Sfondo

------------------------------------------ ATTENZIONE!! Ecco le prossime uscite Neri Pozza. Straordinarie!!!!

mercoledì 23 luglio 2014

Recensione: "Matta per Manolo" di Bea Buozzi

-o-



---oOo---
Matta per 
Manolo

di Bea Buozzi
Pagine 240
Prezzo € 9.90
Mondadori 
già disponibile
voto:
 
--o--




La serie “Il club dei tacchi a spillo” è così composta:

1. Matta per Manolo
2. Tutte Choo per terra
3.  La vita è una Loubou meravigliosa


In una città frenetica come Milano è difficile, a trentacinque anni, illudersi di trovare l’anima gemella. È molto più appagante e meno frustrante collezionare scarpe meravigliose: come fa Palladiana, la protagonista di questo romanzo.
Una trasferta a Napoli per lavoro sarà l’imprevedibile occasione per calzare un paio di fantastiche Manolo Blahnik. E saranno queste décolleté rosse – insieme alla criptica profezia di una maga incontrata sul molo Beverello – ad aprirle gli occhi: Palladiana ha solo un anno di tempo per scampare allo zitellaggio eterno!
Un vero paradosso, per lei che di professione fa l’autrice per il programma televisivo “Sposami subito”…
Nonostante lo scetticismo iniziale, con la lista dei suoi ex alla mano, Palladiana deciderà di ripercorrere gli amori del passato: per realizzare che è più facile inciampare nella felicità che non calzarla comodamente – proprio come è avvenuto per il suo amato paio di Manolo.
Del resto «i graffi sotto le suole raccontano molte più cose dei fondi di caffè in una tazzina», lo dice sempre Ivanna, la sua vicina di casa, che dispensa consigli preziosi e, nonostante il suo aspetto quanto mai eccentrico, è incredibilmente saggia. Tutti gli inquilini di Palazzo Ranieri lo sanno, e non solo loro…
Tra Napoli e Milano, Parigi e New York, tra la divertentissima caccia televisiva al matrimonio più bizzarro del mondo e la vita quotidiana di un variopinto condominio milanese, questo romanzo ci fa sorridere e palpitare e ci racconta come, con ironia e una grande dose di leggerezza, per capire l’umore di una donna sia sufficiente guardare quali scarpe indossa.


Considerazioni.
Quella che state leggendo è la recensione di una persona che è non propriamente "modaiola"; anzi, è una di quelle persone, nella specie una ragazza, che ha scoperto chi è Manolo Blahnik solo davanti al suo negozio a New York, capitandoci per caso (e scambiandolo - quale profana - da comunissimo negozio per scarpe) e che prima e dopo questa scoperta, non è che abbia rivoluzionato la sua vita per un paio di scarpe, anzi, per me, il mondo, ha continuato a girare benissimo e ben rodato. 

Manolo Blahnik  a New York
Non amo spendere troppo tempo per le scarpe o gli accessori in generale, ma questo non vuol dire che passi il mio tempo vestita in pigiama o in tuta, mi piace vestirmi in un certo modo, con il mio stile, ma diciamo che non riesco a capire profondamente protagoniste come Rebecca Bloomwood (della serie "I love shopping") o Carrie Bradshaw (della serie "Sex and the City"). Mi divertono, rido e scherzo, ma poi non riesco proprio a comprendere perchè spendano così tanti (tanti davvero) soldi in scarpe! Probabilmente loro si domanderebbero come io faccia a spendere tanto in libri (me lo chiedono anche in famiglia) ma è un altro discorso ...

Insomma, mi (e vi) starete chiedendo perchè allora stia recensendo un libro, che già dalla copertina è palesemente un controsenso con quello che ho anticipato fino ad ora. Due le ragioni: una è riconducibile alla mia amica Veronica, che me lo ha chiesto; l'altra è perchè proprio alcune di voi me lo hanno domandato e difficilmente riesco a dirvi di no ...

Eccomi dunque a parlarvi del primo romanzo di una trilogia che parla di ragazza e donne che sono particolarmente affascinate dalla moda dai cardini del lusso in materia di sarpe:



  • Manolo Blahnik 
  • Jimmy Choo
  • Christian Louboutin
In questo primo romanzo la storia verte su un'appassionata del primo, nel secondo un'appassionata del secondo e il terzo si un'amante delle creazioni del terzo.

Nel primo romanzo, ad essere "Matta per Manolo" - anche se poi Manolo non compare così tanto - è una certa Palladiana, ragazza assolutamente normale - la quale vive a Milano e cerca di barcamenarsi tra alti e bassi della vita quotidiana - che a seguito di una trasferta lavorativa in quel di Napoli scopre, mediante due eventi (indossando un paio di Manolo e dalla lettura delle carte di una cartomante) di dover scappare allo zitellaggio, ma ha solo un anno di tempo.
Palladiana si rimboccherà dunque le maniche per far si che questo non debbe assolutamente accadere! 
L'unico indizio su dove trovare la sua anima gemella è che è tra i suoi ex. Ecco dunque che scatta una vera e propria corsa per individuarlo, solo che non sarà così facile visto che uno ha cambiato orientamento sessuale, l'altro ha moglie e figli e via dicendo!
Ma essendo un'autrice di testi per la trasmissione televidiva "Sposami subito!" per Pal, nonostante gli ostacoli, ci sono tutti i presupposti per riuscire nel suo intento!

Palladiana è il prototipo delle eroine di queste commedie che si propongono - e sono - davvero molto spassore, leggere e che intrattegono piacevolmente nel periodo estivo se si è in vena di un certo rilassamento mentale con la voglia di uscirne con un sorriso sulle labbra.
E questa storia ci riesce, le avventure ironiche dell'impacciata Palladiana non lasciano senza qualche sorriso e partecipazione ad un bel finale positivo sia per quanto riguarda le ambientazioni del lavoro (con i vari e differenti personaggi/macchiette che si incontrano) sia per quanto riguarda la ricerca del fidanzato che le discussioni con le amiche, che sono estremamente stereotipati, ma che funzionano.

Parlando invece di difettucci, ho trovato uno stile un pò "freddino", fluido ma non sempre empatico e "caloroso" come avrebbe potuto essere, anche se non parliamo di un romanzo commovente, comunque mi aspettavo un pò più di caloroso sentimento, di stimolo ad una partecipazione coinvolgente e irriverente. Si, ci sono le situazioni, le battutine, ma qualcosa lo tiene sempre un pò a distanza, non coinvolgente fino in fondo come succede in una Bridget Jones o una Rebecca Bloomwood dove tifi come allo stadio per la protagonista! 

Complessivamente è un romanzo leggero e ironico che vi farà trascorrere un paio di ore in tranquilla pacificazione da voi stessi, nel rilassameto più totale!

Bea Buozzi. Datemi un tacco e vi solleverò il mondo. Questo uno degli imperativi categorici che esprime il modus vivendi di Bea Buozzi, milanese di adozione. Trentenne, ma se doveste incontrarla compiacetela dicendole che ne dimostra almeno un lustro di meno, è una riflessiva ad ampio spettro. Infatti non c’è vetrina in cui lei, da narcisa contemporanea, non manchi di specchiarsi. Fenomeno che si verifica ad oltranza dal momento che il suo conto in banca è soggetto a temperature glaciali. Perennemente in bilico tra una cifra anticipata da un meno e lo zero assoluto.
Il suo principe azzurro? Non serve sia biondo o prestante ma che come lei sia un feticista di Louboutin e Jimmy Choo. Domanda retorica chiederle quale fiaba sarebbe. Di Cenerentola ha sempre invidiato la cenere del suo biondo e la scarpetta di cristallo che non è mai riuscita a calzare.

Bibliografia:
2010 Beati e Bannati (Perrone Editore)
2012 Sesso e Volentieri (Morellini Editore)
2013 Chi dice donna dice tacco (Morellini Editore)
Scrive per Cosmopolitan, collaborando ai testi della sezione CosmoSutra e sul portale on line www.cosmopolitan.it tiene una rubrica dal titolo “Beati&Appagati”

martedì 22 luglio 2014

Danze, ombre e fantasy

Oggi vorrei farvi menzione di una serie che - siccome mi sono persa per strada un attimino - vi presento solo ora e che è stata appena pubblicata fino al quarto volume (su cinque) da Fabbri Editore  e che vede, per il primo romanzo, un prezzo speciale: solo 5 euro!!

I titoli successivi saranno invece disponibili a 12.90€ se cartacei e 6.99€ se in formato digitale.
Non conosco questo autore, per cui non so fornirvi notizie in merito al suo stile ovvero alla sua sagacia in materia fantasy, inoltre non so se avrò modo di leggerlo - anche se la trama mi piaciucchia e intriga - ma mi sembrava una lettura più che interessante visto anche che tutti i romanzi della serie sono stati pubblicati dal nostro editore italiano (tranne l'ultimo che è previsto in America per l'autunno inoltrato e quindi da noi successivamente).

La saga "Shadowdance" è così composta:

0 - Cloak and Spider - novella inedita in Italia
1 - A Dance of Cloaks - La danza degli inganni 
2 - A Dance of Blades - La danza delle maschere 25 Giugno
3 - A Dance of Death - La danza delle spade  2 Luglio
4 - A Dance of Shadows - La danza dello spettro 9 Luglio
5 - A Dance of Ghosts - 11 Novembre 2014 in America)
Ma vediamo ora i vari titoli e le trame 
Buona lettura!!

Il prequel inedito in Italia:
cover origianale novella inedita
--o--

Uccidi o sarai ucciso.
Questa è la legge della
Gilda dei ladri.

 


---oOo---
ShadowDance I
La danza degli inganni
David Dalglish
Pagine 250
Prezzo 5.00€
Ebook 3.99€
Fabbri Editore
dal 18 giugno
--o--







Thren Felhorn, mastro della Gilda del Ragno, è un assassino spietato, il capo indiscusso delle Gilde dei Ladri. Tutti lo temono. Persino il re Edwin Vaelor, giovane e inetto; persino il Triumvirato, l’alleanza delle tre famiglie aristocratiche più potenti dell’intera terra del Drezel, da anni impegnate in una guerra senza quartiere con i ladri che attentano alle loro ricchezze. Ora, però, Thren ha un piano per porre fine alle ostilità una volta per tutte: vuole colpire i suoi nemici durante la grande festa del Kensgold, quando i tre patriarchi si riuniscono per festeggiare e fare sfoggio di ricchezza e potere.

cover originale
Anche Aaron teme Thren, e non oserebbe mai ribellarsi a lui. É il suo unico erede, il figlio che dovrà prendere il suo posto al vertice della Gilda.

A otto anni Aaron ha ucciso per la prima volta, ha accoltellato il suo stesso fratello maggiore. Ora che ne ha tredici, però, il pensiero di vivere nella violenza e nell’assassinio lo disgusta. Può contare su due soli alleati: Kayla, la giovane ladra che gli ha salvato la vita, diventando così il braccio destro di Thren, e Robert Haern, l’anziano ex tutore di corte e suo precettore, che vorrebbe per il ragazzo una sorte diversa da quella che il padre gli impone. Intanto, mentre i preparativi per il Kensgold si fanno incandescenti, il patriarca Maynard Gemcroft cerca di sopravvivere ai complotti della famiglia rivale dei Kull, cui sua figlia Alyssa si è incautamente legata. Ma la ragazza dovrà scegliere da che parte stare, e lo farà sotto la guida e con l’aiuto delle Senzavolto, guerriere abilissime, dotate di capacità magiche e capaci di violare anche le fortezze più impenetrabili.


Uno straordinario affresco di magia, combattimenti, brutalità e avventura, nel primo capitolo di una saga fantasy che ha conquistato i lettori di tutto il mondo.
--o--

Assassino o eroe?
Ogni scelta ha le sue conseguenza
Tra inganni, travestimenti, brutali uccisioni e vendette
spietate, il secondo, magico capitolo di una saga
indimenticabile.





---oOo---
ShadowDance II
La danza delle maschere
David Dalglish
Pagine 304
Prezzo 12.90€
Ebook 6.99€
Fabbri Editore
dal 25 giugno
--o-- 


Aaron ha disubbidito a suo padre. Gli era stato ordinato di uccidere Delysia, la figl ia di un
uomo che aveva alzato la testa e si era opposto al dominio delle Gilde, ma il ragazzo si П rifiutato di impugnare quel coltello. Finalmente si è liberato.
cover originale
Finalmente può decidere di vivere a modo suo, e per farlo sceglierà un nuovo nome: non più Aaron, il figlio di Thren Felhorn, mastro della Gilda del Ragno, ma Haern, soltanto Haern, il cognome del suo vecchio e amato maestro.
Intanto il Kensgold ha avuto inizio, tra grandi libagioni e sfoggio di ricchezze e mercanzie, fuori dalle mura della città, come aveva previsto Thren.
L’occasione perfetta per colpire le famiglie del Triumvirato quando le loro magioni sono sguarnite e prive del grosso dei contingenti di guardia. C’è qualcosa, però, che i Ladri non hanno previsto: Alyssa Gemcroft, aiutata da Zusa, l’ultima delle Senzavolto, si è liberata dai Kull e ha assunto il comando del loro esercito di mercenari. Per marciare sulla città e riprendersi ciò che da sempre appartiene alla sua famiglia. E trasformare la sfarzosa festa del Triumvirato in quello che passerà alla storia come il Kensgold di Sangue. Colpi di scena, emozioni, battaglie, scontri senza pietà. La danza del le maschere, tra inganni e travestimenti, brutali uccisioni e vendette spietate, è il secondo, magico capitolo di una saga indimenticabile. 
--o--
La Gilda dei Ladri non ha pietà

Un nuovo capitolo di una saga appassionante e
coinvolgente. Gli intrighi, le battaglie, gli scontri di un
mondo magico popolato da abili guerrieri, furfanti e
fanciulle in pericolo




---oOo---
ShadowDance III
La danza delle spade
David Dalglish
Pagine 272
Prezzo 12.90€
Ebook 6.99€
Fabbri Editore
dal 2 luglio
--o--







Sono passati cinque anni dal Kensgold di Sangue. 
Alyssa Gemcroft, supportata da Zusa, la Senzavolto a capo delle sue guardie, ha preso il controllo della casata un tempo capitanata da suo padre, decisa a ristabilire il potere del Triumvirato. I mercenari, però, hanno un prezzo, e i forzieri della famiglia si stanno lentamente prosciugando. La situazione si fa più critica quando suo figlio, Nathaniel, viene misteriosamente rapito.

cover originale
Anche tra le Gilde dei Ladri c’è tensione. Dopo la sconfitta non sono riuscite a riorganizzarsi, e le lotte interne stanno minando la loro autorità.

È arrivato uno straniero, Deathmask, che sta cercando di assumere il controllo della Gilda della Cenere e di rovesciare i rapporti di forza. Come se non bastasse, nell’oscurità dei vicoli si aggira una figura misteriosa – il Guardiano, cosУ si fa chiamare – che sembra deciso a eliminare i ladri da tutta Veldaren.

Aaron, Haern, il Guardiano. Il giovane figlio di Thren Felhorn è cresciuto e ormai è un combattente esperto. Vuole solo riabbracciare Delysia, la ragazzina che tempo prima ha salvato, e impedire a suo padre di tramutare il Drezel in un luogo di lutto e tenebra. Un nuovo capitolo di una saga appassionante e coinvolgente. Gli intrighi, le battaglie, gli scontri di un mondo magico popolato da abili guerrieri, furfanti e fanciulle in pericolo.

--o--

L'ultimo duello di Haern
Il quarto volume di una saga mozzafiato, un libro d’azione
che ha convinto e fatto innamorare gli appassionati di
fantasy.





---oOo---
ShadowDance IV
La danza dell spettro
David Dalglish
Pagine 272
Prezzo 12.90€
Ebook 6.99€
Fabbri Editore
dal 9 luglio
--o-- 









 Il Guardiano deve morire.
cover originale
Lo vogliono le Gilde, spaventate dalla ferocia di questo misterioso assassino, lo vuole Alyssa, convinta che sia stato lui a rapire il piccolo Nathaniel, suo figlio.
Un cacciatore di taglie, il più abile dei mercenari, è stato incaricato di trovarlo e ucciderlo. E lo Spettro ha sempre portato a termine i suoi incarichi.
Haern non può farcela da solo contro tutti.
Per fortuna ha rincontrato Senke, un tempo braccio destro di suo padre nella Gilda del Ragno, che adesso si muove per Veldaren con Delysia e il fratello di lei, un abile stregone. Sarà questa nuova compagnia, unita dall’amicizia e dal sentimento che lega i due ragazzi, a imporre una tregua nello scontro infinito tra i ladri e il Triumvirato, e “il Guardiano” diventerà il garante di questa nuova situazione.
Ha la forza per riuscirci, ora che Delysia è accanto a lui. 
Ma chi ha rapito Nathaniel? 
Chi trama contro la casata dei Gemcroft?

Ed inolte...
cover originale quinto romanzo
David Dalglish vive in Missouri con sua moglie Samantha e le figlie Morgan e Katherine. La sua serie Shadowdance è stata venduta in tutto il mondo. 

Recensione: "Il sapore della vendetta" di Joe Abercrombie.

 
---oOo---
Il sapore
della vendetta
di Joe Abercrombie
pagine 796
prezzo 24€
Gargoyle
già disponibile
voto:






La serie "The First Law Trilogy" è composto da:

1. The Blade Itself - Il richiamo delle spade
2. Before They Are Hanged - Non prima che siano impiccati
3. Last Argument of Kings - L’ultima ragione dei re
+
Romanzi autoconclusivi ambientati nel mondo della trilogia

1. Best Served Cold - Il sapore della vendetta
2. The Heroes - The Heroes
3. Red Country - ancora inedito
Primavera in Styria. 
E vuol dire guerra. 
C'erano stati diciannove anni di sangue. 
Lo spietato Granduca Orso è in lotta con l'Alleanza degli Otto, e insieme hanno macchiato di rosso la terra bianca. Mentre gli eserciti avanzano, le teste rotolano e le città sono in fiamme, dietro le quinte bancari, preti e forze antiche e oscure giocano una partita mortale per scegliere chi sarà fatto re. 
cover originale
La guerra potrebbe essere un inferno, ma per Monza Murcatto, la Serpe di Talins, la mercenaria più celebre e temuta alle dipendenze del Duca Orso, è un modo dannatamente buono per fare soldi. Le sue vittorie, però, l'hanno resa troppo famosa, per i gusti del suo committente. 
Tradita, buttata giù da una battaglia e lasciata a morire, la ricompensa di Murcatto è un mucchio di ossa rotte e una fame ardente di vendetta. A qualunque costo, sette uomini dovranno morire. 
Tra i suoi alleati: l'ubriacone meno affidabile della Styria, il prigioniero più pericoloso, un assassino ossessionato dai numeri e un barbaro che vuole solo fare la cosa giusta. 
Il numero dei suoi nemici è almeno la metà della nazione. E tutto questo prima che l'uomo più pericoloso del mondo venga mandato a cercarla e a finire il lavoro che il Duca Orso ha iniziato... Primavera in Styria. E vuol dire vendetta.
 

Considerazioni.
Il più bello. Di tutte le opere fino ad ora lette di  Joe Abercrombie ... il più intenso, rimarchevole e completo. Sul serio. Ho amato molto quello che ha sempre avuto da dirmi Abercrombie, non sempre ho adorato il modo, magari non troppo umanamente accettato o dolce, ma sporco, doloroso e violento, ma qui, cari lettori, in questo romanzo, ho avuto quello che ho cercato in precedenza nei romanzi di Abercrombie: una capitolazione al suo genio, un'accettazione totale e assoluta senza dire "ma se", "ma come" o "invece".
 
No, in questo romanzo c'è tutto:

- Una donna, una scaltra mercenaria, che seguiamo vittoriosa con il fratello amato, Benna, che ama come si ama qualcuno che si da per scontato, ma che poi viene meno. Una festa, un ludibrio, osannazione li aspettano, insieme all'inganno, alla morte, per la loro audacia, la loro forza e il loro orgoglio. 7 uomini li ingannano, intrappolandoli. E il fratello gli viene strappato via, sgozzato e gettato via, giù da un burrone. Lo stesso burrone in cui viene gettata anche lei, Monza Murcatto, ma che non si sa  bene come ... sopravvive. E da lì ... tutto diviene violenza. 
In una Venezia rinascimentale e violenta Monza si ritrova prigioniera di un macellaio ossessionato da lei che la "ricostruisce", ma seppur zoppa, con una mano pressochè inutilizzabile ... ella scappa, e mette insieme uomini che l'aiuteranno nel compimento della sua vendetta: uccidere i 7 uomini che hanno ucciso il fratello e trasformato lei nel fisico e nell'animo.

- C'è un gruppo di uomini che aiutano Murcatto, che per il denaro che lei smone loro (tantissimo) farebbero molto, ma che in qualche modo si trovano avvinti a Murcatto per qualche strano motivo che non sanno spiegare, in fondo, che li spinge ad aiutarla nel suo nefasto e brutale proposito di morte, dal quale non cede, non torna indietro al di là del denaro promesso. 

Abercrombie è un autore generoso e ci concede di conoscere la natura di questi uomini al seguito di Murcatto, le loro intenzioni, le loro caratteristiche e personalità. Ma c'è anche del divertimento in Abercrombie, quello che è commisto al terrore, al drammatico intrecciarsi degli eventi, che conducono le persone a quello che non avrebbero voluto essere, a lottare per qualcosa in cui non avrebbero altrimenti creduto. E cambiare la loro natura. Questo è quello che fanno tutti i personaggi di questa storia, soprattutto coloro che circondano Murcatto: mutano loro stessi con lei.

- Il cambiamento. La vendetta è un piatto che va servito freddo, dicono. Ma è un piatto che una volta mangiato non ti riporta indietro. Ed Abercrombie punta anche su questo. C'è il cambiamento dei personaggi, certamente, ma non pensiate di trovarvi di fronte ad una lettura che non vi cambierà in qualche modo. Vedere una donna ridotta in fin di vita, che ha visto morire suo fratello, la persona più importante per lei, costretta poi a subire le "attenzioni" di uno psicopatico che si crede il padre di Frankenstein e si è innamorato di lei, per fuggire e trovarsi in complotti più grandi di lei, in grado di, se non distruiggerla, colpirla a fondo nell'animo e nel fisico, mettendola alla prova sia contro i nemici e con i presunti compagni, forse amici.

Sebbene ci troviamo sempre a confronto con personaggi che sono tutto fuorchè eroi a cui ispirarsi e a cui mirare (sboccati, maleducati, incivili, violenti, bugiardi, traditori, ecc...) la novità e che abbiamo una donna come protagonista che, questa volta, implica un'indagine che tocca qualcosa che assomiglia  al "sentimento", associato alle sue azioni e a una vendeta "fredda" e lunga a cui solo una donna può mantenere fede, anche se viene associato a quello che più spesso si avvicine alle donne e al sentimento congiunti: la debolezza. Ma parliamo di Abercrombie  per cui la debolezza è una nuvola che viaggia veloce e che muta. E la debolezza, in Murcatto, diviene forza.

Cupo, violento, sanguinario e brutale. Sicuramente è tutto questo "Il sapore della vendetta", ma se fosse stato solo questo non mi avrebbe colpito tanto, mi avrebbe fatto individuare qualche difetto, qualche nota stonata, invece è stato qualcosa di più. Non so cosa mi abbia smossa, se il fatto che come protagonista ci fosse una donna, o se per il fatto che gli ideali e i principi collidano così fragorosamente con le azioni e le conseguenze di queste ultime, divenendo un terreno pericoloso per tutti e per tutto.

Ma mi è piaciuto molto. E anche se non avete letto nulla di Abercrombie leggete questo. Leggete la storia di Murcatto (che di fantasy ha ben poco, se non una sorta di ambientazione rinascimentale) e leggerete un grande autore, all'apice della sua carriera, al momento.

Joe Abercrombie nasce a Lancaster (UK) nel 1974. È il 2002 quando, studente di Psicologia all’Università di Manchester, pensa di scrivere una trilogia fantasy e inizia la stesura del primo episodio. Trasferitosi a Londra, lavora come montatore freelance e produttore di format televisivi di vario tipo e termina di scrivere quello che diventerà Il Richiamo delle spade(2006, Gargoyle 2013). Dopo aver incassato lo scetticismo di alcuni degli agenti letterari più influenti d’Inghilterra, Gollancz acquista i diritti del romanzo e vincola l’autore a pubblicare la futura trilogia per un giro d’affari a sette zeri. Con Il Richiamo delle Spade, nel 2008, Abercrombie è finalista al prestigioso John Campbell Award come miglior nuovo scrittore fantasy. Seguono Non prima che siano impiccati eL'’ultima Ragione dei Re (2007, 2008, Gargoyle 2013 e marzo 2014). La “La Prima Legge”viene tradotta in diversi Paesi. Confermano il successo i romanzi successivi di AbercrombieIl sapore della vendetta(2009, Gargoyle aprile 2014) – candidato al David Gemmell Legend Award per il 2010 –, The Heroes(2011, Gargoyle 2012), Red Country (2012), di prossima pubblicazione per Gargoyle. È in via di ultimazione il romanzo Half a King, la cui uscita è prevista nel luglio 2014. http://www.joeabercrombie.com/

