☆ I POST PIU' RECENTI DEL BOSTONIAN LIBRARY ☆
Il meglio ... scelto per voi!

Gargoyle e il suo settembre da paura...

mercoledì 29 agosto 2012


Fino a che punto può spingersi l’energia creatrice della mente umana?  
Fino a che punto tutto è giustificabile in nome del progresso?  
Benvenuti al Lazarus Club.

 



---oOo---
I segreti 
del Lazarus Club
di Tony Pollard
Gargoyle Books
Prezzo 14.90 €
Pagine 528
13 settembre 2012
--o--










Eccoci qui, un piccolo gruppo, un’élite che discute sugli aspetti più sottili dellingegno umano, mentre la grande maggioranza della popolazione si preoccupa solamente di come riempirsi la pancia.

Londra, 1857. La città vittoriana del progresso, della tecnologia e della scienza è sconvolta da una serie di efferati omicidi di prostitute. Lispettore Tarlow consulta il chirurgo George Phillips per avere unopinione su uno dei cadaveri rinvenuti. Quando un cuore umano viene ritrovato avvolto in un fazzoletto recante le iniziali del nome del dottore, il poliziotto comincia a nutrire dei sospetti, specialmente dopo aver scoperto che Phillips non disdegna le case di malaffare. Nel frattempo, nel porto della città fervono i lavori di ultimazione della Great Eastern, il gigantesco bastimento a opera dellingegnere Isambard Kingdom Brunel.

Proprio Brunel, un giorno, fa la sua comparsa nella sala di Anatomia dellospedale St. Thomas, dove il dottor Phillips è intento a sezionare un cadavere davanti ai suoi studenti. Leccentrico e geniale ingegnere mostra subito un enorme interesse verso lattività del chirurgo. Tra i due inizia, così, unassidua frequentazione e il celebre progettista invita il giovane medico ad affiliarsi al Lazarus Club. A far parte di tale club sono alcune tra le menti scientifiche più brillanti dellepoca, le quali nelle periodiche riunioni confrontano le loro avanzatissime idee e presentano le loro audaci invenzioni. Phillips viene designato segretario, pertanto dovrà redigere i verbali di tutti gli incontri che hanno luogo. Ma c’è chi usa il club per fini segreti e personali e il dottor Phillips finisce per trovarsi nella spinosa condizione di doversi, da un lato, discolpare da unaccusa ingiusta e, dallaltro, di evitare che una creazione straordinaria, destinata a mutare il destino dellumanità, raggiunga mani sbagliate.

Chi volesse leggere un mystery a regola darte dal sapore vintage e un giallo con venature horror troverà ne I segreti del Lazarus Club ciò che cerca.

Caso letterario in Inghilterra, forte di ben due diverse edizioni (è uscito, nel 2008, per la piccola etichetta indipendente Michael Joseph e, nel 2009, per i tipi della più famosa Penguin), quello di Tony Pollard è un suggestivo viaggio nella Londra vittoriana dove, trainate da un ritmo scoppiettante e vivace in un vortice di svolte improvvise, colpi di scena e false piste –, verità storica e fiction si fondono con maestria.

ll chirurgo George Phillips, protagonista e voce narrante del romanzo, entra infatti in contatto con personaggi realmente esistiti del coté scientifico
britannico di metà Ottocento: tra cui, oltre allingegner Brunel, il genetista e scienziato Charles Darwin, linfermiera Florence Nightingale, il costruttore John Scott Russell, lingegnere Joseph William Bazalgette, il matematico Charles Babbage, il chimico e fisico Michael Faraday. Il libro diventa così uno straordinario tributo alla vitalità dellinvenzione, alla sua energia creatrice dovute alla fiducia nel progresso scientifico, fiducia derivante da una particolare prospettiva che domina con prepotente seduzione lintero testo , quella dello scienziato-creatore, cultore per antonomasia della speranza nel mondo e nei propri simili.

Sviscerando narrativamente tali temi, Tony Pollard restituisce con brillantezza lo spirito positivista del Vittorianesimo, non dimenticando di strizzare locchio al Frankenstein di Mary Shelley e di omaggiare indirettamente anche il grande Jules Verne, dato che è proprio sulla nave Great Eastern che si svolge il suo celebre romanzo Una città  galleggiante..

Tony Pollard (Macclesfield, 1965) archeologo, dirige il Centro di Archeologia Battlefield presso lUniversità di Glasgow ed è co-fondatore del Journal of Conflict Archaeology. Assieme al collega Neil Oliver, ha condotto la popolare serie di documentari della BBC “Two Men in a Trench”, ideata per far conoscere ai telespettatori i campi di battaglia britannici da un punto di vista archeologico. Ha scritto numerosi saggi e articoli di Archeologia e Storia Militare e curato diversi libri. The Secrets of The Lazarus Club, suo strepitoso esordio nella narrativa, è pubblicato in Inghilterra da Penguin. Attualmente Pollard è impegnato nella scrittura del suo secondo romanzo.

Hanno detto:
Incredibilmente ingegnoso, clamorosamente vitale.
Daily Telegraph

Incredibilmente ingegnoso Un romanzo affascinante.
The Times

Un thriller cupo e terribile con più cadaveri di Sweeney Todd.
Harper’s Bazaar

 --o--



https://mail-attachment.googleusercontent.com/attachment/?ui=2&ik=349469ebfd&view=att&th=13949deb8da207ce&attid=0.2&disp=inline&safe=1&zw&saduie=AG9B_P8DYHjnDBg2dM7-3lP_Eaaj&sadet=1346235764293&sads=vZ47HgBLJ3qOeaa696O0NfDhqgY





---oOo---
Omicidio in 
Bibioteca
di Felicia Carparelli
Gargoyle Books
Prezzo 14.90 €
Pagine 224
20 settembre 2012
--o--







Chi ha ucciso Hieronymus Wilde? Il suo acerrimo nemico, la sua amante o una donna del passato? Quando il suo corpo viene trovato senza vita nella Biblioteca dell’Università del Midwest, si scatena l’inferno.
Perché qualcuno avrebbe dovuto uccidere un bibliotecario?
Il Detective Mick McGuire scopre subito la manomissione delle prove da parte della bibliotecaria Violetta Aristotle e della sua assistente Scarlett Prendergast, e inizia a sospettare di loro.
Ma la biblioteca, oltre a essere la scena del crimine, è anche quella del colpo di fulmine tra McGuire e Violetta. Abbigliamento punk, forme procaci, e una certa temerarietà: la giovane donna ha un grande amore per il cibo e per la cucina trasmessole dal padre, un ristoratore di origini greche. In occasione di un ricevimento, Violetta porta in biblioteca i kourabiedes. Negli irresistibili biscotti al burro e chiodi di garofano preparati per la figlia da Sam Aristotle è stato aggiunto, però, un ingrediente imprevisto: l’arsenico, causa della morte di Mr Wilde.
È dunque Violetta l’assassino?
E i bibliotecari sono davvero le persone che crediamo? Stralunati tipi con scarpe antiquate e occhiali della nonna? O invece, dietro le loro placide sembianze, si nascondono spietati e viziosi sicari?
Ricco di colpi di scena degni di un’incalzante avventura di Sherlock Holmes, Omicidio in biblioteca intriga il lettore fino all’ultimo pagina.

Felicia Carparelli (1952), ha collaborato con la Chicago Public Library e attualmente lavora come bibliotecaria e docente di Pedagogia Speciale alla Chicago Public School. Prima ancora che scrittrice, è una lettrice entusiasta – organizza reading e modera un club del libro –, appassionata di Agatha Christie, Dorothy L. Sayers e naturalmente di Arthur Conan Doyle. Oltre a Omicidio in biblioteca. Sulle tracce di Sherlock Holmes (Gargoyle, 2012), è autrice di A Perfect Life in Hell e di The Mysterious Affair at Longbourn.
Vive a Chicago, città che ama e nella quale ambienta tutti i suoi romanzi.

--o--

Un horror apocalittico, popolato di creature sataniche ed entità angeliche, 
spiriti e demoni che si affrontano nel giorno dell'Armaggedon nella città santa per eccellenza: 
Gerusalemme.
Il racconto infernale, blasfemo e amaro dell'eterna lotta tra il Bene e il Male 
e del confine fin troppo sottile e promiscuo che li divide. 






---oOo---
Nell'abisso 
profondo
di Tom Piccirilli
Gargoyle Books
Prezzo 14.90 €
Pagine 224
6 settembre 2012
--o--









 Con Nell'abisso profondo torna in libreria per le edizioni Gargoyle Tom Piccirilli, autore di Padre delle Tenebre (Sperling & Kupfer) e quattro volte vincitore del Bram Stoker Award.

Un misterioso narratore, noto con il solo nome di Maestro invocatore, si trova inesorabilmente coinvolto in una feroce lotta contro il leader della sua vecchia congrega, Jebediah DeLancre. Questi, a dieci anni dalla violenta distruzione della precedente Coven cui entrambi appartenevano ha riunito un gruppo di streghe e zombie per costringere Cristo a tornare sulla Terra e scatenare così lArmageddon prima del tempo. Ma è davvero questo il fine ultimo del suo malvagio progetto o un sogno ancor più inconfessabile e pieno di tracotanza: quello di dominare la terra? E se il suo piano, invece, rispondesse a unesigenza più umana: ottenere finalmente l'assoluzione dei propri peccati per ricongiungersi con se stesso, tornando così a un originario stato di purezza?

“E lì al Getsemani, dove l’Iscariota aveva portato i soldati e baciato il tradito, guardai verso lalto per vedere il volto stoico e sfigurato di Jebediah DeLancre. I suoi capelli erano diventati quasi del tutto bianchi, e quelle labbra unite male, fuse in un ghigno sempiterno, avevano laspetto della bocca che poteva aver dato un bacio a Cristo e averlo condotto alla morte. La luna illuminava il frammento esposto di un canino giallo, che brillava come una zanna. […] Anche adesso che il suo scopo era dominare la Terra, sembrava meno della metà delluomo che era stato. Non avrebbe mai superato la perdita del suo demone, Peck in the Crown, o perdonato il Sephirot che lo aveva purificato e fatto entrare in cielo. Nel suo sguardo cerano sempre furia, odio legittimo e un incredibile eccesso di fiducia, ma nei suoi occhi si vedevano anche tracce di perdita e di trasgressione".

Accompagnato dal fedele demone Me, il Maestro invocatore si troverà di fronte alla più dura delle scelte: lottare per il Bene o cedere alle lusinghe di DeLancre che gli promette di riportare in vita la sua amata Danielle. Riuscirà a resistere alla tentazione e a fermare il processo ormai innescato della fine del mondo?

La trama intricata è uno dei punti di forza del libro: nulla è lasciato al caso, nulla è banale. In chiave mistica e dark Piccirilli rivisita il dualismo naturale proprio dell'animo umano, eternamente e inesorabilmente scisso, e con esso il confronto con il lato mostruoso di noi (topoi, questi, tipici del romanzo gotico e vittoriano, da Lo strano caso del Dr. Jekyll e Mr. Hyde di Stevenson al Frankenstein di Mary Shelley). Con umorismo sardonico lo scrittore statunitense affronta anche il delicato tema della religione e dellApocalisse, trascinando il lettore in una violenta lotta tra forze sataniche e cristiane che si sfidano in luoghi sacri quali il Golgota e il giardino del Getsemani. In questo intrecciarsi di elementi horror e crime, si inserisce pure una cupa riflessione sulla contemporaneità: Gerusalemme, città in cui si svolge parte della vicenda, viene presentata non solo come luogo mistico, ma anche come terra martoriata dal conflitto arabo-israeliano.

Come tutte le guerre, anche questa iniziò con un sacrificio. Là, in una terra di astio e sangue, Abramo aveva preparato la morte di suo figlio. Secondo gli ebrei, il suo nome era Isacco. Per i musulmani, era Ismaele. Migliaia di ignoti sono morti per la devozione a quei piccoli dettagli e metafore. Ordigni esplosivi vengono posizionati sotto i cuscini per via di pronunce sbagliate. Intere famiglie vengono avvelenate per pochi centimetri quadrati sul retro di un sepolcro o di una chiesa. I palestinesi e gli israeliani hanno lottato per righe tirate nella sporcizia. I simboli hanno portato a missioni suicide in camion e navi. Le donne vengono accoltellate per lodi cantate a un dio diverso in una strada squallida nel quartiere sbagliato. Dove c’è la santità, c’è Satana.

Tom Piccirilli (1965) è uno scrittore americano estremamente prolifico. Ha pubblicato più di 150 opere negli Stati Uniti, spaziando dallhorror al fantastico, dal thriller al racconto erotico, aggiudicandosi il prestigioso Bram Stoker Award per ben quattro volte. Nellabisso profondo è il suo secondo titolo edito in Italia dopo Padre delle tenebre (Sperling & Kupfer, 1993).
 

2 commenti:

Anonimo ha detto...

A me ispira parecchio Omicidio in biblioteca.
Ludo.

Endimione Birches ha detto...

Ciao Ludo!!
Si, anche a me! Cmq anche il primo non deve essere male ... mi sa che ci scappa una recensioncina ;))