Natale Regency, oh my Lord!

lunedì 24 dicembre 2012

Che l'incanto del Natale sia riuscito 
ancora una volta a operare il miracolo? 


 





---oOo---
Regency Christmas
di G. Wilson - A. McCabe - C. Mortimer
pagine 300 circa
prezzo 6,00€
Harlequin mondadori
già disponibile
--o--







Inghilterra, 1815/1820 - Guy, Dominick e Gideon hanno in comune una sola cosa: il desiderio di dimenticare un passato doloroso e di trovare una ragione per andare avanti.
Regency Christmas Proposals
cover originale
E proprio alla vigilia delle festività natalizie, le loro vite subiscono un inatteso capovolgimento.
L'incontro con tre donne uniche, Isabella, Mary e Amelia, si rivela infatti stimolante e ricco di imprevisti.
Tanto che i loro cuori si riaprono alla speranza e tutti e tre si trovano inaspettatamente a fare una proposta di matrimonio.
Che l'incanto del Natale sia riuscito ancora una volta a operare il miracolo? 



Collegamenti con serie delle varie autrici:

Il racconto di Carole Mortimer è legato alla serie "The Notorious St. Claires";  quello di Amanda McCabe è connesso alla "The Diamonds of Welbourne Manor"; quello della Wilson non ha collegamenti .

MIRACOLO A NATALE di G. Wilson

Il soldato ferito Guy Wakefield ha finalmente trovato la donna che gli ha salvato la vita. Isabella Stowe accetta la sua gratitudine, ma ci vorrà più di un bacio sotto il vischio per convincere questo mondo stanco e alla vedova di accettare la sua proposta...

Considerazioni.
Questo racconto ha un grande pregio ed un grande difetto. Ha una storia molto carina che è stata sviluppata benissimo e che parla di miracoli, Natale e fascinose e molto dolci tematiche annesse: questo è il pregio. Tuttavia il romanzo raggiunge solamente la sufficenza da parte mia perchè ha un'eroina, la protagonista principale che è veramente insopportabile... Non si può stare con un'ochetta simile, che rimbrotta, sbeffeggia e sindaca tutto ...io l'avrei strangolata con le mie mani. Peccato.

LA SECONDA POSSIBILITA' di A. McCabe
Maria Bassington, Lady Derrington, anela ad essere la donna spensierata che era una volta. Ma  ottiene più di quanto si aspettasse per questo Natale quando la vecchia fiamma Dominick, Visconte di Amesby, riaccende la sua passione per la vita e l'amore ...

Considerazioni.
Forse il racconto più riuscito dei tre, non tanto per la trama, che non mi ha particolarmente entusiasmato colpito per essere innovativo o orignale, ma che tuttavia propone dei personaggi dal carattere intenso, deciso e vulnerabile al contempo e soprattutto dei dialoghi che meritano di essere letti per l'estrema profonda ed empatia che creano con il lettore. La McCabe mi ha piacevolemtne colpito con una storia che toccante è dre poco, che ho vissuto con piacere insieme ai protagonisti e che rileggerò con piacere anche il Natale prossimo perchè mi è proprio entrata nel cuore. Mi è piaciuto molto.

NATALE A MULBERRY HALL di C. Mortimer

Trascorrere il Natale non convenzionale da solo e con il suo reparto supera i limiti della decenza e self-control per Lord Gideon Grayson. Così prende e porta la deliziosa e pura Amelia Ashford a Mulberry Hall, ma lì il fastidioso vischio  è ancora tutto intorno ...

Considerazioni.
Questo racconto, che chiude la raccolta natalizia in questio èperfetto per il Natale, la storia è forse la più risucita, per il tema proposto e lo scopo della raccolta. Cosa voglio dire con questo? Che sia i protagonisti, che dovevano essere tutti soldati, che la storia d'ambientazione festaiola e natalizia son stati perfettamente inseriti nella storia costruita dallaMortimer che non deluderà le aspettative sia per invettiva di dialoghi, di trama che di spontaneità della storia e romanticismo nell'aria.

Nel complesso la raccolta è una piacevole composizione di racconti che piaceranno sicuramente a chi cerca per questo periodo dell'anno un'ambientazione a tema e dall'animo fondamentalemnte romantico e toccante, ma non è la migliore raccolta di questo genere in circolazione...



Gayle Wilson Nata in Alabama, è stata insegnante di Storia e Letteratura inglese prima di dedicarsi alla stesura di romanzi storici e non solo. Vincitrice di numerosi premi letterari, ama molto viaggiare. 

Amanda McCabe Autrice originaria dell'Oklahoma, ha scritto il suo primo libro a sedici anni, durante le lezioni di matematica, e da allora i suoi romanzi hanno ottenuto prestigiosi riconoscimenti letterari. 

Carole Mortimer è una delle scrittrici più famose e più prolifiche del mondo Harlequin. Da quando ha pubblicato il suo primo romanzo, nel 1979, non ha mai conosciuto un attimo di pausa dal lavoro. Infatti ha appena festeggiato la pubblicazione del suo centesimo libro. 

--o--

E, con l'aiuto di tre spiriti che gli fanno visita nottetempo, 
riesce a trasformare il giovane, 
ambizioso industriale in un uomo molto diverso... 




 





---oOo---
Magia d'Inverno
di Christine Merrill
pagine 300 circa
prezzo 6,00€
Harlequin mondadori
già disponibile
--o--







Inghilterra, 1811 - Joseph Stratford ha ottenuto tutto dalla vita.
A Regency Christmas Carol
cover originale
Nato povero, a soli venticinque anni si è già costruito una fortuna con l'industria tessile.
Gli manca soltanto una moglie di buona famiglia che dia lustro al suo nome, e la bella e fredda Anne Clairemont sembrerebbe la candidata ideale.
Ma un'altra donna incrocia il suo cammino: Barbara Lampett è graziosa e appassionata, tutto l'opposto dell'algida Anne.
Si schiera con gli operai senza lavoro, mette Joseph di fronte alle proprie responsabilità, addolcisce il suo cuore.
E, con l'aiuto di tre spiriti che gli fanno visita nottetempo, riesce a trasformare il giovane, ambizioso industriale in un uomo molto diverso...
 Considerazioni.
Questo romanzo l'ho trovato particolarmente carino e molto natalizio. Sulla scia di Dickens infatti la Merrill prende un uomo di umili origine, dal  cuore simil pietra e costruisce intorno alla sua storia un mondo triste, duro e dall'atmosfera natalizia assolutamente contrapposta al suo modo di essere e di vivere la festa in questione. Stratford, il protagonista in questione, è un uomo ossessionato dal lavoro, dal successo in tutto quello che fa, perchè in fondo è il riscatto sociale, la lotta di classe quella in cui vuole eccellere e la povertà e la miseria la cosa (o meglio le cose) dalle quali rifugge più di ogni altra cosa. 
Quando la cittadina in cui ha messo radici (e fabbrica) si ribella alla sua gestione e le condizioni lavorative, Stratford incomincia a tentennare, ad avere dubbi e incubi su quello che sta scegliendo di portatare a termine con il suo lavoro. In particolare sarà la presenza inaspettata e scomoda di un fantasma, quello del suo odiato padre, a perseguitarlo e ad impedirgli di commettere i suoi stessi sbagli, in campo lavorativo e sentimentale e non sarà affatto facile convincere il figlio a farlo...
Storia parallela, ma inanellata a questa, troviamo la storia di Barbara, una ragazza giovane e povera che bada al padre da quando, a seguito di un incidente ha nuemrosi problemi, tra cui scatti di rabbia e perdita parziale della memoria. Quando il padre in un scatto d'ira tenta di uccidere Stratford e solo l'intervento di Barbara eviterà l'irreparabile e permetterà a Stratford e Barbara un'amicizia che cambierà entrambi, sia dal punto di vista sentimentale che in generale di vita.

Consiglio questo romanzo a coloro che amano i racconti interessanti, vecchio stile, dall'impronta prettamente e dolcemente romantica, senza grossi scossoni e sentimentalmente coinvolgente. 
Qui troviamo una storia particolarmente ben strutturata e scritta veramente bene per un romance senza pretese, con temetiche, dialoghi e argomenti ben dosati e ponderati, con una storia che cerca in termini romantici, una variazione sul tema de "Il canto di Natale" e vi sembrerà strano, ma ci riesce anche piuttosto bene. 
Bella l'evoluzione della tematica del riscatto, i dettagli che arrichscono la narrazione e la creazione di un'atmosfera natalizia ottocentesca perfetta!! Il risultato di questo romanzo è una storia convincente, profonda e che complessivamente non si potrà non convinire, molto piacevole!


Christine Merrill Autrice americana, nel 2006, con I doveri di una duchessa, ha realizzato il suo sogno d'infanzia: scrivere romanzi rosa d'ambientazione storica come Barbara Cartland. 

Nessun commento: