Primizie d'autunno (di già!) e polvere di libri ...

martedì 18 luglio 2017


Potevo questa notizia lasciarla non detta? Proprio per nulla  ... quindi ecco la notizia che ha incominciato a circolare la scorsa settimana - e che non ho resistito darvi - è proprio di seguito in questo post, pronta ad essere letta da voi carissimi lettori - anche se è un po' presto... me ne rendo conto (il libro uscirà infatti solamente nel mese di ottobre)!!! - e riguarda il ritorno di un autore che in passato ho apprezzato moltissimo e che non vedo l'ora di (ri)leggere.
Ho infatti conosciuto Pullman diverso tempo fa, in occasione dell'acquisto della sua trilogia più famosa ed apprezzata, ovvero quella de "Queste oscure materie" e da tempo attendevo con speranza di leggere altri romanzi di questo autore.

Pullman non è un autore per ragazzi che si accontenta di portare il lettore in un altro mondo, riempire i vuoti di immaginazione e parole sorprendenti nonché voli pindarici. Pullman è un autore che mi piace definire "a strati", ovvero che va scoperto strato dopo strato, pagina dopo pagina e frase dopo frase, non solo per i mondi che crea, ma anche per le tematiche che porta in rilievo. Dall'amicizia, all'amore, alla religione, Pullman non si nega nulla e pone mai nessun tabù che possa essere affrontato con scienza, cuore ed intelligenza. Non vedo dunque proprio l'ora di leggere questa nuova opera che sebbene torni nel mondo della trilogia de "Queste oscure materie" anche se in  modo diverso. 

Ultima cosa, poi vi lascio al post. Questa è una chicca. L'autore, in questo periodo, proprio in occasione dell'uscita di questo nuovo romanzo, ha rilasciato delle dichiarazioni per chiarire meglio alcune domande che sorte intorno al romanzo e ve le lascio poco sotto.

E adesso... buona lettura!!!



Vent'anni dopo la pubblicazione della serie bestseller 
Queste oscure materie 
(La bussola d’oro, La lama sottile e Il cannocchiale d’ambra), 
i lettori potranno finalmente ritornare nell'affascinante mondo di 
Lyra Belacqua.


...oOo...
Il libro
della Polvere.
La belle sauvage
di Philip Pullman
pagine 400 circa
prezzo 18€
Salani Editore
disponibile dal 10 ottobre
..o..


La serie "The Book of Dust" è composta al momento da:

1. Belle Sauvage - Il libro della Polvere. La Belle Sauvage.
2. Ancora senza titolo.

L'Undicenne Malcolm Polstead e la sua dama, Asta, vivono con i suoi genitori presso il Trout Inn vicino a Oxford. 
Attraverso il fiume Tamigi (che Malcolm naviga spesso usando la sua amata canoa, una barca con il nome di La Belle Sauvage) c'è il Priorato di Godstow dove vivono le monache. 
Malcolm viene a conoscenza che hanno un ospite con loro; una bambina con il nome di Lyra Belacqua. . .

...o. L'autore presenta il romanzo .o...

“L’idea della Polvere è sempre stata presente in Queste oscure materie. Pian piano lungo la storia la Polvere ha assunto una forma sempre più definita, ma con questo romanzo ho scelto di tornare in quel mondo per raccontarla a fondo”, spiega Philip Pullman e aggiunge: “Dalle lettere e dai tweet che ho ricevuto, so che i lettori hanno aspettato a lungo qualche informazione sul mio ultimo romanzo, Il Libro della Polvere. È quindi con grande piacere e una forte emozione che posso finalmente soddisfare la loro curiosità (e anche la mia) su questo libro. La prima informazione che posso dare è che Lyra si trova al centro della storia. Il libro infatti si apre e si chiude con vicende che la riguardano. Ho sempre desiderato raccontare la sua vita al Jordan College e, pensandoci e ripensandoci, ho scoperto che lì si nascondeva una storia intera, che iniziava quando Lyra era ancora bambina e si chiuderà con lei ormai adulta. Questo romanzo e il successivo copriranno due parti della vita di Lyra: partendo dall’inizio e tornando a lei vent’anni dopo l’ultimo libro”

Si tratta quindi di un prequel? O di un sequel? Questa la risposta di Pullman:

“Nessuno dei due, in realtà. Il Libro della Polvere è… un equel, una storia parallela. Non racconta di quello che succede prima o dopo Queste oscure materie, ma accanto. È una storia diversa, ambientata nel mondo che i lettori della saga già conoscono. Accanto a personaggi già noti ci saranno volti nuovi, compreso quello di un ragazzo (che i lettori più attenti ricorderanno dai romanzi precedenti) che si troverà catapultato in un mondo nuovo insieme a Lyra”.

cover originale del romanzo


Philip Pullman
Nato in Gran Bretagna, Pullman è vissuto in Zimbabwe e Australia, prima che la famiglia si stabilisse nel North Wales. Ora vive a Oxford.  È autore di romanzi, racconti e adattamenti teatrali.  Con La bussola d'oro (The Golden Compass), primo episodio della trilogia «Quelle oscure materie» (gli altri episodi sono La lama sottile e Il cannocchiale d'ambra, tutti editi in Italia da Salani), ha ottenuto numerosi riconoscimenti internazionali, tra i quali la Carnegie Medal e il Guardian Children's Fiction Prize. The Golden Compass è anche un film realizzato nel 2007 da Chris Weitz con Nicole Kidman e Daniel Craig. Del 2009 il film The Butterfly Tatoo di Phil Hawkins, da un altro suo romanzo omonimo degli anni Ottanta. Ponte alle Grazie ha pubblicato nel 2010 la sua originale rilettura della storia di Gesù Il buon Gesù e il cattivo Cristo.

2 commenti:

Sophie ha detto...

Una trama alquanto "misteriosa", direi... ma è un titolo che mi interessa molto, avendo amato la trilogia originale (soprattutto il primo libro). Spero ci sia anche Lyra... la "nostra" Lyra, cioè! :D

Endimione Birches ha detto...

@Sophie
Sembra che la trama sia stata tenuta misteriosa e vaga proprio per tenerci sulle spine!!! Mannaggia ...
Concordo assolutamente con te per quanto riguarda la trilogia! L'ho molto amata e spero proprio tanto che Lyra faccia capolino in qualche modo !!!
;) ;)
xoxo
Endi