Recensione: "Implosion" di MJ Heron

mercoledì 16 gennaio 2013

 
Informazione di servizio 
per chi ha partecipato
 al Giveaway legato a questo romanzo:


Il vincitore (vincitrice) del romanzo autografato sarà estratto e 
pubblicato al più presto, appena l'autrice avrà risposto alle
 domande a cui avete risposto partecipando!
Potete seguire gli aggionamenti 
in merito cliccanso sulla pagina 
Giveaway, creata appositamente che trovate
 sotto il nome del blog in alto!
Non preoccupatevi, avverrà prestissimo per cui continuate a seguire il 
Bostonian Library!
Grazie per l'attesa!








---oOo---
Implosion
di M.J.Heron
prezzo 9.90€
prezzo ebook  4,99€
DeAgostini 
già disponibile 
--o--








Non è affatto un giorno come un altro.
Il destino ha premuto il tasto on.
Le loro vite stanno per cambiare in modo definitivo. Quando Katherine Evans incontra Armand non sa che dietro quelle sembianze da bello e dannato si cela uno dei più potenti Generali dell'Antica Stirpe. Non può immaginare che sarà proprio lui la sua salvezza... o la sua rovina, né può conoscere il suo vero piano: crudele, spietato, oscuro come le tenebre.

Un paranormal venato di fantasy in cui gli eventi si susseguono con i ritmi del thriller. Una verità agghiacciante sta per essere svelata.
Nessuno è più al sicuro,
i protagonisti stanno per essere soffocati dalle loro stesse esistenze.
Ognuno di loro nasconde un segreto, nessuno può permettersi di fallire. Una sola certezza: quando supera se stesso, l'amore può uccidere.



Considerazioni.
CONSIGLI PRE-LETTURA DEL ROMANZO. Non so se avete pregiudizi o meno nei confronti di autore emergenti o meno, italiani o stranieri, paranormal o storici o di altra eventuale qualsivoglia natura, ma vi prego di cuore di abbandonarli per un attimo, di posarli nella cesta degli oggetti smarriti appena prima di leggere questa recensione, scevri da essi, perchè sarebbe un peccato accantonare la lettura di questo romanzo solo per principio e/o pregiudizio.

Ho potuto leggere con calma e tempo questo romanzo che ho analizzato profondamente e di cui alla fine ho potuto godere di un quadro completo e un'analisi a sangue freddo.


La Trama. Per quanto attiene quest'ultima non posso non dirmi soddisfatta perchè è stata, almeno nel panorama letterario moderno, nonchè italiano, una vera sorpresa e una rilettura della narrativa vampiresca alquanto interessante ed avvincente. La Heron infatti cerca di andare un pochino oltre la solita narrativa di genere, e pur contenendo una trama lineare - e tutto sommato classica del vampirismo e della tradizionale visione del vampiro - attua una rielaborazione molto moderna - ma più elevata e ricca - della figura del vampiro. 

katherineLa cosa che più mi ha colpito è sicuramente il fatto di cercare di spiegare le capacità ed i poteri di natura vampirica in chiave scientifica ed in particolar modo quella quantistica, e seppur tale spiegazione rimane sul vago senza esautorare il lettore di nozioni prettamente nozionistiche e scientifiche, riesce a convincere e a motivare consapevolmente la storia e ciò conferire maggior pregio e fascino alla nuova lettura della storia.

Apprezabilissima poi la scelta di inserire nella storia elementi da svelare mano a mano, come la spiegazione della malattia di cui è affetta Katherine, un mistero che viene dipanato col tempo e giunge a spieagazione in un momento perfetto della storia.
Desamente apprezzabili due scelte narrative relative alla trama: la prima attiene alla scoperta di Katherine della natura Kurann di Armand - il mascolino protagonista della storia - di cui avrei apprezzato un più lungo sconcerto di lei, ma è opinione personale; la seconda attiene allo scontro padre - figlia, rapporto che mi è particolarmetne piaciuto per le numerose sfaccettature di cui si compone, anche per il complesso personaggio che è il padre di Katherine, avvolto nel mistero fino alla fine.

 

La Mitologia. Ecco uno degli elementi assolutamente a favore del romanzo: la mitologia, non voglio anticiparvi troppo, nel caso voleste leggerlo, ma  è veramente un punto a favore della storia, che quanto interseca la scoperta della stirpe antica dei Kurann ecco che si arricchisce, migliora ancora, si evolve e muta con grazia e intelligenza, si apre a nuova vita e da stupore a scoperta narra di leggende e uomini immortali, dei loro rituali, delle loro regole, del ruolo che il sangue ha nella loro stirpe e come si pongono in riferimento agli umani. Molto ma molto carina questa linea innovatissima della Heron, che mi ha conquistato e mi ha convito. Perchè? Perchè proprio da questo ho compreso quanto la Heron ha amato ed ama i personaggi che ha creato, a cui dato una storia compessa, rispettosa, amara ma piena di speranza e con la possibilità più grande a cui qualsiasi essere mira - mortale o immortale che sia - l'amore.


Personaggi. Due sono i personaggi principali: Katherine e Armand. Katherine è una protagonista in cui è facile immedesimarsi, con cui entrare in sintonia e a cui affezioanrsi. Ciò in parte perchè ha ansie e paure tipiche della natura femminile, in parte perchè è molto carina, con una situazione alle spalle molto particolare e che si confronta con una storia in cui io personalemnte vorrei trovarmici - per ciò che l'attende in particolar modo. E' forte, volitiva il giusto e agisce, almeno in ambito romantico, in modo molto normale, e gli avvenimenti in cui si trova al centro li gestisce con normale stupore e a volte raccapricciante orrore e meraviglia. Mi è poi piaciuta la sua evoluzione, che avviene in modo graduale ma percettibile, e che vediamo in una prima parte del romanzo essere più passiva mentre nella seconda sicuramente più decisionale. 

orchidea Armand è invece un personaggio che crea dipendenza. Si. Si! Inizia a comparire in secondo piano, quasi in sottofondo, come una persona qualunque nella vita di Katherine, ma poi, pian piano ecco prende piede la storia e che diventa sempre più essenziale per la trama, per Katherine e per me. Ma non divaghiamo. La storia di Armand è mooolto affascinante, quasi poetica e molto antica. Essendo legata indiscibilmente alla storia dei Kurann non posso e non voglio svelarvi molto per cui soffrite un pochino e pazientate, ma fidatevi che merita veramente di essere letto! Estremamente affascinanate e ben caratterizzato!


MJ Heron. La Heron ha scelto un bel romanzo con cui confrontarsi per debuttare, lo confesso. Non era scontata infatti la riuscita di un romanzo che ha ad oggetto uno dei personaggi maggiormente amati - anche dalla sottoscritta - nella letteratura paranormale: il vampiro
Sebbene qualche volta si noti qualche sfumatura acerba devo plaudire la DeAgostini che ha puntato - vedendoci lungo - su un'autrice di cui sentiremo ancora sicuramente parlare perchè le scorrono nel sangue i "tempi giusti" e la meravigliosa arte del racconto fluido e incantatore, (super)potere che ogni scrittore vorrebbe poter avere sul lettore. 

nevePer quanto riguarda i tempi, probabilmente direte: ovvio. Bhè, mica tanto, soprattuto nei paranormal se si giocano male le carte a disposizione il romanzo risulta piatto, poco avvincente e svilente narrativamente per chi lo affronta e sceglie in libreria; invece il romanzo va, scorre veloce e mi ha interessato sin da subito proprio perchè volevo scoprire chi e cosa erano questi Kurann. La Heron per buona pace del lettore vorace emerge dalla lettura di Implosion soddisfatto, sebbene alcune scene e situazioni potessero magari essere maggiormente protratte (per me il libro doveva essere lungo 800 pagine e almeno prolungato ad una trilogia ... se poteva fa, se poteva fa!) sono mooooolto soddisfatta!!! Mi ha divertito molto nei dialoghi che ho trovato brillanti e nella storia che ho trovato convincente e coinvolgente. 
Per quanto attiene invece le capacità della Heron io ve la consiglio anche solo per le descrizioni poetiche che regala di paesaggi e sentimenti, che sebbene talvolta risultino un pò trattenuti, come la protagonista, nel lasciarsi andare al sentimento e all'accetazione della sua natura - e quella del suo amante e poi amore - quando si lascia andare e riesce a mostrare ed espandere la capacità comunicativa di cui è indubbiamente dotata è uno spettacolo vero e proprio da leggere e da cui lasciarsi conquistare a cuore aperto.

 orchidea rossa


Consigliato? Si. Si, e senza indugio ancora ... Si. Nel panaroma paranormal, se amate leggere un buon romanzo, in una nuova chiave di lettura, scritto bene, soprattutto da una scrittrice capace e stilisticamente interessante, ve la consiglio. La Heron pur non rinunicando a nulla - troverete tanto il sentimento nella storia romantica, quanto l'avventura e il mistero della storia paranormale, troverete il dolore, la sofferenza e il confronto parentale tra padre e figlia che tutti  bene o male abbiamo avuto, ma anche molto dolcezza e amore indiscosso e confortante! - riesce a gestire bene in toto tutte le linee narrative che propone e intersecarle perfettamente e da vita ad un romanzo bello e molto particolare che è uno spettacolo da leggere.




Estratto:
Il book trialer:



M.J. Heron nasce ventotto anni fa sotto il segno dello scorpione, in una terra in cui le nebbie del mistero avvolgono il respiro e le antiche leggende ridisegnano i contorni del paesaggio. Amante delle emozioni forti e di tutto ciò che può essere nuovo e stimolante, trova irrinunciabile la compagnia di un buon romanzo (classico, thriller o d'amore, a seconda del suo stato d'animo). Nella scelta della carriera universitaria, alla strada del giornalismo preferisce quella dell'interpretariato e traduzione, anche se sogna di continuare a scrivere fino alla fine dei suoi giorni. Vorrebbe viaggiare nel passato, conoscere il futuro e disporre di giornate di almeno 48 ore. Intanto assapora il presente che sa riservare anche belle sorprese e si intrattiene  con i personaggi che entrano nella sua mente senza bussare...   http://www.mjheron.com/sito/implosion_booktrailer.html

6 commenti:

ValeD. ha detto...

Non vedo l'ora di leggerlo *-*
Incrocio le dita per la copia cartacea :D

Endimione Birches ha detto...

Ciao Vale!!!

Ti confesso una cosa, per quanto adori i giveaway in fondo in fondo li odio ... fosse per me vi relegarei una copia ciascuno e non ho il cuore di dire a una sola ai vinto!!!
Per cui incrocio le dita fortissimamente anche per te e attendiamo insieme il fato rimesso a random.org...
un abbraccio grande e passa una buonissima serata!

Endimione Birches ha detto...

...ho scritto"hai" senza "h" che ovvove, che ovvove immenso e immenso ovvove!!

Mariki93 ha detto...

Mi fai venire sempre più voglia di leggerlo!!! Incrocio le dita anch'io!!!! ^_^

Cristina Moonsirc ha detto...

Oh mamma, speriamo in bene! Incrocio anche le dita dei piedi! ihihhihihi!
E se non lo vinco, lo COMPRO SICURAMENTEEEEEEEEEEEEEEEEEEE!

Endimione Birches ha detto...

Ciao Ragazze!!

dopo una lunghissssssima ed interminabile giornata di lavoro, durata troppo probabilmente, mi scalda il cuore leggere i vostri commenti, virtualmente sentitevi abbracciate strette strette!!!!
Mariki93 e Cristina Moonsirc ... incrocio tutto quello che ho e che la fortuna sia dalla vostra!!!
un bacione tesssssori che siete!!!!
<3