lunedì 21 luglio 2014

Rizzoli in the Mood of ... YouFeel


Oggi vi propongo un gioco
Smiley CheerleaderLove Shower SmileyCheerleader Smiley
non vi spaventate!
Consiste nello scegliere un romanzo
(tra quelli che vi propongo)
che si adatti all'umore
di cui vi sentite!

Alphabet Smileys


La Casa Editrice Rizzoli ha infatti creato una nuova collana - tutta al femminile - disponibile SOLO in formato digitale (pdf, epub, modi, ecc...) e con un debutto di ben 20 titoli, che ha chiamato YouFeel (più o meno traducibile come "Ti senti") e che funziona in modo piuttosto divertente!

Quante volte, infatti, vi siete dette: "Non me la sento di leggere questo libro, non sono dell'umore ... scelgo quest'altro, è più nelle mie corde?". Bene questa è l'occasione che fa per voi!

Se vi interessano i romanzi dalle tinta rosa:
- da poche pagine (non superano mai le 130 pagine circa)
- poco prezzo, pari a 2.49€ a copia
- da scegliere in un ampio spettro di sentimenti: che vanno dal romantico, all'ironico, all'emozionante e l'erotico 
la YouFeel vi mette a disposizione le seguenti proposte (occhio alle copertine carinissime!!):

 IRONICO
Sotto il segno dei Pesci di Letizia Draghi
Perfect Couples di Deborah Desire
 Tutta colpa del mare. E di un moijto di Chiara Parenti
(titolo che troverete recensito più sotto)   
 Tutto tranne il viso di Camilla Carota
Lovangeles di Silvia Mango

 EMOZIONANTE
Se un giorno ci rincontreremo di Monique Scisi 
Un tramondo ancora di Paola Grimaldi 
Il cielo era pieno di stelle di Giulia Beyman 
(titolo che troverete recensito più sotto) 
 La voce del vento di Amanda Foley
Incontro veneziano di Elisabetta Motta
 
 EROTICO
Oro rosso di Thor Vandek
Solo una questione di prezzo di Sissi Drake 
(titolo che troverete recensito più sotto) 
Senza regole di Irene P. De Colle
L'uomo dei sogni di Paola Renelli
Il cliente di Maria Masella
 
ROMANTICO
Quando l'amore chiama di Mila Orlando
Prime catastrofiche impressione di Cinzia Giorgio
(titolo che troverete recensito più sotto)  
Bastardi a due zampe di Paola Mammini ed Ella Ferretti
Un cuore ovale di Miriam Tocci
Chef love di Christina B. Assouad e Jonathan Arpetti



Ma le peculiarità della collana Feel sono principalmente due:

- le pubblicazioni che coinvolgono tanto le autrici esordienti quanto coloro che si sono già affermate: c’è chi ha un passato come traduttrice di romanzi d’amore (Elisabetta Motta) e chi lavora come sceneggiatrice per il cinema e la tv (Ella Ferretti e Paola Mammini). Chi si è affermata grazie al self publishing digitale (Giulia Beyman, Deborah Desire) e chi ha alle spalle pubblicazioni con piccole case editrici (Christina B. Assouad, Jonathan Arpetti, Letizia Draghi, Miriam Tocci, Monique Scisci), ma anche con grandi editori (Maria Masella). Chi coniuga la passione per le storie d’amore con gli studi universitari e la ricerca (Cinzia Giorgio) e chi maschera sotto impieghi insospettabili, nel mondo dei diritti, del settore sanitario o delle energie rinnovabili, l’amore per la scrittura (Silvia Mango, Sissi Drake, Amanda Foley). Molte frequentano da tempo per lavoro il mondo dei libri, dell’editoria e del giornalismo e hanno deciso di cimentarsi anche come autrici (Chiara Parenti, Irene P. De Colle, Mila Orlando, Paola Grimaldi, Paola Renelli), ma c’è anche chi, oltre a scrivere, si dedica all’apicoltura e alla degustazione di vini (Thor Vantek).

e soprattutto un'apertura a 360° per tutte coloro che hanno un romanzo nel cassetto e volessero vederlo pubblicato in questa collana: la Rizzoli, per la sua nuova collana YouFeel cerca infatti autrici italiane che sappiano raccontare l’universo femminile e romanzi che soddisfino i quattro mood Romantico Ironico Erotico Emozionante in 200mila battute. Se volete mandare il vostro manoscritto potete farlo all’indirizzo email scrivi@youfeel.it, accompagnato da una breve lettera di presentazione e una sinossi.

Ho quindi provveduto a sperimentare la collana per voi, e di seguito troverete la recensione di un racconto per genere

Love Boat Smiley
Partiamo!

se hai voglia di un romanzo ROMANTICO


 

---oOo---
Prime 
catastrofiche 
impressioni 
di Cinzia Giorgio
pagine 87
prezzo 2.49€
YouFeel
già disponibile
--o--






Dal primo momento in cui ha letto Orgoglio e Pregiudizio Isabella ha capito che la sua vita non sarebbe più stata la stessa, ma soprattutto che non sarebbe più stata sola. I personaggi del romanzo – Elizabeth, Darcy, Jane, Mrs Bennet e tutti gli altri – hanno iniziato ad apparirle come simpatiche visioni, costanti e divertenti.
Così, quando Isabella viene ingaggiata come house sitter da Giorgia, una giovane e ricca italo-inglese neo divorziata, tutta la simpatica comitiva si trasferisce nell’appartamento con lei…
Nel contratto però non era prevista la presenza del fratello di Giorgia, Fabio, prototipo del moderno Mr Darcy: bello, ricco e un po’ snob.
Un tipo davvero insopportabile che torna all’improvviso a casa e non sembra gradire la nuova inquilina. Ma spesso la prima impressione non è quella giusta, parola di Elizabeth Bennet.
Considerazioni.
Questo romanzo è davvero molto, ma molto carino! Innanzitutto perchè pur tirando in ballo la zia Jane (Austen) riesce a rinnovarsi nel moderno ed in salsa italiana ... molto bene anche, ma soprattutto per la sua autrice, che è davvero uno spasso nel creare dialoghi divertenti e situazioni esilaranti!
La protagonista della vicenda, Isabella, ha infatti, a seguito di una relazione andata male (forse malissimo) incominciato a vedere e parlare (ma solamente nella sua mente) Elizabeth Bennet. Già.
Quando poi trova lavoro, grazie ad un'amica, come House sitter, ed incontra un certo Luca, che pare l'incarnazione del bel Darcy,  tutto incomiancia ad assumere una veste particolarmente assurdo - esilarante che induce al riso e alla commedia.
Potrebbe davvero sembrare assurdo o sopra le righe raccontato così, ma onestamente l'ho trovato decisamente uno spasso! Mi sono divertita moltissimo a vedere come Isabella individua in ogni persona con cui viene a contatto un personaggio del "mitico" romanzo "Orgoglio e pregiudizio" e trovi un collacocazione per tutti, con tanto di citazione e consigli sul come comportarsi e muoversi da una Elizabeth Bennet che a volte è decisamente colloquiale, per dare "una svegliata" a Isabella e talvolta molto posata.

Rientra decisamente tra le letture che vi consiglierei di leggere se volete divertirvi tra passato e moderno, in modo gentile, senza forzature e in modo genuino!

--o--

se hai voglia di un romanzo IRONICO


 


 ---oOo--- 
Tutta 
colpa del mare
  (e anche un po’ di un mojito)
di Chiara Parenti
pagine 132
prezzo 2.49€
YouFeel
già disponibile
--o-- 






La vita di Maia Marini procede a vele spiegate verso la felicità: un fidanzato appartenente a una prestigiosa famiglia, un lavoro presso una delle più rinomate agenzie di comunicazione di Milano, tre amiche splendide con cui trascorrere il weekend per festeggiare l’addio al nubilato di Diana, la futura cognata.
Peccato che la meta prescelta sia la Versilia, dove Maia ha passato le vacanze fino all’estate dei 16 anni. Ritornare nei luoghi in cui ha lasciato il cuore e rivedere Marco, il primo amore, la manda in tilt.
Così decide che qualche mojito non potrà farle male…
Il mattino dopo, però, Maia non ricorda niente. Non ha idea di cosa abbia combinato durante quel folle venerdì notte.
In compenso, però, lo sanno i suoi 768 amici di Facebook.
Considerazioni.
Carino anche questo romanzo, ma decisamente meno "visionario" del precedente. Qui abbiamo una protagosta altrettanto autoironica, Maia, spigliata e molto divertente, con una verve che vi conquisterà che narra la sua storia d'amore (non con il ragazzo che ha lasciato a casa) che nasce in vacanza... grazie a un paio di mojito di troppo e facebook!

In "Tutta colpa del mare  (e anche un po’ di un mojito)" c'è un'atmosfera rilassata, di vacanza, è stato un piacere leggere di questa storia leggera, ma molto spiritosa, quello che accadeva (più o meno consapevolmente) a Maia, che tra un pasticcio e l'altro, in una situazione che non le è per nulla familiare, cerca di capire quello che le sta capitando:
- in un modo tutto suo e particolarmente ironico
- con tre amiche che la spingono a tentare strade non del tutto riflessive

Gran parte della giovialità del romanzo deriva proprio da queste amiche (partono infatti per festeggiare l'addio al nubilato di una queste) che sono la forza trainante, l'azione che spinge ad una contro reazione (nella maggior parte dei casi) Maia, che si pone dei muri mentali che a volte la fanno riflettere troppo, ma che vengono prontamente scalfiti dalla amiche.

Insomma, davvero molto carino!!

--o-- 

se hai voglia di un romanzo EROTICO


 


---oOo---
Solo 
una questione 
di prezzo 
di Sissi Drake
pagine 90
prezzo 2.49€
YouFeel
già disponibile
--o-- 






Karen, giovane editor londinese, ha una vita sessuale insoddisfacente: a quasi trent’anni non è ancora successo.
 
E non si tratta della prima volta, ma di scoprire se anche lei potrà mai provare quelle fantastiche sensazioni che le descrivono le sue amiche. 
Insomma, se è in grado di raggiungere un orgasmo e smetterla di fingere. 
Ma come può risolvere il problema visto che quando va a letto con un uomo non vede l’ora che tutto sia finito?
Considerazioni.
Questo racconto, seppur molto breve ha la particolarità di avere una storia non ancora del tutto affrontata nella tipologia dei romanzi erotici e di portala avanti il giusto e con misura, senza eccedere in troppe scene di sesso, e al contempo regalando a chi legge anche una trama da seguire per vedere come si concluderà nel finale.

La protagonista del racconto, che di chiama Karen, ha infatto un problema che si chiama "O" (orgasmo) che non riesce ad avere con nessun uomo con cui si rapporta, avendo addirittura paura di essere frigida. Ecco che la sua amica Amanda (che lo ha già provato) le consiglia di provare un gigolò di nome Tucker, per togliersi ogni dubbio. Avete capito bene. Molto titubante, ma disperata, Karen chiama quest'ultimo e lo incontra. Saranno scintille: per lei e per lui, che non si dimenticherà di lei.

Dicevo, mi è piaciuto rispetto alla media dei romanzi sul genere che ho letto, perchè bilancia bene sia la trama, tratteggiando e approfondendo i personaggi che l'argomento principe: il sesso.
Inoltre mi è piaciuta la figura di Tucker, che non induce il genre femminile a odiarlo per boriosità o eccesso di stime (forse qualche volta, ma non in modo eccessivo).


--o--

se hai voglia di un romanzo EMOZIONANTE



 

---oOo---
Il cielo 
era pieno
 di stelle 
di Giulia Beyman
pagine 87
prezzo 2.49€
YouFeel
già disponibile
--o--






Beth a Londra e Meg a New York ricevono un telegramma dall’Italia che le avvisa della morte del padre.
Entrambe partono subito per Lecce, luogo della loro infanzia, dove scoprono di avere una terza sorella, Jo, e un’eredità da dividere.
O, meglio, una montagna di debiti da sanare.
Decidono allora di sistemare la masseria di famiglia per rivenderla, prendendosi una pausa da tutto, amori e lavoro.

Considerazioni.
Tra le quattro storie, questa è quella che mi ha colpito maggiormente. E' anche quella che ha meno il tono della commedia, come si può anche vedere dal "Mood" in cui è inserito, ma davvero colpito.
A differenza del primo romanzo di cui vi ho parlato, questo si rifà un pò alle sorelle March di "Piccole Donne" raccontando la storia di tre sorelle che vivono distanti, alcune anche all'insaputa delle altre, tra l'Italia, New York e Londra.

Ciascuna di loro ha in questi posti una vita, una quotidianità che dà loro conforto, pur pensando sempre però alla terra che dalle quali sono lontane da tempo: l'Italia.
Tutte torneranno nel paese che sentono nel cuore in occasione della morte del padre e, come spesso accade con questi tristi avvenimenti, questo porterà anche ad una riflessione su chi sono, cosa vogliono, se quello che stanno facendo è qualcosa che amano o è l'ora di abbandonare tutto quello che avevano, ma che non le rendeva completamente felici, per gettarsi in un'impresa rischiosa, ma dalla felicità assicurata.

Vi dicevo che mi ha colpita questo romanzo, e ciò è accaduto soprattutto perchè in poche pagine i personaggi coinvolti in questa vicenda acquistano immediatamente spessore, forma, profondità e sentimento.
Ho amato molto certe riflessioni che vengono fatte dall'autrice per bocca delle protagoniste: come lontananza da casa, il bisogno di una realizzazione personale, l'amore, la famiglia di origine e i rapporto bellissimo e insostituibile che nasce tra delle sorelle, che è qualcosa di insuperabile e irrecidibile.

Molto bello, per cui consigliatissimo!!!

E voi di che umore siete?
Smiley Pink Glasses


Banner del sito:

---o- Disclaimer -o----

I testi, le immagini, la grafica ed i materiali audiovisivi presenti sul sito
sono utilizzabili liberamente a fini culturali e e mai di lucro, ma solo se citata chiaramente la fonte di provenienza, gli autori del testo (qualora indicati), le date di redazione ed aggiornamento e l'url relativa. Questo blog non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. (in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità). I contenuti e le immagini (di cui non si intende violare il copyright) sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi e tutto il materiale pubblicato è copyright delle case editrici e degli autori che ne detengono i diritti. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti. Tutttavia, qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi a questa email bostonianlibrary@gmail.com e si provvederà a cancellare i commenti ed il materiale ritenuto offensivo o lesivo dell’immagine o dell’onorabilità di terzi.