Recensione: "Angeli nell'ombra" di Becca Fitzpatrick

martedì 1 gennaio 2013







---oOo---
Angeli nell'ombra
di Becca Fitzpatrick
Pagine 336
Prezzo 17.00€
Piemme
già disponibile

--o--








La serie Hush, Hush è composta da:

  1. Hush, Hush - Il bacio dell'angelo caduto. (QUI la mia recensione)
  2. Crescendo - Angeli nell'ombra.
  3. Silence  - Sulle ali di un'angelo.
  4. Finale - L'ultimo angelo. DAL 3 GENNAIO!

Crescendo (Hush, Hush, #2)
cover originale
Nora avrebbe dovuto sapere che la sua vita non sarebbe stata perfetta. Infatti, non basta una relazione con il proprio angelo custode (che è tutto tranne che angelico) ed essere sopravvissuta a un tentato omicidio per dirsi felice. Patch infatti sembra allontanarsi da lei per avvicinarsi pericolosamente alla sua peggior nemica, Marcie, e il ricordo del padre assassinato senza che venisse mai trovato un colpevole, fa scivolare Nora sempre più nel sospetto verso l'angelo immortale il cui passato è avvolto in un cupo e impenetrabile mistero. La ricerca della verità spinge Nora verso qualcosa che avrebbe preferito ignorare. Di colpo, tutte le sue certezze si dissolvono in un crescendo di tensione, paura, confusione e rabbia. E, a mano a mano che il dubbio si insinua nella sua mente, e il suo cuore si spacca per la gelosia, Nora sembra non riuscire a vedere che il pericolo è sempre in agguato...

Considerazioni.
Ed eccomi al secondo romanzo... Vi dico subito che mi ha soddisfatto, colpito e non mi ha deluso nemmeno per un momento. 
Sebbene ritroviamo la meccanica che avevamo visto in Twilight per il secondo romanzo: l'allontanamento dei due innamorati, anche per questo secondo capitolo la  Fitzpatrick trova una sua personalissima e funzionale strada e racconta la storia di Patch e Nora in modo convincente, affascinante, mai noioso e devo dire, riesce a mantenere il personaggio di Patch sempre più affscinante (anche se un pochettino odioso in alcuni momenti) e misterioso. 

Credevo onestamente che fosse impossibile rendere i personaggi e la storia a livello del primo romanzo, ed invece la Fitzpatrick ce la fa e anche benino, chapeu davvero, mi ha proprio stupito!

 

La prima parte poi parte con i fuochi artificiali, con Patch e Nora che sono una coppia affiatata, che non riesce a stare lontano, che - sebbene gli arcangeli stiano loro col fiato sul collo - riescono a ritagliarsi dei momenti tutti per loro e si divertono come una coppia (quasi) normale. 
Pochissimi capitoli dopo li ritroviamo separati, per ragioni e motivi in parte ignoti in parte stupidi, ma comunque divisi e il tira e molla proseguirà per tutto il romanzo, ma la Fitzpatrick rimedia alla separazione in modo anche se non troppo inaspetttato, molto ben congeniato, con l'introduzione di un personaggio con molte sfumature di grigio e misterioso - Scott - amico d'infanzia di Nora che torna piuttosto cambiato e con molti legami con il passato di Nora. Non paga la Fitzpatrick imbastisce poi una fitta rete, orchestrata benissimo che volge in un crescendo di colpi di scena: mi sono trovata combattuta tra indizi a cui si aggrappa Nora per indagare sul coinvolgimento di Patch sull'omicidio del padre e gli indizi sul possibile tradimento di Patch con Marcie Mille, la str******a che gira intorno a Patch, che gli sta addosso, che indossa i suoi indumenti, che si veste poco in sua presenza e sale sulla sua macchina, lo abbraccia, gli si struscia ... insomma qualche ragionevole indizio per dubitare, ecco....


Insomma anche se separati, anche se non vediamo quasi mai Patch, lui è sempre presente, sempre li ad aiutare Nora quando ne ha più bisogno e necessità, pronto ad evocarlo e al contempo a rifiutarlo, a rinunciare a lui che invece cerca di avvicinarsi a a lei in  ogni modo modo, reale, in sogno, respinto o volurto che sia.

E poi vogliamo parlare di Vee? Fantastica, come sempre sia per battute che per iniziative audaci e pericolose in cui butta ... ma Nora! Bellissima la battuta di Vee a Nora in cui le dice più o meno così: "Quando mi stufo basta che faccia un salto nella tua vita!" una garanzia di amica, no?

Menzione speciale va poi al finale, in cui la Fitzpatrick è riuscita a farmi rimanere con il fiato sospeso, interdetta, spaventata e in agosca per il destino di Nora e Patch e se non avessi avuto il terzo romanzo penso sarei andata a picchiare la testa contro il muro, perchè non avrei proprio potuto aspettare un anno!!

Sono veramente entusiasta di questa serie, sempre di più e non riesco proprio a staccarmi a dalla sua lettura, che trovio avvincentissima e piena di ottimi spunti che lo rendono un aperfetta lettura di evasione, di avventura e con quel tocco di paranormale che rende il tutto ancora più coinvolgente e possibile!! Bello, bello e ancora bella!!

 

Consigliato? Assolutamente si !! Anche perchè se leggete il primo romanzo la serie diventerà come una droga di cui non potrete in alcun modo fare a meno ...


Il book trailer:



Becca Fitzpatrick è cresciuta leggendo le storie di misteri e di paura di scrittrici come Trixie Belden e Nancy Drew e molto spesso le leggeva armata di torcia sotto le coperte. Si è laureata ma non ha usato per nulla la sua laurea in quanto ha subito iniziato a scrivere storie. Racconta che la prima idea per scrivere questo romanzo le venne leggendo sulla Bibbia il passo della Genesi che parla di angeli caduti e così il suo “badboy” e sexy angelo caduto prese forma nella sua mente.Quando non è impegnata a scrivere, passa il tempo procurandosi nuovi scaffali per povere scarpe abbandonate, correndo o guardando telefilm polizieschi in Tv. Vive in Colorado. Questo è il suo primo romanzo.

Nessun commento: