Recensione: "La vita matrimoniale di Miss Buncle" di D.E. Stevenson

giovedì 6 settembre 2012








 ---oOo---
La vita 
matrimoniale di
Miss Buncle
di D.E. Stevenson
Pagine 320
Prezzo 17,50 €
Astoria
Già disponibile
--o--






Le "avventure" di Miss Buncle sono:

1 - Il libro di Miss Buncle
2 - La vita matrimoniale di Miss Buncle
3 - Le due signore Abbott (ancora inedito)

Barbara Buncle, ora Barbara Abbott, ha scritto un libro, sotto pseudonimo, che ha provocato un piccolo terremoto nel villaggio di Rivargenton. Per quanto scritto con tono molto lieve, Disturbatore della quiete pubblica ha rivelato difetti e debolezze di gran parte degli abitanti del villaggio, i quali non solo non hanno apprezzato ma hanno sviluppato un’assoluta insofferenza nei confronti dell’autrice, fino a poco prima considerata persona insulsa e innocua.
Così Barbara e Arthur Abbott vanno a vivere a casa di lui, a Hampstead., Londra. Ma dopo pochi mesi si rendono conto che la vita mondana a cui si sono assoggettati, ciascuno pensando di fare cosa gradita all’altro, riesce loro insopportabile e che la soluzione più facile per uscirne è trovare una casa in campagna. Così inizia la ricerca di Barbara, che dopo mesi capita nel villaggio di Wandlebury, dove trova una casa che si rivela essere perfetta. L’arrivo a Wandlebury è subito segnato da un malinteso: scambiata per qualcun altro, a Barbara viene fatto leggere un testamento, che a tutta prima le riesce incomprensibile, ma che nei mesi successivi avrà una parte non da poco nella vita degli Abbott. E poi risorge l’insopprimibile bisogno di Barbara di scrivere del mondo intorno a sé. Ma cosa comporterebbe pubblicarlo? Dovrebbero abbandonare ancora una volta la loro residenza?

La Storia dal mio punto di vista.
Cosa succede alla simpatica Miss Bulcle in questo romanzo? Bhè, finalmente fuggita da Rivargerton con la sua mente ristretta, poco avvezza all'evoluzione e dedita al chiacchericcio costante e ai segreti ecco che finalmente la nuova Sig.ra Abbott, ex Miss Buncle, si accinge a cercare finalemnte il suo nuovo nido d'amore con il marito nuovo di zecca nel villaggio di Wandlebury. Ovviamente non sarà proprio tutto come dovrebbe essere, perchè, effettivamente ci saranno degli intoppi, dei fraintentendimenti e  dei malintesi prima che i nostri piccioncini possano godere appiena del loro nido d'amore, ma Miss Buncle saprà egregiamente cavarsela anche in questa occasione, non preoccupatevi! Due saranno in questo caso le preoccupazioni della Sig.ra Abbott:

- non scrivere più un romanzo, con quello che le è costato ... (ma vedremo come la sua risolutezza in tema tentennerà non poco)
- fare da paraninfa al nipote di suo marito e all'oggetto del suo amore...

Considerazioni. 
Miss Buncle è venuta, a posteriori, ad assomigliare molto all'autrice di questo romanzo. Si perchè il successo de "Il libro di Miss Buncle" oltre che inaspettato portò la Stevenson a scrivere non uno ma ben due seguiti tanto gli inglesi, e non solo, si appassionarono alla sua verve, alle sue avventure e i suoi intriganti intrallazzi nella provincia britannica.
Miss Buncle Married
cover originale
Questo secondo romanzo è un romanzo molto diverso dal primo, ma al contempo uguale e coerente a al suo predecessore. Differente perchè cambia la struttura del romanzo e la storia è un'altra, non troviamo più infatti il paese di Rivargenton e i suoi abitanti con le loro manie, segreti e idiosincrasie anche sentimentali; troviamo inoltre una Miss Buncle maritata e in cerca di una propria casa e al contempo una nuova identità nella quale aveva in fondo bisogno di rispecchiarsi dopo quanto accaduto a Rivangenton.
Uguale perchè in fondo la ex Miss  Buncle rimane se stessa, con la sua ironia, la sua voglia di mettere "becco" nelle vite altrui,  anche se "in altre circostanze".
A differenza dunque del primo romanzo, ove il soggetto intorno al quale tutto ruotava era il paesino di Rivargentum e dove Miss Buncle è più che altro una scusa, il sassolino che muove l'acqua, ma è l'acqua che poi si osserva. Qui, sebbene la nuova Sig.ra Abbott sia maggiormente al centro della scena, rispetto alle vicende della storia e caratterialmente forse la conosciamo anche meglio del primo romanzo dove era più che altro resa macchietta di se stessa, devo dire che non riesce comunque a essere l'unico fulcro del romanzo che vede i due giovani innamorati (il nipote del Sig. Abbott e Jessy)  rubarle molto spesso la scena con la loro storia  problematica.

In questo nuovo capitolo infatti la ex Miss Buncle non ha intenzione di scrivere un nuovo libro, ma non riesce tuttavia a fare a meno di venire coinvolta delle beghe della nuova cittadina in cui si è trasferita, in particolare non riesce a non prendersi a cuore la situazione del nipote di suo marito, disperatamente innamorato di una giovane di nome Jessy che si trova, ahi noi, in una situazione alquanto particolare e proprio a causa di questa impossibilitata a sposarlo. Jessy infatti si è ritrovata l'unica erede si un ingentissimo patrimonio a cui può accedere solamente alla condizione di non sposarsi ... e come fa se è innamorata? Se si vuole sposare? Ed ecco che entra nella vicenda a complicare (e forse risolvere?) il genio - paraninfa Sig.ra Abbott! Si, perchè Barbara non riesce a stare in disparte e vuole trovare una soluzione per lenire le pene amorose dell'acquisito nipote ... ne deriveranno scenette comiche, situazioni anche un pò impacciate, fraintendimenti e molta ironia!

Sebbene il romanzo non sia brillante come ilprecedente, ma più focalizzato sulla vicenda ed i personaggi rimane un buon romanzo di evasione scritto egragiamente 
e molto originale per i dialoghi e le invettive che la Stevenson riesce a introdurre nella storia tramite il personaggio della Sig.ra Abbott.

Sono molto curiosa di sapere quello che la Stevenson ci ha riservato per l'ultimo romanzo!!


Consigliato? Si, paicevolissima lettura e buon seguito del primo romanzo!

Nessun commento: