Recensione: "Accadde un'estate" di Susan Wiggs

lunedì 13 ottobre 2014



---oOo---
Accadde
 un'estate 
di Susan Wiggs
pagine 348
prezzo 12.90€
Harlequin Mondadori
già disponibile
ebook/cartaceo
voto:
3/5
--o--







La serie "Calhoun Chronicles" è composta da:
  1. The Charm School - ancora inedito in Italia
  2. The Horsemaster's Daughter - ancora inedito in Italia
  3. Halfway to Heaven - L'arte della seduzione
  4. Enchanted Afternoon - Fiore ribelle o Fiori nel fango
  5. A Summer Affair - Accadde un'estate o Il fascino di Isabel 
--

cover italiana del terzo e quarto romanzo della serie


San Francisco 1885. 

Quando una misteriosa donna con una ferita d'arma da fuoco fa irruzione nell'infermeria dello studio di Blue Calhoun - promettente medico di San Francisco che ha avviato un ambulatorio a Nob Hill - e chiede di essere curata minacciandolo con una pistola, lui non sa se esserne spaventato o affascinato. 
cover originale

La sconosciuta sembra coinvolta in affari poco puliti, ma la disperazione nei suoi occhi tocca nel profondo il dottore, che si ritrova suo malgrado attratto da quella fragile bellezza con i nervi d'acciaio. 

La donna si chiama Isabel e nasconde qualcosa. Durante il lento processo di guarigione, tra i due divampa un'attrazione inaspettata, indesiderata e travolgente. 

Ma prima di cedere al sentimento che è sbocciato tra loro, Isabel e Blue dovranno confrontarsi con i torbidi giochi di violenza e corruzione che li minacciano.



 

Considerazioni.
Carissimi lettori oggi vi riporto nel mondo della Wiggs, che mi piace leggere di tanto in tanto perchè oltre ad essere un'autrice particolarmente brava nel narrare le storie che partorisce la sua mente, è anche molto brava nell'inserire tematiche importanti e variare molto spesso ambientazione e periodo storico, facendo assaporare al lettore una ventata d'aria fresca ed evitare il già visto, il già letto e via dicendo.

"Accadde un'estate", che fa parte di una serie ambientata nell'America dell'ottocento, è caratterizzato, come i romanzi che compongono questa serie, e che lo precedono, da una connnotazione commovente, da  declinazioni più drammatiche che ironiche, anche se alcune batture riconducono alla commedia per stemperare i toni e le scene più emotivamente complesse.
Non raggiungiamo mai la cupa drammaticità più totale, essendo un romance, per cui rassarenetavi, ma devo dire che rispetto ad un normale romance la Wiggs si spinge un pò più in là nell'indagine dei protagonisti indugiando sulla loro complessità, il loro passato (che li ha forgiati e temprati al dolore e la sopportazione di una vita se non proprio grama, comunque non proprio facile), la ricostruzione della propria identià e soprattutto si spinge alla ricerca di una sorta di felicità in compensazione di quanto subito nel passato.

Si, perchè sia la vita di Calhoun Blue (il medico vedovo - con figlio Lucas a carico - protagonista della storia) il quale ha un debole per i più poveri e gli indifesi, che sempre si prodiga a salvare e curare; che quella di Isabel, ragazza con un passato difficile di violenze, non sono state e non sono facili, ma insieme, dal momento in cui le loro vite si intrecciano per poi condurli a conoscersi, potrebbe alquanto migliorare. E lo farà a seguito del superamento di diverse problematiche che ostacolano entrambi: come la morte dell'amata moglie di Blue e le violenze che sporcano il passato ed i ricordi di Isabel.
Al principio, infatti, tra i due è più scontro che incontro, ma alcune vicende, l'attrazione e la curiosità li spinge ad approfondire la reciproca conoscenza, prima in punta di piedi, poi con maggiore convinzione, che porterà a superare gli antichi rancori, le vecchie cicatrici e forse a trovare un pò di pace dal passato, cercando di vivere nel presente.

Vi devo dire che sebbene mi sia molto piaciuta la storia, che riesce ad appassionare moltissimo senza grandi "scossoni" di trama, e abbia apprezzato alquanto i personaggi, che interagiscono perfettamente e credibilmente, la cosa che ho apprezzato maggiormente è stata l'ambietazione, che ho trovato particolarmente accattivante ed interessanti.

La Wiggs mi ha affascinato scegliendo come ambientazione la San Francisco di fine ottocento, con la sua fervente attività portuale, gli avventurieri sempre in cerca di qualche viaggio in cui imbarcarsi, benefattori pronti a sovvenzionare qualche scoperta in qualche angolo del mondo; ma ha deciso di cattturare definitavamente la mia attenzione decidendo di trattare dei luoghi più oscuri, con le relative attività poco lecite: dai traffici di oppio a personaggi loschi con i loro intrighi poco puliti.

E proprio il contrasto prepotente tra questa ambientazione poco chiara, sporcata da cattiveria, malaffare, dubbi traffici e persone amorali  e la tenerissima storia d'amore tra Blue e Isabel rende il romanzo un'avventura completa di fascino e mistero.

Interessanti, sia per l'avvicendamento della trama che per la scoperta dei personaggi, anche i diversi personaggi che sono di contorno alla storia, come la cuoca di Blue o l'infermiera che gli da una mano ovvero ancora il figlio Lucas, che compongono un quadro sfaccettato e intrigante.
Complessivamente posso dirvi che è un bel romanzo, che crea una bella storia appassionante e commovente, ma con il giusto disimpegno che la rende una storia leggibile in un paio di giorni al massimo.


L'intera esistenza di Susan Wiggs ruota intorno alla famiglia, gli amici e la scrittura. I suoi romanzi, spesso comparsi nelle classifiche di USA TODAY e del New York Times, sono stati tradotti in una dozzine di lingue. Vive su un'isola nel vasto paesaggio di terre e acque del Puget Sound, nel Nord Ovest degli Stati Uniti.

Nessun commento: