Recensioni in pillole (rosa) per l'estate...

martedì 14 luglio 2015






 ---oOo---
 Il volo 
delle lanterne
di Chiara Trabalza
pagine 350
prezzo € 13.90
Eden Editori
già disponibile 
voto:
3/5

 --o--






Miriam e Lorenzo sono distanti, non si conoscono, non si sono mai visti, eppure sono anime gemelle
e il destino ha deciso di farli incontrare travolgendo le loro vite.
Lui è un giornalista in carriera, lei è la classica brava ragazza che non vuole mai dare problemi.
Lui viaggia per il mondo, lei invece i viaggi può solo sognarli nella sua fantasia.
Le loro vite non potrebbero essere più diverse eppure sembrano nati per stare insieme, come due tessere di uno stesso puzzle che combaciano perfettamente.
Miriam viene travolta dalla passione, senza che possa far niente per opporsi ed improvvisamente la sua vita così lineare e prevedibile, da sempre costruita su rigidi binari e su rischi ben calcolati, viene sconvolta e tutte le sue certezze vacillano. Nasce così una bellissima storia d’amore e, quando Miriam pensa di aver raggiunto ormai la felicità, di aver finalmente ricevuto dalla vita quell’amore e quella sicurezza che cercava da sempre, un nuovo imprevisto porta Lorenzo lontano da lei, separando nuovamente le loro strade.
Toccherà a loro difendere ciò che di più prezioso hanno e riconquistare quell’amore che sembra essere scritto da sempre nel loro destino.


Considerazioni.
"Il volo delle lanterne" parla di Miriam, la quale vive a Roma con sua madre (separata dal marito) e la sorella (più giovane di lei) di nome Giulia (che invece è felicemente sposata da poco).
Sebbene laureata, Miriam ha dovuto ripiegare su un lavoro che non la soddisfa, nè particolarmente le piace, ma le consente di mangiare e tirare avanti: la commessa in un negozio di fiori.

Anche a livello sentimentale le cose procedono nella mediocrità assoluta per Miriam. Da lungo tempo trascina infatti un rapporto che non la soddisfa come dovrebbe con Diego, il quale è un personaggio che mi piacerebbe davvero evitare di presentarvi e che appare subito come l'uomo che fa che quello che vuole, in un rapporto (con Miriam) dove lei ne risulta come "la ruota di scorta" da abbandonare quando arrivano gli amici, da "parcheggiare" quando occorre suonare con la band, il quale è profondamente immaturo, maschilista e una sorta di aggettivi che vi risparmio (non so davvero come qualcuna possa vedere la sua vita con un uomo simile, ma lasciamo stare...).

Ovviamente per scappare anche solo virtualmente a questa vita piatta, monotona e insoddisfacente Miriam naviga su internet e in un chat incontra un uomo con cui si sente particolarmente affine e con cui, in sostanza, intraprende una conoscenza più approfondita.
Ogni giorno Miriam e l'uomo misterioso si sentono, si scrivono, si confidano tutto. Da quello che odiano a quello che li appassiona, dalle aspueazioni alle paure, dal lavoro ai gusti musicali, quelli cinematografici sino a quelli di tipo culinario. Lui dice di chiamarsi Lorenzo e di vivere in quel di Venezia facendo il giornalista.

Poi un giorno Lorenzo, così si chiama l'uomo della chat (che sa della presenza di Diego) si spinge a Roma per incontrare Miriam.

E' l'inizio di una relazione travolgente a dir poco, in quanto Miriam e Lorenzo perderanno la testa l'una per l'altro, addirittura facendole lasciare il fidanzato orribile. Certo le cose non saranno facili, perchè si insinueranno problemi, disagi, dubbi e drammi, ma tutte le cose andranno al posto giusto e tutto acquisterà un senso.

Il titolo evoca quello che piace maggiormente a Miriam:
Adoravo le lanterne volanti, così leggere e romantiche, così delicate, eppure, sebbene fragili, potevano volare lontanissime, portando con sé messaggi d’amore. Poco dopo ne seguì un’altra, due meravigliose luminose lanterne volanti che sembravano dirigersi proprio verso di noi…
E proprio come le lanterne Miariam -  con Lorenzo - viene man mano trascinata molto lontana dalla sua vita, dalla stabilità (anche se precaria) e la quotidianità (imperfetta) che la protagonista si era con il tempo creata (anche se con una madre distratta, un padre assente, una sorella sciocca, ma con un'amica, Silvia, importante e presente). E il romanzo è proprio l'evoluzione sentimentale di Miriam, che grazie allo scossone che subisce, introducendo nella sua vita Lorenzo, riesce a vedere le cose da un nuovo punto di vista, senza necessariamente accontentarsi, senza deprezzarsi e vedere che le cose si possono conquistare, i rapporti non sono necessariamente squilibrati, le volontà sono realizzabili e la felicità, anche a piccoli tratti, è conquistabile.

La Trabalza compensa in entusiasmo quanto difetta in struttura, tecnica e a volte dei dialoghi un pò meccanici. L'entusiasmo è quello che colpisce davvero di questo romanzo. E' davvero appassionata, la Trabalza, nel raccontare di Miriam, che è il personaggio migliore del romanzo, e riesce a far pervenire questo sano sentimento anche lettore. E' come se la storia fosse scritta a caldo, di getto, in un unico sforzo, imprimendo nei personaggi sentimenti - che sovrastano molto spesso questi ultimi - che a volte diventano troppo prepotenti, inghiottendo tutto, anche riflessioni "a freddo" che sarebbe stato bello leggere. L'esuberanza dei sentimenti è assolutamente un elemento a favore del romanzo, ma è anche un'arma a doppio taglio, in quanto travolge tutto e a volte deprezzamento qualche momento.

E' una storia che vi consiglio di leggere se amate le storie romantiche, con diverse traversie, che vengono superate man mano dai protagonisti, ma che in ultimo lascia un buon retrogusto!


Chiara Trabalza vive a Roma, è laureata in Psicologia, sposata e mamma a tempo pieno di due bambine. Appassionata di libri non potrebbe mai fare a meno del piacere della lettura. Da sempre scrivere è stata la sua grande passione, coltivata fin da quando era ragazza, un bisogno fondamentale per poter esprimere i suoi sentimenti e i suoi sogni ad occhi aperti.


--o--




---oOo---
Ogni maledetta
 volta
di Angela d'Angelo
pagine 140 circa
prezzo 2.49€
Rizzoli YouFeel
già disponibile SOLO ebook
voto:
3/5

--o--









La serie "Trilogia del nemico" è composta da:
1. A letto con il nemico
2.  Ogni maledetta volta
3. ancora senza nome


Sembrava solo un timeout, 
invece era la partita più difficile da vincere.
Edoardo De Santis, capitano della Stars Roma, non è un uomo facile: orgoglioso, prepotente e scontroso, affronta la vita con rabbia e una buona dose di arroganza. 
Finché un infortunio fa crollare le sue certezze e lo intrappola in una spirale di dolore e sfiducia nel futuro. L’aiuto che riceve inaspettatamente da Sophie Molinari, figlia del presidente della squadra, è la terapia migliore. 
Ma cosa nasconde quella donna dietro un sorriso che incanta e un corpo che farebbe impazzire chiunque? 
Edoardo sarà capace di accantonare l’orgoglio per lasciarsi aiutare? 
La sfida si gioca su un terreno insidioso, e mettere insieme i pezzi di un uomo distrutto potrebbe avere per Sophie un prezzo altissimo. Edoardo è l’unico che può salvare se stesso e capire davvero cosa vuole nella vita. Dopo il successo di “A letto con il nemico”, questa è la storia ardente e appassionata che stavate aspettando.   Mood: Erotico – YouFeel è un universo di romanzi digital only da leggere dove vuoi, quando vuoi, scegliendo in base al tuo stato d’animo il mood che fa per te: Romantico, Ironico, Erotico ed Emozionante.


Considerazioni.
 A dispetto della copertina rosa shocking il racconto che vi presento è il seguito, con tanto di cambio dei personaggi principali, di "A letto con il nemico". Sebbene, infatti, ci sia un passaggio di staffetta tra i personaggi principali, questi non ci sono ignoti, visto che li avevamo conosciuti, più o meno nel romanzo precedente.

Nel primo romanzo avevamo conosciuto Cristina, la quale, seguendo tutte le partite della squadra di pallacanestro "Star Roma", in cui gioca il fratello Edoardo, finisce per innamorarsi del compagno di squadra del fratello, Nicola.

Ora, in questo secondo racconto, conosciamo invece Edoardo, il quale si innamora della figlia del presidente della squadra., Sophie.

Il racconto, come il precedente, è veloce, scorrevole e molto piacevole. Il personaggio di Edo, il quale mi aveva in qualche modo incuriosito, in questa storia viene approfondito meglio, lo conosciamo bene sia dal punto di vista sportivo che da quello emotivo, e lo veniamo a comprendere tanto nella sua aggressività che nei suoi momenti di fragilità (soprattutto a livello sentimentale). 

Molto carino anche il personaggio di Sophie, che tiene testa al personaggi di Edo in modo fantastico e riesce a ritagliarsi più di un momento di plauso per la sua personalità, decisamente apprezzabile, anche se alla fine (peccato) cedevole per "copione" dovendo arrendersi al sentimento per Edo.
Consiglio questo romanzo a tutti coloro vogliono portare nell'e-reader (in quanto il racconto è disponibile solamente in ebook) un racconto veloce, romantico, passionale e di evasione.

Angela D’Angelo è nata a Napoli. Laureanda in Biotecnologie mediche, fin da bambina scopre la passione per la lettura grazie alle fiabe di Anderson. Ha esordito nel 2014 con “Finalmente tuo”, un racconto erotico che è stato per oltre un mese ai vertici della classifica Amazon della sua categoria. È una delle founder di Insaziabili Letture, un importante blog che si occupa di lettura e scrittura.

Nessun commento: