Autocompiacimento e farfalle...

sabato 9 marzo 2013

Liebster Award Nomination 



Carissimi Lettori del Bostonian Library, eccomi ad un momento autoreferenziale che sebbene mi faccia molto piacere un pochino mi imbarazza...
Infatti ho vinto il premio Liebster Award, un premio proveniente dalla Germania e arrivato fino in Italia che viene assegnato ai/alle Blogger più meritevoli con meno di 200 followers.
Ringrazio immensamente Gaia Florio, che mi ha assegnato il premio sul suo sito che, l'altro molto, ma molto carino, che potete trovare a questo indirizzo: http://soundofbook.blogspot.it  A parte la mia ritrosia all'autocompiacimento devo dire che questo premio mi fa molto piacere, perchè mi ha permesso di conoscere più approfonditamente come persone alcune Blogger e meno come recensori di romanzo o propositrici di idee, ed è stata una bella opportunità! Ne sono e sono felice anche per il mio piccolo blogghino.


 

Ecco le Regole da seguire:
- chi riceve il premio deve "ringraziare" 
chi gliel'ha assegnato citandolo nel post
- rispondere alle undici domande poste dal blog che ti ha premiato
- scrivere undici cose su di te
- premiare undici blog che hanno meno di 200 followers
- formulare altre undici domande, a cui le altre blogger dovranno rispondere
- informare i blog del premio
    • Ecco le domande create da Gaia per il Bostonian Library:
    Quale libro avresti voluto scrivere tu e perchè?
    La rivolta di Atlante di AynRand. E' il tipico esempio di quanto l'essere umano sia capace di fare, di volere, di provare, di ergersi a fare.

    Quale personaggio libresco ti rappresenta meglio?
    Dagny Taggart. L'impeto dei suoi sentimenti contrastano visibilmente con la sua composta e impettita presenza, quasi glacile, ma il fuoco le arde dentro. In questo mi sento di assomigliarle più di quanto in realtà vorrei.

    A quale libro avresti cambiato il finale e perchè?
    "La fiera delle Vanità" di Thackeray. Perchè la protagonista è trooopo str...za...

    Di quale personaggio vorresti leggere una nuova storia?
    Rossella O'Hara. Quella donna mi piace troppo, è imprevedibile come il vento...

    Qual è il tuo film preferito?
    "Una canzone d'amore per Bobby Long". L'essenza di ciò che siamo è anche la comprensione di quello che non siamo, e degli errori che abbiamo fatto. Il film lo esprime così profondamente, così sottilmente!




    Quale film (tratto da un libro) avresti girato in un modo diverso?
    Non ne ho la più pallida idea. Seriamente.

    Qual è la tua saga/trilogia preferita?
    Ne ho tante, probabilmente però quella che più mi ha divertita è "Souless" della Carriger, ma anche quelli della Michaels e della Leigh. Ce ne sono comunque davvero tante altre, come quella della Kenyon, della Ward, della Arthur, ecc...sono davvero troppe!

    Quale libro vorresti non fosse mai stato scritto?
    Nessuno, in ognuno c'è qualche buono spunto, anche se in fondo in fondo in fondo...

    Ne avessi la possibilità, scriveresti un libro e di che genere?
    Probabilmente Noir. Mi piace moltissimo questo genere.

    Quale storia (narrata in un libro) ti piacerebbe vivere in prima persona?
    La fonte meravigliosa" di Ayn Rand. Mi sarebbe piaciuto moltissimo vivere questa storia 

    Quale persnaggio libresco vorresti come migliore amico/a?
    Lord Akeladama della serie della Carriger. Tutta la vita!


    • Ecco 11 cose a Random su di me:

    1. Mi piace il freddo, più del caldo, e mi piace ancor più il freddo quando nevica.
    2. Amo visceralmente la musica.
    3. In estate, di sera tardi, mi piace aspettare e guardare in giardino le lucciole.
    4. Amo i libri più di ogni altra cosa.
    5. Ho due gatti che adoro.
    6. Canto spassionatamente ovunque. Davvero.
    7. Non amo parlare di me.
    8. Mi piace da morire la pioggia. Quando piove, esco di casa senza ombrello.
    9.  Il Favoloso mondo di Amelie è il mio secondo film preferito.
    10. Thoreau è il autore preferito, in poesia.
    11. Penso che il vento sia il mio stato d'animo migliore, espresso concretamente. 
     
    • Ecco i Blog meritevoli di vincere a mio parere:

    Non abbiatene a male, ma io lo dedico a tutti coloro che sono impegnati con un blog, in particolare quelli con meno di 200 fallowers. E' stupendo, ma davvero molto faticoso ed impegnativo qualche volta, non crediate sia sempre dolci, rose e farfalle.
    Dedico quindi il premio a tutti i blog ed i blogger che con amore e impegno portano avanti la lettura come un manifesto aperto alla consapevolezza di se e degli altri, come si impone in generale la lettura.



    Nessun commento: