I POST PIU' RECENTI DEL BOSTONIAN LIBRARY
Il meglio ... scelto per voi!

Recensione ❧ Nell'ora del bisogno di Melinda Leigh

lunedì 29 gennaio 2018


...oOo...
Nell'ora
del Bisogno
di Melinda Leigh
pagine 350 circa
prezz 9.99€
eBook 4.99€
AmazonCrossing
già disponibile
voto:
★★★★☆
..o.. 


La serie "Scarlet Falls" è composta da:

1. Hour of need - Nell'ora del bisogno
2. Minutes to kill - ancora inedito
3. Seconds to live - ancora inedito

L’omicidio dell’avvocato Lee Barrett e della moglie Kate insanguina l’incantata cittadina di Scarlet Falls. 
Il maggiore Grant, fratello di Lee, è costretto a rientrare subito dall’Afghanistan per prendersi cura dei nipotini rimasti orfani. Solo grazie all’aiuto di Ellie Ross, l’affascinante vicina di casa e amica dei Barrett, Grant riesce a mantenere il controllo su una situazione difficile da gestire per un uomo di guerra, costretto ad accudire due bambini.  
cover originale
Quando la cittadina viene sconvolta da nuovi episodi di violenza, l’istinto militare gli suggerisce che dietro all’omicidio del fratello si nasconda del marcio. Nessuno è più al sicuro. L’assassino è a piede libero e la lentezza della polizia costringe Grant ed Ellie a indagare da soli, insieme. 
E quanto più i due si avvicinano, tanto più si confrontano con le proprie emozioni e i propri sentimenti. Nel gelo del dramma, avvampa il fuoco della passione e il desiderio diventa irresistibile... 
Tra l’attrazione reciproca, il dovere del maggiore di tornare in guerra e la disillusione della donna nei confronti dell’amore, riusciranno Grant ed Ellie a fermare l’assassino prima che la neve di Scarlet Falls sia macchiata da altro sangue?



Considerazioni.
La storia che vi consiglio oggi mi ha coinvolto in un'avventura thriller che mi colpito parecchio. Andando con ordine, e venendo quindi alla trama della storia, dovete sapere che Lee e Kate Barrett sono una coppia come tante - lui avvocato in carriera in cerca di una promozione e lei insegna pattinaggio e si occupa dei figli aspettando a casa il ritorno del marito - con una vita ordinaria e due figli piccoli che stanno crescendo con le normali difficoltà di tutti i genitori di questo mondo.

Una sera decidono di concedersi una cena fuori per coltivare il loto rapporto, proprio in occasione del loro anniversario. Nemmeno a dirvelo la serata finirà presto in tragedia: i Lee e Kate verranno uccisi durante una rapina.

La morte della giovane coppia porta Grant, fratello di Lee, a far ritorno dall'Afghanistan per prendersi cura dei nipoti. Grant non li conosce bene, però, perché li ha visti e conosciuti poco, come dunque riuscire a crescere due bambini senza avere la più pallida idea di dove cominciare? Per fortuna di Grant questi troverà in Ellie, la vicina dei Barrett, una valida mano con cui dividere il peso dell'educazione di piccoli Barrett - Ellie infatti conoscere bene i bambini, avendo una figlia che aveva fatto loro da baby sitter - ma anche un'ottima spalla nell'indagare su cosa sia realmente accaduto ai Barrett, visto che ad un certo punto l'incidente per rapina viene soppiantato dall'ipotesi di omicidio. Guarda caso, infatti, Ellie lavora nell'ufficio dove praticava anche Lee, e proprio questo la fa sospettare che la morte del suo ex vicino di casa possa essere legato all'ultimo caso su cui stava lavorando e su cui puntava per ottenere la promozione.

Parallelamente all'indagine gialla corre anche la storia un pochino romantica. Ellie e Grant, infatti, dapprima conoscenti, diventano poi amici fino a non potersi definire tali perché spinti da un sentimento che va oltre il semplice affetto di amicizia, ma Grant presto dovrà ripartire ...

"Nell'ora del bisogno" è stato un romanzo davvero molto piacevole, carino, che ha saputo ben calibrare tutti i suoi elementi:  tanta suspense, un pizzico di romance (che dalla copertina del romanzo mai avrei potuto intuire) e tanta avventura.
Ho trovato particolarmente capace la Leigh, la quale è stata così brava nel muoversi nei meandri della trama gialla, da indurmi a pensare di trovarmi di fronte ad un romanzo facilmente prevedibile, quasi banale nella sua semplicità, per poi sorprendermi inserendo tematiche e situazioni apparentemente estranee e slegate dalle vicende principali per poi creare una rete di connessioni che lasciano piacevolmente sorpresi. E' una storia davvero completa sia in termini di stile che di contenuto, la quale riesce - nel tutt'altro che scontato scopo - di coinvolgere il lettore nelle sue spire e di intrattenerlo con sincerità e intrigo senza dimenticare temi importanti come il bullismo, l'amore, l'amicizia, la giustizia entro i confini della legge.

Un doppio "brava" all'autrice anche per aver creato due personaggi come Grant e Ellie che sono stati ben caratterizzati, le cui personalità sono precise, marcate e delineate nei loro contorni ma anche nel loro intimo. Non da meno certo anche i comprimari, come ad esempio la famiglia Bennett - con la sorella di Lee e Grant, Hannah (avvocato) e l'altro fratello Mac (biologo) - e la figlia e la nonna di Ellie, che sono dei personaggi da tenere d'occhio soprattutto nei dialoghi, che ho proprio apprezzato per la genuinità e la freschezza che portavano stemperando per un attimo l'atmosfera di mistero che avvolge la storia.

Vi consiglio questo romanzo perché ho trovato "Nell'ora del bisogno" un bel romanzo,  che si muove con bravura e fluidità del mistero di una comune città della provincia americana, rivelandosi (a sorpresa) come un libro completo, decisamente molto scorrevole e intrigante in ogni sua parte sino alla bella e culminante conclusione. Sono contentissima di aver letto questo romanzo per il semplice fatto che si è dimostrato davvero molto piacevole e coinvolgente, raramente posso dire questo di un romanzo romance suspance.




Melinda Leigh
ha iniziato a scrivere per mantenere una certa lucidità mentale mentre cresceva i propri figli. È diventata brava, ha affinato le tecniche della narrazione e capito cosa piaceva ai lettori. Ha abbandonato così la sua carriera in banca e ha fatto di questo hobby un lavoro. Oggi è una scrittrice di grande successo negli Stati Uniti, e ha ottenuto svariati riconoscimenti letterari già dal suo romanzo di esordio, She Can Run. Un’altra grande passione di Melinda sono le arti marziali: è cintura nera secondo dan di kenpo, pratica l’escrima e il ju jitsu brasiliano, e insegna autodifesa alle donne. Vive in una casa disordinata in periferia, con il marito, due figli, una coppia di cani presi al canile e due gatti trovatelli, che ovviamente le tengono testa. Con una vita così piacevole, dove nasca la sua immaginazione tetra e inquietante resta un vero mistero...

Nessun commento: