Recensione: "Il lamento di Euridice" di Luana Semprini

mercoledì 6 marzo 2013







---oOo---
Il lamento
di Euridice

di Luana Semprini
Euro 3,49 ebook 
9,00 il cartaceo
 UteLibri
già disponibile
 --o--





Anche loro mi trattavano con freddezza. Avrebbero voluto che parlassi, che raccontassi quello che mi era successo la scorsa estate, ma nei loro occhi non vidi lo stesso disprezzo che albergava in quelli di Jane. 
Lei era stata la mia migliore amica e io le avevo nascosto un pezzo della mia vita. Non era così un anno fa, quando incominciò tutto. 
Quando io e il mio allora affiatato gruppo di amici decidemmo di trascorrere qualche settimana in montagna, a casa di Daniel. 
Sembrava il posto ideale per noi, un piccolo paese perduto tra gli Appennini marchigiani, non troppo lontano dalla nostra città. 
Cosa c’era di meglio di una bella vacanza tra amici subito dopo la maturità? La nostra vacanza così idealizzata si rivelò un terribile sbaglio per me. 
Per noi. 
Non sarei mai dovuta andare lassù. Non avrei mai dovuto incontrarlo.

 Estratto:

"Anche loro mi trattavano con freddezza. Avrebbero voluto che parlassi, che raccontassi quello che mi era successo la scorsa estate, ma nei loro occhi non vidi lo stesso disprezzo che albergava in quelli di Jane. Lei era stata la mia migliore amica e io le avevo nascosto un pezzo della mia vita. Non era così un anno fa, quando incominciò tutto. Quando io e il mio allora affiatato gruppo di amici decidemmo di trascorrere qualche settimana in montagna, a casa di Daniel. Sembrava il posto ideale per noi, un piccolo paese perduto tra gli Appennini marchigiani, non troppo lontano dalla nostra città. Cosa c’era di meglio di una bella vacanza tra amici subito dopo la maturità? La nostra vacanza così idealizzata si rivelò un terribile sbaglio per me. Per noi. Non sarei mai dovuta andare lassù. Non avrei mai dovuto incontrarlo."
 

Considerazioni.
Da dove iniziare, se non so dove questa recensione mi condurrà, con tutta la franchezza del mio cuore? Non so, spero non lontano, spero il più vicino alla verità di quanto ho provato e letto e che questo spero di trasmettervi.

Non so bene, ma credo proprio di dover dire che non mi aspettavo un'evoluzione così particolare di questo romanzo che ho appena finito di leggere.

La Semprini ha creato un romanzo che ha delle atmosfere veramente molto notevoli, goticheggianti, cupi, con risvolti amari ed al contempo dolcemente toccanti, che crea con bravura, che cura a dovere, che costruisce con pazienza e bravura, che innalza una storia che di per sè non è complicata, ma che viene dipanata con eleganza e alcuni tocchi davvero magistrali che ci permettono di scavare nell'animo dei personaggi, ci permettono di focalizzare l'animo di essi, di sondare i loro sentimenti, di vederci attraverso con purezza cristallina e curiosità trabordante.

Notevolissima poi è l'originalità spiazzante di cui ho potuto bearmi leggendo questa storia.
Si, ho provato immenso stupore e assoluto entusiasmo nell'evoluzione della trama, per questo romanzo.

 

Mi sono anche affezionata ai personaggi che man mano mi sono venuti a essere presentati dall'autrice, perchè sono personaggi - in special modo se amate visceralmente gli YA -  che non dimenticherete facilmente, sia perchè sono ben tratteggiati e ben approfonditi.

Tuttavia ... eh, le considerazioni appena esposte, tuttavia, non mascherano però diverse piccole pecche, come la brevità del romanzo ... che mozza la storia, la stringa, la rende poco affettiva e molto effimera. Talvolta molti autori eccedono, eccedono nel complicare una trama, eccedono nella lunghezza che diventa estenuante, eccedono nelle descrizioni, e via dicendo, ma questa volta mi sono trovata davanti ad un'autrice che ha ecceduto un pochino nella brevità.

 

Un peccato evidente, certo, perchè si poteva approfondore meglio quanto provato, sentito, visto dai protagonisti - che rimangono amputati dei loro reconditi sentimenti da manifestare al lettore - che rimangono sospesi, come se la Semprini avesse fatto la bozza a matita, ma poi ecco che li colora solo a metà, e pur belli, pur fulgidi nelle loro armature di nuvole e sentimenti,come creati dall'autrice perdono vigore ed assurgono a macchette che raccogliamo con peccato e stupore nell'amarezza della privazione troppo vicina, inevitabile ed anche dolorosa devo confessarvi.



Bello il finale, mi è piaciuto moltissimo, ma non basta e non serve a farmi comperndere la trasudata fretta che ho colto per tutto il romanzo, che ho respirato ad ogni pagina e letto tra le righe di ogni personaggio che volava via in fretta e senza guardarsi in dietro se non per essere anelato alla fine con molto rimpianto.

Spero alacremente in un prossimo romanzo. Davvero.

punti a favore: l'originalità.
punti a sfavore: la frettolosa narrazione.


Luana Semprini è nata ventitre anni fa e vive nella splendida Valle del Marecchia, in provincia di Rimini. È una giovane laureata in Economia dell’Impresa. Fin da piccola si è appassionata alla scrittura, adorando inventare storie. Ha scritto il suo primo romanzo completo all’età di quattordici anni e dal 2007 è scrittrice fissa sul sito di fan fiction EFP con lo pseudonimo bulma_89.

Nessun commento: