☆ I POST PIU' RECENTI DEL BOSTONIAN LIBRARY ☆
Il meglio ... scelto per voi!

Romanticone ... sfoderate le penne per il "Salento in Love", Ornella Albanese spiega il perchè!

martedì 6 novembre 2012

Carissime lettrici oggi ho pensato di porre alla vostra attenzione un concorso di scrittura intitolato Premio Letterario Nazionale Romance "Salento in Love" che solleticherà la cusiostirà di tutte coloro che amano dilettarsi nella scrittura di romanzi o racconti dalle sfumature rosate e romantiche,ma non solo. Per tutte coloro che amano il romance è un'occasione particolarmente speciale perchè Presidente di Guria è una certa ....
Ornella Albanese !!
(www.ornellaalbanese.it)
Grazie alle mia amica Ele, ho saputo che esiste questo bellissimo concorso dell'Associazione Culturale di Promozione Sociale "MORFE’ il cui obiettivo è : 
"quello di offrire occasione di confronto tra lettori e scrittori. Sfruttando le potenzialità di Internet si vuole dare possibilità di espressione, allo scopo di stimolare, aggregare, valorizzare e promuovere le creatività e le attitudini professionali in ambito letterario."
Il Premio letterario:
Il Premio letterario "Salento in love" nasce dall’idea di un sodalizio tra il romance storico e gli scenari, per molti poco noti, della storia del Salento. È la volontà di dare spazio ad un genere narrativo molto apprezzato da un numero crescente di lettrici e privilegiato da scrittrici che sanno raccontare di due vite che incrociano i loro passi nel vasto panorama della Storia, rendendoli protagonisti con la loro storia d’amore e di passione che, prima di poter volgere al sospirato lieto fine, conosce spesso ostacoli, patimenti, equivoci e intrighi orditi dalle mani dell’uomo e dal vento della Storia. E ricca di fascino è la storia dell’antica penisola salentina, una terra dai ritmi ancestrali, come le passioni umane, che può accogliere tra le pieghe delle sue traversie storiche le vicende romantiche ispirate magari da uno scorcio degli intarsi di pietra del barocco delle corti e dei giardini dei palazzi di Lecce o dalle torri fortificate che punteggiano le coste del Salento, vecchi baluardi a difesa dalle incursioni corsare e turche. Pittoreschi ritagli di arte e di storia salentina sui cui intrecciare la trama di un romance che sappia svelare, tra le righe del racconto d’amore, scenari di Storia ancora non visitati.
Ovviamente possono partecipare tutte coloro che scrivono da tempo o che invece mai hanno trovato il coraggio di buttarsi e provare, possono provarci nomi noti ma anche illustri sconosciuti che lo vogliano entro il 27 novembre, ma rispettando il tema edi "paletti" posti dal bando ai fini della participazione, sono che: 
"Il racconto deve rientrare nel genere "Romance" di ambientazione storica che spazi dal Medioevo alla fine dell’Ottocento e abbia come scenario il Salento.  La narrazione del romance si incentra sulla storia d’amore che capitola con il lieto fine. Possono partecipare sia scrittori affermati, sia autori esordienti"


Inoltre non dovete dimenticare che:
  • "Sono ammessi a concorrere testi inediti, in lingua italiana, inerenti al tema. "
  • "I racconti dovranno avere la lunghezza massima di  30 cartelle dattiloscritte (1 cartella = 2000 battute spazi inclusi) e non devono essere stati classificati ai primi 3 posti in altri concorsi".
  • "I testi ricevuti non saranno in alcun modo restituiti, neppure a spese degli autori. Non verranno presi in considerazione testi che eccedono la lunghezza stabilita in questo articolo, o che siano pervenuti fuori tempo massimo (articolo 6), o che, infine, per gli argomenti trattati o l’incitazione alla discriminazione razziale, sessuale, religiosa, alla violenza od altri temi illeciti, possano, a insindacabile giudizio dell’Associazione, esporre la stessa a contenziosi di tipo legale. L’autore solleva, comunque, gli organizzatori da ogni responsabilità per reclami di qualsiasi natura presentati da terzi, compresi quelli sulla paternità dell’opera. "

 

Tutti i lavori saranno sottoposti al giudizio di una giuria nominata dall’Associazione promotrice del concorso.  


"La giuria determinerà una classifica basandosi sulla propria sensibilità artistica ed umana, in considerazione della qualità dello scritto, dei valori dei contenuti, della forma espositiva e delle emozioni suscitate. Il giudizio della giuria sarà inappellabile ed insindacabile. Presidente di Giuria (cliccare qui per vedere i nomi) sarà Ornella Albanese, una delle più stimate autrici italiane di genere romance."

L'     intervista   a Ornella Albanese:

Gent.ma Ornella, potrebbe gentilmente introdurre alle lettrici/lettori del Bostonian Library l'evento - che si concluderà il 27 novembre 2012 - del "Salento in Love"?

Salento in Love è un premio letterario che si pone l’obiettivo di stimolare e valorizzare la creatività, finalizzandola alla stesura di un romance storico di circa trenta pagine.

Come mai legare proprio il Salento ai racconti romance?

L’organizzatrice del premio mi diceva di aver notato che i romance trascurano una terra che invece è ricca di spunti storici notevoli e di paesaggi molto adatti a una storia d’amore. Se ne chiedeva il motivo e da lì è nata la sua idea di Salento in Love.

Quali opportunità offre questo premio?
Innanzitutto l’opportunità di calarsi nella realtà salentina, per coloro che parteciperanno pur non essendo del luogo. Poi quella di misurarsi con una giuria costituita da due giornaliste, due autrici, dalla Presidente della Fondazione “Città del libro” e dell’annessa rassegna annuale degli autori ed editori, e dall’editrice che poi pubblicherà il racconto vincitore. Infine, in termini concreti, il bando del premio è molto chiaro: le opere selezionate saranno pubblicate in un apposita sezione del sito dell’Associazione Morfé, mentre il racconto premiato avrà una pubblicazione cartacea e digitale con un contratto di un anno per la presenza nei cataloghi dei maggiori circuiti nazionali ed internazionali del libro (bol, libreriauniversitaria, amazon, ecc...). È anche prevista la pubblicazione in e-book di un’antologia in cui verranno inserite le opere migliori selezionate dalla Giuria del Premio.
Cosa valuterà principalmente la giuria per conferire il premio?

Valuterà sicuramente l’aderenza al genere romance, la coerenza dello sfondo storico e degli scenari, l’originalità e l’impatto emotivo della narrazione, ma anche aspetti più tecnici come la correttezza e la padronanza linguistica.

Lei ha scritto moltissimi romanzi romance di successo, amati appassionatamente dal pubblico, quale consiglio si sentirebbe di dare a chi intende o pensa di partecipare al "Salento in Love"?

Di usare la mente per creare un bell’intreccio e il cuore per trasformarlo in racconto. La mia esperienza mi suggerisce che la cosa che amano di più le lettrici di romance in una storia è la sua capacità di trasmettere emozioni.
 
Posso essere così indiscreta da domandarLe cosa l'ha spinta ad accettare la Presidenza della Giuria? E' stato l'amore per il romance, il contatto con il pubblico o altro ancora?

Prima di tutto perché ho apprezzato molto la volontà da parte dell’Associazione culturale Morfé di dedicare spazio al romance, un genere che è tanto seguito, ma che spesso è sottovalutato. E poi perché c’è stata una di quelle coincidenza che capitano non tanto spesso nella vita e che per questo sono sorprendenti. Quando sono stata contattata dall’organizzatrice del premio, stavo scrivendo un romanzo ambientato proprio in Salento, solo che non potevo ancora parlarne. Mi è sembrata una coincidenza incredibile e anche un segno di buon auspicio. Il mio romanzo, infatti, L’oscuro mosaico, ambientato in Terra d’Otranto, è uscito in libreria proprio in questi giorni. Non si tratta propriamente di un romance, perché ha componenti diverse (una ricostruzione storica approfondita, il mistero, l’avventura) ma l’aspetto romance è molto presente nella narrazione.

Lascandole completa carta bianca, cosa direbbe a tutte /tutti coloro che vorrebbero partecipare a questo concorso?

Di cercare una bella immagine del Salento, o un momento particolare della sua ricchissima storia, calarsi nel passato, immaginare il rumore del mare, le vele nere dei Turchi che arrivano a Otranto, il rumore dei passi di migliaia di guerrieri in partenza per la Terrasanta, la suggestiva posizione di certe torri, i colpi leggeri degli scalpellini che lavorano alle facciate delle cattedrali… e poi cominciare a scrivere.

Vorrei approfittare di questa occasione e della sua gentile disponibilità per farle una domanda (e togliermi una curiosità personale) se possibile. Dovendola definire, ed avendone esperienza personale e di carriera, cosa significa e in cosa si sostanzia, per Lei, il concetto romance?

Il romance, nella sua accezione più diffusa, racconta la tensione dei protagonisti verso la realizzazione di un progetto d’amore. La storia d’amore deve essere prevalente e il lieto fine, assolutamente obbligatorio, sarà raggiunto dopo aver superato una serie di ostacoli, difficoltà e pericoli. Il romance storico (richiesto dal Premio Salento in Love) è ambientato in epoche passate, ma il periodo scelto non deve essere necessariamente ricostruito in modo dettagliato, è sufficiente che sia uno sfondo.
Per quello che riguarda la mia esperienza personale, mi è piaciuto giocare un po’ con gli schemi del romance, operando nei miei romanzi qualche trasgressione alle sue regole.

 La presentazione:



 Per vedere il bando:
 

 Per vla domanda d'iscrizione:


 Per la domanda di tesseramento:


Indirizzo email:


2 commenti:

Anonimo ha detto...

Grazie Endimione, hai preparato un post bellissimo, ricco, dettagliato e accattivante! Sono sicura che molte tue lettrici si sentirannoispirate! Grazie anche a nome degli organizzatori del Premio.
Ornella Albanese

Endimione Birches ha detto...

Ornella, grazia di cuore a te!! ♥♥