☆ I POST PIU' RECENTI DEL BOSTONIAN LIBRARY ☆
Il meglio ... scelto per voi!

Recensione: "L'uomo sbagliato" di Erica Arosio.

martedì 21 agosto 2012





 
---oOo---
L'uomo 
sbagliato
di Erica Arosio
Pagine 244
Prezzo 16 €
Tartaruga
Già disponibile
--o--






Un uomo e una donna che avrebbero potuto non incontrarsi mai scivolano invece nella storia contro cui non puoi niente: quella che ti mozza il fiato, quella in cui l'eros si trasforma a poco a poco in amore. Sullo sfondo, una Milano alto borghese, quella delle strade discrete e dei cortili nascosti, dove la ricchezza fa da barriera al frastuono del traffico. In casa Stucchi-Lanzone il potere economico è un'eredità femminile: da cinque generazioni la donna più forte e volitiva, gestisce l'impresa di costruzioni di famiglia con polso inflessibile. Finché Francesca, l'ultima delle eredi, non incontra Riccardo, spericolato e misterioso uomo d'affari del Sud: l'uomo sbagliato. Sposato, come lei. È troppo diverso. Per ambiente, storia, tradizioni, etica. Fermarsi è difficile. Impossibile. E ogni volta sono lacrime e sofferenza, sesso e desiderio, bisogno di abbandono e paura di lasciarsi andare. Ma per quanto tempo si può giocare mantenendo il controllo della partita? Riccardo nasconde un segreto che Francesca non riesce a penetrare, lacerata fra la carne e gli obblighi di un matrimonio e di una classe sociale che è diventata la sua. Una storia torrida che entra nella pelle con la dolcezza di una canzone d'amore. Musica e tessuto narrativo sfumano una nell'altro: dove non arrivano le parole, arrivano le canzoni. Perché, come diceva François Truffaut, "le canzoni d'amore sono stupide; e più sono stupide, più sono vere".
Considerazioni

Questo libro è i n t e n s o. Non so come definirlo altrimenti. E' un concentrato di sentimenti potenti, di stili di vita consolidati e differenti, di passione e di passione che cambia, che muta, che diventa amore. 

.
 La Arosio mi ha piacevolmente stupito con questa opera perchè finalmente mi trovo davanti ad un romanzo erotico italiano che non mi ha deluso, ma conquistato, che mi ha coivolto, che ha giustificato e sapientemente usato il sesso per narrare una storia che parte proprio dal sesso che risalire la corrente dell'amore tradizionalmente inteso. Mi è piaciuto questo romanzo perchè la Arosio narra una storia incredibilmente sentita con capacità, sentimento e rispetto per i personaggi che sono difficili, complessi, ingiustificabili e deprecabili per certi punti di vista (ognuno ha una famiglia alle spalle con prole) ma umanamente invidiabili per la passione e l'amore che giungono a provare l'una per l'altro.  Inoltre è un romanzo molto italiano, sia per stile che rappresentazione della nostra realtà passionale, mentale e intima a seconda della regione da cui proveniamo, ma anche a dispetto di questa.

.E' una storia dove la protagonista è una donna decisa, di successo, che si  piace, si stima e ama quello che ha costruito, dal lavoro alla famiglia, al marito; ma è anche una donna che vuole la passione e che si butta egoistcamente su di essa appena la scorge negli occhi di un uomo che non potrebbe essere - a prima vista - più sbagliato, ma che poi non potrà che essere, per lei, il più giusto. Ma come si fa se si ha già una famiglia, se si ha un marito, una carriera indissolubilmente legata professionalmente alla suocera, come si fa a scigliersi da un nodo stretto a tal punto? Non si può. Si può continuare a vivere, a sperare, a sognare e amare gli spicchi di paradiso che condividono con quell'uomo sbagliato che si è accidentalmente incontrato per destino. Ma le cose non sono mai facili o belle come vorremmo e la vita riserva sempre delle sorprese. L'uomo sbagliato mostrerà il suo vero volto e le implicazioni di quello che è e quello che fa si rifletteranno improvvisamente anche sulla vita della protagonista e vi posso solo dire che le sorprese saranno tante e struggenti.

I personaggi sono sicuramenti il vero e proprio catalizzatore del romanzo che gira intorno a questi ultimi come se fossero il sole e anche le stelle. Sono entrambi forti e risoluti ed egoisti, ma sono anche molto affascinanti per le loro totali e incompatibili differenze, sono stimolanti i loro dialoghi e i comportamenti non verbali che li definiscono per quello che sono e vogliono realmente a dispetto della realtà artificiosa che si sono costruiti al di fuori della loro "bolla"  temporale e amorosa.

Devo infine aggiungere assolutamente una cosa. Ho apprezzato moltissimo che nell'ambito della struttura del romanzo siano state aggiunte due cose: l'elenco, alla fine del romanzo dei debiti del libro nei confronti dei romanzi e film ispiratori e il nome dei capitoli e gli aforismi stratti da altri romanzi e canzoni (soprattutto) che sono p e r f e t t i per la storia e si amalgamano con essi stupendamente!!  


 


Cosigliato? 
 Si, io lo consiglio. 
Non avevo mai letto un romanzo di questo genere, italiano alemeno, scritto bene e ben strutturato. Lo consiglio  a chi ama i sentimenti e chi accetta che questi possano anche nascere da un rapporto "al rovescio" partendo dal sesso.


Nessun commento: