Recensione: "The Paradox. Il mondo sospeso" di Charlie Fletcher

venerdì 20 gennaio 2017




...oOo...
The 
Paradox
Il mondo sospeso
 di Charlie Fletcher
pagine 400 circa
prezzo 18€
eBook 4.99€
Fanucci
già disponibile
voto: 
--o--









La trilogia "Oversight" è composta da:
1. The Oversight - Oversight
2. The Paradox - The  Paradox. Il mondo sospeso
3. The Remnant - ancora non pubblicato in patria, previsto per marzo 2017
--
Coloro che appartengono alla società segreta Oversight conoscono molte cose. Sanno per esempio che il ferro freddo è in grado di ricacciare le bestie della notte nell’oscurità, o che ritrovarsi tra due specchi non sempre è una buona idea... 
E sanno anche che il loro compito è proteggere l’umanità dalle forze soprannaturali, nonostante il loro numero stia drasticamente diminuendo e i nemici siano ormai alle porte. 
Quando il signor Sharp e Sara Falk, due dei membri più importanti dellOversight, si ritrovano intrappolati nel mondo sospeso al di là degli Specchi Neri, l’uno alla ricerca dell’altra e di una via per tornare a casa, scoprono qualcosa che non avevano osato nemmeno immaginare: una minaccia che, se non scongiurata, potrebbe mettere in pericolo l’intera umanità. 
Perché di fronte a quella rivelazione, ciò che credevano di sapere sul soprannaturale è destinato a essere dimenticato per sempre

Anthro-apologies: 5 Beautiful Things from the New Anthro Home Collection That I…:

Considerazioni.
Non lo dico abbastanza spesso, e me ne rendo conto in particolar modo in queste occasioni in cui penso al tempo che passa, ma vi adoro. Vi adoro perchè non solo siete lettori attenti, partecipi e interessanti, ma anche perchè sapere aspettare intere settimane per una recensione che tarda ad arrivare e perdonate sempre i miei tempi ... a volte biblici. Per cui mi sento di ripagarvi, almeno spero ecco, con recensioni che possano stimolarvi, portarvi in posti (o anche solo conoscere nuovi autori) che possano essere soddisfacenti e sagaci o per lo meno ci provino, colmando, in difetto, in entusiasmo.

Questa volta vi riporto un pochino indietro nel tempo, esattamente ad un romanzo che fu pubblicato all'incirca due anni fa dalla Fanucci e che si chiamava Oversight, il quale mi aveva riempito di puro entusiasmo e reso semplicemente entusiasta di una lettura che non sapevo onestamente a cosa mi avrebbe condotto. Alcune volte, cari lettori, occorre semplicemente fiducia del proprio istinto e vedere dove esso ti porta.

Oversight, come vi avevo accennato, mi aveva proprio soddisfatto, ed aspettare ben due anni per il suo seguito mi ha un po' provato, perchè non credevo potesse proseguire - almeno nella traduzione italiana - invece ecco che la Fanucci tira fuori l'asso dal cappello e mi stupisce con la pubblicazione (con tanto di cover originale che ho apprezzato moltissimo!) "The Paradox. Il mondo sospeso".
Che dirvi ... ha meritato l'attesa.

Se nel primo romanzo della trilogia, l'azione prendeva avvio dalla magica e malinconica Londra Vittoriana, facendoci conoscere l'esistenza di famiglie benestanti, a volte ricchissime, che coabitano con la presenza di persone che non sono della medesima estrazione sociale e che vivono una vita nel silenzio, costituendo una società segreta, la Oversight
Proprio in "Oversigh" avevamo avuto modo di conoscere queste persone, rimaste ormai in poche, che offrivano protezione in una "casa sicura" con il compito di vegliare il nostro mondo e l' "altro", impedendo ai Camminatori delle Ombre/Esercito delle Ombre/Slaugh di attraversare il confine. 
Ovviamente, come sappiamo tutti,  solo le intenzioni sono perfette e non tutti gli Slaugh riescono a rimanere al loro posto ... ed attraversano il confine. Per fortuna sono rimansti in vita cinque Guardiani (Sara Falk, il Signor Sharp, Cook, Il Fabbro e Hodge) e i loro aiutanti (golem, terrier, corvi, ecc...) ad attenderli ...
 I think an antique mirror would be really cool in this apartment. A couple of these could go around the big mirror:

Nel primo romanzo avevamo visto volgere al peggio le vite di Sarah Falk e il Signor Sharp. Cadendo in una trappola dei Camminatori delle Ombre, infatti, i due avevano visto intrappolato in uno specchio il Signor Sharp, spingedo, sul finire del romanzo, Sara ad andarlo a cercare, con il potere della rilucenza. Li avevamo dunque lasciati nel pericoloso mondo degli Specchi ...
"The Paradox" prosegue esattamente da dove si era interretto il primo romanzo, lasciandoci vedere (e leggere) come Sara potrà aiutare il povero Signor Sharp, cercando (nel tentatio di liberarlo) di non arrecare danno al mondo che invece hanno giurato di proteggere ...
Oltre alle avvenuture di Sara/Sharp seguiremo anche le vicende di altri personaggi - che ordiscono trame che non si possono sposare con i propositi dei Guardini - come il visconte di Mounfellon o il ragazzo muto Amos, che ha come compagno il fantasma di Itch Ward (i quali possono parlarsi con la mente). Queste due figure fanno si che la storia acquisisca suspance e crei un intreccio particolarmente fitto (nonchè pericoloso) per i protagonisti. Esiste poi la linea narrativa della formazione di Lucy e Charlie, della organizzazione, che in assenza della sua leader deve riorganizzarsi...
"The Paradox. Il mondo sospeso" è un romanzo scuro, oscuro, cupo, gotico, intriso di atmosfere intense, di personaggi interessanti e di grnadi idee decisamente ben realizzate. Normalmente il secondo romanzo di una trilogia è un romanzo difficile, che può subire qualche rallentamento, in quanto non c'è la curiosità del primo romanzo e non si ha l'ansia dell'ultimo (in speranza di un finale sorprendente e che ripari dalla delusione), invece questo secondo libro mi ha aperto a nuove possibilità, mi ha condotto a nuovi pericoli e non hi ha fatto riposare tranquilla fino all'ultima pagina. Fletcher complica (in senso assolutamente positivo) terribilmente le cose, mette in pericolo i nostri personaggi, a cui siamo affezionati e per cui tifiamo, non permettendoci di stare tranquilli nemmeno un secondo, se non sono Sara o Sharp, è Hodge ad essere in pericolo, o Cook o addirittura l'intera organizzazione.

Non era facile inanellare tutte queste linee narrative senza perdersi, ma Fletcher non ne rimane invischiato, perchè trova modi per fare dei personaggi degli eroi che superano la paura con il coraggio e la determinazione dei disperati. Disperazione che li rende non solo apprezzabili, ma anche piuttosto interessanti, perchè finalmente l'autore ci permette di conoscere maggiormente la loro storia e il loro passato (anche di quelli marginali), rendendoceli più empatici e vicini.


E poi ci sono i cattivi, caratterizzati da Fletcher in modo fantastico e intenso. Gli Slaugh ci riserverenno sorprese non da poco e si riveleranno decisamente degli ossi duri da sconfiggere ... La sorveglianza sembra infatti debole nei loro confronti, che sembrano essere in aumento, più forti di prima, pronti  spazzare via i Guardiani ...

La cosa che ho apprezzato maggiormente di tutto il romanzo è l'evoluzione e la caratterizzazione dei personaggi, che risulta studiata, approfondita e decisamente ben riuscita, che non fa sembrare macchiette le persone che si muovono sullo sfondo di una storia avventurosa, ben riuscita, ma sicuramente più povera, se non vi fossero stati questi personaggi così ben strutturati. L'intenzione di rendere le persone del suo romanzo il fulcro - e quindi il più tridimensionale possibile - è data anche dalla scelta di dare un'evoluzione ai comprimari, come Lucy, Charlie o Amos, i quali sono naturalmente fatti evolvere in qualcosa di inaspettato, che non credevano (forse volevano) nemmeno loro, ma il cui risultato è qualcosa di interessante, piacevole da seguire, in quanto sono attraenti nelle personalità e nelle scelte.

Vi consiglio senza dubbio di leggere questo romazo, e naturalmente quello precedente, in quanto è una bella sopresa, sia in termini di trama, che non lascia un minuti di respiro, sia in quanto stile dell'autore, che è a dir poco magnetico, sia per quanto concerne i protagonisti, che amerete incontrovertibilmente. Assicurato.




Charlie Fletcher 
E' autore di "Stoneheart" seguito da "Ironhand" e "Silvertongue" in lista per il premio dedicato ai bambini del "The Guardian". Ha scritto anche il libro autoconclusivo per giovani adulti "Far Rockaway". Il suo primo romanzo per adulti "The Oversight", uno di una serie ancora in lavorazione, è stato pubblicato nel maggio del 2014 sia in Gran Bretagna che negli USA. Ha iniziato poi a scrivere una nuova trilogia ambientata nel mondo londinese di Stoneheart, pubblicata nel 2014, in cui primo volume s' intitolata "Dragon Shield". Charlie Fletcher è inoltre seneggiatore per film e televisione.
Vive ad Edimburgo con la moglie, due bambini e un terrier di nome Archie.

Nessun commento: