☆ I POST PIU' RECENTI DEL BOSTONIAN LIBRARY ☆
Il meglio ... scelto per voi!

Recensione: "Across The Universe" di Beth Revis

lunedì 5 novembre 2012






---oOo---
Across The Universe
di Beth Revis
pagine 400 circa
prezzo € 17,00
Piemme Freeway
già disponibile
--o--
 







La trilogia "Across the Universe" si compone di:

1. Across the Universe - Across the Universe.
2. A Million Suns.
3. Shades of Earth.

Across the Universe (Across the Universe, #1)A Million Suns (Across the Universe, #2)Shades of Earth (Across the Universe, #3)


La Storia.
Amy è una passeggera ibernata sulla navicella spaziale Godspeed. Ha lasciato il suo ragazzo e gli amici sulla Terra ed è partita con i genitori come membro del Progetto Arca Spaziale: si risveglieranno dopo trecento anni su un nuovo pianeta da colonizzare, Centauri. Ma qualcosa è andato storto: qualcuno ha cercato di ucciderla, risvegliandola senza cautele dal suo sonno protetto. 
E così Amy si ritrova a dover passare senza la sua famiglia ancora cinquant’anni sull’enorme navicella spaziale che sta perdendo velocità, in balia di sconosciuti tra cui si nasconde un assassino che vuole scongelare tutti gli scienziati a bordo, compresi i suoi genitori. L’unico che sembra dalla sua parte è Elder, un ragazzo che presto diventerà il capo della navicella spaziale, e che per quanto sia potentemente attratto dalla sua singolare bellezza, cerca di proteggerla dal resto della comunità e dallo strapotere di Eldest, il capo. 
Ma Amy può davvero fidarsi di Elder? E quello che prova per lui la aiuterà, o sarà solo un ostacolo alla sua sopravvivenza sulla Godspeed?
una delle fan art del nutritissimo gruppo di fan della serie

Le Considerazioni.
Dunque dunque, il romanzo che vi propongo oggi è YA (young adult o per adolescenti) ma devo dire che ad avermi colpito non è tanto la storia in se stessa, - sicuramente notevole e accativante - ad avermi stupito positivamente, quanto la mole di argomentazioni che implicitamente vengono affrontati in esso, ed anche in modo rimarchevole e capace.
Già. Di per se la trama è molto particolare e ha una buona dose di attrattiva vista l'ambientazione totalmente spaziale e i protagonisti particolarmente brillanti, ma soprattutto devo confessare che almeno la primissima parte, nonostante i buoni spunti è un pò fiacca, forse perchè altri romanzi hanno un pochino sottratto a questo libro lo stupore dovuto o forse perchè l'introduzione alle nuove regole e all'ambientzione straniante, nuovissima e tutta da definire ha richiesto ovviamente tempo e modo.
Ma non vi preoccupate perchè questa prima parte è comunque a suo modo non priva di attrattiva ed estremamente scorrevole, perchè è dotata di una protagonista molto intelligente e brillante, nonchè credibile, e un protagonista che è più maturo dei suoi 16 anni e insieme danno vita ad una dose abbondante e apprezzabilissima di ironia che pemette di approdare alla seconda parte, notevolmente più interessante ed anche più movimentata ed eccitante! Inoltre, altra nota positiva è che il romanzo sprizza e si distingue per l'entusiasmo, la freschezza con cui è scritto e le novità sostanziali che propone.

Iniziando dal principio troviamo infatti Amy, intenta ad affrotare il processo di criogenesi per poter affrotare il viaggio (di solo 300 anni di viaggetto) in una navicella spaziale Godspeed verso Centauri, visto che non c'è più posto sulla terra. Com'è fatta la navicella? (Cliccate sull'immagine e divertitevi nell'esplorarla!!)



Lo scenario cambia e ci mostra poi un certo Elder intento a conoscere il suo destino all'interno della società creatasi negli anni nella Godspeed. Elder infatti si sta addestrando per poter comandare la stessa Godspeed quando Eldest, l'attuale comandante, morirà e sarà consegnato alle stelle.
Eldest è curioso, intelligente e molto intuitivo, tant'è che scopre che qualcosa nell'organizzazione della Godspeed non funziona e che ci sono misterie e bugie alla base della mite società che lo circonda.
Nell'indagare, un giorno scopre un antro della nave che non risulta normalmente accessibile ed ecco che trova la "tomba" criogenica di Amy, di cui si trova ad essere affascinato ma a cui non può avvicinarsi o toccare.
Non vi sto a spiegare troppo nei dettagli il romanzo perchè svelerei parti decisamente importanti, ma vi dico che insieme i due faranno faville tra indagini, attrazione e negazione di attrazione, nonchè complotti sul risveglio improvviso di Amy e altri crioibernati meno fortunati che invece moriranno.

Quest'ultima parte è moooolto ingegnosa, ben strutturata e vale la pena di leggerla, davvero mooolto ben strutturata ... supplisce in modo incantevole e stupefacente la prima, come dicevo un pò "fiacchetta".

Tre note molto positive, anzi quattro:

1. In questo romanzo troverete tutta una serie di scene molto più marcatamente sensuali rispetto ai classici libri che trovate in questo genere narrativo - YA - e devo dire che questo rende più maturo - se volgiamo - il romanzo verso la seconda parte. Intendiamoci però, non assistiamo a scene passionali stile Featherstone o Leight, ma ci sono descrizioni e situazioni molto sensuali e sfacciatamente più provocatorie che i soliti baci casti, abbracci, sguardi languidi e scene guancia a guancia.

2. L'autrice ha inventato un nuovo micromondo con regole proprie, gerarchie, nomi per indicare posizioni sociali, cose, persone, macchine e via dicendo. Ha anche approntato tutto un nuovo codice di parolacce che ovviamente si rifà assolutamente a quelle terrestre! "Frazzo" ad esempio ...

3. La scrittura è molto fresca, gioviale, ammiccante e portante. Devo infatti aggiungere che a parte i piccoli difetti che ho riscontrato all'inizio, complessivamente questo romanzo l'ho veramente aprezzato soprattutto per la bravura della Revis, che è molto brillante nei dialoghi e nella gestione della struttura del mistero e dei complotti, dei personaggi, della loro complessità e delle loro problematiche dovute alla crescita ma anche soprattutto agli avvenimenti che devono affrontare.

Ma soprattutto:

4. I temi sottesi a questa storia, a prescindere dagli stessi personaggi. Gli argomenti trattati sono quelli che mi hanno principalmente fatto capovolgere il giudizio - inizialmente tentennante su Accross the Universe - declinando e optando per un giudizio molto positivo. La Revis affronta una quantità di tematiche attuali e meno attuali, molto profonde e interessanti in modo riflessivo ma non preclusivo alla comprensione della problematica da parte del lettore adolescente, ne poco interessante anche per il pubblico più adulto: libertà, leadership, conformismo, scienza, intelligenza, forza d'animo, condizione dei malati mentali, amore, amicizia, ecc...
Probabilmente il rischio in cui poteva incappare era di appesantire il tutto, mettendo tanta carne al fuoco e poteva perdersi, invece con intelligenza e freschezza mescola il tutto gestendolo molto capacemente e stupendomi in modo positivissimo.

Consigliato? Un'avvetura YA spettacolare, associata ad una storia molto ben scritta e strutturata, se volete leggere un romanzo innovativo, ma soprattutto dai dialoghi brillanti, che vi sappia coinvolgere, nonchè far riflettere e non solo stupire, se volete una lettura che si sappia distinguere dagli altri romanzi del genere e rimanere piacevolmente impresso nella mente,  allora fiondatevi in libreria!


Ed ecco alcune cose che potrebbero interessarvi!

Il book trailer:


L'intervista (in inglese):


Nessun commento: