I POST PIU' RECENTI DEL BOSTONIAN LIBRARY
Il meglio ... scelto per voi!

Presentazione divertente!!!

giovedì 19 ottobre 2017

C'e un romanzo che arriva dritto dritto dalla Germania il quale si è mi si è presentato, sia dalla trama, essere molto spiritoso, divertente e con tanta voglia di portare buon umore ed anche un pizzico di romanticismo! Sinte pronti a leggere questa storia?


Io ve la propongo ... sia mai che possa piacervi quanto è piaciuta a me ... 😉


...oOo...
Un carlino,
tre uomini
 e infiniti disastri.
di Tina Voß
pagine 285
prezzo 2,99€
Dryas Verlag
disponibile dal 20 ottobre
..o..

Kay, giovane impiegata, ingenua e pasticciona, trascorre la vita insieme al suo compagno Johannes, ragazzo super inquadrato, fanatico maratoneta e vegano estremo. La sua amica Klara deve trascorrere un anno all’estero per lavoro ed è alla ricerca di una persona fidata che si occupi della sua magnifica casa, ma soprattutto del suo tanto amato, quanto capriccioso, carlino Bernd. 
Kay, non più felice della sua vita e tantomeno del suo soffocante e noioso rapporto, decide di piantare tutto e tutti per andare a vivere da Klara e occuparsi di Bernd. 
All’inizio tutto sembra andare splendidamente: può lavorare da casa a un nuovo progetto e il carlino si dimostra affettuoso e simpatico. Ma poi ogni cosa va a rotoli, soprattutto l’educazione e la gestione di Bernd. Ci penserà Ludger, un focoso e colto veterinario, a ridare il sorriso a Kay, peccato che il carlino non lo possa nemmeno vedere… 
Un romanzo divertente, pieno di situazioni vivaci ed esilaranti (per noi) e disastrose e imbarazzanti (per la povera Kay!) ma che racconta anche una bella storia d’amore e di riscatto. 


Tina Voß 
Nasce nel 1969 a Seesen / Harz nella Bassa Sassonia, in Germania.  Dopo aver vissuto per un po’ a Berlino e un po’ a Goslar, negli anni ’90 si trasferisce definitivamente ad Hannover dove vive tuttora. Con alle spalle una formazione in economia aziendale e molta esperienza nel campo, oggi gestisce con passione e successo una propria agenzia per la mediazione lavorativa. 


Nessun commento: