☆ I POST PIU' RECENTI DEL BOSTONIAN LIBRARY ☆
Il meglio ... scelto per voi!

Recensione: "La migliore delle ex" di Aimee Carson.

domenica 26 maggio 2013


 



 
---oOo---
La migliore 
delle Ex
di Aimee Carson
prezzo lancio: 3,00€
Kiss - 
Harmony
dal 24 maggio
in edicola o sul sito:
 

Sbagliare è umano, ma quanto è eccitante perse- verare!
Kate Anderson, sei un’ex reginetta e un’ex moglie, ma non sarai mai un’ex del sesso!
First Time For Everything
cover originali
Questo lei non lo potrebbe proprio sopportare.
Non è una tipa che si abbatte facilmente, e alla festa con i suoi vecchi compagni di scuola, si presenterà più brillante che mai, e soprattutto non da sola!
A tal proposito ha già individuato il suo cavaliere.
L’uomo più canaglia ed eccitante che lei abbia mai cono- sciuto, e non solo per sentito dire, Menphis James.
Il suo corpo ha voglia di essere stropicciato a dovere ancora una volta.
No, Kate Anderson non diventerà mai una ex del sesso!


Considerazioni.
Ah, da dove incominciare con questa recensione? Probabilmente dal fatto che questa storia inaugura l'uscita la nuova collana Harlequin, Kiss.

Questa collana dovrebbe interagire meglio con tutti i tipi di lettrici, ma in particolare con quelle che amano le storie moderne, dove i protagonisti e le protagoniste sono maggiormente spontanei e interagiscono con maggior spigliatezza e prontezza tra di loro.

 

Proprio in riferimento a queste due ultime caratteristiche si può dire che il romanzo che vi sto per recesnire ora si collichi perfettamente in questa intenzione editoriale.

Non è un romanzo molto lungo, poco meno di 200 pagine, ma è sviluppato con un certo metodo e con una certa gentilezza per i protagonisti che sono coinvolti. La Carson è riuscita a creare un ambiente piacevole, in cui ci si trova in assoluta lunga d'onda e a proprio agio, ci sono poi situazioni spigliate anche se non particolarmente originali per il genere, in cui la storia vede protagonisti due persone che si conoscono già da tempo, con un passato talvolta pensante alle spalle, talvolta semplicemente molto duro con cui interfacciarsi e andare avanti. 

 

E' facile parteggiare sia per i protagonisti che per le situazioni - che empatizziamo immediatamente grazie alla bravura della Carson - in l'autrice ci coinvolge immediatamente, ci coinvolge e avvolge nelle spire. Perfetti dialoghi, davvero tanto, sono la cosa in cui mi è piaciuto immergermi durante la lettura, inoltre la Carson sa mantenere - con una certa bravura - l'attenzione, la tensione e la curiosità del lettore sempre ad un certo livello, in modo da - in pochi capitoli - farne unscire una storia completa e senza momenti da rimpiare o troppo lungamente arricchiti.


Sono piacevoli e scorrono velocissime queste pagine che propongono una storia spumeggiante, con dialoghi serrati e leziosi che a volte strizzano l'occhio alla più comune e sempre gaudente commedia americana caratterizzata dal buonumore e l'ironia sempre a portata di mano.

Non vi voglio svelare moltissimo sulla trama perchè tutto si sviluppa molto velocemente e, anche se con garbo e una certa romanticheria - qui possimao dire quasi d'obbligo - anche troppo in certi momenti. 
Tuttavia, devo dire che il tutto mi ha divertito, mi ha fatto trascorrere qualche ora in totale piacere e relax e devo dire che ha anche fatto venir voglia di leggere gli altri romanzi (ne escono 4 ogni due mesi circa, in edicola o sul sito HARMONY) della collana in questione.



Aimee Carson L'estate del suo undicesimo compleanno Aimee uscì dalla sezione dedicata all'infanzia della biblioteca della cittadina in cui viveva ed entrò in una corsia piena di racconti della Harlequin Mills & Boon. Prese un libro, si sedette per terra e lesse il romanzo tutto d'un fiato. Fu l'inizio di una storia d'amore che dura da più di trent'anni. Nonostante abbia un lavoro part-time fantastico come medico, le piace anche starsene tranquilla in casa, in compagnia dei suoi tre figli e del marito, ad ammirare le splendide Black Hills del Sud Dakota. Ma che si trovi a casa o al lavoro, ogni mattina è dedicata a creare quelle storie che ama tanto. Il suo motto? La vita è troppo breve per non fare solo le cose che si amano.

Nessun commento: