☆ I POST PIU' RECENTI DEL BOSTONIAN LIBRARY ☆
Il meglio ... scelto per voi!

Uscite interessanti ... per inverni scoppiettanti!

lunedì 26 novembre 2012



Una brillante satira del mondo della televisione e delle serie televisive, 
un romanzo ironico e brillante sulla fragilità dei sogni
 e sull’illusorietà delle aspirazioni.

 


---oOo---
Tutti i miei 
desideri
di Jonathan Harvey
Pagine 512
Prezzo 17,50€
Elliot 
dal 29 Novembre 2012
--o--
Cosa accade quando la ragazza “della porta accanto” diventa improvvisamente una star della televisione? Jodie McGee è cresciuta a Liverpool nel culto della serie tv Acacia Avenue. Insieme alla mamma e all’amatissimo fratello minore Joey, non se ne è mai persa una puntata, sognando di poter un giorno far parte del cast. 
All She Wants
cover originale
Anni dopo, incredibilmente, la sua vita sembra regalarle quello che ha sempre voluto: è ormai una celebrità della serie nel ruolo di Suor Agatha, con una nomination al più ambito premio televisivo, e in più vive una bellissima storia d’amore. 
Solo che, all’improvviso, una dopo l’altra iniziano a capitarle le situazioni più assurde e tutto ciò in cui Jodie credeva, tutti i suoi sogni, in un attimo vengono distrutti. Sola, disillusa e senza lavoro, Jodie cerca di rimettere in piedi la sua vita e, tra nuovi amori e nuove esperienze, bislacche quanto importanti, riuscirà alla fine a capire chi è e quali sono i suoi veri desideri. 
Comico, coinvolgente, brillante e mai scontato, Tutti i miei desideri è l’esordio narrativo di uno dei più famosi e apprezzati commediografi inglesi, che riesce a tracciare con profondità e tenerezza la complessità, le contraddizioni e la forza di una donna di oggi.
Tutti i miei desideri è un romanzo di grande originalità, 
scritto con una penna straordinaria. 
Ma soprattutto è molto, molto, molto divertente. 
Ho riso, riso e poi ancora riso. 
E poi sono tornata indietro e ho riso ancora
Jojo Moyes

Brillante e divertente in modo straordinario e glorioso
Katherine Kelly

Questo è un libro da leggere in vacanza, sul treno, 
sul divano, a letto, ovunque. 
Ho riso fino alle lacrime a ogni pagina
Frances Barber

Affascinante, assolutamente ben 
costruito e divertentissimo
Jennie Mcalpine 
Jonathan Harvey, nato a Liverpool nel 1968, è uno degli scrittori di teatro e televisione più amati e apprezzati in Inghilterra. Vincitore di numerosi e prestigiosi premi, è autore di alcune tra le più fortunate serie di fiction della tv inglese come Love Junkie, Gimme Gimme Gimme, Beautiful Thing e Coronation Street. Tutti i miei desideri è il suo primo romanzo, in uscita ad agosto in Inghilterra e già scelto come lettura dell’estate da librerie e giornali.
--o--

Lentamente fra le tue braccia






 ---oOo---
Lentamente 
fra le tue braccia
di Katherine Pancol
pagine 352
prezzo 18€
Dalai editore
dal 29 novembre

--o--






Embrassez-Moi
cover originale
La ricerca del grande amore. Quello vero, l'unico, il solo che ci sorprende e ci afferra proprio quando non ce l'aspettiamo. 
Angelina si trova improvvisamente davanti l'amante perfetto. 
Un giorno, una porta, una mano che si posa sulla sua per aiutarla ad aprirla, un ascensore, due occhi scuri penetranti, un sorriso carezzevole e la vita cambia, ti spinge a "buttarti su di lui, a perderti nel suo calore, a mangiarlo". 
Ma quest'uomo così buono, così pronto ad amare, così palesemente innamorato, è davvero reale o si tratta invece dell'amante ideale, dell'eterno mito che tutte le donne sognano?

Katherine Pancol (Casablanca, 1954) giunge in Francia all'età  di cinque anni. Dopo avere insegnato lettere classiche, è diventata giornalista, collaborando con Paris-Matchâ e Cosmopolitan. A Il valzer lento delle tartarughe è seguito il secondo volume della trilogia iniziata con Gli occhi gialli dei coccodrilli  e poi seguito Gli scoiattoli di Central Park sono tristi il lunedì.

 --o--

 La presente edizione, basata sul manoscritto conservato presso l’Università 
dell’Illinois e sulle lettere di protesta di Jones, 
ripristina il testo originale che l’autore tentò a tutti i costi di difendere.

 


---oOo---
Da qui all'eternità
di James Jones
pagine 
prezzo 16,50€
Superbeat
da fine novembre
--o--

A sessant’anni dalla prima edizione, Da qui all’eternità è al tempo stesso un classico della letteratura americana e un romanzo ancora magnifico e vitalissimo. 
E finalmente quello che è stato tra i più grandi successi letterari del Novecento può essere letto in versione integrale, senza le censure che lo avevano martoriato all’epoca del Maccartismo privandolo delle scene e dei dialoghi più realistici della vita militare, del linguaggio osceno e dei dettagliati quadri della repressione sessuale dei soldati, per i quali c’erano solo i bordelli oppure le esperienze omosessuali («Almeno mi faccio un paio di bicchieri e tiro fuori l’uccello», spiega il soldato Maggio in una scena censurata). Non solo: la versione integrale ci dice che pari attenzione era stata posta a rimuovere i passaggi pruriginosi anche dal punto di vista politico, come i brani dedicati al pacifismo della classe operaia del Midwest, quella che forniva la massa delle truppe di fanteria. È il 1941 nella base di Schofield sull’isola hawaiana di Oahu, poco prima dell’attacco a Pearl Harbor. 
From Here to Eternity
cover originale
I protagonisti sono due soldati dalla testa dura: Robert Prewitt, un trombettiere di talento ed ex pugile deciso a non salire più sul ring, e Milton Warden, un sergente di ferro, cinico e beffardo ma dotato di un suo personale senso di giustizia. Al centro delle vicende dei due protagonisti e dei loro comprimari – il piccolo e indistruttibile Maggio, italoamericano di Brooklyn; il caporale Bloom e il suo dramma di essere ebreo; i due vitali ma malinconici omosessuali Hal e Tommy; l’intellettuale e filosofo sempre in carcere Jack Malloy – vi sono le relazioni di Warden e Prewitt, tra loro e con le loro donne: Karen, la moglie del capitano Holmes, fragile e alla disperata ricerca di essere amata; e Lorene, la prostituta determinata a diventare un giorno, altrove, una donna e una moglie rispettabile. James Jones – come Steinbeck, la cui Valle dell’Eden apparve l’anno successivo – sostiene il suo grintoso realismo narrativo con un possente impianto mitologico. 
Sono assenti i grandi eroi dei film di guerra degli anni Quaranta e gli epici campi di battaglia. Si spara solo alla fine, la mattina del 7 dicembre 1941 dai tetti della caserma contro gli Zero dei Japs. Il lettore sprofonda invece tra uomini decaduti sullo sfondo del paradiso hawaiano: bordelli stipati nel giorno di paga, gioco d’azzardo, razzismo, violenza verbale, fisica, psichica, sessuale, fino alle torture della Palizzata, il carcere militare. James Jones scrisse un romanzo migliore di quello che fu pubblicato da Scribner’s nel 1951.
Finalmente in versione integrale, senza censure, «uno dei più grandi libri della nostra epoca».
Newsday

«Tra i miei contemporanei, l’unico al quale attribuisco un talento maggiore del mio è James Jones. Il solo scrittore per cui nutro una vera e propria infatuazione».
Norman Mailer

«Straordinario e assolutamente irresistibile… Un romanzo che avvince e commuove».
Los Angeles Times

«Un libro epico. Crudo, violento e sconvolgente».
The New York Times

«Un’opera geniale».
Saturday Review

James Jones (1921-1977) fu arruolato nell’esercito americano, 25a Divisione Fanteria, nel 1939, poco prima dello scoppio della Seconda guerra mondiale. Di stanza alle Hawaii, combatté successivamente nella battaglia di Guadalcanal. Ha raccontato la quotidianità, le atrocità e le conseguenze della guerra in opere di fama mondiale, come Da qui all’eternità e La sottile linea rossa.

--o--

Con un ritmo narrativo e una scrittura che avvincono il lettore, 
Anya Seton fa rivivere questa celebre vicenda 
come se fosse accaduta ieri.

 





---oOo---
Katherine
di Anya Seton
Pagine 576
Euro 13,90
Beat Edizioni
 da fine novembre
--o--







Inghilterra, XIV secolo. Educata in un convento, Katherine de Roet, figlia di un araldo fiammingo, a quindici anni giunge alla corte di Enrico III, al seguito di sua sorella Philippa, damigella della regina.

Bellissima, nel giro di un anno va in sposa al cavaliere Hugh Swynford che possiede il maniero di Kettlethorpe e fa parte del seguito di John of Gaunt, il duca di Lancaster.

È l’epoca di Geoffrey Chaucer, di splendide residenze reali, di tornei e battute di caccia e di sfarzosi banchetti. È l’epoca della grande epidemia di peste del 1348 la Morte Nera, che uccide un terzo della popolazione, eliminando a Londra l’intera corporazione dei sarti e dei cappellai e di grandi rivolte e tumulti della popolazione stremata dalla carestia.

È l’epoca, infine, della più grande storia d’amore del Medioevo: quella tra Katherine e John of Gaunt, un amore tormentato, contrastato, scandaloso per l’epoca. 
Al seguito di John of Gaunt, Katherine viene dapprima nominata governante delle due figlie del duca di Lancaster e della sua prima moglie Blanche. Alla morte di Blanche, diviene l’amante ufficiale di John, ma nel 1381 le pressioni della corte e il prestigio crescente del duca di Lancaster costringono quest’ultimo a porre fine alla relazione. Katherine torna a Kettlethorpe coi quattro figli avuti da John, additati al disprezzo di tutti con l’appellativo di Bastardi Beaufort (dal nome di un possedimento di John in Francia). Lei stessa viene definita nelle cronache dell’epoca «a witch and a whore» (una strega e una prostituta) e «a devil and enchantress» (un demonio e un’incantatrice).
Attraverso lutti, guerre, adulteri, assassini, abbandoni e ricongiungimenti, la passione tra Katherine e John of Gaunt, tuttavia, non finirà mai e nel 1396, nella cattedrale di Lincoln, culminerà in uno sfarzoso matrimonio.

«Uno dei migliori romanzi storici mai scritti, in cui l’analisi profonda del carattere umano risalta sullo sfondo vivace dell’Inghilterra sconvolta dalla Morte Nera e dalle rivolte sociali».
Saturday Review

«Una grande avventura, magnificamente narrata».
Philippa Gregory
«Anya Seton ci conduce in altri mondi, facendoci vivere ore di assoluta partecipazione e piacere».Women’s Journal

«L’entusiasmo di Anya Seton per il suo personaggio e la sua epoca è contagioso. Katherine ne emerge come una figura piena di vitalità e ardore».
Daily Telegraph


Anya Seton nasce a New York nel 1904 e muore nel 1990. Ha scritto numerosi romanzi storici, tutti di grande successo, tra cui La turchese, La locanda del focolare, Verde oscurità e Il castello di Dragonwyck. Katherine, l’opera che le ha dato notorietà, viene considerato un vero e proprio classico, l’opera che ha aperto il romanzo storico al romance, alla storia d’amore.

Nessun commento: