Neri Pozza per sempre ...

venerdì 25 gennaio 2013

Pensavate che mi fossi dimentica delle uscite della Neri Pozza di gennaio, vero? Invece no! Come potrei, infatti eccomi qua ad annunciarvi che i prossimi due romanzi in uscita per questa fantastica casa editrice vi lasciaranno a bocca aperta per tematiche, copertine e titoli, che questa volta mi hanno fatto impazzire e già prenotare in libreria, come si a non volerli? Come???



Bugie bianche




---oOo---
Bugie
bianche
di Andrea Gillies
Pagine 448
Euro 18,00
Neri Pozza
da febbraio
--o--






La famiglia Salter vive da generazioni nella propria antica residenza nobiliare, una grande e maestosa tenuta incastonata nelle Highlands che si estende per ettari, prepotente e altezzosa, sino alle rive del Loch Peattie, un lago che, come tutti i laghi scozzesi, gode di fama sinistra esigendo ogni tre o quattro anni la vita di un canoista, un pescato re, un bagnante.
Tra le rispettabili famiglie delle Highlands, i Salter hanno contribuito a tale fama con una porzione di sciagure e morti premature superiore alla media, tanto che in paese si sussurra che una strega, una donna «dalla pelle scura», li abbia maledetti sin dal lontano 1852, accusandoli di essere così malvagi da essere meritevoli di morire nell'acqua ed essere accolti dal demonio nell'aldilà.
Non vi fu, dunque, abitante della contrada che si stupì quando, un giorno dal quale sono trascorsi tredici lunghi anni, Ursula Salter si allontanò di corsa dalle acque minacciose del Loch Peattie e, scossa dai singhiozzi, irruppe nel soggiorno della casa avita, urlando: «Michael! L'ho ammazzato. L'ho ammazzato».
Il corpo di Michael, un ragazzo di soli diciannove anni, non fu mai trovato e per molto tempo nessuno riuscì a scoprire che cosa fosse successo quel giorno: se Ursula avesse davvero ucciso il nipote, lasciandolo annegare, o se Michael si fosse suicidato o, in realtà, non fosse affatto morto, ma semplicemente scappato come aveva già minacciato di fare.

The White Lie
cover originale
Ursula aveva allora ventinove anni, un corpo sinuoso da donna, ma una mente rimasta bambina e, per questo, incapace di distinguere con chiarezza la realtà dall'invenzione.
Le contraddizioni della sua agghiacciante testimonianza, e il fatto che la tragedia fosse subito annoverata come l'ennesimo capitolo della «maledizione dei Salter», permisero agli illustri abitanti di Peattie House di difendere il nome della famiglia da possibili scandali. Ma può una bugia, anche se detta a fin di bene, essere, come si usa dire, bianca? Esistono davvero bugie innocenti, inoffensive, capaci di non modificare il corso degli eventi e le vite di coloro che le raccontano o che le accolgono?
I Salter barattarono la verità con una bugia bianca. Ma i segreti non riposano, aspettano nell'ombra, nelle acque limacciose di un lago; ristagnano e crescono, attendendo pazienti che arrivi il momento di tornare in superficie. E qualcuno sa. Sa cosa è successo a Michael e che cosa accadde al piccolo Sebastian, morto annegato in quello stesso lago venti anni prima.
Così, nonostante gli sforzi dei vivi, saranno i morti alla fine a raccontare la propria storia.
Due morti sospette a distanza di venti anni, i segreti di una famiglia e una giovane donna con il cuore e la mente da bambina.

«Un romanzo formidabile...
elegante, ben scritto, avvincente».
Joanne Harris

«Una bugia bianca è per definizione una bugia innocente.
La verità, tuttavia, affiora sempre, e lo fa prendendo
le fattezze di un cadavere gonfio d'acqua».
Times

«C'è un'eco di Virginia Wolf, soprattutto di Gita al faro,
nel romanzo di Andrea Gillies,
che lo eleva ben oltre la narrazione di un dramma familiare...
Una magnifica opera prima».
Scotsman

«Un magistrale romanzo sui segreti e sulla colpa».
Woman & Home

«Andrea Gillies scrive magnificamente di qualsiasi cosa,
che si tratti di segreti di famiglia, della luce che illumina le Highlands
o della natura della memoria».
Sunday Timesè

Andrea Gillies è nata a York. Ha lavorato come sceneggiatrice teatrale, pubblicitaria e poi come giornalista. Ha vissuto a lungo in una casa vittoriana nelle Highlands scozzesi con i figli e prendendosi cura della suocera, affetta da una grave forma di demenza senile; un periodo documentato in un memoir, Keeper, che l'ha resa celebre e che le è valso il Wellcome Trust Book Prize nel 2009 e l'Orwell Book Prize nel 2010. Bugie bianche è il suo primo romanzo.
--o--



---oOo---



Le sorelle dell'oceano




---oOo---
Le Sorelle
dell'oceano
di Andrea Gillies
Pagine 336
Euro 17,00
Neri Pozza
da febbraio
--o--






Katie stava sognando il mare, le sue acque scure e inquiete, le sue correnti sinuose, la notte in cui viene destata dallo squillo del telefono.
Un suono inquietante nel silenzio della tenebra, un suono che annuncia l'incubo in cui, in pochi attimi, precipita la sua esistenza. Giusto il tempo di scostare le coperte, scivolare fuori dal letto, raggiungere il telefono e accorgersi che invece suonano al citofono, aprire la porta di casa e, al cospetto di due poliziotti con gli occhi puntati a terra, ascoltare le parole che non avrebbe mai voluto sentire: «Lei è la sorella di Mia Greene? Ci dispiace molto doverla informare che la polizia di Bali ci ha comunicato che Mia Greene è stata trovata morta. L'hanno rinvenuta ai piedi di una scogliera».
cover originale
Suicidio, secondo la polizia, che a conforto della sua tesi esibisce le affermazioni dei testimoni - una coppia sui trent'anni in viaggio di nozze ha visto Mia, sola, vicinissima al bordo della scogliera - e il referto dell'autopsia, che indica come la ragazza si sia lanciata con la faccia in avanti.
Quel che resta di Mia è soltanto il suo diario: una giovane vita ridotta a poche pagine scritte e a molte rimaste bianche per sempre.
Katie sa, tuttavia, che le cose non possono essere andate in questo modo. Mia non si sarebbe mai tolta la vita. Le piaceva descriversi come la sorella dai capelli scuri e dal carattere ombroso che vagava per le spiagge da sola. Ma in realtà era entusiasta e felice, e libera come il mare aperto.
Anche la ricostruzione della polizia non convince; troppi misteri, troppi dettagli che non tornano.
Katie decide allora di attraversare l'oceano e ripercorrere le tappe del viaggio di Mia, rivivendolo attraverso le pagine del diario.
A ogni sosta del viaggio e a ogni sguardo gettato in quelle pagine, ombre e segreti che non avrebbe mai osato immaginare si spalancano davanti ai suoi occhi. Innanzi tutto, la storia inaudita e sconvolgente che narra di un giovane morto suicida subito dopo la nascita di Mia e svela perché il loro padre le aveva, a un certo punto, abbandonate lasciandole sole con la madre, una figura tanto protettiva quanto reticente sul suo passato. Infine, la scoperta del triangolo sentimentale che ha segnato e angustiato gli ultimi giorni di Mia, lo strano triangolo composto da sua sorella, da Finn, il ragazzo pazzamente innamorato di lei, e da Noah, il surfista per cui Mia aveva perso la testa.
Storia di una passione struggente, di rapporti famigliari, di segreti, "Le sorelle dell'oceano" è un avvincente romanzo sulle molteplici, ardue e meravigliose vie dell'amore.

"Impossibile smettere di leggere questo
straordinario primo romanzo di Lucy Clarke».
Lisa Unger

«Lucy Clarke racconta una storia di segreti famigliari
con grande sensibilità e delicatezza».
Kurier

«Avvincente e coinvolgente».
Wiener Zeitung

«Lucy Clarke ha scritto un romanzo
estremamente intelligente.
Magnifico!».
Lübecker Nachrichten

Lucy Clarke, trentenne, ha studiato letteratura inglese all'università di Cardiff e vive in Inghilterra a Bournemouth. Appassionata di windsurf, condivide con il marito l'amore per i viaggi e il mare. Le sorelle dell'oceano è il suo primo romanzo, bestseller nei numerosi paesi in cui è apparso.



4 commenti:

Morna ha detto...

*_* ohhh questa volta la neri pozza si è superata!!! Bugie bianche deve essere mio!!!!Sai la data precisa di uscita?

Endimione Birches ha detto...

Ciao Mornaaaa!
Come stai? Tutto bene? Che piacere sentirti ^ ^.
Per rispondere alla tua domanda, dovrebbe essere per il 31 gennaio, ma non essendo definita dalla casa editrice una data precisa sul sito, non ho messo una data certa per paura di dire cavolate ... cmq entro fine gennaio, primi di febbraio... Non vedo l'ora di averli inmano e tuffarmici, come nella prima copertina!!!

Bookland: viaggiando tra i libri ha detto...

Le uscite della neri pozza sono sempre molto interessanti!Buogie bianche mi attira tantissimo!

Endimione Birches ha detto...

Lascia stare, un amore di casa editrice ...