Recensione: "Contratto indecente" di Jennifer Probst

lunedì 12 novembre 2012







---oOo---
Contratto indecente
di Jennifer Probst
pagine 300 circa
prezzo 13,90€
Corbaccio
giàò disponibile

--o--






La serie "Marriage to a Billionaire" è composta da:

1. The Marriage Bargain - CONTRATTO INDECENTE 
2. The Marriage Trap
3. The Marriage Mistake
Un contratto matrimoniale... Per salvare la villa di famiglia, l’impulsiva Alexa Maria McKenzie, ventisettenne proprietaria di una piccola libreria, sarebbe disposta addirittura a far bere un filtro d’amore a un rospo, possibilmente ricchissimo. 
cover originale
Ma mai avrebbe immaginato di incappare nel fratello maggiore della sua migliore amica, uno degli uomini più ricchi, potenti e... appetibili di cui parlano le cronache mondane e di cui, da teenager, Alexa si era perdutamente innamorata senza speranza alcuna. 
Il miliardario Nicholas Ryan da parte sua non crede per nulla nel matrimonio, ma per ereditare l’azienda dai suoi che lui stesso ha convertito in un business di successo nell’ambito delle nuove tecnologie, è costretto da un patto di famiglia a trovare una moglie. 
E in fretta. Così, quando scopre che quella scocciatrice della migliore amica d’infanzia di sua sorella è in ristrettezze economiche, le offre un contratto di un anno: matrimonio, nessun coinvolgimento emotivo, proibito innamorarsi. 
Ma almeno il sesso, no quello non è proibito... E come Alexa scopre che Nicholas supera ogni suo ricordo di ragazzina, Nicholas andrà ben oltre l’immagine che aveva di lei e dovrà venire a patti con le sue stesse convinzioni...
Le Considerazioni.
Perfetto. Davvero davvero perfetto. E' un romanzo che promette e mantiene le aspettative che crea. Non troverete una sbavatura, nel suo genere, una caduta di stile, una battuta fuori luogo o tanto meno scontata. Mi è piaciuto soprattutto perchè ho davvero riso, mi sono divertita con i battibecchi dei due protagonisti, con le loro litgate (su praticamente tutto); mi sono innamorata di Nick, che viene descritto davvero bene dalla Probst e mi sono calata facilmente nei panni difficili e scomodi di Alexa! L'ho trovato un romanzo brillante, divertente, commovente ed estremamente giocoso, sia tra i protagonisti che con il lettore. Ma andiamo per ordine...

La Trama.
La trama è la cosa che mi ha convinto maggiormente, devo confessarlo. Un matrimonio per convenienza può diventare da trappola, da situazione di assoluto tormento ad estasi? Bhè si, che cavolo! Soprattutto se siamo di fronte ad un personaggio come Nick. Inoltre devo dire che la Probst si è dimostrata particolarmente capace nel costruire una storia che ricorderete per la diversità con cui è affrontata:


                                      sia perchè 
                              questo romanzo 
                         s'incardina su dialoghi 
        botta e risposta con battute secche e dirette!
        I  battibecchi dei protagonisti sono brillanti 
         e spumeggianti  - vi faranno impazzire! -
               riescono sempre a sdramattizzare 
                      le situazioni incandescenti; 
                    io vi consiglio senza dubbio 
                        Contratto Indecente 
            anche solo per questi:  f.a.n.t.a.s.t.i.c.i.!!
                        Rendono vivaci e piccanti 
                 le situazioni in vengono introdotti 
                     i  protagonisti; intelligenti, 
                       sarcastiche e assolutamente 
                            originali le scene.
                
I dialoghi però non sono l'unica 
cosa per cui ricorderete questo romanzo se, 
come vi consiglio, sceglierete di leggerlo.
Troverete una trama che cambia molto spesso, 
che si rinnova dove normalmente s'incaglia, 
che trova nelle ripetizione di alcune
scene-stereotipate di questo genere, 
il suo punto forte, 
proprio per la nuova
e originale rilettura fatta  
dalla Probst ... che vi farà
amare una storia che potrebbe cadere nel ridondante 
e in alcuni punti "morti" ma che invece risulta fin troppo breve,
si vorrebbe leggere la storia per ore e ore...
             
        

               E poi mi è molto piaciuto il finale,
se potessi vorrei farvi vedere le carie ai denti
    che mi sono venute a leggerlo e rileggerlo
                             davvero!
            Ma diavolo,  mi è proprio piaciuto!!!
    Mi è anche venuta la lacrimuccia agli occhi
                       ve lo assicuro!!

I personaggi.
Lui(Nick):Trooooppodagli-strapperei-i-vestiti-di-dosso-potessi-conoscere-un-tipo-così-mannaggia! Veramente fortissima lei (Alexa): incarna la donna imperfetta, che vorrebbe fare qualsiasi cosa per lui, dirgli sempre di si, ma in fondo ha carattere e dignità è quindi reprime, si morde la lingua... quella donna imperfetta che ha manchevolezze a tonnellate ma buon cuore da dar via a mani a aperte e l'ironia da grande, grandissima donna!
 
Devo dire che all'inizio Nick mi stava anche un pochino sulle scatole, veramente molto posato, troppo algido, profondamente trattenuto in tutto quello che fa e dice, ma poi ecco che entriamo nei suoi panni, vediamo il mondo dal suo punto di vista, che anche se in parte un pò doloroso non è profondamente tormentato, non come un certo Christian ecco, 
quanto piuttosto molto molto solo con una paura angosciante, quasi da mancare il fiato, di soffrire, ancora, da chi più ti gli è stato vicino, da chi lo avrebbe dovuto trattare come qualcosa di prezioso e coltivare come se fosse raro, e che invece ha imbracciato - metaforicamente s'intende - le cesoie e lo ha riempito di graffi e ferite profonde. 
Nick non ha un buon rapporto con i suoi genitori, infatti (gli essere spregevoli di cui sopra con le cesoie affilate) li ha amati troppo ed è stato tradito e abbandonato, chiuso e abbandonato il capitolo genitori è andato avanti, arrabbiato con tutti, imperdonabili bugiardi e cattive guide, contrito dagli eventi e affamato d'amore tanto da rinnegarlo e bandirlo dalla sua vita, anche se con una sorella al fianco certo, ma comunque un pò solo, con la paura della famiglia ed il terrore dei cani....

Alexa è tutto l'opposto, è una persona che non riesce a non vivere se non per dispensare amore e conforto, ma non è la tipica buonista che tutto perdona, no no si incavola anche e di brutto, s'impunta, picchia le mani sul tavolo e prende in mano la situazione per difendere i suoi cari. Lei sa amare, perdonare e anche soffire per chi ama. 
E' disposta a tutto per loro, per la felicità di chi le è vicino e che ama profondamente e senza limiti. Non si nega mai e vive tutto intensamente anche se sa che  infondo la cosa potrebbe non durare, potrebbe essere una parte e non il tutto. Io l'ho amata!
Andiamo, come si fa a non adorare una ragazza moderna che per trovare la soluzione ai proprio problemi si affida a un'incantesimo a Madre Natura che provveda a mandarle l'uomo "provvidenziale"!! Daaaaaai....adorabile, davvero davvero adorabile!!


Erotico?!?!
Bhè dipende... Non direi tanto ... ecco. Qui se intendente per erotismo il sesso "visivamente" particolareggiato e descritto, nonchè quantitativamente abbondante ... no, non lo troverete. C'è, si, ma è stra-abbondate? No. Necessario? Si. Ci sente spione/i? Nooo, mai! E' molto spinto, con descrizioni improponibili, da manuale di Grey? No. E' asettico? No. Qui il sesso, è appassionato, voluto, cercato, giustificato, partecipato e condiviso con motivazioni passionali e di amore. Qui l'erotismo è costruito con le sensazioni, gli sguardi, lo sfioramento dei corpi, i sussurri nelle orecchie, a bassa voce; c'è gelosia, ritrattazione, confessione, paura ma anche molto divertimento e ironia!


Consigliato? Assolutamente si. Se amate i romance e vi piacciono le storie dove l'amore è veramente al centro della storia,vecchio stile, ma con molta passione e sentimento palpitante da leggere e  rileggere!



2 commenti:

Angela ha detto...

oh, benissimo, direi che hai smontato i pregiudizi che il titolo e la cover mi avevano messo addosso, su questo libro!
ne sono lieta e devo dire chela tua recensione entusiasta risulta convincente! ;))

premiuzzo per te

http://chicchidipensieri.blogspot.it/2012/11/premio-unia-per-charis.html

Endimione Birches ha detto...

Ciao Angela!!

si, ;) credevo anch'io che fosse un pochino diverso, più fisico e meno sentimentale, invece mi ha proprio fatto ricredere e colpito moooooolto positivamente!