Recensioni a fiocchi... (s)consigli per un Natale da favola! Parte uno.

domenica 9 dicembre 2012








 ---oOo---
Eterna
di Victoria Álvarez
 pagine 512
prezzo 16,90€
Fanucci
già disponibile
--o--






Londra, 1888. Annabel Lovelace è cresciuta nel cimitero di Highgate, e non conosce nulla al di fuori delle sue alte mura. Abbandonata a soli quattro anni dalla madre, ha come unico affetto la cara zia Heather. Senza di lei non potrebbe affrontare il terribile zio Tom, custode del cimitero.
Las Eternas
cover originale
A sei anni, dopo aver sofferto di cuore sin dal primo anno di vita, il medico di famiglia le prescrive una medicina che dovrà accompagnarla per sempre...
Sei gocce di digitale purpurea per mantenerla in vita, sei gocce rosse come il sangue che la strapperanno alla morte. Insieme alle preziose gocce, arriverà per Annabel una sorpresa sconvolgente, che marcherà la sua esistenza fino alla fine dei suoi giorni.
È in grado di comunicare con l’aldilà, di dare voce a coloro che l’hanno persa per sempre. Dieci anni dopo, Annabel è divenuta la medium più affermata del Paese, attirando l’interesse e le invidie dell’aristocrazia londinese.
Se da un lato i suoi poteri verranno utilizzati da Scotland Yard per risolvere i casi più intricati, dall’altro la porteranno ad avvicinarsi a una presenza oscura e intrigante, alla quale non potrà fare a meno di legarsi...

Considerazioni.
Ho letto questo romanzo con molta voracità e mi ha lasciato veramente un bellissimo "retrogusto" ecco perchè dunque ve lo straconsiglio nel caso doveste fare un regalo di Natale e foste indecisi. Onestamente pensavo a questo romanzo in un certo modo, non migliore o peggiore, semplicemente  differente...in senso molto positivo, inaspettatamente positivo.

Il libro ha tinte fosche e cupe, quelle gotiche, in cui il mistero e il sovrannaturale sono l'elemento interessante e peculiare della storia. La protagonista, Annabel,  è infatti una giovane medium che collabora con la polizia per individuare i colpevoli dei delitti che infestano Londra nell'800. Una sorta di Ghost Whisperer ante litteram se vogliamo (e io amo spropositatamente questo telefilm!)
Ora, a parte la storia in se stessa, devo dire di aver molto apprezzato la protagonista, come tratteggiata dalla Alvarez ed anche le atmosfere sono molto piacevoli, a chi ama il genere gotico non potranno non piacere. Per quanto attiene invece la storia devo dire che sebbene mi sia piaciuta e mi sia trovata più che piacevolemnte stupita dalla bravura e dalla creatività narratriva dell'Alvarez, che mi ha coninvolto in una storia piacevole, stilisicamente ben narrata e fatta evolvolvere in modo accattivante e stimolante. Inoltre sono stata anche accontentata sul versante romantico, dove ho trovato la storia d'amore, che mi piace sempre leggere, e che la Alvarez ha scelto di narrare con toni sobri e gentili, molto più romantici e meno forti rispetto a quelli che siamo soliti leggere ultimamente. Piccolo difetto? A volte ho avuto la sensazione che la Alvarez non sapesse come riempire certi spazi, certi momenti, e quindi abbia indugiato un pochettino con alcune ridondanze narrative, per un romanzo autoconclusivo, ma è talmente carina e godibile la storia che è peccato che le perdoniamo più che volentieri! Insomma, romanzo più che promosso!!

Victoria Álvarez è cresciuta circondata dai libri. Sin da piccola ha avuto una spiccata propensione per la scrittura. Ha vinto una lunga serie di concorsi letterari che l’hanno portata alla pubblicazione del suo primo romanzo. La meticolosa ricostruzione storica, l’ambientazione curata nel dettaglio, un cast di personaggi indimenticabile, il tutto accompagnato da una penna dall’indubbio valore letterario, l’hanno imposta come una delle voci più interessanti del panorama attuale. Eterna è un vero fenomeno internazionale, in corso di pubblicazione in diversi paesi stranieri. Negli ultimi anni l’autrice ha vissuto tra Parigi, Roma e Salamanca, dove sta attualmente portando a termine un dottorato in letteratura.

--o--


 



 ---oOo---
Racconti di fate
e tradizioni irlandesi 
di Thomas Crofton Crocker
 pagine 253
prezzo 8€
Neri Pozza
già disponibile
--o-- 






Fairy Legends and Traditions of the South of Ireland (1838)
cover originale
Al tempo in cui Croker ascoltò dalla viva voce dei contadini questi racconti,l'Irlanda era ancora un paese in cui la tradizione druidica dello seanchaí,del raccontatore di storie, era ben viva, e la credenza nell'esistenza delBuon Popolo, e in generale negli esseri soprannaturali che dimoravano in ognicorso d'acqua, in ogni vallata, in ogni cairn, in ogni "circolo fatato", eradiffusa in ogni contea del Paese.
Alimentate dall'incomparabile ironia ehumour irlandese queste storie ci riconducono nell'universo fatto di sogni enebbie delle saghe celtiche, dove vivono gli eroi, gli dei, gli esseriimmortali delle potenze superiori. 
 Considerazioni.
Secondo me un genere, più che un romanzo, che non dovrebbe mai mancare sotto le feste, in particolar Natalizie, è sicuramente questo. Questo romanzo è un romanzo che si lascia leggere in ogni tempo e in ogni luogo: in estate sotto gli alberi, sperando che gli elfi saltino fuori dai cespugli, in primavera ed in autunno sotto le coperte o dietro le finestre, ma soprattutto in inverno quando siamo di fronte ad un caminetto, con una tazza di cappuccino in mano e ascoltando musica irlandese.
Ho amato molto questo romanzo e mi è caro per due ragioni. La prima è che per la prima volta vediamo la prima raccolta di leggende mai pubblicata precedentemente, sulle Isole Britanniche, un'opera che risale al 1825 e che mi ha allietato piacevolmente e come un sogno che mi ha riportato all'infanzia, a quando adoravo spassionatamente quel modo fatato ed incantato più di ogni altra cosa al mondo! La seconda è che scritto rivinamente e intervallato con commenti dell'autore che spiegano ed arrichiscono piacevolmente la narrazione.
Quindi si, ve lo consiglio spassionatamente nel caso voleste leggere storie senza tempo e scritte con bravura, talento e amore per il paese dal quale provengono.
Romanzo che se potessi manderei volentieri a tutti voi che mi seguite!!

Thomas Crofton Croker (Cork, 1798 - Londra, 1854) è considerato il pioniere della ricerca folklorica nelle Isole Britanniche. Amico dei fratelli Grimm, che tradussero le sue opere in tedesco, e di Walter Scott, Charles Dickens e Thomas Moore, pubblicò numerose opere quali Legends of the Lakes, Popular Songs of Ireland, Researches in the South of Ireland, The Keen of the South of Ireland.
--o--

Nanotecnologie, tra laboratori segreti,
Microscopici robot
e creature che sembrano in grado scatenare letali conseguenze


Micro 





 ---oOo---
Micro
di Micheal Crichton
 pagine 436
prezzo 18,80€
Garzanti
già disponibile
--o-- 






Honolulu, Hawaii. In un buio stabile di periferia, ufficio di un piccolo avvocato del luogo, regna il silenzio. Tutto sembra in ordine. Se non fosse per tre cadaveri stesi sul pavimento. Sul loro corpo non ci sono segni di lotta, solo dei tagli piccolissimi ma profondi e letali. L'unico indizio trovato sul luogo del delitto è un minuscolo robot, quasi invisibile all'occhio umano, dotato di lame affilatissime.
Micro
cover originale
La polizia brancola nel buio. Quello che tutti ignorano è che la Nanigen Micro-Technologies, una società che si occupa di microtecnologie mediche, nella foresta hawaiana nasconde una base segreta, dove mette alla prova apparecchiature finora ignote alla comunità scientifica. Qui è in corso un'operazione rivoluzionaria dai finanziamenti occulti, tesa a studiare le infinite forme di vita di cui brulica il sottobosco per sfruttarne le risorse a scopo medicinale. I dirigenti della Nanigen sono pronti a uccidere chiunque metta i bastoni tra le ruote a questo investimento miliardario.
Ma per i loro laboratori hanno bisogno di reclutare nuovi, ignari scienziati: un gruppo di dottorandi dell'università di Harvard capitanati da Peter Jansen, esperto di veleni, e Karen King, aracnologa. I sette giovani, una volta approdati alle Hawaii, si trovano catapultati di persona in un pericolosissimo esperimento scientifico, e costretti a fronteggiare una natura sorprendentemente ostile e sconosciuta.
Considerazioni.
Ho sempre avuto una certa predilezione per Micheal Crichton per cui anche questo libro è stato un must quando è uscito. Devo dire che inizialmente ho avuto dei tentennamenti in quanto è un romanzo che il grande autore non era riuscito a completare prima della sua morte. Il completamente del libro è infatti avvenuto ad opera di Richard Preston, che lo ha completato probabilmente nel miglior modo possibile, ma si è comunque sentita la mancanza del "maestro", questo perchè nel finale qualche contraccolpo il romanzo lo subisce, sembrando non all'altezza della prima metà. E' un romanzo che mi è piaciuto, l'idea è buona, ben argomentata ed interessante da seguire, ma è un romanzo che mi sento di consigliare solo ai più fervidi appassionati di Micheal Crichton, che hanno tutti i suoi lavori e che per completezza devono avere anche quest'ultimo, ma non è uno dei suoi migliori lavori. Bello, intrigante, cervellotica al punto giusto, tecnologico quanto basta ma i miei libri preferiti di Micheal sono più datati.
Richard Preston riguardo al completamento di Micro ha dichiarato: "Quando ho letto il romanzo incompleto ho praticamente sentito la sua eccitazione riempire le pagine. Michael stava dando il meglio di sé, con un grande senso di avventura, in un mondo fantastico che sembra quasi al di là di qualsiasi immaginazione. Per me è stata una sfida irresistibile finire il romanzo ed ero guidato dal desiderio di onorare il lavoro e l'immaginazione di uno degli autori più visionari e creativi del nostro tempo".

Micheal Crichton  è stato uno scrittore, sceneggiatore, regista e produttore cinematografico statunitense. Tra i suoi più celebri romanzi spicca il best-seller Jurassic Park, dal quale è stato tratto l'omonimo film. Complessivamente i suoi romanzi hanno venduto 150 milioni di copie. È stato anche l'ideatore della serie televisiva medica E.R. - Medici in prima linea.

Nessun commento: