi degli umani e le famiglie più in vista usano i vampiri come più aggrada loro. Questi ultimi, intanto però, si sono organizzati in clan e vivono per la maggior parte nascosti per sfuggire alla cattiveria umana, che li sfruttano e li puniscono a piacimento.

Un giorno, tuttavia, Nicole incontra il vampiro, Riker, il quale occupa i sogni della protagonista da quando è piccola. Riker, da parte sua, vuole a tutti i costi Nicole, e il bisogno di averla, di possederla lo spingono persino a rapirla e condurla nel suo nascondiglio, il quale dà il nome alla serie, Moonbound, appunto. Proprio a Moonbound Nicole e Riker dovranno convivere per un pò insieme e proprio in questa situazione, dovranno venire a patti con il loro odio reciproco e le differenze di razza, di visione del mondo e di mentalità.



Questo romanzo ha due punti forti.
Il primo riguarda la trama, che, come vi dicevo, pur non essendo particolarmente innovativa riesce ad avere un ritmo efficentissimo, bel oliato, che lascia scorrere la storia tra colpi di scena a tradimento, molta azione, con molti cambiamenti di direzione, rendendo volubili le situazioni e più serrate le scelte da prendere per i protagonisti,  che sono veramente perfetti per un paranormal - urban fantasy che è, lasciatemelo dire, di tutto rispetto. Perchè? Perchè promette avventura, disimpegno, romanticismo, spacconeria, sensualità e mantiene, lanciando il lettore in un'avventura che non rimpiange nemmeno per un minuto!

Il mondo che ha creato la Ione è infatti molto appassionante, anche se molto più tecnologico, al passo con i tempi (se non più evoluto) risulta interessantissimo, intrigante, piacevole e interessante e si interfaccia particolarmente bene con il carattere duro, freddo e risoluto di Nicole e Riker, sia per via dei tempi difficili, che per la lotta tra le due razze, nonchè per i bisogni di questi ultimi, che pur sentendosi attratti l'una dall'altra, si respingono risolutamente.

Il secondo punto a favore della trama è rapprensentato dalla caratterizzazione dei protagonisti, veramente ottimi. Mente Nicole risulta una protagonista, avverso la quale ci sia molto da odiare per quello che fa (anche se non la si può non comprendere viste le vicende), non ci si può non immedesimare, se non per quello in cui crede e per cui lotta, almeno per essere l'oggetto amoroso di Riker, vampiro che mi è particolarmente piaciuto.

Riker infatti sembra un robot, più che un vampiro: è molto freddo, scostante, resta sempre sulle sue all'inizio, ma è comprendibile, per via della sua condizione e alla poca prospettiva della sua razza, schiacciata da una razza umana che in questo romanzo risulta davvero molto, ma molto crudele, brutale e violenta. 
Ma, nel corso della storia, Riker si svela a poco a poco come un personaggio oltre che forte, deciso, risoluto, anche molto fragile, provato dal suo passato tormentato e triste, profondamente colpito dall'affetto che man mano dimostra Nicole nei suoi confronti, e per questo, tali caratteristiche, lo rendono irresistibile e immediatamente empatico, persino più di Nicole, che ho altrettanto apprezzato.
Quest'ultima colpisce più che altro per l'evoluzione che compie, da prima delle fan de "uccidiamo il vampiro" a passare addirittura al di là della barricata, amandone uno, non senza però patirne un dolore e una evoluzione complessa e articolata, che vi assicuro, ho davvero molto apprezzato. Brava la Ione!
Complessivamente quindi promuovo assolutamente questo romanzo, che da il via per una serie che seguirò con profondo interesse, visto anche anche che propone personaggi secondari imperdibili, come Hunter, il protagonista del prossimo libro, con Myne (la Ione continua infatti a seguire lo schema per il quale troviamo nuovi protagonisti in ogni romanzo), che si preannuncia, visto anche il finale esplosivo di questa prima storia, al cardiopalma per chi ama i paranormal!!
 

Larissa Ione ha scritto il suo primo romanzo a soli dodici anni; si trattava di una storia di licantropi dalle atmosfere dark e horror. La vita l' ha poi portata a intraprendere diversi lavori, tra i quali quello di meteorologa, addestratrice di cani e agente speciale, ma ora ha scelto di dedicarsi a tempo pieno alla scrittura. Con la serie Demonica, composta da cinque titoli (Brivido eterno, Desiderio eterno, Passione eterna, Estasi eterna, Peccato eterno), si è imposta ai vertici delle classifiche di New York Times e Usa Today, conquistando una folta schiera di lettrici. Fanucci Editore ha pubblicato i volumi precedenti della serie I Cavalieri della Libertà (Il Cavaliere eterno, Il Cavaliere immortale, Il Cavaliere letale, Il Cavaliere solitario).

2 commenti:

Lady Debora ha detto...

Mi hai messo una curiosità immensa ^^ penso che a fine project ten books lo inizio *_*

Endimione Birches ha detto...

;) me perffffffida!!!!